Galleries

Alby Starkiller
Alessandro Gennari
Alessandro Tulli
Angelo Battistelli
Antonio Caramia
Antonino Mazzù
Bruno Lucchini
Cristiano Montagnani
Dino Dall'Asta
Enrico Calanchini
Enrico Macchi
Ezio Bottasini
Fabio Bonatti
Federico Toselli
Francesco Sasso
Francesco Sbarile
Franco Corti
Gerardo Quarello
Giampaolo Bianchi
Giorgio Brigà
Giorgio Sassi
Giovanni Olivero
Gianluca Giora
Giuseppe Giovenco
Giuseppe Mazza
Giuseppe Pino Penna
Junio de Angelis
Lauro Bonfà
Lorenzo Evangelista
Luca Navoni
Luigi Cuccaro
Luigi Gandini
Marco Bracchitta
Marco Manzo
Marco Vergani
Marco Rondinelli
Mario Bentivoglio
Mario Galimberti
Mario Capuano
Massimo Cerrato
Massimo M. De Luca
Matteo Nespoli
Mauritius Pictor
Mauro Zanchi
Maurizio Ugo
Mauro Rota
Michelangelo Galli
Michele Morelli
Michele Pelizzola
Natale Lapedota
Paolo Solvi
Pier Giuseppe Sopegno
Riccardo Casati
Robeto Colaianni
Roberto Gallo
Pietro Ballarini
Sierra Charlie
Stefano Deliperi
Stefano Lana
Valter Vaudagna
Vito De Palo

Adriano Costa
Alessandro Carlino
Andrea Negri
Andrea Muzzu
Andrea Tallillo
Antonio De Carlo
Bruno Carruolo
Carlo Canducci
Cakic Dragan
Claudio Bocchini
Cristian Sartori
Daniele Pace
Davide DI Benedetto
Enrico Chiavacci
Fabio Lega
Fabrizio Cheli
Franco Fransesini
Federico Zanetti
Fernando Volpe
German Elizalde
Giampiero Scartezzini
Gianni Negri
Ginetto Savi
Giorgio Casale
Giovanni Bernardini
Giuseppe Brocchini
Giuseppe Di Marco
Giuseppe Virgitto
Italo Feregotto
Ivano Franco
Lino Filippini
Luca Piccini
Luigi Sani
Marco Berettoni
Mario Galimberti
Massimo Icardi
Massimo Marchi
Massimo Montini
Massimo Stinco
Marco Smeriglio
Mauro Bellato
Mauro Panin
Mauro Toresi
Orazio Pappalardo
Pier Paolo Marcis
Renzo Cabras
Riccardo Barillari
Ugo Giberti

  Distrazioni Modellistiche

Unimog U 1300
Mercedes Unimog U 1300
Luca Navoni


I precedenti...

24 Hours Race Car
Ecto 1 - Ghostbusters

  Un figurino passo passo ...

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

  Newsletter

Inserisci la tua e-mail, sarai aggiornato sulle novità del sito!





Informativa sulla Privacy
  Editoriale

Perche' KitShow?


Ultimi articoli pubblicati...

Humandroid - Cristiano Montagnani

Si tratta di un kit Nuts Planet in 75mm con aggiunta del robottino che è un kit della Master Box.
Il lavoro è stato realizzato con base acrilica e rifiniture ad olio.
Per la base ho utilizzato una cornice per foto rovesciata e riempita di stucco.

Republic F 84 "Thunderstreak" - Angelo Battistelli

Ho deciso di cimentarmi nella realizzazione dei Jet della serie F utilizzati dall'A.M.I. negli anni 50 e sono partito dal Republic F-84 F.
Una volta aperta la scatola Italeri la buona fattura del modello risalta subito all'occhio con le sue stampate in stirene di colore grigio con pannellature e rivettature in negativo.

Deutsche "Starfighter" (IV) - Ezio Bottasini

Questa parte è dedicata a quelle macchine che, verso la fine degli anni ’80, del XX secolo, hanno vestito una livrea che cominciava ad essere a bassa visibilità (low vis), anche se non con quel mono grigio che si vede ai giorni nostri.
I modelli impiegati per la realizzazione di questi due esemplari, sono i consueti Hasegawa.

