Galleries

Alby Starkiller
Alessandro Gennari
Alessandro Tulli
Angelo Battistelli
Antonio Caramia
Antonino Mazzù
Bruno Lucchini
Cristiano Montagnani
Dino Dall'Asta
Enrico Calanchini
Enrico Macchi
Ezio Bottasini
Fabio Bonatti
Federico Toselli
Francesco Sasso
Francesco Sbarile
Franco Corti
Gerardo Quarello
Giampaolo Bianchi
Giorgio Brigà
Giorgio Sassi
Giovanni Olivero
Gianluca Giora
Giuseppe Giovenco
Giuseppe Mazza
Giuseppe Pino Penna
Junio de Angelis
Lauro Bonfà
Lorenzo Evangelista
Luca Navoni
Luigi Cuccaro
Luigi Gandini
Marco Bracchitta
Marco Manzo
Marco Vergani
Marco Rondinelli
Mario Bentivoglio
Mario Galimberti
Mario Capuano
Massimo Cerrato
Massimo M. De Luca
Matteo Nespoli
Mauritius Pictor
Mauro Zanchi
Maurizio Ugo
Mauro Rota
Michelangelo Galli
Michele Morelli
Michele Pelizzola
Natale Lapedota
Paolo Solvi
Pier Giuseppe Sopegno
Riccardo Casati
Robeto Colaianni
Roberto Gallo
Pietro Ballarini
Sierra Charlie
Stefano Deliperi
Stefano Lana
Valter Vaudagna
Vito De Palo

Adriano Costa
Alessandro Carlino
Andrea Negri
Andrea Muzzu
Andrea Tallillo
Antonio De Carlo
Bruno Carruolo
Carlo Canducci
Cakic Dragan
Claudio Bocchini
Cristian Sartori
Daniele Pace
Davide DI Benedetto
Enrico Chiavacci
Fabio Lega
Fabrizio Cheli
Franco Fransesini
Federico Zanetti
Fernando Volpe
German Elizalde
Giampiero Scartezzini
Gianni Negri
Ginetto Savi
Giorgio Casale
Giovanni Bernardini
Giuseppe Brocchini
Giuseppe Di Marco
Giuseppe Virgitto
Italo Feregotto
Ivano Franco
Lino Filippini
Luca Piccini
Luigi Sani
Marco Berettoni
Mario Galimberti
Massimo Icardi
Massimo Marchi
Massimo Montini
Massimo Stinco
Marco Smeriglio
Mauro Bellato
Mauro Panin
Mauro Toresi
Orazio Pappalardo
Pier Paolo Marcis
Renzo Cabras
Riccardo Barillari
Ugo Giberti

  Distrazioni Modellistiche

Unimog U 1300
Mercedes Unimog U 1300
Luca Navoni


I precedenti...

24 Hours Race Car
Ecto 1 - Ghostbusters

  Un figurino passo passo ...

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

  Newsletter

Inserisci la tua e-mail, sarai aggiornato sulle novità del sito!





Informativa sulla Privacy
  Editoriale

Perche' KitShow?

Sainte Marie du Mont - Riccardo Casati




L'idea mi venne nel 2013 quando, con il gruppo di rievocazione storica seconda guerra mondiale di cui faccio parte, andai in Normandia per la ricorrenza del 6 giugno 1944: quando vidi il paesino di Sainte-Marie-du-Mont e la sua cattedrale, decisi di provare a ricostruirlo.
Dopo un anno e mezzo e oltre 1500 ore di lavoro, sono finalmente riuscito a terminare il diorama che rappresenta il piccolo comune vicino alla spiaggia di Utah Beach.
Tranne i due carri, i figurini e pali della corrente, tutto il resto (cattedrale, case, canali, finestre, imposte, piante etc.) è stato autocostruito e riccreato in scala 1/35.




Per la ricostruzione mi sono affidato alle foto dell'epoca, con Photoshop le ho ridotte in scala in modo da poterle poi riprodurre nel diorama; le parti in muratura sono reallizzate in polistirene, è un materiale che si presta molto bene perchè facile da incidere con una penna o una matita per dare un effetto rilievo.




Una volta inciso per ricreare le parti in muratura o i pavimenti, va passato con dello stucco liquido dato a pennello per creare l'effetto pietra; il tutto è da verniciare e rifinire con vari lavaggi.










Le porte e le imposte sono in das intagliato e spazzolato per dare un certo grado di invecchiamento.




