Galleries

Alby Starkiller
Alessandro Gennari
Alessandro Tulli
Alvise Scatto New
Angelo Battistelli
Antonio Caramia
Antonino Mazzù
Bruno Lucchini
Cristiano Montagnani
Dino Dall'Asta
Enrico Calanchini
Enrico Macchi
Ezio Bottasini
Fabio Bonatti
Federico Toselli
Francesco Sasso
Francesco Sbarile
Franco Corti
Gerardo Quarello
Giampaolo Bianchi
Giorgio Brigà
Giorgio Sassi
Giovanni Olivero
Gianluca Giora
Giuseppe Giovenco
Giuseppe Mazza
Giuseppe Pino Penna
Junio de Angelis
Lauro Bonfà
Lorenzo Evangelista
Luca Navoni
Luigi Cuccaro
Luigi Gandini
Marco Bracchitta
Marco Giuli
Marco Manzo
Marco Vergani
Marco Rondinelli
Mario Bentivoglio
Mario Galimberti
Mario Capuano
Massimo Cerrato
Massimo M. De Luca
Matteo Nespoli
Mauritius Pictor
Mauro Zanchi
Maurizio Ugo
Mauro Rota
Michelangelo Galli
Michele Morelli
Michele Pelizzola
Natale Lapedota
Paolo Solvi
Pier Giuseppe Sopegno
Riccardo Casati
Robeto Colaianni
Roberto Gallo
Pietro Ballarini
Sierra Charlie
Stefano Deliperi
Stefano Lana
Valter Vaudagna
Vito De Palo

Adriano Costa
Alessandro Carlino
Andrea Negri
Andrea Muzzu
Andrea Tallillo
Antonio De Carlo
Bruno Carruolo
Carlo Canducci
Cakic Dragan
Claudio Bocchini
Cristian Sartori
Daniele Pace
Davide DI Benedetto
Enrico Chiavacci
Fabio Lega
Fabrizio Cheli
Franco Fransesini
Federico Zanetti
Fernando Volpe
German Elizalde
Giampiero Scartezzini
Gianni Negri
Ginetto Savi
Giorgio Casale
Giovanni Bernardini
Giuseppe Brocchini
Giuseppe Di Marco
Giuseppe Virgitto
Italo Feregotto
Ivano Franco
Lino Filippini
Luca Piccini
Luigi Sani
Marco Berettoni
Mario Galimberti
Massimo Icardi
Massimo Marchi
Massimo Montini
Massimo Stinco
Marco Smeriglio
Mauro Bellato
Mauro Panin
Mauro Toresi
Orazio Pappalardo
Pier Paolo Marcis
Renzo Cabras
Riccardo Barillari
Ugo Giberti

  Distrazioni Modellistiche

Unimog U 1300
Mercedes Unimog U 1300
Luca Navoni


I precedenti...

24 Hours Race Car
Ecto 1 - Ghostbusters

  Un figurino passo passo ...

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

  Newsletter

Inserisci la tua e-mail, sarai aggiornato sulle novità del sito!





Informativa sulla Privacy
  Editoriale

Perche' KitShow?

  Quick Articles...

German Sniper
German Sniper


Ultimi articoli pubblicati...

B-25J Mitchell - Valter Vaudagna

Da parecchi anni ero in possesso di un kit Revell contenente la versione aggiornata del Monogram "Pro Modeller"; siccome la base del modello non è affatto male, il lavoro di miglioramento interno si è limitato ad intensificare la centinatura del modello è ad arricchirlo di quei pochi particolari mancanti.

Caproni Ca. 311 - Enrico Calanchini

Il Ca. 311 cominciò ad essere disponibile in reparti operativi a partire dall'autunno 1939, in tempo per operare sui cieli dello scacchiere greco-albanese.
Il kit è il vetusto "ITALAEREI" scala 1/72 in plastica iniettata.

German NCO - Luigi Gandini

Il kit rappresenta un SPG (German self propelled artillery gun - artiglieria semovente della germania) NCO (non commisioned officer) è prodotto dalla ungherese The Bodi, scala 1:35 in resina; è di ottima fattura, molto dettagliato e con uno stampo eccellente.

Sprengboot Tornado - Dino Dall'Asta

Mentre la seconda guerra mondiale volgeva al termine, i tedeschi svilupparono idee interessanti per realizzare nuovi mezzi ed armi per cercare di invertire le sorti del conflitto; tra questi, fu progettato nel dicembre del 1944 dall’Ing. Grochalsky per la Kriegsmarine questo mezzo d’assalto esplosivo, un insolito motoscafo veloce per l’attacco al naviglio nemico.

