Galleries

Alby Starkiller
Alessandro Gennari
Alessandro Tulli
Alvise Scatto
Angelo Battistelli
Antonio Caramia
Antonino Mazzù
Bruno Lucchini
Cristiano Montagnani
Dino Dall'Asta
Enrico Bianchi
Enrico Calanchini
Enrico Macchi
Ezio Bottasini
Fabio Bonatti
Federico Toselli
Francesco Sasso
Francesco Sbarile
Franco Corti
Gerardo Quarello
Giampaolo Bianchi
Giorgio Brigà
Giorgio Sassi
Giovanni Olivero
Gianluca Giora
Giuseppe Giovenco
Giuseppe Mazza
Giuseppe Pino Penna
Junio de Angelis
Lauro Bonfà
Lorenzo Evangelista
Luca Navoni
Luigi Cuccaro
Luigi Gandini
Marco Bracchitta
Marco Fin
Marco Giuli
Marco Manzo
Marco Vergani
Marco Rondinelli
Mario Bentivoglio
Mario Galimberti
Mario Capuano
Massimo Cerrato
Massimo M. De Luca
Matteo Nespoli
Mauritius Pictor
Mauro Zanchi
Maurizio Ugo
Mauro Rota
Michelangelo Galli
Michele Morelli
Michele Pelizzola
Natale Lapedota
Paolo Solvi
Pier Giuseppe Sopegno
Riccardo Casati
Robeto Colaianni
Roberto Gallo
Pietro Ballarini
Sierra Charlie
Stefano Deliperi
Stefano Lana
Valter Vaudagna
Vito De Palo

Adriano Costa
Alessandro Carlino
Andrea Negri
Andrea Muzzu
Andrea Tallillo
Antonio De Carlo
Bruno Carruolo
Carlo Canducci
Cakic Dragan
Claudio Bocchini
Cristian Sartori
Daniele Pace
Davide DI Benedetto
Enrico Chiavacci
Fabio Lega
Fabrizio Cheli
Franco Fransesini
Federico Zanetti
Fernando Volpe
German Elizalde
Giampiero Scartezzini
Gianni Negri
Ginetto Savi
Giorgio Casale
Giovanni Bernardini
Giuseppe Brocchini
Giuseppe Di Marco
Giuseppe Virgitto
Italo Feregotto
Ivano Franco
Lino Filippini
Luca Piccini
Luigi Sani
Marco Berettoni
Mario Galimberti
Massimo Icardi
Massimo Marchi
Massimo Montini
Massimo Stinco
Marco Smeriglio
Mauro Bellato
Mauro Panin
Mauro Toresi
Orazio Pappalardo
Pier Paolo Marcis
Renzo Cabras
Riccardo Barillari
Ugo Giberti

  Distrazioni Modellistiche

Unimog U 1300
Mercedes Unimog U 1300
Luca Navoni


I precedenti...

24 Hours Race Car
Ecto 1 - Ghostbusters

  Un figurino passo passo ...

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

  Editoriale

Perche' KitShow?

  Quick Articles...

Tamburo Napoleonico
Tamburo Napoleonico New

  New entry...

Marco Fin Gallery
Marco Fin Gallery

Checkpoint U.S. Army, Iraq - Francesco Sasso




Quasi tre mesi fa, dopo aver acquistato come ogni mese la rivista Steel Art, sono rimasto molto affascinato da un articolo di un modellista che aveva realizzato un M2A3 Bradley della ditta Meng in scala 1/35, un mezzo corazzato che già conoscevo e da sempre mi ha interessato.
Era da un po' che avevo in mente di realizzare un diorama raffigurante un posto di blocco ambientato in Iraq da parte dell'Esercito Americano, e vedendo il kit, la scintilla è scattata.