Le piante sono in filo di ferro intrecciato e ricoperto da molte mani di stucco da muro dato sempre a pennello, non molto liquido, in modo da ricreare le venature e le nervature del legno.
I rametti più fini sono in teloxis aristata, una piantina secca per presepi che si presta molto bene per creare il riempimento della pianta.
Si passa poi ad una verniciatura ad aerografo e successivamente, con lavaggi scuri e drybrush di un marrone chiaro, si da’ risalto alle venature del legno.
Una volta asciutte le nostre piantine, si prepara in una ciotola con vinavil e un po' d'acqua e con un pennello si distribuisce la colla qua e la sui rametti per poi buttarci sopra dell'origano da cucina a manciate.
Infine, si sbatte la piantina per far cadere il materiale in eccesso... e il gioco è fatto!




Per un po' si sente l’odore di origano ma poi passa...

Per il terreno ho utlizzato una base di polistirene, spessore 30 mm, della dimensione del diorama, l’ho cosparsa di vinavil, sabbia, terra di giardino e sassolini.
Una volta ben secco, il composto ottenuto va spazzolato con un pennello per eliminare la terra in eccesso.
Mentre realizzavo il terreno, ho scavato dei solchi utilizzati per fare le pozzanghere mettendo della resina bicomponente (il 5 giugno, data dello sbarco, era brutto tempo, quindi volevo un terreno umido).




Il diorama si sviluppa in due zone principali: da una parte ho rappresentato il paese liberato dai soldati della 101ª aviotrasportata che soccorono gli abitanti cacciando gli ultimi tedeschi superstiti che presidiavano il paese (alcuni di loro vengono presi come prigionieri); nell'altra zona, l'arrivo da Utah Beach della 4ª divisione fanteria a della 70ª tank battalion che, costeggiando la cattedrale, arrivano nel centro della piazza.














Dei due Carri Sherman, l'M4A1 è dell'Italeri mentre l'M4A2 è dell'Academy.
Entrambi sono stati modificati in allcuni particolari come i parafanghi, rifatti con delle lamine di ottone e maltrattati un po' per ricreare le ammaccature; le scocche sono state tutte stuccate e rovinate per dare un aspetto usurato; ho poi creato le saldature con il pirografo.
I cingoli dei due carri sono della Fruimodel in alluminio e vanno montati maglia per maglia; il risultato è molto più realistico di quelli di serie in plastica o gomma.




Nella scenetta c'è un carretto e due cavalli; nella cesta trasportata, ho messo delle mele rosse: in Normandia si fa’ il sidro e il famoso Calvados, un distillato di mele.






I figurini, suddivisi tra americani e tedeschi, sono 55 ed appartengono a più marche: Dragon, Miniart e Masterbox.
I quattro paracadutisti vicino al pozzo sono della Nemrod e li trovo bellissimi.






I colori utilizzati per i carri somo Ammo di Mig; per i figurini ho usato i Lifecolor, a mio giudizio i migliori per opacità e per somiglianza cromatica alle divise reali.


...questo è tutto, spero vi piaccia...


Riccardo Casati

[Gallery]

07.10.2015




Commento di ezio bottasini [08/10/2015]:
Mamma mia Riccardo, che lavoro, incredibile e spettacolare, fagli qualche foto "anticata" con sfondo adeguato e la puoi pubblicare sui libri di storia.
Semplicemente fantastica.
Ciao Ezio

Commento di Lauro Bonfa' [08/10/2015]:
Splendido Diorama caro Riccardo, sia per la ricerca storica che per il contesto modellistico.
Supenda la Chiesa, e il modo con cui hai saputo armonizzare tutti i vari elementi cosa non facile vista la drammaticita'della scena.
Belli i figurini e i carri invecchiati e usurati ad hoc.
Molto simpatico il carro con cavalli.
Insomma Onore al Merito.
PS .Sento anch'io da Mantova profumo di origano.
Lauro

Commento di Marco Vergani [08/10/2015]:
veramente fantastico, un lavoro grandioso ..... ma quanto spazio occupa e, soprattutto, dove lo tieni ??
ciao, Marco

Commento di Giampaolo Bianchi [08/10/2015]:
Caro Riccardo ... complimenti sinceri !!!.Un'opera d'arte a partire dall'autocostruzione della cattedrale.Quello che colpisce e' la dinamicita' del contesto.
Bravissimo.
Giampaolo

Commento di giuseppe giovenco [08/10/2015]:
questo è vero amore per la campagna di Normandia - si vede che c'è più del modellista incallito - si legge tranquillamente un attento studio di quegli eventi che hanno portato alla vittoria alleata in Europa - ho notato che sei un veterano delle ricostruzioni storiche - BRAVO!!! Beh, il diorama è fantastico e troneggerà di sicuro nel web; mi aspetto di vederlo in qualche mostra modellistica, così ti conoscerò di persona per congratularmi con te - giuseppe

Commento di Luca Navoni [08/10/2015]:
Ciao Riccardo,

sono senza parole per tutto ciò che sei riuscito a ricostruire..... ....secondo me tutto al posto giusto, realizzato con materiali semplici, tanta pazienza e tempo ma ben ripagato per l'effetto ottenuto; ricco di particolari da qualsiasi punto si osserva....

