Galleries

Alby Starkiller
Alessandro Gennari
Alessandro Tulli
Angelo Battistelli
Antonio Caramia
Antonino Mazzù
Cristiano Montagnani
Dino Dall'Asta
Enrico Calanchini
Enrico Macchi
Ezio Bottasini
Fabio Bonatti
Federico Toselli
Francesco Sasso
Francesco Sbarile
Franco Corti
Gerardo Quarello New
Giampaolo Bianchi
Giorgio Brigà
Giorgio Sassi
Giovanni Olivero
Gianluca Giora
Giuseppe Giovenco
Giuseppe Pino Penna
Junio de Angelis
Lauro Bonfà
Lorenzo Evangelista
Luca Navoni
Luigi Cuccaro
Luigi Gandini
Marco Bracchitta
Marco Manzo
Marco Vergani
Marco Rondinelli
Mario Bentivoglio
Mario Galimberti
Mario Capuano
Massimo Cerrato
Massimo M. De Luca
Matteo Nespoli
Mauritius Pictor
Mauro Zanchi
Maurizio Ugo
Mauro Rota
Michelangelo Galli
Michele Morelli
Michele Pelizzola
Natale Lapedota
Paolo Solvi
Pier Giuseppe Sopegno
Riccardo Casati
Robeto Colaianni
Roberto Gallo
Pietro Ballarini
Sierra Charlie
Stefano Deliperi
Stefano Lana
Valter Vaudagna
Vito De Palo

Adriano Costa
Alessandro Carlino
Andrea Negri
Andrea Muzzu
Andrea Tallillo
Antonio De Carlo
Bruno Carruolo
Carlo Canducci
Cakic Dragan
Claudio Bocchini
Cristian Sartori
Daniele Pace
Davide DI Benedetto
Enrico Chiavacci
Fabio Lega
Fabrizio Cheli
Franco Fransesini
Federico Zanetti
Fernando Volpe
German Elizalde
Giampiero Scartezzini
Gianni Negri
Ginetto Savi
Giorgio Casale
Giovanni Bernardini
Giuseppe Brocchini
Giuseppe Di Marco
Giuseppe Virgitto
Italo Feregotto
Ivano Franco
Lino Filippini
Luca Piccini
Luigi Sani
Marco Berettoni
Mario Galimberti
Massimo Icardi
Massimo Marchi
Massimo Montini
Massimo Stinco
Marco Smeriglio
Mauro Bellato
Mauro Panin
Mauro Toresi
Orazio Pappalardo
Pier Paolo Marcis
Renzo Cabras
Riccardo Barillari
Ugo Giberti

  Distrazioni Modellistiche

Unimog U 1300
Mercedes Unimog U 1300
Luca Navoni


I precedenti...

24 Hours Race Car
Ecto 1 - Ghostbusters

  Un figurino passo passo ...

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

  Newsletter

Inserisci la tua e-mail, sarai aggiornato sulle novitŕ del sito!





Informativa sulla Privacy
  Editoriale

Perche' KitShow?

Tornado "Operazione Locusta" - Vito De Palo

La costruzione di questo modello ha rappresentato una sfida non indifferente per me che non amo particolarmente la scala 1/72; in effetti questo è il secondo modello che costruisco nella scala regina. La cosa piu’ importante però è rappresentata dal fatto che questo modello è un regalo per la vedova di un pilota che prese parte all'Operazione Locusta in Iraq nel 1991.

"L’ultima partita" - Pietro Ballarini

Una colonna Italo-Tedesca si appresta ad avviarsi da un fortino nel deserto verso la costa per rientrare in Europa; il teatro africano è ormai compromesso.
La mattina della partenza sorge spontaneo un momento di svago tra le truppe ora alleate che hanno avuto modo di combattere insieme... nel futuro si vedrà

L.R.D.G. Aggiornato! - Francesco Sasso

Ho deciso di rivedere completamente la camionetta del Long Range Desert Group realizzata qualche mese fa smontando tutto il modello a partire dagli equipaggiamenti e dalle ruote, colorandolo nuovamente utilizzando acrilici Tamiya e prodotti dell'AK interactive per realizzare zone arrugginite, deteriorate e sporche.