Biker Forever - Pietro Ballarini

"Biker Forever", è il titolo del mio ultimo busto realizzato in stampa 3D; approssimativamente la scala è 1/6.
Per contenere i costi del 3D ho realizzato il busto ed il braccio con ‘telaio’ in Forex rivestito di Das, il tutto è stato ricoperto di stucco bianco Tamiya diluito in acetone.

Holland Boat 1 e U.S.S. SS-1 - Dino Dall'Asta

L’Holland Boat 1 fu il primo sommergibile sperimentale statunitense progettato dall’inventore John P.Holland e fu collaudato dallo stesso il 6 Giugno 1878 nelle acque del fiume Passaic nel New Jersey, dove si immerse navigando con esito positivo, rappresentando così una pietra miliare significativa nell’ulteriore sviluppo dei sommergibili.

...Looking at a sunset... - Francesco Sasso

Le camionette utilizzate dal L.R.D.G. erano soggette a pesanti modifiche e personalizzazioni sul campo per adattarle al meglio ad ogni contesto di impiego, perciò con un po' di ricerca storica sul web e sui libri specifici ci si può davvero sbizzarrire, dando ampio spazio alla personalizzazione!

Sukhoi Su-35S - Marco Vergani

Il modello, in scala 1/72, è stampato Hasegawa, sinonimo di qualità.
Si compone di 12 canali di colata di un grigio chiaro per un totale di 187 pezzi (non tutti da utilizzare), uno di trasparenti per un totale di 6 pezzi, un foglio decal e stencil per 2 marking.

Gundam RX-0 Unicorn - Alby Starkiller

La casa ideatrice e costruttrice di questi Gunpla è la nipponica BANDAI, che, fin dall’epoca della sua fondazione, è alla costante ricerca di innovazioni nella produzione delle varie tipologie di kit.
Il modellino che vi presento oggi, non è altro che un Real Grade (RG) camuffato da High Grade (HG) in scala 1/144 del Gundam Unicorn Full Armor.

M13/40 trasformato - Lauro Bonfà

Quando l'Italia entrò in guerra non disponeva di un carro idoneo al recupero di mezzi analoghi e per questo l'arte tutta Italica di arrangiarsi portò nel corso del conflitto i nostri meccanici a modificare vari mezzi (facendo come si suol dire di necessità virtù).
Partendo da un vecchio kit Tamiya degli anni 70/80 ho costruito e modificato il modello.

T-33 Shooting Star - Giuseppe Mazza

Lo Shooting Star della Academy è molto basico, pannellature in negativo, buona precisione dei pezzi, cockpit e vano carrelli molto scarni.
Per migliorare un po’ il dettaglio ho usato il seggiolino e le ruote della True Details.
Le decals utilizzate sono della Tauro (ottime).

Esperia – Maggio 1944 - Riccardo Casati

L'ispirazione è nata da una foto raffigurante due soldati americani in piedi su di un Marder 3 con un cingolo rotto, posizionato su un crinale al fianco di una strada; tutto intorno tanti detriti, sassi e molto altro che avrebbero reso difficile ma altrettanto affascinante la riproduzione in un diorama.

3° Rgt Royal East Kent - Giuseppe Giovenco

Come tutti i reggimenti, nella cui denominazione compariva quello di una contea dell’allora Inghilterra, il Buffs era un reggimento di fanteria di linea dell'esercito, il cui bacino di arruolamento comprendeva buona parte della contea inglese del Kent, avente come centro di formazione la città di Canterbury.

HEMTT M1120 LHS "THOR" - Luca Navoni

Il mezzo è un kit Italeri in scala 1/35, è stato realizzato da scatola con alcune migliorie e alcune parti autocostruite, come la piccola pedana per l'accesso e ispezione al motore e ai vari apparati idraulici che ho intagliato con il drimmer e sostituita con del lamierino traforato.

