Galleries

Alby Starkiller
Alessandro Gennari
Alessandro Tulli
Alvise Scatto
Angelo Battistelli
Antonio Caramia
Antonino Mazzù
Bruno Lucchini
Cristiano Montagnani
Dino Dall'Asta
Enrico Bianchi
Enrico Calanchini
Enrico Macchi
Ezio Bottasini
Fabio Bonatti
Federico Toselli
Francesco Sasso
Francesco Sbarile
Franco Corti
Gerardo Quarello
Giampaolo Bianchi
Giorgio Brigà
Giorgio Sassi
Giovanni Olivero
Gianluca Giora
Giuseppe Giovenco
Giuseppe Mazza
Giuseppe Pino Penna
Junio de Angelis
Lauro Bonfà
Lorenzo Evangelista
Luca Navoni
Luigi Cuccaro
Luigi Gandini
Marco Bracchitta
Marco Giuli
Marco Manzo
Marco Vergani
Marco Rondinelli
Mario Bentivoglio
Mario Galimberti
Mario Capuano
Massimo Cerrato
Massimo M. De Luca
Matteo Nespoli
Mauritius Pictor
Mauro Zanchi
Maurizio Ugo
Mauro Rota
Michelangelo Galli
Michele Morelli
Michele Pelizzola
Natale Lapedota
Paolo Solvi
Pier Giuseppe Sopegno
Riccardo Casati
Robeto Colaianni
Roberto Gallo
Pietro Ballarini
Sierra Charlie
Stefano Deliperi
Stefano Lana
Valter Vaudagna
Vito De Palo

Adriano Costa
Alessandro Carlino
Andrea Negri
Andrea Muzzu
Andrea Tallillo
Antonio De Carlo
Bruno Carruolo
Carlo Canducci
Cakic Dragan
Claudio Bocchini
Cristian Sartori
Daniele Pace
Davide DI Benedetto
Enrico Chiavacci
Fabio Lega
Fabrizio Cheli
Franco Fransesini
Federico Zanetti
Fernando Volpe
German Elizalde
Giampiero Scartezzini
Gianni Negri
Ginetto Savi
Giorgio Casale
Giovanni Bernardini
Giuseppe Brocchini
Giuseppe Di Marco
Giuseppe Virgitto
Italo Feregotto
Ivano Franco
Lino Filippini
Luca Piccini
Luigi Sani
Marco Berettoni
Mario Galimberti
Massimo Icardi
Massimo Marchi
Massimo Montini
Massimo Stinco
Marco Smeriglio
Mauro Bellato
Mauro Panin
Mauro Toresi
Orazio Pappalardo
Pier Paolo Marcis
Renzo Cabras
Riccardo Barillari
Ugo Giberti

  Distrazioni Modellistiche

Unimog U 1300
Mercedes Unimog U 1300
Luca Navoni


I precedenti...

24 Hours Race Car
Ecto 1 - Ghostbusters

  Un figurino passo passo ...

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

  Editoriale

Perche' KitShow?

  Quick Articles...

Alessandro Magno
"Da là arrivate prima!!!"

Ultimi articoli pubblicati...

O.F.M. Romeo Ro 1 - Enrico Calanchini

Sono partito dal kit in resina ormai datato in scala 1:72 a marchio Italian Kits che si compone di pochi pezzi e una lastrina fotoincisa, che nel montaggio rivelano un gap discreto negli allineamenti e sottosquadri al quale occorre porre rimedio se non si vuole avere un risultato sbilenco dell'insieme.

Autoblindo "VESPA" - Dino Dall'Asta

Il modellino è della ditta modenese WIP3D, il cui kit é costituito da parti in resina già pronte per essere assemblate in quanto prive dei relativi supporti di stampa, da un foglio in formato A4 riportante un semplice schema di montaggio e da un piccolo foglietto decals.

T-34/76 - Marco Manzo

Il kit è della Tamiya con le stampate risalenti agli anni ‘70 e che si può trovare ad un prezzo molto allettante on line; la scatola permette di realizzare un modello accettabile, anche se inizia a sentire il peso dei quasi 50 anni di età!

