Gli assi dell'aviazione

Giulio Reiner
Giulio Reiner New
Pietro Ballarini


I precedenti...

Mario Visintini
Lydia Litvyak
Richard Bong
Marcel Albert

  Editoriale

Perche' KitShow?

  Quick Articles...

T34 76 Versione ChTZ
T34/76 Versione ChTZ
Paolo Tarantino

  Amarcord...

Cavaliere Templare XIII Sec.
Cavaliere Templare XIII Sec.
Andrea Negri

  Walkaround

FIAT "Mefistofele"
FIAT "Mefistofele"
Valter Vaudagna

  Un figurino passo passo

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

MiG-29A "Fulcrum" - Enrico Bianchi

Kit Academy, scala 1/48




Ho scelto questo vecchio kit con la precisa quanto illusoria idea di alleggerire l'armadio dalle decine di scatole accatastate.



Il confronto con il più recente Fulcrum GWH è impietoso per cui è stato il necessario affrontare alcuni lavoretti di correzione prima di rendere l'Academy presentabile.
Per aiutarmi nel lavoro di miglioramento ho utilizzato ancora una giacenza di magazzino: il set FM per cockpit e ugelli motori ormai risalente a non meno di 20 anni fa e che  ai suoi tempi costituiva il non plus ultra dei set di dettaglio per questo velivolo.



Alla prova pratica però anche queste resine non risultano immuni da difetti, nell'abitacolo se da un lato c'è un perfetto riscontro con le foto del mitico "Look on" Verlinden dall'altro il dettaglio  dei particolari più minuti risulta un po’ impastato. Per gli ugelli invece ho preferito quelli proposti da Aires perché scomposti in più pezzi e quindi più facili da colorare.



Si parlava di alcuni lavoretti da apportare al kit il primo dei quali è la sostituzione del cono radar con il pezzo QuickBoost, poi la reincisione di alcune pannellature sulle fiancate anteriori ed infine l'arretramento di pochi ma essenziali millimetri del supporto del sistema IRST.









Il dettaglio e posizionamento del cockpit non ha riservato particolari sorprese (foto 8) mentre per gli ugelli di scarico ho voluto sperimentare un metodo di colorazione per me nuovo. Ho proceduto più o meno così: mano di dark aluminium Alclad, macchie random di maskol...



... mano di blu trasparente,macchie di maskol e mano finale di pale burn metal Alclad.


Rimosso il maskol ci sono andato giù peso con lavaggi in varie tonalità (marrone scuro ,arancio, viola e blu).


La parte interna dello scarico è banale: mano di Gunze H318 poi lavaggio scuro a coprire tutta la superficie, una volta asciutto rimosso a raggiera con un cotton fioc inumidito di solvente. 
Un po’ di dettaglio è stato necessario anche per i carrelli.





A questo punto il montaggio è pressoché terminato e si può procedere con la mimetica non prima di aver scelto il soggetto.
L'attenzione è caduta su di un esemplare delle forze aeree slovacche con una mimetica a 4 toni dall'aspetto vissuto e di cui il ricchissimo foglio decal Begemot fornisce le insegne e propone questi colori :

  • Marrone scuro - Gunze H84

  • Verde scuro - Gunze H309

  • Verde chiaro - Gunze H312

  • Tan - Gunze H402




Visionando le foto però è facile capire che è meglio affidarsi all'occhio che alle istruzioni.







In ultimo i carichi alari. Oltre ai soliti missilotti presi dal kit mi sono concesso di aggiungere due tank alari, recuperate dal magazzino avanzi, e di ricostruire l'enorme buco dello scarico APU sulla tank ventrale.



Bene, con le ultime mani di trasparente opaco il lavoro finisce ed il modello prende posto in vetrina.

















Per quanto riguarda il  proposito iniziale di svuotare l'armadio: fallimento totale!
Mentre costruivo il Mig ho acquistato altri 3 kit... non ho speranza. 😭 😭 😭


Saluti cari


Enrico Bianchi

[Gallery]

22.03.2024


Condividi questo articolo su WhatsApp





Commento di Ezio Bottasini [24/03/2024]:

Ciao Enrico, visto il kit di partenza ottimo lavoro e bellissimo risultato, per il problema giacenza, mal comune mezzo gaudio... penso che sia una cosa comune a tutti noi tranne qualche eccezione che per privacy non faccio nomi... io ho solo 30 scatole in giacenza nell'armadio ma conosco colleghi modellisti che ne hanno centinaia...
Al prossim
o Ezio


Commento di EMANUELE IEMMA [24/03/2024]:

Ben fatto,ottima realizzazione... bravissimo


Commento di Massimo M. De Luca "Pitchup" [24/03/2024]:

Ciao Enrico
Una vecchia conoscenza direi il tuo MiG29. Ti rinnovo i complimenti per la bellissima realizzazione e colorazione. Il lavoro sugli scarichi è ottimo.
Massimo "Pitchup"


Commento di Pietro [24/03/2024]:

Bello bello !
Bravo Enrico


Commento di Matteo [24/03/2024]:

Complimenti! Gran bel lavoro! Mi piace molto l'usura generale ma soprattutto come hai fatto gli scarichi... ci proverò anch'io. Ancora complimenti


Commento di Marco Vergani [24/03/2024]:

Bel lavoro. Anch'io ho fatto un MiG.29 STM circa quattro anni fa, pubblicato su questo sito. Credo che l'amico Ezio, il nome che per privacy non vuole svelare, sia il mio 😀. Credo di essere un modellista atipico, infatti ho solo tre, e sottolineo TRE, scatole di kit da fare... un Panzer III SD.Kfz 141/1 che accompagnerò con un M13/40 italiano in nord africa e un M1A2 Abrams Iraqi Freedom, tutti in scala 1/35 e tutti Tamiya.
Buona Pasqua a tutti.
Marco Vergani


Commento di Michelangelo [29/03/2024]:

Ciao Enrico, non sono io il piu accreditato per criticare i modelli aerei perch sono piu terricolo ma il lavoro che hai fatto è superbo. Il mig 29 e l'aeeo russo più bello dei nostri tempi ed ha una livrea inconfondibilmente elegante. Non posso che dirti Bravo!


Commento di Enrico [30/03/2024]:

Carissimi
Grazie a tutti per le belle parole e auguri di buona Pasqua a voi e famiglie.
Saluti cari
Enrico


Commento di Giovanni Olivero [01/04/2024]:

Bellissimo lavoro la mimetica è veramente bella e dipinta benissimo anche gli scarichi mi piacciono molto ero curioso di vedere l'interno del cockpit ma se è dipinto come il resto sarà superlativo.
Complimenti ancora
Gianni



Puoi inserire un commento su questo articolo

    Nome

    E-mail

Visualizza la mia e-mail nel commento Si No


Avvertimi su eventuali aggiornamentiSi No