M2A3 Bradley:
L'M2A3 IFV (Infantry Fighting Vehicle) è sicuramente uno dei mezzi corazzati per trasporto truppe e supporto alla fanteria più efficienti in circolazione, con i suoi innumerevoli strumenti elettronici di ultima generazione e la corazza reattiva garantisce un livello di protezione notevole, ma con un'elevata potenza di fuoco grazie a un cannone automatico da 25 mm e il lanciatore di missili anticarro TOW (in grado di distruggere un carro armato fino a 3750 m), oltre alla mitragliatrice coassiale al cannone.
La versione in questione, rispetto alle versioni precedenti, comprende miglioramenti a tutti i componenti elettronici, tra cui il controllo del fuoco e l'acquisizione del bersaglio e i sistemi di navigazione e di comunicazione tattica.
Una serie di migliorie di sicurezza, a livello di corazza (sia passiva che reattiva), sistemi antincendio e NBC (Nucleare Biologico Chimico).
Ha un equipaggio di 3 + 6 (pilota, cannoniere e capocarro + squadra di supporto).




M2A3 Bradley

Come scritto in precedenza, il kit in scala 1/35 è prodotto dalla ditta Meng, quando ho aperto la scatola e dato un'occhiata alle stampate sono rimasto molto colpito per l'eccellente qualità, inoltre il kit propone un ampio e chiaro manuale, un ottimo set di fotoincisioni e decals, perciò senza materiale aggiuntivo si ottiene un modello davvero ben dettagliato.
Il montaggio è stato lungo e in alcuni punti difficoltoso; una volta completati gli interni, li ho colorati prima di sigillare la parte superiore del carro, mascherando le aperture con del nastro per la successiva colorazione della parte esterna.
Mi sono basato su questa foto per riprodurre i colori, per la parte dello scafo interna ho usato XF-21 SKY della Tamiya, mentre per i sedili XF-67 NATO GREEN.
Le cinture di sicurezza, incluse nel kit e molto realistiche, sono state fissate a colorazione ultimata.


M2A3 Bradley








I cingoli sono stati assemblati uno a uno, ci ho messo parecchio a montarli perchè, montandoli senza incollarli, essendo fragili in alcuni punti si staccavano.
Sono stati trattati con l'apposito lavaggio dell'AK e impolverati in seguito con pigmenti della Tamiya.




Le antenne sono state realizzate utilizzando dei sottili fili di fibra ottica gentilmente fornita dall'amico Maurizio Ugo (che ringrazio nuovamente) da utilizzare per la realizzazione della tiranteria di uno Spitfire in scala 1/32 che ho in cantiere.




Per realizzare i cavi delle luci nella parte anteriore ho utilizzato sottilissimo filo in rame.
Per la colorazione ho dato una mano di primer, dopo ho colorato il tutto con “Oif & Oef U.S. Vehicles Base Color” dell'AK Interactive dato ad areografo.




Invecchiamento eseguito tramite prodotti dell'AK Interactive, tra cui “U.S. Oif & Oef” per le zone di sporco e grasso, poi ho eseguito lavaggi mirati in altre zone come il bocchettone del carburante, impolverato il treno di rotolamento e i vetri di protezione al capocarro.
Le scrostature sui parafanghi anteriori sono state eseguite con lo stesso concetto della tecnica della lacca, sostituita però dall'AK Worn Effects stese a pennello prima della colorazione base, si ottiene un effetto più preciso a parer mio.






Per simulare il fango depositato in maniera irregolare sulla parte inferiore dello scafo e dei blocchi aggiuntivi della corazza, tenendomi a una distanza tale da non ottenere un effetto troppo aggressivo, ho eseguito degli schizzi utilizzando uno stecchino imbevuto nell'apposito lavaggio e un pennello a setole rigide, rimuovendo gli eccessi dove necessario.
I parafanghi posteriori li ho usurati scaldando la plastica per rimodellarla e dargli un effetto maggiormente realistico.