UH-60 Black Hawk - Giovanni Olivero

Questo soggetto mi è sempre piaciuto, dopo aver visto il film Black Hawk Down mi ero ripromesso di poterlo realizzare, il kit è quello della Italeri in scala 1/48, guardando le stampate ero rimasto impressionato da quando fossero belle. Il soggetto scelto da me è il UH-60 Black Hawk Afghanistan 2011, completo di basetta.

Lockheed T-33 - Angelo Battistelli

Introdotto nel mercato modellistico nel lontano 1958, il kit Testors presenta tutti i difetti che caratterizzavano i modelli di quel periodo quali le pannellature di tutte le superfici in rilievo, un abitacolo scarno e degli orrendi seggiolini eiettabili, con dei vani carrelli assenti e con la riproduzione approssimativa del motore.

IMAM Ro.43 - Ezio Bottasini

Il kit in short run della Special Hobby, non è sicuramente un kit per principianti, la stessa architettura dell’aereo poi, complica ulteriormente le cose.
Non ho fatto grandi lavori di dettaglio; la scatola forniva una lastrina di fotoincisioni per dettagliare l’abitacolo, a cui ho aggiunto solo qualche cablaggio sul pavimento e al pannello degli strumenti.

F-14A TOMCAT - Roberto Colaianni

Sono partito dal vecchio, ma sempre valido kit Hasegawa, in scala 1/72 impreziosito da un abitacolo dell’Aires, ottime decals della Fightertown un pod ACMI autocostruito.
Ho realizzato in un’accattivante mimetica stile Sukhoi, adottata nel 1996 su una manciata di velivoli, distaccati dal VF-201 al NSAWC, basati a Fallon, Nevada.

Coldstream Guards - Giuseppe Giovenco

Per comprendere l’opera di restyling impiegata, partirò dalla divisa del sergente, affinché possiate notare le differenze. Il figurino Dragon ha, nel suo miglioramento del corpo, e nelle divise da esso indossato, svariate lacune, inferiori, senz’altro, a quelle del vecchio Gi Joe del 1964, prodotto dalla Hasbro.

MiG-31 "Foxhound" - Marco Vergani

Il kit viene venduto in una scatola bella e robusta.
All'apertura della confezione, si nota immediatamente che si tratta di un prodotto di qualità. La scatola è piena fino in cima con una combinazione di più canali di colata individualmente insaccati e diverse sotto-scatole.

Citroén C4 (WRC 2010) - Alby Starkiller

Questo è uno dei vari Kit dimenticati nei meandri del mio solaio, ritrovato per caso dopo aver sistemato un bel po’ di cose lasciate lì e là a causa del poco tempo a disposizione.
Il Kit è costituito da un materiale plastico molto fragile (quindi attenzione a pulire i vari pezzi), le decals sono tantissime ma di qualità bassa.

Barchino saltatore Grillo - Dino Dall'Asta

Anche questo è un modello che mi ha incuriosito per la sua originalità e quindi non ho esitato a procuramelo dal produttore polacco Choroszy Modelbud.
Il kit, interamente in resina, è costituito da parti che ahimè hanno avuto bisogno di molta attenzione e non poche difficoltà ad assemblare.

Savoia Marchetti SM 79 - V. Vaudagna

Idea un po’ pazza di rappresentare il Savoia Marchetti SM 79 con la sua prima mimetica a bande nel suo sistema costruttivo tipo tubi, legno e tela.
Il tempo di realizzazione è stato di circa tre mesi quasi a tempo pieno.

Alenia C-27J Spartan - Ezio Bottasini

Il kit Italeri è un kit onesto, piuttosto preciso che si lascia montare in modo piuttosto piacevole, con un uso limitato di stucco, anche se non privo di pecche, quali retrazione della plastica in alcuni punti e necessità di spessori per recuperare il livello all’attaccatura delle ali.

Insidiae e proditio - Cristiano Montagnani

La scenetta vorrebbe rappresentare l'imboscata che tesero i guerrieri Cherusci alle 3 Legioni comandate da Varo nella foresta di Teotoburgo.nel 9 A.C.; I kit che la compongono sono della Nocturna in scala 1/24.
La tecnica pittorica è sempre la stessa dei miei precedenti figurini: acrilico e olio.

