Galleries

Alby Starkiller
Alessandro Gennari
Alessandro Tulli
Angelo Battistelli
Antonio Caramia
Antonino Mazzù
Cristiano Montagnani
Dino Dall'Asta
Enrico Calanchini
Enrico Macchi
Ezio Bottasini
Fabio Bonatti
Federico Toselli
Francesco Sasso
Francesco Sbarile
Franco Corti
Gerardo Quarello New
Giampaolo Bianchi
Giorgio Brigà
Giorgio Sassi
Giovanni Olivero
Gianluca Giora
Giuseppe Giovenco
Giuseppe Pino Penna
Junio de Angelis
Lauro Bonfà
Lorenzo Evangelista
Luca Navoni
Luigi Cuccaro
Luigi Gandini
Marco Bracchitta
Marco Manzo
Marco Vergani
Marco Rondinelli
Mario Bentivoglio
Mario Galimberti
Mario Capuano
Massimo Cerrato
Massimo M. De Luca
Matteo Nespoli
Mauritius Pictor
Mauro Zanchi
Maurizio Ugo
Mauro Rota
Michelangelo Galli
Michele Morelli
Michele Pelizzola
Natale Lapedota
Paolo Solvi
Pier Giuseppe Sopegno
Riccardo Casati
Robeto Colaianni
Roberto Gallo
Pietro Ballarini
Sierra Charlie
Stefano Deliperi
Stefano Lana
Valter Vaudagna
Vito De Palo

Adriano Costa
Alessandro Carlino
Andrea Negri
Andrea Muzzu
Andrea Tallillo
Antonio De Carlo
Bruno Carruolo
Carlo Canducci
Cakic Dragan
Claudio Bocchini
Cristian Sartori
Daniele Pace
Davide DI Benedetto
Enrico Chiavacci
Fabio Lega
Fabrizio Cheli
Franco Fransesini
Federico Zanetti
Fernando Volpe
German Elizalde
Giampiero Scartezzini
Gianni Negri
Ginetto Savi
Giorgio Casale
Giovanni Bernardini
Giuseppe Brocchini
Giuseppe Di Marco
Giuseppe Virgitto
Italo Feregotto
Ivano Franco
Lino Filippini
Luca Piccini
Luigi Sani
Marco Berettoni
Mario Galimberti
Massimo Icardi
Massimo Marchi
Massimo Montini
Massimo Stinco
Marco Smeriglio
Mauro Bellato
Mauro Panin
Mauro Toresi
Orazio Pappalardo
Pier Paolo Marcis
Renzo Cabras
Riccardo Barillari
Ugo Giberti

  Distrazioni Modellistiche

Unimog U 1300
Mercedes Unimog U 1300
Luca Navoni


I precedenti...

24 Hours Race Car
Ecto 1 - Ghostbusters

  Un figurino passo passo ...

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

  Newsletter

Inserisci la tua e-mail, sarai aggiornato sulle novità del sito!





Informativa sulla Privacy
  Quick Articles...

Sd.Kfz. 251 e Stazione Radio
Sd.Kfz. 251 e Stazione Radio

  Editoriale

Perche' KitShow?

La Tigre delle nevi - Junio de Angelis

Premessa
Questo è in assoluto il primo mezzo che realizzo; avevo tentato l’impresa il Natale scorso, con lo stesso mezzo ma di marca diversa, la Dragon, con risultati disastrosi: avevo dovuto desistere davanti all’assemblaggio dei cingoli, troppo per me!
Questo Natale mi sono fatto consigliare su quale fosse il mezzo migliore per incominciare, ed è finita che ho acquistato (anzi, per essere precisi: mio nonno mi ha acquistato 😃) il Königster della Tamiya, con i cingoli già assemblati.
Il kit è di altissima qualità, sebbene ho incontrato qualche difficoltà nel fissare la torretta al corpo, nonostante sia sicuro che la causa sia qualche mia gaffe nell'assemblaggio.