Il diorama:
Come si nota dalle foto, ho voluto realizzare un posto di blocco da parte delle forze armate americane in una città Irachena: i soldati presidiano l'incrocio, osservando con particolare attenzione i civili che transitano nelle vicinanze.
Come base ho utilizzato una cornice in legno (dimensioni 40x30 cm).
Quando ho acquistato il lit del carro su Ebay, ho notato che nello stesso negozio era in vendita un modello di un'abitazione medio orientale in gesso della Royal Model, non ho esitato a procurarmela.
Quando ho aperto la scatola, la reazione non è stata la stessa avuta per il kit del Bradley, molti dei blocchi in gesso erano rotti e una volta assemblati ho dovuto stuccare parecchio per eliminare le imperfezioni e le irregolarità dei blocchi nei punti di giunzione tra le varie parti.
Colorata tramite acrilici e invecchiata con i medesimi prodotti specifici utilizzati per il carro, alla fine il risultato ottenuto non mi è dispiaciuto, nonostante in partenza avessi molti perplessi sulla qualità finale della realizzazione.




Tutti gli elementi aggiuntivi per il dettaglio della casa sono stati autocostruiti: la porta di ingresso al magazzino e gli assi usati per chiudere la finestra sono stati realizzati con listelli in legno per il modellismo navale, per le tende ho imbevuto in colla vinilica pezzi di stoffa, successivamente colorati e impolverati.
La scaletta in ferro rudimentale per accedere al tetto a terrazza della casa è stata realizzata usando delle graffette di grandi dimensioni per la pinzatrice.




Per il cartellone pubblicitario e i manifesti mi sono servito delle ottime foto pubblicate sulla pagina Facebook del Centro Modellistico Torinese per animare i diorami con manifesti storici, davvero ben fatte e molto utili.
L'insegna del magazzino l'ho disegnata io su Autocad prendendo spunto da una foto trovata in rete.
I bidoni della spazzatura sono della Plus Model, mentre i barili di benzina, le ruote, la bottiglia e il giornale per terra provengono dalla mia banca pezzi.




Per l'asfalto ho utilizzato della carta abrasiva, impolverata e invecchiata a dovere.
La ditta Meng propone ottimi kit per realizzare diorami, tra cui un set di 4 figurini di civili medio orientali e le barriere in cemento per blocchi stradali, tutto di buonissima qualità e a un costo economico.






I militari americani provengono da un set apposito della Master Box, con stampate molto buone.
Tutti i figurini sono stati dipinti tramite acrilici Vallejo e smalti Umbrol per i visi, per i soldati americani ho tentato di riprodurre la seguente mimetica:


Checkpoint U.S. Army

Ecco altre foto del diorama e del carro:
















Il proprietario di un magazzino prova a dialogare con un soldato...




Un cecchino, nascosto dietro le tende e alla ricerca di potenziali nemici, aggiusta il mirino del suo fucile...
















Questo lavoro mi ha entusiasmato molto durante ogni singola fase di montaggio/colorazione, posso ritenermi soddisfatto e spero vivamente che vi possa piacere!
Colgo l'occasione per augurare a tutti un felice anno nuovo, ricco di soddisfazioni e di modelli!

Al prossimo episodio...

Francesco Sasso

[Gallery]

31.12.2015





Commento di Mario Bentivoglio [03/01/2016]:
SPLENDIDO lavoro Francesco...bellissimo diorama ricco di particolari tutti egregiamente realizzati!!!
:-)
Poi..io adoro le ambientazioni desertiche o medio-orientali.
Complimenti!!!!!!!!!
:-)
un salutone
ciaoo
mario :-)

Commento di giuseppe giovenco [03/01/2016]:
hei, Francé - non ti stanchi di restare nel deserto, vero?
belo, belo, belo!!!!! questo diorama sul check point - mi sembra che il corazzato sia leggermente accessoriato ( rima a parte ) - noto uno sviscerato piacere che hai avuto nel realizzarlo - hai fatto veramente bene - sono fiero di te - ti stimo, fratello - con desertificante ammirazione, giuseppe

Commento di Lauro Bonfa' [03/01/2016]:
Bello questo Armadillo desertico, molto realistico l'insieme del tuo lavoro che trasmette quel senso di tensione reale provato penso da molti soldati in conflitti come quelli mediorientali attuali. Complimenti anche per i figurini civili e militari. Interessante il tuo report sulla Storia. Bravo. Lauro

Commento di Giampaolo Bianchi [04/01/2016]:
Caro Francesco hai fatto un bellissimo lavoro sia per la ricostruzione del paesaggio,dei figurini che del mezzo usurato perfettamente.
Bravissimo. il tutto risulta fluido. prenderò spunto da questo bellissimo lavoro avendo anch'io un Bradley della tamiya.
auguri e un saluto.
Giampaolo.