Fiat 508 CM Coloniale - Lauro Bonfà

I modelli che ho realizzato sono della Italeri, color sabbia sul fronte Africano della Divisione Ariete e Tamiya quello grigioverde dell'80º Rgt. Ftr. Roma sul fronte Russo nel 1942.
Modelli tratti dallo stesso stampo (Italeri) a cui la ditta nipponica ha aggiunto decal diverse e una stampata con 3 figurini di militari italiani.

Bulldozer corazzato D9R - Alvise Scatto

Il bulldozer corazzato D9R in dotazione all'esercito israeliano è un kit MENG in scala 1/35 sul quale ho utilizzato le fotoincisioni Voyager.
Tutta la protezione RPG è stata ricavata dal suddetto set di dettaglio, un lavoro certosino di pazienza e carta millimetrata.

Spitfire MK.IX C - Giovanni Olivero

Otto Smik fu un pilota cecoslovacco che divenne un asso da combattimento nella Royal Air Force.
Tra il marzo del 1943 e il giugno 1944 abbatté 13 caccia della Luftwaffe Nel luglio del 1944 abbatté tre bombe volanti V-1. Il 28 novembre fu abbattuto in territorio occupato nei Paesi Bassi e ucciso.

McDonnell F-4C Phantom II - Ezio Bottasini

Il kit Eduard 1193, intitolato "Good evening Da Nang", contiene il kit della Academy, con annesse fotoincisioni e mask per i trasparenti Eduard, inoltre ci sono ruote, scarichi dei reattori e seggiolini in resina della Brassin; la scelta cromatica è per quattro profili con mimetica SEA e uno con la vecchia colorazione USAF in grigio chiaro e bianco lucido.

M2A1 Half-Track - Riccardo Casati

Il kit Dragon è molto buono, ben fatto e le istruzioni chiare e complete ma ho sentito forte la voglia di assemblarlo sostituendo ai pezzi del kit delle parti fotoincise.
Ho iniziato montando l'assale delle ruote dove vi ho posizionato il motore, il radiatore, i semiassi, il differenziale e la marmitta.

Torpedoboot S.M.S. Adler - Dino Dall'Asta

Il modello è della Wiener Modelbau Manufactur, produttore con sede a Vienna; é costituito dallo scafo in un unico pezzo, finemente colato in una resina grigia, da 165 parti in resina e in ottone ottimamente dettagliati, da parti in legno, da fotoincisioni in un’unica lastrina e dalle 2 mitragliere, da assemblare a parte.

F-84G Thunderjet - Angelo Battistelli

Il kit Tamiya, in scala 1/48, è molto semplice da assemblare; è composto da 90 pezzi in plastica grigia e pur essendo stato immesso nel lontano 1998 conserva bene le linee generali con pannellature finemente incise, vano armi visibile, flaps e aerofreno ventrale da posizionare rispettivamente posizione abbassati e aperto con una precisione tipica della ditta Giapponese.

IA-58 Pucarà - Roberto Colaianni

Nel lontano 1988, un team dell’allora Meteor CAE S.p.A, ditta operante nel campo degli aerei teleguidati, si trasferì in Argentina per un’attività sperimentale di integrazione di un Radiobersaglio Mirach 100/2 sul biturboelica da appoggio tattico IA-58 Pucarà.
Irresistibile è stato il mio desiderio di riprodurre quel piccolo pezzo di storia dell’azienda.

Himba - Pietro Ballarini

Himba è il nome di una tribù dell’africa australe che rappresenta un unicum antropologico.
Essi sono pastori di etnia Herero di indole pacifica che nel 1870 abbandonarono il loro territorio (Kaokoland) in seguito alle colonizzazioni europe e trovarono rifugio presso i boscimani dell’Angola che li chiamarono Ova-Himba (coloro che chiedono).

Su-27KUB Flanker D - Marco Vergani

Il modello, in scala 1/72, è stampato dalla Trumpeter; il coperchio della scatola del kit è dotato di una bella box art, raffigurante un Su-33UB in decollo dalla portaerei, in camouflage blue.
Lo stampaggio è abbastanza buono, però ho voluto reincidere tutte le pannellature usando lo strumento della Trumpeter, evidenziandole maggiormente.

Gundam RX78-2 V 2.0 - Giovanni Olivero

Diversi anni fa comprai il Kit della Bandai Gundam RX78-2 Ver 2.0, nella scatola erano presenti moltissime griglie in plastica pre colorata, un kit di una certa complessità ma con le istruzioni molto ben dettagliate; lo montai abbastanza facilmente e lo lasciai per molto tempo "parcheggiato" dentro una scatola.