Rogozarski SIM - Enrico Calanchini

Il kit Alliance Model è in resina di discreta qualità; per qualche elemento minore è stato necessario il rifacimento, la sostituzione e l'aggiunta di altri fondamentali come il rifacimento dell'intera calotta prodiera con plasticard e acetato, infine un irrobustimento di tutte le giunzioni con perni metallici.

FIAT G.55 "Centauro" - Ezio Bottasini

Malgrado questo modello sia confezionato dalla ditta della Repubblica Ceca Special Hobby in short run, risulta piuttosto preciso e di non difficile montaggio, anche se alcuni particolari è meglio rifarli.
Il dettaglio delle superfici, è fine e piuttosto preciso nelle pannellature in negativo.

Cavaliere di Malta - Francesco Sbarile

Il figurino (Bestsoldier 1/24 - The Captain) è stato dipinto partendo da una base di nero sia per il vestiario che per la corazza.
Questa scelta è suffragata da numerosi dipinti dell'epoca in cui ufficiali dei cavalieri sono ritratti con la corazza nera e la fascia rossa.

F111G - Massimo De Luca

Dico sempre, anche a costo di essere preso per matto, che anche un aereo può essere definito "sexy"!!! Capisco che, magari, il termine sia un po’ al limite riferito ad un velivolo da combattimento, per i quali, usualmente, si preferisce usare aggettivi quali: elegante, potente, impressionante, agile... ecc

Nuclear Survivor - Cristiano Montagnani

Si tratta di due kit della Nuts planet in 75 mm nati per essere messi insieme in modo da creare un mini diorama.
La tecnica di pittura è con acrilico e olio.
Dopo la prima stesura di primer, con aerografo ho creato a grandi linee le luci spruzzando il bianco dall'alto al basso.

Fw 190 Captured - Michelangelo Galli

Ho cercato di ricostruire la cattura di una pista di volo della Luftwaffe da parte delle forze alleate nel 1945 durante le ultime fasi II G.M. utilizzando due kit in scala 1/48: un Focke-Wulf Fw 190 D9 della Fujimi e un Bren Gun Carrier MK.II Tamiya.

North American F.86 F Sabre - Giuseppe Penna

Ho iniziato con la ricerca di un kit dell’F.86 Sabre trovandolo nel kit Academy in scala 1/48 dal roboante titolo MIG KILLER.
Vi posso assicurare che la costruzione di questo modello è stata piacevolissima, le sue linee, ancora oggi, le trovo superbe pur parlando di stampate di 15 o 20 anni fa.

"Tex" - Pietro Ballarini

Dopo aver acquistato il ‘soldatino’ commercializzato dalla Bonelli da poco in edicola in occasione dei 70 anni della prima pubblicazione, ad una prima occhiata ho visto tanti difetti ma poi ne ho intuito le possibilità modellistiche: ha una posa abbastanza corretta, un bel viso (se non si guarda la pittura) ed i volumi giusti.

Fiat Cr 32 Freccia - Angelo Battistelli

Il kit della ditta Cecoslovacca SMER è la riedizione del modello Artiplast prodotto negli anni 60 dalla ditta veneta abbastanza datato e quindi non esente da difetti.
Una volta aperta la scatola di montaggio troviamo tre stampate di colore grigio chiaro, un trasparente del parabrezza da piegare, foglio decals per una versione (Aviazione Austriaca) e istruzioni per un totale di 37 pezzi.

F-16 Cockpit - Giampaolo Bianchi

Mi sono imbattuto in una rarità "archeologica": il cockpit dell’F-16 della Esci in scala 1/12 del 1983!
Aperta la confezione sono presenti tre stampate in plastica grigia più i trasparenti, gli adesivi in tessuto per le cinte di sicurezza e le decals con l’aggiunta di una basetta nera in plastica.
Il foglio per le istruzioni è estremamente dettagliato per l’epoca.

P 51 D - NA Mustang - Valter Vaudagna

Montato quasi da scatola, con la concessione del cockpit in resina true Detail, in una settimana di lavoro ho aggiunto un altro modello alla mia collezione; inutile dire che il montaggio è stato da vero Tamiya, cioè boccetta di colla dentro la scatola, agitare 10 minuti e voilà il montaggio è fatto.