F-14A "Tomcat" - Gianni Olivero

Prima di realizzare un F14 in scala 1/48 ho preferito realizzarne uno in scala 1/72 per fare un po’ di pratica sul montaggio, la verniciatura, l’applicazione delle decal e i lavaggi.
La scelta è ricaduta su questo kit Hasegawa che credevo, visto anche il prezzo, un kit di qualità; in realtà mi sono dovuto ricredere.

Dornier Do X - Maurizio Ugo

Ho realizzato questo modello per un amico che, nel progetto di una futura mostra, intendeva utilizzare il velivolo nella versione Regia dedicata a Umberto Maddalena (I-REDI), ancorato nei pressi di Genova negli anni venti/trenta.
Purtroppo gli esemplari italiani del Do X avevano motori e tralicci differenti da quelli proposti nella versione Revel.

"Time for break" III - Luca Navoni

Nella terza parte del mio progetto prendo in esame il mezzo M-ATV, un veicolo sviluppato dalla Oshkosh, Wisconsis per il programma MRAP All Terrain Vehicle.
È stato progettato per fornire gli stessi livelli di protezione come i MRAP precedenti più grandi e pesanti, ma con una migliore mobilità ed è stato destinato a sostituire l'Humvee.

Breda Ba 88 Lince - Enrico Calanchini

Ho un debole per i velivoli della Breda non lo nascondo, anche questo inglorioso e all’apparenza aggressivo e poderoso bimotore d’assalto rientra nella schiera degli italici insuccessi, che per un motivo o per l’altro anno decretato l’inutilità bellica di queste macchine a volte pur di bell’aspetto come, a mio avviso, nel caso specifico.

A-1 "Skyraider" - E. Bottasini e M. Vergani

Il kit fornisce opzioni per i tre aerofreni (quello ventrale e i due laterali) che possono essere lasciati aperti o chiusi, mentre i flaps possono essere estesi oppure piegati.
Una caratteristica che è presente in questo kit sono i "tappi" di plastica nera da installare all'interno della linea di mezzeria ed entrobordo dei 3 serbatoi esterni e delle due bombe da 2000 lb.

La difesa di Tobruk - Francesco Sasso

Basandomi su varie foto storiche, ho deciso di creare una scenetta in cui un convoglio di rifornimenti è in procinto di raggiungere il fronte, attraversando uno degli innumerevoli fossati anticarro presenti in più parti di tutta la linea difensiva della città tramite un rudimentale e provvisorio ponte in legno costruito dai Royal Engineers.

P-51D Mustang e F-86 Sabre - Maurizio Ugo

Ecco due modelli molto rappresentativi e in simbiosi tra loro; possiamo infatti considerarli padre e figlio di due epoche storiche: quella dell’elica e quella dei jet, e di due conflitti che li ha visti impegnati, e protagonisti: la Seconda Guerra Mondiale e la Guerra di Corea.

F-104 G Strafighter - Ezio Bottasini

Cari Amici, eccomi ancora a tediarvi con l’ennesimo "Spillone", e non sarà l’ultimo, quantomeno ne ho ancora quattro (di cui un biposto)
Il kit è l’ormai "pluridecantato" kit Hasegawa che come già detto e ripetuto è a detta di molti il migliore Starfighter in 48 sul mercato (sempre che si riesca a trovarlo).

Guerra Franco inglese - Pietro Ballarini

La guerra franco-indiana rappresentò il fronte nordamericano della guerra dei sette anni (1756-1763).
Fu combattuta tra il 1754 e il 1763 da Francia e Gran Bretagna e si concluse con l'espulsione dei francesi dagli interi Stati Uniti.
I figurini della scenetta sono in 54mm (abbondanti) della ditta Il Feudo in metallo.

