Gli assi dell'aviazione

Giulio Reiner
Giulio Reiner New
Pietro Ballarini


I precedenti...

Mario Visintini
Lydia Litvyak
Richard Bong
Marcel Albert

  Editoriale

Perche' KitShow?

  Quick Articles...

T34 76 Versione ChTZ
T34/76 Versione ChTZ
Paolo Tarantino

  Amarcord...

Cavaliere Templare XIII Sec.
Cavaliere Templare XIII Sec.
Andrea Negri

  Walkaround

FIAT "Mefistofele"
FIAT "Mefistofele"
Valter Vaudagna

  Un figurino passo passo

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

Supermarine Seafire Mk.Ib - Valter Vaudagna

Kit Hasegawa scala 1/32




Il Supermarine Seafire Mk.Ib nacque trasferendo 48 velivoli Raf Spitfire Mk.Vb alla Royal Navy alla fine del 1941 e fu seguito da altri 118 apparecchi, consentendo alla Marina di acquisire una preziosa esperienza nell'utilizzo di questo tipo di aereo.
45 aerei del primo lotto avevano ganci di arresto con telaio ad A e modifiche dei dettagli interni per adattarli a questo scopo, erano conosciuti come Spitfire uncinati.




Queste modifiche limitate non ebbero che scarsi effetti negativi sulle prestazioni rispetto alla versione Mk.Vb standard essendo il peso a vuoto solo superiore del 5% circa.
Utilizzati principalmente per l'addestramento non furono di grande successo a causa delle limitazioni strutturali della cellula dello Spitfire che finirono per la maggior parte distrutti per incidenti di appontaggio.
L'unica unità della Royal Navy ad esserne completamente equipaggiata fu l'801 squadron a bordo della HMS Furious dall'ottobre del 1942 al settembre 1944.




Nonostante la Revell abbia prodotto in scala 1/32 un kit di Seafire Ib (derivato dall'MkI) per realizzare il modello mi sono avvalso di un kit Hasegawa dello Spitfire Mk.Vb, facendo quindi in scala la stessa cosa che fece la Supermarine, cioé modificare un Vb in un Seafire, cosa tra l'altro nemmeno troppo complicata (cioé realizzare il gancio di arresto e il relativo rinforzo in fusoliera).


Supermarine Seafire Mk.Ib
Supermarine Seafire Mk.Ib

Il modello é stato reinciso nelle linee della pannellature, ed é stata aggiunta la rivettatura delle giunzioni dei vari pannelli e della struttura.
Il montaggio non presenta problemi di sorta, combacia discretamente bene, non ho dovuto usare stucco oltre la norma e ha una ottima forma, rende molto bene la linea degli Spitfire/Seafire, molto meglio di un kit cinese recente che seppur più dettagliato é eccessivamente "Grasso".






Unico difetto la forma trapezoidale del radiatore dell'acqua sotto l'ala destra visto da davanti, corretta con 4 tagli e l'inserimento di due striscie di 2 mm alle estremità della superficie piana inferiore della carenatura del radiatore, per riportare la corretta forma da trapezoidale a rettangolare.
Questi primi esemplari erano verniciati in dark sea grey - slate grey per le superfici superiori, sky tipo S per le inferiori, verniciatura realizzata con smalti Humbrol per la mimetica delle superfici superiori e con lo sky Tamiya acrilico per quelle inferiori.










Gli interni sono in 78 Humbrol, l'ogiva dell'elica é in sky tipo S, le pale dell'elica in legno(niente scrostature metalliche, come ogni tanto vedo sia sul web che a qualche mostra a cui partecipo) sono in nero con e le relative punte gialle, la lettera in fusoliera é verniciata, le insegne sono in decals.
Tutta la mimetica ha subito i trattamenti di usura che anche quelli reali subivano a causa delle intemperie e dell'ambiente marino, perciò scoloriture, abrasioni, distacchi di parti di vernici, sporco da calpestio.










Non sono un amante del modello appena uscito dalla linea di assemblaggio; spero il modello sia di gradimento, tanto ormai é fatto é indietro non si può tornare.










Come sempre sono gradite critiche e suggerimenti che sono sempre utili al di là dei gusti personali.




Tante buone cose a chi leggerà questo scritto e un saluto.


Valter Vaudagna

[Gallery]

16.01.2022

Ultimi modelli pubblicati


Condividi questo articolo su WhatsApp





Commento di ezio bottasini [17/01/2022]:

Ciao Valter, ottimo veramente spettacolare, manca solo un piccolo trancio di ponte di volo...
Complimenti, al prossimo.

Ezio


Commento di Enrico [17/01/2022]:

Come te Valter amo soggetti vissuti e usurati dall'operatività e dal tempo. Riprodurre col giusto bilanciamento questi effetti su un modello di aereo è difficile ma dal tuo lavoro si capisce subito che hai appreso quest'arte alla perfezione.
Saluti cari.
Enrico


Commento di PIETRO [17/01/2022]:

Bravissimo Valter.
invecchiamento molto realistico e naturale.
Mi piace molto.
Complimenti
Pietro


Commento di Massimo M De Luca [17/01/2022]:

Ciao Valter
Ma che bello. Mi piacciono i soggetti vissuti. In particolare questo Spit ha proprio un aspetto sofferto di operatività! Ottimi i colori della FAA sempre difficili da interpretare a causa dello slate grey che è un colore molto sfuggente a metà strada tra il grigio ed il verde. Ottimo lavoro.
Massimo "Pitchup"



Puoi inserire un commento su questo articolo

    Nome

    E-mail

Visualizza la mia e-mail nel commento Si No


Avvertimi su eventuali aggiornamentiSi No