41º Squadron RAF - Roberto Colaianni

Il 41mo fu formato nel 1916 e prese parte alle più importanti campagne, sul suolo europeo, durante le due guerre mondiali. Nel dopoguerra fu sciolto e riformato diverse volte, prese parte alle operazioni In Iraq nel 1991 e 2003, fino a quando nel 2006 cambiò ruolo, per diventare un unità per la valutazione operativa di Jet e armamenti.

Suchoj SU-7 BKL - Enrico Bianchi

Un kit davvero basico che lascia infinite possibilità a chi vuole cimentarsi nel miglioramento del dettaglio. Sono ricorso a tutti gli aftermarket che sono riuscito a reperire: sedile fotoincisioni e bombe Eduard, pitot Master e motore AM quest’ultimo un pezzo davvero notevole... quasi un peccato sacrificarlo su un kit così mediocre.

DAF 95 - Luca Navoni

Le modifiche fatte al modello, sono cose molto semplici, più che altro per riadattare tutte le varie parti insieme.
Ho separato il telone dal pianale perché nel kit si presenta in un unico blocco, poi ho accorciato leggermente il pianale per fare spazio alla gru.

YAK 38 Forger A - Vito De Palo

Dopo un lungo stop, sono tornato a modellare e spero vi faccia piacere condividere con me la gioia e la soddisfazione di aver finito un progetto iniziato più di due anni fa...
il modello è stato ambientato in un area all’aperto del museo dell’aviazione di Monino (Mosca) in una sorta di officina campestre.

Bell UH-1D "SAR" - Massimo De Luca

Il kit in scala 1/72 è dell'ormai scomparsa ditta d'oltralpe Dujin in resina, è noto che questa ditta ebbe il merito di trattare numerosi e rari soggetti italici ma, per essere indulgenti, di fattura di certo non competitiva con gli standard attuali, ho cercato perciò di ottimizzare il risultato come meglio ho potuto.

Breda BA 39 - Enrico Calanchini

Il kit in scala 1:72 è dell'ormai scomparsa ditta d'oltralpe Dujin in resina, è noto che questa ditta ebbe il merito di trattare numerosi e rari soggetti italici ma, per essere indulgenti, di fattura di certo non competitiva con gli standard attuali, ho cercato perciò di ottimizzare il risultato come meglio ho potuto.

AB 205 Carabinieri - Giovanni Olivero

Aprendo la scatola non mi è sembrato un brutto kit certo che poi con il tempo mi sono reso conto che aveva i suoi anni e gli incastri non erano sempre precisi.
Non ho fatto sostanziali modifiche sul cockpit limitandomi a forare con micro punte i quadranti della consolle frontale aggiungendo qualche goccia di clerfix.

Francia 1306 - Luigi Gandini

La scena in scala 54 mm rappresenta un momento di confronto di un maestro templare e il suo servente con un templare che attende di essere ricevuto, il tutto un anno prima che il re di Francia Filippo VI il bello e Papa Clemente V ponessero fine all'ordine.

Lockheed P-38 Linghthning - A. Battistelli

Il modello della Monogram è stato realizzato dalla ditta modellistica statunitense nel lontano 1964 e presenta se confrontato a più recenti modelli del P-38 numerosi difetti migliorabili dal modellista che, con una buona dose di pazienza, sarà in grado di ottenere un risultato più che soddisfacente.

U-Boot Delphin - Dino Dall'Asta

Mentre la seconda guerra mondiale volgeva al termine, i tedeschi svilupparono idee interessanti per realizzare nuovi mezzi ed armi per cercare di invertire le sorti del conflitto.
Tra questi, fu progettato sul finire del 1944 per la Kriegsmarine questo mezzo d’assalto, un insolito mini sommergibile veloce per l’attacco al naviglio nemico.

