Editoriale

Perche' KitShow?

  Gli assi dell'aviazione

Aldo Buvoli
Aldo Buvoli
Pietro Ballarini


I precedenti...

Vittorio Minguzzi
Giulio Reiner
Mario Visintini
Lydia Litvyak

  Quick Articles...

Il bivio (Sd.Kfz. 222)
"Il bivio" (Sd.Kfz. 222)
Paolo Tarantino

  Amarcord...

Cameron Highlanders 79th Rgt
Cameron Highlanders 79th Rgt
Andrea Negri

  Walkaround

FIAT "Mefistofele"
FIAT "Mefistofele"
Valter Vaudagna

  Un figurino passo passo

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

Luigi Gandini - Gallery

Compagnia Franca di Marina 1750

Il kit è prodotto dalla Meridiana in resina 54 mm "abbondanti"; il pezzo in mio possesso presentava molti difetti di fusione e quindi si è reso necessario un lavoro certosino di aggiustamento.

German NCO

Il kit rappresenta un SPG (German self propelled artillery gun - artiglieria semovente della germania) NCO (non commisioned officer) è prodotto dalla ungherese The Bodi, scala 1:35 in resina; è di ottima fattura, molto dettagliato e con uno stampo eccellente.

French Chasseur 1780

Il reggimento di cavalleria reale Navarra è un reggimento del Regno di Francia creata nel 1672.
Il Kit è della FER miniatures 75 mm in resina, molto ben dettagliato, ottima stampa e ottimo materiale, veramente un gran prodotto.

Fante italiano 1915

Il Kit è prodotto dalla ICM, scala 1:35 in polistirene, è di ottima fattura, molto dettagliato per essere un kit da 12 euro per 4 pezzi e con uno stampo eccellente.
la pittura è il mio solito metodo olio su acrilico; i colori usati sono JOSONJA, acrilici molto fini e molto duttili.

325° Rgt di fanteria Glider

Il Kit è prodotto dalla Minisoldier, scala 1:35 in resina, è di ottima fattura, molto dettagliato e con uno stampo eccellente.
Su questa scala ho preferito optare per una pittura tutta ad acrilico, eccetto per il viso per il quale ho usato la solita tecnica mista.

Apache scout

Kit in metallo 54 mm della Romeo models, molto ben realizzato e stampato, un pò delicato nel punto della canna del fucile, comprato appena uscito, a MSS 2017 è stato parcheggiato tra i grigi per un'anno e ripreso dopo il corso di pittura che ho fatto dal maestro e amico Davide Chiarabella.

Mohawk Warrior 1700

Il figurino è un 75 mm in resina della Tartar Miniatures. La resina è buona cosi come la stampa. Nel montaggio ho omesso la stuoia arrotolata perchè a mio parere "appesantiva" il pezzo.
Per la pittura della casacca non ho seguito la box-art ma ho optato per un rosso anche se è un colore un pò ostico da gestire.

Miliziano, Riv. americana 1778

Durante la Guerra d'indipendenza americana, non esisteva un esercito vero e proprio; a contrastare le truppe britanniche, accanto ai Minutemen combattevano membri di milizie preesistenti composte di una variegata gamma di uomini: da civili inesperti a veterani della guerra franco-indiana.

Tamburino Sherburne's Add. Cont. Rgt. 1780

Il figurino è un kit 75 mm Beneito in metallo.
Mi ha subito colpito per la posa inusuale e molto naturale; non volendo ripetere i colori della box-art, ho fatto la ricerca storica di cui sopra e ho applicato i colori del nuovo reggimento.

Viking Raider, Ireland, 795 d.C.

Il figurino è un 54 mm in resina prodotto dalla FeR miniatures. La qualità della resina è ottima e gli incastri molto precisi richiedono solo una minima preparazione per poter essere assemblati; la postura è molto bella.
Il figurino si presta a molteplici interpretazioni cromatiche ma ho preferito seguire la box-art.

Quartiermastro XVII secolo

Il Kit è un pezzo della Romeo Models in 75 mm che già dal montaggio richiede molto tempo e attenzione in quanto tutti i componenti devono essere imperniati, compresa l'ambientazione, anch'essa di metallo.
Unica variante che mi sono concesso nel montaggio è l'esclusione delle piume sul cappello.


Sono del 1961 e la passione dell'infanzia dei soldatini è riemersa nel 2007 quando, alla ricerca di un regalo per il mio nipotino, mi sono imbattuto in un kit dell'Italeri rievocante la battaglia di Gettysburg.
Soldatini "base" in semplce plastica ma che hanno riacceso il fuoco sopito sotto la cenere.
Come tutti ho progredito sia nei materiali, passando dai figurini in plastica a quelli in polistirene arrivando a quelli in metallo, sia nella tecnica con i primi preziosi consigli di Claudio Crispiatico gestore del sito Mail Model, facendo le cose con molta calma.
Infatti solo nel 2013 mi decido a partecipare al mio primo concorso a MSS nei dilettanti conseguendo con mio massimo stupore l'oro.
Stimolato da quel risultato sono approdato al club genovese Luci e Ombre (dal quale ultimamente sono uscito).
Da li sono partite le mie frequentazioni ai concorsi, in categoria standard per ora, raccogliendo una quindicina di medaglie di tutti e tre i metalli tra cui Calenzano, Euroma, SMCV e l'oro alla prima edizione dei campionati italiani a Empoli nel 2016.
Ho iniziato con i colori acrilici che ora alterno agli olii in alcuni passaggi della pittura per cercare nuove strade pittoriche e un continuo miglioramento.

Luigi Gandini