Aermacchi MB 326K - Ezio Bottasini

Con questo modello vorrei ricordare il compianto amico Federico Toselli che, con i suo fantastico lavoro comparso su queste pagine ormai tre anni fa, mi ha fatto da sprone per rifare questo ésimpaticoé aeroplano che già feci in maniera poco ortodossa (forma gentile per dire da schifo), svariati anni or sono.

Omaggio a mio Nonno - Giuseppe Giovenco

Per memoria personale di mio nonno, allora tenente di complemento al 124º fanteria, passato poi alla fine del conflitto in servizio permanente effettivo (s.p.e.), la brigata Chieti era denominata la brigata "Prosciutto" per via dei colori delle mostrine.

Sukhoi SU-15 "Flagon" - Massimo De Luca

Grazie alla cinese Trumpeter abbiamo a disposizione in catalogo la possibilità di poter costruire praticamente tutte le versioni di questo aereo, grazie ad un kit di taglio molto moderno per dettagli e tecnologia (pur ancora presentando qualche ingenuità a livello di istruzioni, schemi colori e decals).

U-Boot tipo XXI - Giampaolo Bianchi

Purtroppo gli interni sono un po grossolani nelle rifiniture; mi sono documentato sulla rete e ho trovato alcuni riferimenti.
Ho iniziato dalla camera di lancio dei siluri, cercando di dettagliare le varie cavettature e i tubi.
Poi ho assemblato la  prima sala dormitorio e successivamente tutte le altre strutture interne fino alla sala macchine.

Hawker Thypoon 1-B - Valter Vaudagna

Mancano poche ore all'anno nuovo e io sono qui a descrivere un modello finito nell'estate del 2012!
Iniziato con grandi propositi: abitacolo, dettagli con fili di rame per simulare le caverie, seggiolino rifatto... ma i giorni passavano e con loro l'entusiasmo iniziale, il modello dopo un po' di settimane ritornò mezzo tagliuzzato e con particolari gia incollati dentro la scatola.

F-104S "Tiger Meet 88" - Marco Giuli

Si tratta di un esemplare di F-104S, il "53-06" (MM6825), in servizio presso il 21° Gruppo CIO del 53° Stormo AMI e interamente decorato per il tradizionale raduno dei reparti di volo di tutte le nazioni NATO, il "Tiger Meet", che nel luglio 1988 si svolse presso l’aero-base a Cameri (Novara).

Fiat CR 42 - Enrico Calanchini

Il kit è quello Italeri in scala 1:72, di buona fattura al quale necessitano pochissimi interventi tra i quali è rilevante il ricorrere a qualche compromesso per poter installare il complesso montanti ala superiore.
La mimetica è quella classica a tre toni della Fiat che ho realizzata con poliuretanici Puravest della serie R.A.

Humandroid - Cristiano Montagnani

Si tratta di un kit Nuts Planet in 75mm con aggiunta del robottino che è un kit della Master Box.
Il lavoro è stato realizzato con base acrilica e rifiniture ad olio.
Per la base ho utilizzato una cornice per foto rovesciata e riempita di stucco.

Republic F 84 - Angelo Battistelli

Ho deciso di cimentarmi nella realizzazione dei Jet della serie F utilizzati dall'A.M.I. negli anni 50 e sono partito dal Republic F-84 F.
Una volta aperta la scatola Italeri la buona fattura del modello risalta subito all'occhio con le sue stampate in stirene di colore grigio con pannellature e rivettature in negativo.

Deutsche "Starfighter" (IV) - Ezio Bottasini

Questa parte è dedicata a quelle macchine che, verso la fine degli anni ’80, del XX secolo, hanno vestito una livrea che cominciava ad essere a bassa visibilità (low vis), anche se non con quel mono grigio che si vede ai giorni nostri.
I modelli impiegati per la realizzazione di questi due esemplari, sono i consueti Hasegawa.

Biker Forever - Pietro Ballarini

"Biker Forever", è il titolo del mio ultimo busto realizzato in stampa 3D; approssimativamente la scala è 1/6.
Per contenere i costi del 3D ho realizzato il busto ed il braccio con ‘telaio’ in Forex rivestito di Das, il tutto è stato ricoperto di stucco bianco Tamiya diluito in acetone.

Holland Boat 1 e U.S.S. SS-1 - Dino Dall'Asta

L’Holland Boat 1 fu il primo sommergibile sperimentale statunitense progettato dall’inventore John P.Holland e fu collaudato dallo stesso il 6 Giugno 1878 nelle acque del fiume Passaic nel New Jersey, dove si immerse navigando con esito positivo, rappresentando così una pietra miliare significativa nell’ulteriore sviluppo dei sommergibili.