F-100D Super Sabre - Valter Vaudagna

Il vecchio kit Monogram in scala 1/48 si assembla bene, ovviamente la scomposizione orizzontale della fusoliera non aiuta a salvare le pannellature che sono davanti e dietro l'ala per cui ho dovuto rifarle in negativo; tutto il resto in positivo è stato lasciato è sottile e con un attento invecchiamento si può ottenere un risultato più che soddisfacente.

Capannone - Pietro Ballarini

La ditta di prefabbricati presso cui lavoro mi ha chiesto di realizzare un modello rappresentativo di quello che produciamo.
Ho pensato di rendere tale costruzione modulabile come nella realtà: le strutture fisse come pilastri le travi unite tra loro mentre il resto degli elementi come solai e pannelli potrò toglierli e sostituirli.

FIAT G91Y Yankee - Ezio Bottasini

Il kit artigianale della ADV Models, frutto della passione e del lavoro di ricerca del suo titolare, Andrea De Vincentis, che ha fotografato, millimetro per millimetro, l’esemplare conservato presso il museo Storico dell’Aeronautica Militare di Vigna di Valle, ricavandone un pregevole manufatto in resina, molto preciso nelle forme e nei dettagli.

A.V.I.A. LM-02 - Enrico Calanchini

Progettato nel 1942 dall'Ing. Mortara per l'Azionaria Vercellese Industrie Aeronautiche (A.V.I.A.) fu realizzato in due soli esemplari privi di matricole e denominato LM 02; era un progetto interessante e insolito all'epoca, ma che non fu mai reso operativo a causa di pianificazioni rimaste, come altre solo nell'immaginario strategico.

MiG 25 BM - Enrico Bianchi

Per fare il mio BM sono partito da un RBT Revell (che ha stampate identiche alla pari versione ICM ma un migliore dettaglio del canopy) aggiungendo il fondamentale set di conversione della Cold War Studio che comprende il radome con le pannellature corrette i piloni con i 4 missili Kh 58 e le fotoincisioni della strumentazione.

Batisfera di Auguste Piccard - Dino Dall'Asta

Auguste Piccard, fisico ed esploratore svizzero, progettò questa capsula sferica pressurizzata che, sostenuta da un pallone aerostatico, raggiunse per la prima volta la quota di 16000 m, oltrepassando così la troposfera al fine di raccogliere dati, osservazioni e studiare gli effetti delle radiazioni cosmiche nella stratosfera.

Dassault MD 450 Ouragan - Maurizio Ugo

Come sovente succede con gli short-run, non ci sono incastri nelle fusoliere e in tutto quello che va accoppiato, il trasparente l’ho dovuto raccordare alla fusoliera.
Tra le cose positive del kit Valom, le decal, molto sottili, centrate, morbide e sature al punto giusto del colore e la finitura dei rivetti.. stupenda!

Canadair CL 13 Sabre - A. Battistelli

Dal 1996 al 2019 la Hasegawa ha prodotto ben 23 scatole di montaggio dedicate al caccia Statunitense con diverse colorazioni e decals; essendo venuto in possesso della scatola di montaggio no. 09349 "Thunder Tigers" ho utilizzato il kit di partenza e con l'aggiunta delle decals Tauro Models ho ottenuto il Sabre della 2^ Aerobrigata Intercettori.

JEEP RAT ROD II - Pietro Ballarini

La scenetta che ho pensato per valorizzare il modello rappresenta un piccolo infortunio di guida dove due ragazze ‘militariste’ (non ci sono solo le pacifiste) dirette ad un raduno si ‘imbattono’ in un cartello di STOP... Non è facile sterzare con certe auto!

Boeing Ch-47A "Chinook" - Massimo De Luca

Per una volta ho voluto variare l’oggetto delle mie attenzioni passando dalle ali alle pale dei rotori, e siccome visto che di elicotteri, nella mia vita, ne ho fatti pochissimi ecco che non mi sono posto limiti. E allora ecco a voi un elicottero, badate bene, non con uno, ma con ben due, dico due, rotori!