Commento di Luis [04/01/2016]:
Conosco molto bene quel modello della Meng e tu, attraverso il tuo ottimo lavoro , gli hai dato degna dimostrazione della sua notevole qualità.
E' stato un piacere vederlo così ben caratterizzato dalla colorazione nonché dal giusto equilibrio dell"effetto vissuto.
Complimenti davvero.
Luis

Commento di Luca Navoni [04/01/2016]:
Caro Franck.....

.....su questo diorama hai tutto il mio appoggio su ogni particolare.... ....e a mio parere, si nota l'impegno e la passione che ci hai messo....

davvero complimenti....

Un saluto, Luca

Commento di maurizio ugo [04/01/2016]:
...ciao Francesco, ottimo lavoro, davvero... forse sarà.... per la fibra ottica????? scherzi a parte.... hai fatto un lavorone sul carro, infarcito di tutto e di più, molto ma molto ben fatto.... mi piace.... sia ben chiaro anche il contorno non è da meno, ma mi ha impressionato come hai realizzato il carro.... complimenti!!!!
un salutone maurizio

Commento di Francesco Sasso [04/01/2016]:
Ciao ragazzi, leggo con immenso piacere i vostri commenti e posso ritenermi veramente soddisfatto se sono riuscito a trasmettervi qualcosa con il mio lavoro! Sono molto contento per i complimenti sul carro, proprio perchè ci ho sudato parecchio...
Grazie ancora a TUTTI per gli stimoli che trasmettete a continuare questo meraviglioso hobby!
Un caro saluto!
Francesco

Commento di Enrico Calanchini [04/01/2016]:
Ciao Francesco,il carro è strepitoso dentro e fuori, e tutti gli elementi della scena ne sono degni,hai fatto insomma un pregevole lavorone.
Complimenti!!! Enrico

Commento di Vito [05/01/2016]:
Ciao Francesco
Lavoro strepitoso curato in ogni dettaglio
A vedere un mezzo come quello che hai realizzato mi fai venire il voglione di farne uno :-))
Complimenti ancora e buon anno Vito

Commento di Francesco Sasso [06/01/2016]:
Davvero grazie molte anche a voi ragazzi!
Vito, non vedo l'ora di vederne uno realizzato allora.. intanto io vedrò di far pratica un po' sui velivoli dato che ho in cantiere uno Spitfire in scala 1/32 bello tosto.. speriamo di ottenere un risultato accettabile!
Un salutone e Buon Anno!
Francesco

Commento di ezio bottasini [07/01/2016]:
Bello, realistico ed accurato, nella realizzazione e nell'ambientazione.
Bellissimo lavoro.
Ciao Ezio

Commento di Francesco Sasso [10/01/2016]:
Ciao Ezio, grazie molte anche a te.. un caro saluto.
Francesco

Commento di riccardo casati [10/01/2016]:
Bravissimo francesco una bella realizzazione ...il carro è bellissimo ..ben fatto ...molto belli anche i figurini e molto bello il diorama ...stai diventando sempre più bravo complimenti ...
Riccardo

Commento di Francesco Sasso [10/01/2016]:
Ciao Riccardo! ti ringrazio davvero molto, i tuoi complimenti sono di grande motivazione per me!
Un salutone!
Francesco



Puoi inserire un commento su questo articolo

    Nome

    E-mail

Visualizza la mia e-mail nel commento Si No


Avvertimi su eventuali aggiornamentiSi No