Gli edifici spettacolari anche arricchiti degli interni, fenomenale.....

Figurini ben realizzati con gioco di luce e ombre sia nel viso che sulle uniformi.....

I due carri anche se dalle foto si vede poco, ottima realizzazione......

L'unica osservazione che mi permetto di fare è la "fiammata" dello sparo del fucile, capisco l'effetto ma non l'avrei messo; parere personale non prenderlo assolutamente come critica.....

Ancora davvero tantissimi complimenti per tutto e per questo meraviglioso pezzo di storia che ci hai regalato.... ....se inserivi qualche foto in bianco e nero e con uno sfondo adeguato, ti posso garantire che difficilmente si riuscirebbe a distinguere il diorama dalla realtà.....

Un saluto e un abbraccio, Luca

Commento di Sergio [08/10/2015]:
Vai forte in bici da corsa, adesso vai fortissimo con questo eccelso lavoro!!!!
Che dire. Grande Riky!!!!!

Commento di Pietro [08/10/2015]:
BELLISSIMO !

Commento di Francesco Sasso [08/10/2015]:
Ciao Riccardo, che lavoro fantastico..sicuramente uno dei diorami più belli che abbia mai visto fin'ora, è stato ricreato il tutto con una precisione impressionante, uno spettacolo vero e proprio!!
Tantissimi complimenti, bravissimo!!
Un salutone e alla prossima...
Francesco

Commento di Riccardo casati [08/10/2015]:
Cari Amici vi ringrazio veramente di cuore per i complimenti ... sono stanchissimo e vuoto dopo tanto lavoro e anche confuso su quello che farò ...ho fatto molta fatica a mantenere la concentrazione e la voglia di finire questo diorama ma come dice bene Giuseppe lo avevo nel cuore ...la Campagna di Normandia per me ha un fascino unico ...le vostre parole veramente mi commuovono . e mi danno lo stimolo per continuare ..Grazie ..grazie ...
Caro Lauro il diorama è 1300 mm x 650 ..e il campanile è alto 1200 mm ,smontabile a metà proprio sotto al cornicione dell'orologio per poterlo trasportare, lo tengo su una mensola apposita nel locale che ho adibito a mio studio modellistico ..
Caro Luca un grazie ancora del tuo commento ...per quanto riguarda lo sparo anch'io sono stato molto indeciso ...ma quell'angolo del pozzo è famoso ...quel paracadutista il D-Day nascosto proprio in quel angolo fece fuoco e da lì eliminò 10 tedeschi che risalivano quella via e ho voluto immortalarlo mentre sparava come in quel 6 giugno ...è stato facile posizionare gli edifici , nn ho fatto nient'altro che metterli dove erano allora e dove sono tutt'ora dopo 70 anni ...ad agosto di quest'anno ci sono ritornato e vi assicuro che mi sono emozionato ...ero in piedi in quella piazza e mi sembrava di essere nel mio diorama .. se qualcuno sarà al Varedo Model Expo il 21-22 novembre lo esporrò la per la prima volta ... fatevi riconoscere mi farebbe piacere conoscervi di persona .. Grazie ancora a tutti

Riccardo

Commento di maurizio ugo [08/10/2015]:
....ciao Riccardo, come al solito esci alla grande con un gran bel lavorone, che lascia a bocca aperta..riesci a far stare il mondo in una scatola da fiammeri..... complimenti per l'autocostruzione dei vari fabbricati, interi e demoliti... bravo
...un saluto maurizio

Commento di Palandri Massimo [09/10/2015]:
Fin dal primo momento ho creduto che eri un fuoriclasse, non mi sono sbagliato, come tu sai e come ti ho detto farai successo.
Complimenti.

Commento di Simona Casati [09/10/2015]:
Testimone del sacrificio dell'impegno e della dedizione per realizzare questo magnifico lavoro sono fiera di essere la sorella di un'uomo con una tale capacità artistica e con l'assoluto dono di possedere mani d'oro !!! Sei un grande fratello !!!!

Commento di Vito [09/10/2015]:
Ciao Riccardo
Che dire che non sia stato già detto dagli altri amici.......
Opera eseguita con eccezionale maestria in ogni sua parte Davvero uno spettacolo Ciao Vito

Commento di ezio bottasini [09/10/2015]:
Ciao Riccardo, penso che a Varedo ci sarò, vediamo di incontrarci, da un maestro del tuo calibro c'è sempre da imparare anche se i nostri soggetti sono piuttosto differenti.

