Galleries

Alby Starkiller
Alessandro Gennari
Alessandro Tulli
Angelo Battistelli
Antonio Caramia
Antonino Mazzù
Cristiano Montagnani
Dino Dall'Asta
Enrico Calanchini
Enrico Macchi
Ezio Bottasini
Fabio Bonatti
Federico Toselli
Francesco Sasso
Francesco Sbarile
Franco Corti
Gerardo Quarello New
Giampaolo Bianchi
Giorgio Brigà
Giorgio Sassi
Giovanni Olivero
Gianluca Giora
Giuseppe Giovenco
Giuseppe Pino Penna
Junio de Angelis
Lauro Bonfà
Lorenzo Evangelista
Luca Navoni
Luigi Cuccaro
Luigi Gandini
Marco Bracchitta
Marco Manzo
Marco Vergani
Marco Rondinelli
Mario Bentivoglio
Mario Galimberti
Mario Capuano
Massimo Cerrato
Massimo M. De Luca
Matteo Nespoli
Mauritius Pictor
Mauro Zanchi
Maurizio Ugo
Mauro Rota
Michelangelo Galli
Michele Morelli
Michele Pelizzola
Natale Lapedota
Paolo Solvi
Pier Giuseppe Sopegno
Riccardo Casati
Robeto Colaianni
Roberto Gallo
Pietro Ballarini
Sierra Charlie
Stefano Deliperi
Stefano Lana
Valter Vaudagna
Vito De Palo

Adriano Costa
Alessandro Carlino
Andrea Negri
Andrea Muzzu
Andrea Tallillo
Antonio De Carlo
Bruno Carruolo
Carlo Canducci
Cakic Dragan
Claudio Bocchini
Cristian Sartori
Daniele Pace
Davide DI Benedetto
Enrico Chiavacci
Fabio Lega
Fabrizio Cheli
Franco Fransesini
Federico Zanetti
Fernando Volpe
German Elizalde
Giampiero Scartezzini
Gianni Negri
Ginetto Savi
Giorgio Casale
Giovanni Bernardini
Giuseppe Brocchini
Giuseppe Di Marco
Giuseppe Virgitto
Italo Feregotto
Ivano Franco
Lino Filippini
Luca Piccini
Luigi Sani
Marco Berettoni
Mario Galimberti
Massimo Icardi
Massimo Marchi
Massimo Montini
Massimo Stinco
Marco Smeriglio
Mauro Bellato
Mauro Panin
Mauro Toresi
Orazio Pappalardo
Pier Paolo Marcis
Renzo Cabras
Riccardo Barillari
Ugo Giberti

  Distrazioni Modellistiche

Unimog U 1300
Mercedes Unimog U 1300
Luca Navoni


I precedenti...

24 Hours Race Car
Ecto 1 - Ghostbusters

  Un figurino passo passo ...

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

  Newsletter

Inserisci la tua e-mail, sarai aggiornato sulle novità del sito!





Informativa sulla Privacy
  Quick Articles...

Mohawk Warrior 1700
Mohawk Warrior 1700

  Editoriale

Perche' KitShow?

Lauro Bonfà - Gallery

Full Track Prime Mover M34

Verso la metà Questo strano mezzo corazzato americano su scafo M4 Sherman è un ibrido tra un carro armato, un mezzo di soccorso M32, per arrivare infine ad un... trattore.
Ne vennero cosi trasformati pochissimi esemplari, che permisero comunque alle unità alleate di poter disporre di mezzi molto utili atti a risolvere numerosi interventi di recupero e traino di mezzi.

Israel Tank Merkava Mk. I

Il modello che ho costruito parecchi annetti fa (siamo nei primi anni novanta) è della Tamiya, nella consueta scala 1/35.
Vi confesso che mi appassionano molto i mezzi Israeliani forse per la storia che c'è dietro al loro impiego o forse perché semplicemente dal punto di vista modellistico sono ricchi di fascino.

Carro Armato pesante Russo KV-2

Verso la metà degli anni 30 del secolo scorso i Sovietici progettarono e costruirono mezzi corazzati di enormi dimensioni e peso, armati con cannoni di grosso calibro.
Questi mastodontici corazzati vennero impiegati per la prima volta in combattimento durante la cosidetta "Guerra d'Inverno" contro la Finlandia nel 39/40.

Full-Track Prime Mover M35

Questo interessante e inconsueto trattore fu usato dagli Americani per il traino dell'artiglieria pesante nel 1944/45 e più precisamente dal D-DAY fino alla fine del 2° conflitto mondiale.
In pratica era un cannone semovente M10A1 con cannone da 76 MM a cui le officine campali avevano tolto la torretta e aggiungendo nel vano vuoto un compressore e delle tubazioni per l'aria usate per frenare maggiormente durante il traino dei cannoni.

25 Anni fa... sulle sabbie del Kuwait

Esattamente alle ore 2:00 del 2 Agosto 1990 centomila soldati irakeni effettivi di una dozzina di Divisioni Corazzate e Meccanizzate assieme a reparti d'elite di commandos elitrasportati invadono il piccolo Stato del Kuwait.
Sono un numero di uomini cinque volte superiore agli effettivi dell'esercito Kuwaitiano e in pochissime ore si impadroniscono del Paese...

D.U.K.W. con cannone anticarro

Tra tutti i mezzi militari da trasporto terrestri che gli Stati Uniti misero in campo durante la 2ª Guerra Mondiale, penso che il D.U.K.W. sia stato senza ombra di dubbio uno di quelli più interesssanti versatili ed eclettici mai costruiti.
Della sua validità ne è la riprova che ancora oggi ne troviamo in servizio sia civile che militare diversi esemplari in ogni parte del mondo.

