Galleries

Alby Starkiller
Alessandro Gennari
Alessandro Tulli
Alvise Scatto
Angelo Battistelli
Antonio Caramia
Antonino Mazzù
Bruno Lucchini
Cristiano Montagnani
Dino Dall'Asta
Enrico Bianchi New
Enrico Calanchini
Enrico Macchi
Ezio Bottasini
Fabio Bonatti
Federico Toselli
Francesco Sasso
Francesco Sbarile
Franco Corti
Gerardo Quarello
Giampaolo Bianchi
Giorgio Brigà
Giorgio Sassi
Giovanni Olivero
Gianluca Giora
Giuseppe Giovenco
Giuseppe Mazza
Giuseppe Pino Penna
Junio de Angelis
Lauro Bonfà
Lorenzo Evangelista
Luca Navoni
Luigi Cuccaro
Luigi Gandini
Marco Bracchitta
Marco Giuli
Marco Manzo
Marco Vergani
Marco Rondinelli
Mario Bentivoglio
Mario Galimberti
Mario Capuano
Massimo Cerrato
Massimo M. De Luca
Matteo Nespoli
Mauritius Pictor
Mauro Zanchi
Maurizio Ugo
Mauro Rota
Michelangelo Galli
Michele Morelli
Michele Pelizzola
Natale Lapedota
Paolo Solvi
Pier Giuseppe Sopegno
Riccardo Casati
Robeto Colaianni
Roberto Gallo
Pietro Ballarini
Sierra Charlie
Stefano Deliperi
Stefano Lana
Valter Vaudagna
Vito De Palo

Adriano Costa
Alessandro Carlino
Andrea Negri
Andrea Muzzu
Andrea Tallillo
Antonio De Carlo
Bruno Carruolo
Carlo Canducci
Cakic Dragan
Claudio Bocchini
Cristian Sartori
Daniele Pace
Davide DI Benedetto
Enrico Chiavacci
Fabio Lega
Fabrizio Cheli
Franco Fransesini
Federico Zanetti
Fernando Volpe
German Elizalde
Giampiero Scartezzini
Gianni Negri
Ginetto Savi
Giorgio Casale
Giovanni Bernardini
Giuseppe Brocchini
Giuseppe Di Marco
Giuseppe Virgitto
Italo Feregotto
Ivano Franco
Lino Filippini
Luca Piccini
Luigi Sani
Marco Berettoni
Mario Galimberti
Massimo Icardi
Massimo Marchi
Massimo Montini
Massimo Stinco
Marco Smeriglio
Mauro Bellato
Mauro Panin
Mauro Toresi
Orazio Pappalardo
Pier Paolo Marcis
Renzo Cabras
Riccardo Barillari
Ugo Giberti

  Distrazioni Modellistiche

Unimog U 1300
Mercedes Unimog U 1300
Luca Navoni


I precedenti...

24 Hours Race Car
Ecto 1 - Ghostbusters

  Un figurino passo passo ...

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

  Newsletter

Inserisci la tua e-mail, sarai aggiornato sulle novità del sito!





Informativa sulla Privacy
  Editoriale

Perche' KitShow?

  Quick Articles...

Compagnia Franca di Marina 1750
Compagnia Franca di Marina 1750

"Il sogno di Geppetto" - Paolo Solvi


Oggi parliamo di un pezzo veramente unico nel suo genere, prodotto dalla Andrea miniatures in 54mm: Pinocchio e Geppetto.
Anche se altre ditte hanno prodotto lo stesso soggetto, vedi Elisena, questo kit mi ha colpito perché ricorda molto il cartone animato della Disney; Geppetto, che è poi il personaggio principale, è teneramente espressivo.
La scena si chiama "Il sogno di Geppetto" ed e’ un titolo che esprime in pieno cio’ che rappresenta.




La scena è piuttosto complicata da assemblare, è bene provare i vari pezzi separati tra loro sulla basetta in dotazione, e poi decidere cosa pitturare separatamente o dopo il montaggio.
La mia scelta è stata quella di dividere le parti inanimate da quelle animate, quindi tutto il laboratorio compresa la sedia e banco è stato prima montato e poi pitturato, gli accessori sono stati pitturati in separata sede.




Per i vari personaggi tralascio la pittura visto che abbiamo parlato più volte di come fare in altri interventi; unica nota che, a mio avviso mi sento di fare, è quella di trattare il grembiule come fosse cuoio, poiché all’epoca si usavano tali grembiuli per la loro resistenza all’usura.
Per ottenere tale effetto ho prima lavorato con acrilici e poi con gli oli per rendere l’effetto semilucido di tale materiale.
Fate molta attenzione agli occhiali fotoincisi, particolare veramente piccolo, fornito in due esemplari dei quali uno mi è sfuggito dalle mie manone e finito chissà dove.




Unica modifica apportata è stata quella di animare pinocchio difatti nell’originale è rigido come appunto un pezzo di legno, ho solamente modificato la postura del braccio e mano come se il burattino si fosse destato e volesse chiamare il suo BABBO.




Pinocchio è stato trattato come fosse tutto di legno eccetto mani e viso a significare la trasformazione da burattino inanimato ad animato e dispettoso.
Altro particolare è stato quello di aggiungere la sega autocostruita con pezzi di plasticard e filo di ferro, accessorio che mancava nel banco di Geppetto.




Ora passiamo alla base che secondo me è il tocco finale che rende la scena come fosse uscita dal libro di Collodi: la mia idea era appunto creare un libro dal quale fuoriuscisse il tutto; la difficoltà era creare qualcosa di solido e resistente che sostenesse il tutto e che resistesse anche ai trasporti nelle varie mostre alle quali volevo partecipare.
E qui mi è venuto in aiuto un mio collega Gaetano, ha le mani veramente d’oro ed è riuscito a creare con il legno un libro con tanto di copertina e pagine.
La mia aggiunta è stata quella di stampare le pagine del libro Disney, appunto Pinocchio, prima scannerizzate e poi ridotte a misura e incollate sul legno invecchiandole.
Ora il problema era fissare il tutto ad un piccolo piedistallo commerciale in legno e la base del kit in metallo al libro stesso.
Ho optato per lo stucco a due componenti prima fissando il libro al piedistallo poi riempiendo la base del kit in metallo raffigurante il pavimento in legno con lo stesso stucco facendolo aderire bene premendo il tutto sulle pagine del libro fino alla cornice stampata nella base stessa.
Una volta indurito ho pitturato lo stucco con del marrone per fare in modo che non si vedesse il colore chiaro dello stucco stesso.




Per tutto il resto lascio a voi il giudizio, come al solito, attraverso le foto.
Come commento finale posso solo dire che si tratta di un bel pezzo accattivante e diverso dal solito che non dovrebbe mancare a nessun appassionato del genere nella propria collezione.


Paolo Solvi
[Gallery]
[Non solo figurini militari]
Gruppo Modellistico GPF Firenze
13.09.2005

Nota: questo articolo è stato originariamente pubblicato nel sito superEva



Puoi inserire un commento su questo articolo
    Nome
    E-mail
Visualizza la mia e-mail nel commento Si No
Avvertimi su eventuali aggiornamentiSi No