Gundam Vual & Astaroth - Alby Starkiller

Questi modellini non prevedono un complesso montaggio, ma la loro complessità risiede nelle dimensioni.
Sono stati interamente ridipinti, per una maggiore resa d’impatto visiva.
Per il Gundam VUAL ho "velato" le plastiche con una vernice acrilica di nero opaco, mentre per il Gundam ASTAROTH ho ridipinto i pannelli con una vernice spray rosso metallizzato.

F-15 Strike Eagle - Marco Vergani

Il kit della Great Wall Hobby riferito al nuovo F-15I è l'ultimo di una serie riguardanti questo velivolo ed è altamente impressionante.
E’ confezionato in una grande e attraente scatola, con gli stampi accuratamente e individualmente confezionati con molta attenzione.
Parlando di stampi credo di non averne mai visti così tanti in un kit in scala 1/48.

U.S. M10 Tank Destroyer - Lauro Bonfà

Proseguendo sul sentiero affascinante della mia ricerca storica sui mezzi corazzati Angloamericani inviati da questi all'Alleato Sovietico nei difficili anni della Seconda Guerra Mondiale,mi sono imbattuto in alcune immagini molto interessanti e rare.
Ritraggono il Tank Destroyer M10 americano in servizio nelle unità dell'Armata Rossa dal 1944 fino alla fine del conflitto.

Sommergibile Caproni - Dino Dall'Asta

Il modello è realizzato in resina di color bianco, lo scafo si presenta ottimamente dettagliato, compresi la vela, i tubi lanciasiluri, i portelli e gli altri vari componenti contenuti in una lastrina in fotoincisione.
Il kit, in serie limitata di 25 pezzi, è della italiana LMS Models che realizza modelli in resina in 1:87.

P47 "Dallas Blonde" - Giuseppe Mazza

Ho realizzato il P47 dell’Hasegawa in 1/48 da scatola aggiungendo solo sedile e ruote della Ultracast.
La costruzione è andata via bene ed ho usato solo un po’ di stucco nel raccordo ali fusoliera.
Ho deciso di rappresentare l’aereo proposto dalla scatola: Dallas Blonde.

FIAT CR 20 Idro - Enrico Calanchini

Le caratteristiche del velivolo idro si discostavano di poco da quelle delle versioni terrestri (bis e Asso) che a loro volta erano suddivise in diverse motorizzazioni e altre differenze minori.
Il kit inscatolato in ambo le versioni della polacca Choroszy in scala 1:72 è in resina ed è piuttosto basico, da ripulire da bave e materozze.

Scresah - Gianluca Giora

Scresah è uno dei protagonisti de L'Ultima Dershing, un romanzo fantasy scritto da Davide Cencini e illustrato da Rita Micozzi, pubblicato da Plesio Editore.
L'ho scolpito suddividendolo in 4 parti per facilitarmi il lavoro utilizzando il Super Sculpey, materiale con cui ormai ho buona confidenza.

La conquista di Tobruch 1942 - Francesco Sasso

Il kit di base dell'autoblindo è di produzione Italeri, le stampate necessitano di parecchio lavoro di stuccatura e aggiustamenti.
Per aumentare il dettaglio ho aggiunto il set della Royal Model, composto da fotoincisioni e parti in resina.

King Tiger - Riccardo Casati

Ho scelto il modello della Takom in quanto mi affascinava il fatto che la ditta produttrice lo fornisse con tutti gli interni.
Dal momento che lo volevo realizzare sul campo di battaglia, dovevo trovare il modo di far vedere anche la parte interna senza farlo in sezione o con i portelli motore aperti...

Type 97 Shinoto Chi Ha - Michelangelo Galli

Il Carro realizzato è appartenuto al 9° reggimento carri dell'Esercito Imperiale Giapponese di stanza all'Isola di Luzon in Malesia nel 1944.
Il kit è un Tamiya in scala 1:35 di semplice assemblamento senza fotoincisioni, unica pecca sono i cingoli in latttice che non hanno la possibilità di modulazione al treno di rotolamento del carro.