Il P-40 ritrovato nel deserto - G. Bianchi

Nel 2012 è stato ritrovato un velivolo britannico sparito nel 1942 durante la seconda guerra mondiale.
L'aereo della Royal Air Force, un P-40 Kittyhawk, è stato ritrovato perfettamente conservato nel deserto occidentale del Qattra dell’Egitto; nel 1942, lo pilotava il sergente Dennis Copping, allora 24enne, costretto ad un atterraggio di fortuna.

MDD F-4 Phantom II - Valter Vaudagna

Il modello è nato da un idea un po' cosi, partorita alla borsa scambio a Novegro a dicembre 2018: fare un contest tra amici... tutti con lo stesso tipo di aereo in scala 1/72 nelle sue varie versioni, montato da scatola partendo dal modello che si aveva a disposizione; erano concesse decals provenienti da fogli commerciali.

Aeritalia/Lockeed F104S ASA-M - E. Bottasini

Ho voluto intitolare questo lavoro "The ultimate Starfighter" in quanto ho vestito questo Spillone dell’ultima livrea nonché ultima versione di questo memorabile velivolo che ha solcato i cieli della nostra Patria, l’S ASA-M monogrigio.

Un Hurricane catturato - Enrico Calanchini

Catturato in Jugoslavia all’aeroporto di Mostar, questo Hurricane era in transito nell’aprile 1941 da Tirana verso l’Italia recante ancora matricole ed insegne Jugoslave.
Presso l’aeroporto di Ciampino l’aereo venne ispezionato da Mussolini dopo essere stato ridipinto con mimetica e insegne italiane.

Grendizer (Goldrake) - Alby Starkiller

Nel 1975, fa la sua prima apparizione questo MECHA Giapponese che ha fatto la storia di NOI giovani di una volta.
Chiunque abbia vissuto l’infanzia attorno a quegli anni, di sicuro lo conosce e di sicuro NON lo ha mai dimenticato.
Sono certo che le generazioni successive appassionate di Anime e Manga giapponesi, sanno perfettamente chi è GOLDRAKE.

MiG 23 MLD Afghanistan war - Enrico Bianchi

Il modello Trumpeter pur non essendo immune da imperfezioni si presenta bene con pannellature sottili e corrette ed un buon dettaglio generale; volevo rappresentare un veterano della guerra afgana, aerei logorati dal clima e dall'operatività... il problema è che la versione usata in quei teatri non era la ML ma MLD e le differenze, seppur minime, ci sono.

JEEP RAT ROD I Parte - Pietro Ballarini

Le RAT ROD sono un misto tra le famose HOT ROD e le RAT CAR.
Mentre le prime hanno il fascino della personalizzazione e valorizzazione di un vecchia auto di serie, le altre nascono come assemblaggio di pezzi di recupero (anche arrugginiti) di varie auto e sono caratterizzate dal basso profilo dell’insieme.

Turtle Flying puscher - Dino Dall'Asta

Fuori dalle mie consolidate abitudini, ho voluto dedicarmi a questo modellino di pura fantasia, inusuale prodotto della francese U-Models: una imbarcazione volante che mi ha colpito per la sua particolare fattura e originalità.
Il kit in scala 1:35 è in resina con parti molto precise e pulite, per cui non ho avuto particolari problemi ad assemblare il tutto.

Locomotiva FS D.341 - Alvise Scatto

La riproduzione della Locomotiva diesel FS D.341.5001, Costruzione Reggiane con motore MAN è un kit HORNBY in scala 1/87 che ha subito parecchie modifiche.
Per iniziare, ho agiunto i tientibene sul frontale, sul pancone e sull'imperiale riprodotti con filo da chitarra; la griglia della ventola di raffreddamento l'ho ricostruita con filo di rame saldato e tulle di bomboniera per simulare la griglia.

Jeep Special Air Service - Lauro Bonfà

Questo piccolo Corpo Speciale è nato nelle sabbie del deserto Nord Africano nel lontano 1941 dalla mente geniale di David Stirling, un Ufficiale Britannico che, a quasi ottant'anni di distanza, è divenuto leggenda.
Dal 1945 a oggi ha combattuto in tutte le guerre in cui il Regno Unito è stato coinvolto.