Willys Jeep

Propongo un modello forse inflazionato, ma senz'altro molto affascinante in scala 1/24 della nostra cara e nostrana Italeri.
Si tratta di una Willys Jeep appartenuta al 351st Infantry Regiment dell'88th Infantry Division Americana che nell'Aprile del 1945 attraversò il Fiume Po a Brede di San Benedetto nel Mantovano.

German Panzer VIII Maus

Con le sue 188 Tonnellate di peso in ordine di combattimento, questo Topolino superpesante fu il più grosso carroarmato tedesco costruito nella Seconda Guerra Mondiale.
Ne vennero assemblati solo un paio di esemplari oltre a diversi prototipi, e pare che abbiano preso parte agli ultimi combattimenti in Germania nel Maggio del 45.

Gotenstellung - Linea Gotica

Questa linea fortificata e difensiva venne costruita dai tedeschi sul fronte Italiano centro settentrionale dall'Adriatico al Tirreno; divideva l'Italia in due e si estendeva dalla provincia di Apuania (attuale Massa Carrara) fino alla costa adriatica di Pesaro, per un fronte di oltre 300 chilometri disseminato da centinaia di bunker con torrette di carri armati danneggiati, obsoleti o costruite ad hoc.

Russian Tank T35

Costruito in Unione Sovietica in 61 esemplari dal 1933 al 1939, questo enorme mezzo corazzato pesante venne impiegato in combattimento per la prima volta con risultati deludenti durante la Guerra... d'Inverno sul fronte Finlandese e contro le fortificazioni della linea Mannerheim nell'inverno del 1940.

I reparti ippotrainati tedeschi

Durante tutto l'arco della 2ª Guerra Mondiale i tedeschi fecero un esteso uso di reparti ippotrainati su diversi fronti in special modo su quello dell'est e sul fronte italiano nel triennio 1943/45.
Usarono cavalli e cariaggi per trasportare armi e munizioni equipaggiamenti, cibo, vestiario, e tutto cio' che poteva servire ai soldati in prima linea.

Slitte tedesche sul fronte Russo

La grande passione per la storia e per il modellismo mi hanno portato a costruire con materiali poveri e vari quali legno, fil di ferro, carta, cartone scarti di plastica, gesso e Das questi modellini di slitte che nella loro arcaica semplicità tanto hanno contribuito nella guerra a salvare migliaia di soldati dalla morte e dalla prigionia durante la ritirata di Russia del 1942/43.

British Tank MK IV Female

Storicamente il Mezzo prese parte alla battaglia di Cambrai sul suolo francese il 20 Novembre 1917.
Il modello di questo primordiale mezzo corazzato in scala 1/35 è della ditta Emhar e risente di parecchi anni di vecchiaia ma soprattutto di uno stampo obsoleto con parti eccessivamente spesse e una plastica di mediocre qualità.

Soviet Aerosan RF 8/GAZ 98

Costruire e ambientare questo piccolo modello di aereoslitta russa, in scala 1/35, oltre a darmi molta soddisfazione, mi ha divertito molto.
Il Kit di partenza è un piccolo gioiello della Trumpeter, con parti finemente dettagliate e con una precisione di assemblaggio eccellente.

T34/85mm con sminatore

Il T34/85 Mod.43 è il carro armato sovietico per antonomasia; il modello con lo sminatore PT3 appartenente all'Ottava Armata della Guardia del Generale Sciuikov ed è ripreso in azione durante i furiosi combattimenti nel settore del fiume Oder che vide i reparti russi arrivare a soli 80 Km da Berlino in quel drammatico inverno del 1944/45.



Sono un Anziano SIC...SIC.. mantovano e pratico questo splendido hobby da ormai cinquantanni.
Ho iniziato allora con i mitici aerei in 72 dell Airfix per poi proseguire con i mezzi corazzati nella stessa scala con i modelli Airfix, Esci Polistil, Matchbox e oltre.
All'inizio degli anni settanta conobbi un altro ragazzaccio mantovano, il mitico Giorgio Breviglieri di Quistello, il quale mi portò sulla cattiva strada del vizio e della perdizione facendomi cosi appassionare ai mezzi corazzati in scala1/35.
A tutt'oggi ho una discreta collezione di circa 300/350 mezzi costruiti, oltre a un centinaio in attesa di essere partoriti.
Mi dedico inoltre a collezionare militaria, decorazioni, cartoline e fotografie delle 2 Guerre Mondiali.
Ho anche una piccola ma essenziale bibliografia con molti volumi a cui spesso e volentieri attingo per le mie ricerche storiche.
Visito spesso Musei in giro per il nostro Paese, e raccolgo cimeli e resoconti su quanto è accaduto nelle mie zone a ridosso del Fiume PO nella primavera del 1945.
Da un paio d'anni circa sono in pensione e perciò dedico molto tempo a costruire e a ricercare nuovi spunti modellistici con il grande aiuto che oggi il web ci fornisce.
Nel corso della mia vita ho avuto la fortuna di partecipare a molte Mostre modellistiche, conoscendo così moltissima gente in gamba, e questo mi ha aiutato molto a crescere.
Credo molto nel nostro fare insieme, perché sento che ciò che facciamo non è solo fine a se stesso ma è bensi un modo per far conoscere la Storia anche attraverso il nostro modesto lavoro di divulgazione.
E sinceramente oggi più che mai penso c'è la necessita e il dovere di conoscerla.

Lauro Bonfà

lauro.bonfa56@gmail.com

Gruppo Herring - Mantova