A presto Ezio

Commento di Dino Dall'Asta [09/10/2015]:
Complimenti vivissimi per un lavoro così impegnativo e realizzato in modo magistrale!!
Lo vedrò senz'altro dal vivo alla mostra di Varedo.
Dino

Commento di Enrico Calanchini [09/10/2015]:
Bellissimo e grandioso lavoro, un'opera d'arte modellistica di gran pregio ed impatto, evocativa nella giusta misura di quei tragici eventi che ancora di più emozionano grazie a una realizzazione come questa, che a mio parere dovrebbe essere collocata in un museo per essere ammirata da tutti.
Eccezzionale la tua bravura e manualità.
Complimenti Ciao Enrico

Commento di ANNAMARIA [09/10/2015]:
sono la mamma di RICCARDO ho seguito giorno per giorno questo unico e magnifico lavoro il suo sacrificio è stato enorme e la sua bravura e precisione non sò calcolarli tanto ha lavorato con passione a questo capolavoro sono orgogliosa di RICCARDO e ammiro la sua tenacia in tutto quello che nella vita sà fare e portare a termine --grazie per i momenti felici e di soddisfazione che mi dai un ringraziamento anche da chi ti guiderà sempre nella tua vita futura

Commento di Sampolmi Alessandro [10/10/2015]:
Complimenti, la ricostruzione è molto reale, e le proporzioni fedelmente rispettate . Le dimensioni sono impressionanti, sopratutto la Cattedrale , sono certo che hai dedicato molto impegno alla ricerca storica. Ancora Bravo aspetto di vederlo in esposizione quando lo presenterai a novembre alla nostra mostra del C.M.V.Varedo Ciao a presto !!!!!!!!

Commento di Enrico Macchi [10/10/2015]:
Caro Riccardo,
il tuo lavoro e' un CAPOLAVORO. Impegno, abilita', fedelta' storica si mescolano ad un entusiasmo ed una passione che non ha eguali. Ti aspettiamo a braccia aperte al VAREDO MODEL SHOW del 21-22 Novembre. Complimenti, fai onore al nostro mondo. Ciao. Enrico Macchi

Commento di Stefano Deliperi [10/10/2015]:
Ciao Riccardo, i miei migliori e entusiastici complimenti, la tua é pura arte. É una delle prove di quanto di bello si possa fare con il modellismo. Splendido!

Commento di Massimo [11/10/2015]:
sembra un reportage fotografico di qualche fotografo di guerra che era li a pochi passi a seguire l'evento per poi mandarlo al mondo intero, un lavoro pieno di poesia e fatto col cuore da un vero artista. Grande Ricky

Commento di Mario Bentivoglio [11/10/2015]:
STUPENDO !!!!!!!!! FANTASTICO !!!!!!!!! mamma mia che lavoro!!!! Senza parole !!!! :-O complimenti per questo tuo SUPERBO lavoro!!!
Bravissimo Riccardo !!!!
un salutone
mario

Commento di Marco Manzo [12/10/2015]:
Complimenti vivissimi per la qualità del lavoro...non ci sono aggettivi per descriverlo!!!

Commento di MASSIMO CRESCINI [13/10/2015]:
Ciao Riccardo e complimenti vivissimi per il tuo diorama. Sono nuovo, o meglio, dopo tanti anni, ho ripreso a fare modellismo, ma come si dice in questi casi, sono un pò arrugginito....ho ammirato molto il D-DAY...è stato per me fonte di ispirazione. Trovo difficoltà con le pitture (sia dei figurini che dei mezzi e degli edifici). Non so ancora bene miscelare i vari colori e in quali quantità vanno diluiti. Vorrei, se possibile, dei consigli su come applicare il drybrush e la lumeggiatura...grazie ancora e tanti complimenti...spero di vederne altri molto presto..
Massimo

Commento di Matteo Perrino [14/10/2015]:
Complimenti Riccardo bellissime le tue opere sembrano scene di un film talmente sono realistiche
Complimenti davvero sei un artista!!!!

Commento di Monty [09/10/2015]:
Questo capolavoro è la conferma di quello che ti ripeto sempre, ovvero che sei veramente in gamba e geniale!!!! Complimenti di cuore anche perché so quanto ci tieni a tutte le cose che fai.

Commento di Sierra Charlie [13/11/2015]:
MERAVIGLIOSO!!!!!!!!!
UNA GODURIA!!!!

Commento di p.damato [03/06/2016]:
Abbiamo visto oggi 3/6/2016 a VOLANDIA questo capolavoro e di fronte a tale bravura e passione GIO' EL CAPEL.

Commento di Anita [05/01/2017]:
Per costruire quest'opera ci deve essere voluto, oltre che molto tempo, un cumulo di pazienza. Auguri per le prossime realizzazioni.

Commento di Junio de Angelis [21/01/2018]:
Diorama veramente stupendo nei minimi particolari, sembra di essere lì! Avrei solo una domanda: dove si è procurato la teloxis??



Puoi inserire un commento su questo articolo

    Nome

    E-mail

Visualizza la mia e-mail nel commento Si No


Avvertimi su eventuali aggiornamentiSi No