Buggy - Fast Attack Vehicle - Luca Navoni

Il kit è della Hobby Boss semplice da montare e curato nei dettagli.
Il modello ha subito piccole modifiche, come l'aggiunta di vari cablaggi delle luci anteriori e posteriori, il cavo dell'antenna radio e le sponde dei due grandi vani porta oggetti posti ai lati del veicolo.

La Battaglia di Endor - Ezio Bottasini

Il kit Bandai in scala 1/12 è di una precisione assoluta, d’altra parte è Made in Japan...; i pezzi si incastrano tra loro benissimo in modo più che preciso, purtroppo lo Scout Trooper se lo si monta da scatola ad assemblaggio finito è come i vecchi GI Joe che i "ragazzi" della mia età forse ricordano...

Ansaldo AC 2 - Enrico Calanchini

Il modello della ditta polacca Choroszy Modelbud necessita di alcune modifiche, essendo destinato a rappresentare il velivolo francese nella veste nipponica, anziché quello di costruzione italiana.
Ho voluto rappresentarlo come quello esposto al museo di Vigna di Valle facente parte della 96^ Squadriglia Caccia basata a Mirafiori nel 1929.

Regia Nave Gorizia - Giovanni Olivero

Il Gorizia fu un incrociatore pesante della Regia Marina italiana, appartenente alla classe Zara; partecipò alla seconda guerra mondiale, prendendo parte a numerose battaglie prima di venire reso inoperativo da un bombardamento alleato nel 1943.
Essendo il kit Tauro piuttosto datato, ho voluto migliorarlo in molte sue parti.

P-51D Mustang - Michelangelo Galli

Ho assemblato il kit dell'Airfix in scala 1:48 iniziando a colorare gli interni del cockpit di colore verde chiaro passati in seguito con lavaggio seletivo ad olio nero, una volta assemblato l'intero aereo ho iniziato ad evidenziare la pannellatura con il preshader seguentemente ricoperto dalla verniciatura in cromo.

MDD F-15c "Eagle" - Massimo De Luca

I kit Academy più recenti, in genere, sono ottimi (vedi F18 ed F16) mentre a volte sono anche cloni Hasegawa (vedi A-10), in questo caso, invece, abbiamo un kit di F15 davvero molto povero il quale, fatte le prove a secco, invoglia davvero poco al montaggio...

Sukhoi Su-22 M4 - Marco Vergani

Il kit è un Kitty Hawk in scala 1/48; contiene nove stampate in colore grigio chiaro, per un totale di 703 pezzi, di cui 436 solo per i carichi esterni.
All’interno troviamo anche una piccola lastrina foto incisa riguardante le cinture del seggiolino ed altri particolari per un totale di 24 parti in metallo.

U.S. M2 Bradley IFV - Giampaolo Bianchi

Dopo aver acquistato l’M2 Bradley Tamiya in 1:35, ho iniziato a girovagare in rete in cerca di ispirazione per un piccolo diorama finché mi ha colpito una fotografia che ritraeva un momento di riposo dopo una missione.
Questra immagine è stata la fonte per la costruzione della mia scenetta.

Boeing B17 G - Maurizio Ugo

Il B17 G, un ottimo modello Revell, è stato un regalo del figlio e quindi ho dovuto onorarlo al meglio delle mie capacità, non ho fatto nulla di più che aprire la scatola e iniziare.
Il kit molto ben stampato, è preciso negli incastri e sufficientemente dettagliato.

B-25J Mitchell - Valter Vaudagna

Da parecchi anni ero in possesso di un kit Revell contenente la versione aggiornata del Monogram "Pro Modeller"; siccome la base del modello non è affatto male, il lavoro di miglioramento interno si è limitato ad intensificare la centinatura del modello è ad arricchirlo di quei pochi particolari mancanti.

Caproni Ca. 311 - Enrico Calanchini

Il Ca. 311 cominciò ad essere disponibile in reparti operativi a partire dall'autunno 1939, in tempo per operare sui cieli dello scacchiere greco-albanese.
Il kit è il vetusto "ITALAEREI" scala 1/72 in plastica iniettata.

