Editoriale

Perche' KitShow?

  Gli assi dell'aviazione

Aldo Buvoli
Aldo Buvoli
Pietro Ballarini


I precedenti...

Vittorio Minguzzi
Giulio Reiner
Mario Visintini
Lydia Litvyak

  Quick Articles...

Il bivio (Sd.Kfz. 222)
"Il bivio" (Sd.Kfz. 222)
Paolo Tarantino

  Amarcord...

Cameron Highlanders 79th Rgt
Cameron Highlanders 79th Rgt
Andrea Negri

  Walkaround

FIAT "Mefistofele"
FIAT "Mefistofele"
Valter Vaudagna

  Un figurino passo passo

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

Nakajima Ki44 "Shoki" (Tojo) - Roberto Carena




Spronato dai consensi, ho deciso di insistere e presentare un mio secondo modello, questa volta nipponico. È l'ultimo che ho realizzato, sempre costruito da scatola, sempre colorato a bomboletta.

Il soggetto è un caccia prevalentemente utilizzato per intercettare i bombardieri americani B29 che volavano praticamente indisturbati sui cieli del Giappone. Non è stato uno dei più riusciti, ma la sua forma mi è sempre piaciuta.

Kit Arii in scala 1/48 con decal Lifelike (che ho trovato splendide).








Il modello è stato costruito da scatola con la sola aggiunta delle cinture.






Il montaggio va avanti senza difficoltà e in maniera semplice: coloro gli interni, chiudo le fusoliere, assemblo le ali e unisco tutti i pezzi. A parte assemblo e coloro i carrelli, elica, il tettuccio trasparente.




Poi mi do' alla colorazione. Questa ha la particolarità dell'utilizzo del grigio antracite per la parte superiore del velivolo. Per anni si era creduto che fosse nero e invece...




La parte del leone la fa la scoloritura/usura del grigio antracite. Sempre realizzata come per lo Yak1, prima spruzzo un colore scuro di fondo, poi l'alluminio, il trasparente satinato infine il grigio antracite e poi mi armo di cottonfioc e straccetto e con l'alcol sbiadisco/rimuovo il colore basandomi su delle foto. Il risultato mi sembra accettabile.








Metto le ottime decal, ma decido di realizzare le fasce alari gialle e la grafica di coda con le bombolette. 










Incollo elica e carrello al resto, una spruzzatina di trasparente satinato, et voilà il "Tojo" è servito.












Spero vi piaccia. Alla prossima!


Roberto Carena

[Gallery]

28.04.2024


Condividi questo articolo su WhatsApp





Commento di Enrico [30/04/2024]:

Ciao Roberto
Con le tecniche di usura/invecchiamento sei decisamente bravo, se un giorno passerai all'aerografo prevedo meraviglie!
Saluti cari
Enrico


Commento di PIETRO [30/04/2024]:

Bravo Roberto.
sei un ottimo 'usuraio'.
mi sa che prenderò in 'prestito' la tecnica bombolettistica. ah ah
Pietro


Commento di Ezio Bottasini [30/04/2024]:

Ciao Roberto, molto convincente, le vernici nipponiche della 2GM si usuravano molto. Finché farai modelli monicromatici come questo, le bombolette sono accettabili, nel momento in cui passerai a mimetizzazioni più complesse l'arografo è indispensabile.
Bello al prossimo.
Ezio


Commento di VALTER [30/04/2024]:

Padronanza della bomboletta ormai consolidata.
Quasi da vero street artist.
Modelli mono o bicromatici ne è pieno il panorama, con le giuste tecniche e con un mix di bomboletta e pennello si possono fare anche mimetiche complesse.
Aspetto altri articoli, perché so che i modelli fatti sono molti.
Di modellismo alternativo ce n'è bisogno.
Approvato anche questo 👍👏👏👏👏



Puoi inserire un commento su questo articolo

    Nome

    E-mail

Visualizza la mia e-mail nel commento Si No


Avvertimi su eventuali aggiornamentiSi No