Un po’ di storia
Il diorama rappresenta un Königster appartenente allo Schwere-Panzer-Abteilung101, appartenente a sua volta al Kampfgruppe Peiper durante l’Offensiva delle Ardenne, nota anche come Operazione Herbstnebel (Nebbia d’Autunno).
Si trattava dell’ultima speranza tedesca sul fronte occidentale, diretta al porto olandese di Anversa, per tagliare i rifornimenti agli Alleati e dividere americani e inglesi. Tuttavia l’offensiva fallì, sopratutto perché era un tentativo destinato fin dal principio al fallimento: i carri tedeschi disponevano di poco carburante e la resistenza di alcuni reparti americani in punti strategici contribuì a rallentare l’offensiva tedesca.
Con la sopraggiunta del bel tempo (all’inizio dell’attacco c’era brutto tempo e i veivoli alleati non poterono volare) gli aerei alleati decollarono, mettendo in seria difficoltà i tedeschi congiuntamente ad un contrattacco americano, ponendo fine alle ultime speranze tedesche sul fronte occidentale.




Il diorama
Il diorama, come ho già detto, rappresenta un carro Königster (Tigre del Bengala in tedesco, mentre gli Alleati lo chiamavano King Tiger oppure Royal Tiger) mentre avanza nei pressi di Stoumont, difesa dal 119º reggimento di fanteria americana, supportato da cinque panzergrenadieren, anche loro di marca Tamiya. Penso che prima o poi dovrò cominciare a vedere anche altre marche.




All’inizio avevo pensato a fare solo il carro armato e ho cercato di trovare il colore giusto per il mezzo. Ho provato col grigio, ho provato a farlo mimetizzato, ma il risultato non mi entusiasmava. Poi ho deciso di farlo bianco, ma il risultato non era ancora quello che volevo. Mi sembrava troppo "immacolato" e ho cercato di trovare qualcosa che potesse andare bene.
Poi mi è venuta l’idea di sporcarlo; ci ho passato sopra a più volte con l’acqua sporca di colore e alla fine il risultato mi ha finalmente soddisfatto!
Qualche tocco di pigmento "effetto ruggine" ha completato il mezzo.
Ho cercato qualcosa da abbinare al carro armato per completare la scenetta e ho trovato nel catalogo Tamiya i soldati tedeschi in divisa invernale. Ho proceduto come nel carro armato, pitturando di bianco per poi "sporcare".




Per le armi ho adottato un procedimento che ho già usato in precedenza: dopo una prima colorata in "argentato" (Lifecolor "Gloss Gun Metal") ho passato il nero e subito dopo ho asciugato il nero in modo da lasciarne qualche traccia. L’effetto mi piace parecchio.




Per la neve ho usato bicarbonato, Vinavil e acqua. Sotto la neve avevo messo uno strato di terra e Vinavil a simulare il fango, ma purtroppo non ho ottenuto l’effetto di "neve fangosa" che desideravo, ma piuttosto una neve giallastra che ho "cancellato" colorando col bianco e purtroppo senza ottenere l’effetto voluto.




Questo è tutto, spero che vi piaccia...


Junio de Angelis

[Gallery]

05.06.2017



Commento di ezio bottasini [20/06/2017]:
E bravo il nostro ragazzo.....sempre meglio è un modello da maggiorenne, bravo continua così che stai andando bene.
il prossimo sarà ancora meglio.
Complimenti Ezio

Commento di Lauro Bonfà [20/06/2017]:
Bravo Junio, bella pagina di Storia, ottimo lavoro che accresce il tuo bagaglio di esperienza. Mi piace il modello, che assieme ai figurini dà vita ad un bellissimo diorama. Complimenti.

Commento di Luca Navoni [21/06/2017]:
....bravo Junio....!!! ...bella la ricerca storica, questo è il vero modellismo per me....

...continua davvero su questa strada perché vedrai che una volta trovata la tua tecnica, i tuoi lavori andranno solo con il migliorare....

...un saluto, Luca


Puoi inserire un commento su questo articolo

    Nome

    E-mail

Visualizza la mia e-mail nel commento Si No


Avvertimi su eventuali aggiornamentiSi No