German NCO - Luigi Gandini

Il kit rappresenta un SPG (German self propelled artillery gun - artiglieria semovente della germania) NCO (non commisioned officer) è prodotto dalla ungherese The Bodi, scala 1:35 in resina; è di ottima fattura, molto dettagliato e con uno stampo eccellente.

Sprengboot Tornado - Dino Dall'Asta

Mentre la seconda guerra mondiale volgeva al termine, i tedeschi svilupparono idee interessanti per realizzare nuovi mezzi ed armi per cercare di invertire le sorti del conflitto; tra questi, fu progettato nel dicembre del 1944 dall’Ing. Grochalsky per la Kriegsmarine questo mezzo d’assalto esplosivo, un insolito motoscafo veloce per l’attacco al naviglio nemico.

Fiat 508 CM Coloniale - Lauro Bonfà

I modelli che ho realizzato sono della Italeri, color sabbia sul fronte Africano della Divisione Ariete e Tamiya quello grigioverde dell'80º Rgt. Ftr. Roma sul fronte Russo nel 1942.
Modelli tratti dallo stesso stampo (Italeri) a cui la ditta nipponica ha aggiunto decal diverse e una stampata con 3 figurini di militari italiani.

Bulldozer corazzato D9R - Alvise Scatto

Il bulldozer corazzato D9R in dotazione all'esercito israeliano è un kit MENG in scala 1/35 sul quale ho utilizzato le fotoincisioni Voyager.
Tutta la protezione RPG è stata ricavata dal suddetto set di dettaglio, un lavoro certosino di pazienza e carta millimetrata.

Spitfire MK.IX C - Giovanni Olivero

Otto Smik fu un pilota cecoslovacco che divenne un asso da combattimento nella Royal Air Force.
Tra il marzo del 1943 e il giugno 1944 abbatté 13 caccia della Luftwaffe Nel luglio del 1944 abbatté tre bombe volanti V-1. Il 28 novembre fu abbattuto in territorio occupato nei Paesi Bassi e ucciso.

McDonnell F-4C Phantom II - Ezio Bottasini

Il kit Eduard 1193, intitolato "Good evening Da Nang", contiene il kit della Academy, con annesse fotoincisioni e mask per i trasparenti Eduard, inoltre ci sono ruote, scarichi dei reattori e seggiolini in resina della Brassin; la scelta cromatica è per quattro profili con mimetica SEA e uno con la vecchia colorazione USAF in grigio chiaro e bianco lucido.

M2A1 Half-Track - Riccardo Casati

Il kit Dragon è molto buono, ben fatto e le istruzioni chiare e complete ma ho sentito forte la voglia di assemblarlo sostituendo ai pezzi del kit delle parti fotoincise.
Ho iniziato montando l'assale delle ruote dove vi ho posizionato il motore, il radiatore, i semiassi, il differenziale e la marmitta.

Torpedoboot S.M.S. Adler - Dino Dall'Asta

Il modello è della Wiener Modelbau Manufactur, produttore con sede a Vienna; é costituito dallo scafo in un unico pezzo, finemente colato in una resina grigia, da 165 parti in resina e in ottone ottimamente dettagliati, da parti in legno, da fotoincisioni in un’unica lastrina e dalle 2 mitragliere, da assemblare a parte.

F-84G Thunderjet - Angelo Battistelli

Il kit Tamiya, in scala 1/48, è molto semplice da assemblare; è composto da 90 pezzi in plastica grigia e pur essendo stato immesso nel lontano 1998 conserva bene le linee generali con pannellature finemente incise, vano armi visibile, flaps e aerofreno ventrale da posizionare con una precisione tipica della ditta Giapponese.

IA-58 Pucarà - Roberto Colaianni

Nel lontano 1988, un team dell’allora Meteor CAE S.p.A, ditta operante nel campo degli aerei teleguidati, si trasferì in Argentina per un’attività sperimentale di integrazione di un Radiobersaglio Mirach 100/2 sul biturboelica da appoggio tattico IA-58 Pucarà.
Irresistibile è stato il mio desiderio di riprodurre quel piccolo pezzo di storia dell’azienda.



< Inizio 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 ... Fine >