Dassault "Rafale" M - Marco Vergani

Il kit, marca Hobby Boss, è ospitato in una bella e grande scatola con il disegno di un velivolo della Marina in primo piano e sullo sfondo una portaerei.
Lo stampo è di notevole qualità. I pezzi maggiori, ali e fusoliera, hanno l’attaccatura allo sprue non sul bordo, ma all’interno di esso ove il pezzo va incollato.

Culloden - Stefano Deliperi

La battaglia combattuta nella brughiera di Culloden è stato l’ultimo tentativo bellico scozzese di riprendersi l’indipendenza dalla corona britannica.
È stata anche l’ultima battaglia terrestre combattuta nelle Isole britanniche, da allora, il Regno Unito ha continuato a decidere anche i destini della Scozia.

Sulle spiagge del pacifico - Luigi Cuccaro

L'M4A3 e l'M6 sono entrambi dell’Italeri in scala 1/72 ma la Dodge è un Esci reinscatolato.
L'M6 Dodge è quasi montata da scatola tranne che per l’aggiunta dei tergicristalli sul parabrezza, il cavo al verricello ed il ribassamento dell’assetto veicolo perché risultava eccessivamente alto.

N.A. F51D "Mustang" - Massimo De Luca

Seppur le eliche siano sempre state lontane dai miei interessi modellistici confesso di avere sempre guardato con un po’ di invidia questi velivoli nelle vetrine dei colleghi, in quanto hanno una gran classe e trasudano storia da ogni pannello, oltre che per la varietà di livree possibili.

Guardia Imperiale - Pietro Ballarini

Ad inizio Ottocento, al culmine della dominazione europea da parte della Francia Napoleonica, durante una parata, due elementi della Guardia Imperiale conversano tranquillamente.
Il soldato europeo è un trombettiere del 1º Rgt. dei Lancieri Polacchi mentre l’arabo è un Mammalucco tornato con Napoleone dall’Africa.

Breda Ba 44 - Enrico Calanchini

Continuo la saga dei "pochi ma buoni" pessima abitudine questa, molto in voga nella Regia per far si, che gli scassoni fossero prodotti in numero superiore rispetto a quelli di buone doti.
Non furono esenti da tale nefasto criterio anche gli aerei da trasporto o collegamento tra i quali figura anche il Breda 44 che fu prodotto in ben 5 esemplari.

Legionario romano - Francesco Sasso

Il kit è un 75 mm in metallo della ditta senese Pegaso Models, stampaggi molto belli e dettagliati, che non hanno richiesto particolari interventi di pulizia.
Una volta assemblato, ho dato una mano di primer Tamiya e poi sono passato alla colorazione, eseguita sia con acrilici Vallejo e Tamiya sia con smalti Humbrol.

"Corsair shoot down" - Ezio Bottasini

La storia di questo modello risale al lontano 2008, quando lo acquisii a parametro zero grazie ad uno scambio fatto allora con un amico modellista.
Ha aspettato pazientemente il suo turno di montaggio per circa quattro anni quando nel 2012 decisi di montarlo con le insegne di "Pappy" Boinghton, contenute nella scatola.

Caen Libera - Giuseppe Giovenco

Questo diorama, prende spunto dal precedente soggetto Caen luglio 1944, presente nella mia galleria.
Nulla di nuovo, se non l’ambientazione e l’aggiunta di un personaggio inedito, volutamente inserito per sottolineare la impercepibile differenza tra i reparti del genio e quelli di artiglieria di sua Maestà.

MiG-23 MLD "Flogger K" - Marco Vergani

La scatola è tipicamente Trumpeter: grande e soprattutto robusta, con il disegno del velivolo "bianco 58" in primo piano e sullo sfondo il paesaggio afgano.
Lo stampo è di notevole qualità; i pezzi maggiori, ali e fusoliera, hanno l’attaccatura allo sprue non sul bordo, ma all’interno di esso ove il pezzo va incollato; questo per non rovinare il bordo dei vari elementi, davvero molto fine.



< Inizio 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 ... Fine >