Settebello - Pietro Ballarini

L’atleta deve praticare questo gioco con tutte le caratteristiche tattiche e mentali di uno sport agonistico simile al calcio ma con le... ’gambe legate’, ovvero deve vincere costantemente la resistenza dell’acqua che ne rallenta i movimenti ma che poi, alla fine, lo sostiene nell’attimo cruciale dell’azione, quando tira in porta.

AMX A-11 "Ghibli" - Ezio Bottasini

Il kit Kinetic è un buon modello, anche se non in tutte le sue fasi di semplice montaggio, vedi gruppo carrello principale, prese d’aria ed altri particolari; inoltre alcuni pezzi non sono segnalati durante le fasi di montaggio, come la volata del cannone Vulcan o come l’antenna conica ventrale; in una parola bisogna porre molta attenzione.

FW 190 F8 - Valter Vaudagna

Montato nel 1991 e ripreso nel 2013, dopo tanti anni di riposo nella vetrina, fa ancora la sua figura insieme a modelli più recenti nella mia vetrina di casa.
Quando lo misi insieme, fu per me il primo lavoro di una certa difficoltà; ricordo la mia prima ricostruzione dell'abitacolo, la prima rielaborazione del motore e i primi pannelli tagliati.

North American T 6 Texan - Angelo Battistelli

Il Kit da cui è stato realizzato il modello deriva da quello prodotto dalla Occidental prodotto anni fa.
Dopo il Kit Monogram molto bello anche se datato la Portoghese Occidental lo immise sul mercato con un nuovo stampo.
l'Italeri lo ha reinscatolato con l'aggiunta di un foglio di decals anche per un esemplare italiano.

Brabham BT 44 C - Mario Galimberti

Questa vettura, utilizzata dal team ufficiale nel biennio 1974-75 è stata poi ceduta ad un team privato che ha dovuto modificarla poichè nel 1976 sono state abolite le prese d’aria a periscopio.
Il kit contiene due fogli decals che permette di realizzare le due vetture schierate dal Team RAM nel GP del Belgio 1976 con Loris Kessel e Patrick Nève.

Vitse-Admiral Popov - Dino Dall'Asta

Andrei Alexandrovich Popov, ammiraglio della flotta imperiale russa negli anni ’70 dell’Ottocento, fu il progettista di questa insolita nave da guerra.
Il modello è interamente in resina di color bianco, lo scafo si presenta ottimamente dettagliato, mentre i vari componenti della soprastruttura hanno avuto bisogno di maggior attenzione e non poche difficoltà ad assemblarli.

Jacopo Cavalli - Francesco Sbarile

La scultura del kit è decisamente bella e la corazza in cuoio accattivante; volevo dare un nome al mio soggetto e quindi personalizzare il busto.
Mi sono orientato verso un personaggio decisamente famoso del 1300, Jacopo Cavalli, condottiero veneziano di origini veronesi che ha guidato le armate della serenissima nella guerra di Chioggia contro i genovesi.

Strike Freedom Gundam - Alby Starkiller

Aperta la scatola ci si rende subito conto della moltitudine di componenti e decals che servono per costruire questo Master Grade.
In sé per sé con un po’ di pazienza e buona volontà il montaggio, nonostante le istruzioni totalmente in lingua Giapponese ma correlate da immagini molto semplici ed esplicative, si realizza in poco tempo.

Matilda MK II - Lauro Bonfà

Il modello che ho costruito è il Matilda MK II della giapponese Tamiya.
Un Kit di una quarantina di anni fa, con pregi (pochi) e pecche (tante) di quella generazione di modelli.
Oggi la Tamiya lo ha ristampato e devo dire che il nuovo modello è veramente ottimo.

Grumman Hellcat F6F-3 - Giuseppe Mazza

L’Hellcat in scala 1/48 della Otaki è una scatola che avevo da molto tempo e volendo fare un progetto veloce, ho deciso di procedere con questo kit che, pur essendo datato, non è male; le uniche aggiunte che ho fatto sono il seggiolino della Ultracast e le ruote in resina True Details.
Il kit si monta senza particolari problemi ed il ricorso allo stucco è veramente minimo.



< Inizio 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 ... Fine >