...Looking at a sunset... - Francesco Sasso

Le camionette utilizzate dal L.R.D.G. erano soggette a pesanti modifiche e personalizzazioni sul campo per adattarle al meglio ad ogni contesto di impiego, perciò con un po' di ricerca storica sul web e sui libri specifici ci si può davvero sbizzarrire, dando ampio spazio alla personalizzazione!

Sukhoi Su-35S - Marco Vergani

Il modello, in scala 1/72, è stampato Hasegawa, sinonimo di qualità.
Si compone di 12 canali di colata di un grigio chiaro per un totale di 187 pezzi (non tutti da utilizzare), uno di trasparenti per un totale di 6 pezzi, un foglio decal e stencil per 2 marking.

Gundam RX-0 Unicorn - Alby Starkiller

La casa ideatrice e costruttrice di questi Gunpla è la nipponica BANDAI, che, fin dall’epoca della sua fondazione, è alla costante ricerca di innovazioni nella produzione delle varie tipologie di kit.
Il modellino che vi presento oggi, non è altro che un Real Grade (RG) camuffato da High Grade (HG) in scala 1/144 del Gundam Unicorn Full Armor.

M13/40 trasformato - Lauro Bonfà

Quando l'Italia entrò in guerra non disponeva di un carro idoneo al recupero di mezzi analoghi e per questo l'arte tutta Italica di arrangiarsi portò nel corso del conflitto i nostri meccanici a modificare vari mezzi (facendo come si suol dire di necessità virtù).
Partendo da un vecchio kit Tamiya degli anni 70/80 ho costruito e modificato il modello.

T-33 Shooting Star - Giuseppe Mazza

Lo Shooting Star della Academy è molto basico, pannellature in negativo, buona precisione dei pezzi, cockpit e vano carrelli molto scarni.
Per migliorare un po’ il dettaglio ho usato il seggiolino e le ruote della True Details.
Le decals utilizzate sono della Tauro (ottime).

Esperia – Maggio 1944 - Riccardo Casati

L'ispirazione è nata da una foto raffigurante due soldati americani in piedi su di un Marder 3 con un cingolo rotto, posizionato su un crinale al fianco di una strada; tutto intorno tanti detriti, sassi e molto altro che avrebbero reso difficile ma altrettanto affascinante la riproduzione in un diorama.

3° Rgt Royal East Kent - Giuseppe Giovenco

Come tutti i reggimenti, nella cui denominazione compariva quello di una contea dell’allora Inghilterra, il Buffs era un reggimento di fanteria di linea dell'esercito, il cui bacino di arruolamento comprendeva buona parte della contea inglese del Kent, avente come centro di formazione la città di Canterbury.

HEMTT M1120 LHS "THOR" - Luca Navoni

Il mezzo è un kit Italeri in scala 1/35, è stato realizzato da scatola con alcune migliorie e alcune parti autocostruite, come la piccola pedana per l'accesso e ispezione al motore e ai vari apparati idraulici che ho intagliato con il drimmer e sostituita con del lamierino traforato.

Rogozarski SIM - Enrico Calanchini

Il kit Alliance Model è in resina di discreta qualità; per qualche elemento minore è stato necessario il rifacimento, la sostituzione e l'aggiunta di altri fondamentali come il rifacimento dell'intera calotta prodiera con plasticard e acetato, infine un irrobustimento di tutte le giunzioni con perni metallici.

FIAT G.55 "Centauro" - Ezio Bottasini

Malgrado questo modello sia confezionato dalla ditta della Repubblica Ceca Special Hobby in short run, risulta piuttosto preciso e di non difficile montaggio, anche se alcuni particolari è meglio rifarli.
Il dettaglio delle superfici, è fine e piuttosto preciso nelle pannellature in negativo.

Cavaliere di Malta - Francesco Sbarile

Il figurino (Bestsoldier 1/24 - The Captain) è stato dipinto partendo da una base di nero sia per il vestiario che per la corazza.
Questa scelta è suffragata da numerosi dipinti dell'epoca in cui ufficiali dei cavalieri sono ritratti con la corazza nera e la fascia rossa.

F111G - Massimo De Luca

Dico sempre, anche a costo di essere preso per matto, che anche un aereo può essere definito "sexy"!!! Capisco che, magari, il termine sia un po’ al limite riferito ad un velivolo da combattimento, per i quali, usualmente, si preferisce usare aggettivi quali: elegante, potente, impressionante, agile... ecc



< Inizio 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 ... Fine >