Galleries

Alby Starkiller
Alessandro Gennari
Alessandro Tulli
Angelo Battistelli
Antonio Caramia
Antonino Mazzù
Cristiano Montagnani
Dino Dall'Asta
Enrico Calanchini
Enrico Macchi
Ezio Bottasini
Fabio Bonatti
Federico Toselli
Francesco Sasso
Francesco Sbarile
Franco Corti
Gerardo Quarello New
Giampaolo Bianchi
Giorgio Brigà
Giorgio Sassi
Giovanni Olivero
Gianluca Giora
Giuseppe Giovenco
Giuseppe Pino Penna
Junio de Angelis
Lauro Bonfà
Lorenzo Evangelista
Luca Navoni
Luigi Cuccaro
Luigi Gandini
Marco Bracchitta
Marco Manzo
Marco Vergani
Marco Rondinelli
Mario Bentivoglio
Mario Galimberti
Mario Capuano
Massimo Cerrato
Massimo M. De Luca
Matteo Nespoli
Mauritius Pictor
Mauro Zanchi
Maurizio Ugo
Mauro Rota
Michelangelo Galli
Michele Morelli
Michele Pelizzola
Natale Lapedota
Paolo Solvi
Pier Giuseppe Sopegno
Riccardo Casati
Robeto Colaianni
Roberto Gallo
Pietro Ballarini
Sierra Charlie
Stefano Deliperi
Stefano Lana
Valter Vaudagna
Vito De Palo

Adriano Costa
Alessandro Carlino
Andrea Negri
Andrea Muzzu
Andrea Tallillo
Antonio De Carlo
Bruno Carruolo
Carlo Canducci
Cakic Dragan
Claudio Bocchini
Cristian Sartori
Daniele Pace
Davide DI Benedetto
Enrico Chiavacci
Fabio Lega
Fabrizio Cheli
Franco Fransesini
Federico Zanetti
Fernando Volpe
German Elizalde
Giampiero Scartezzini
Gianni Negri
Ginetto Savi
Giorgio Casale
Giovanni Bernardini
Giuseppe Brocchini
Giuseppe Di Marco
Giuseppe Virgitto
Italo Feregotto
Ivano Franco
Lino Filippini
Luca Piccini
Luigi Sani
Marco Berettoni
Mario Galimberti
Massimo Icardi
Massimo Marchi
Massimo Montini
Massimo Stinco
Marco Smeriglio
Mauro Bellato
Mauro Panin
Mauro Toresi
Orazio Pappalardo
Pier Paolo Marcis
Renzo Cabras
Riccardo Barillari
Ugo Giberti

  Distrazioni Modellistiche

Unimog U 1300
Mercedes Unimog U 1300
Luca Navoni


I precedenti...

24 Hours Race Car
Ecto 1 - Ghostbusters

  Un figurino passo passo ...

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

  Newsletter

Inserisci la tua e-mail, sarai aggiornato sulle novità del sito!





Informativa sulla Privacy
  Editoriale

Perche' KitShow?

Full Track Prime Mover M34 - Lauro Bonfà

Modello base M4 Sherman Tamiya e Italeri in scala 1/35




Questo strano mezzo corazzato americano su scafo M4 Sherman è un ibrido tra un carro armato, un mezzo di soccorso M32, per arrivare infine ad un... trattore.
Ne vennero cosi trasformati pochissimi esemplari, che permisero comunque alle unità alleate di poter disporre di mezzi molto utili atti a risolvere numerosi interventi di recupero e traino di mezzi corazzati, semoventi e automezzi colpiti o danneggiati dal fuoco o dalle mine nemiche e, trainati nelle officine a ridosso delle prime linee per essere rimessi di nuovo in efficienza operativa.
Vennero inoltre usati per il traino di cannoni pesanti da 155 MM, da 203MM e da 240MM.
Dagli M32 A.R.V. danneggiati, le officine americane smontarono gru e molti altri atrezzi diventati ormai inutili per ricavarne appunto ottimi mezzi aggiungendo un motocompressore interno e tubazioni per l'aria necessarie alla frenatura del rimorchio.




Partendo da un M4 Sherman Tamiya, datato ma comunque ancora valido, ho iniziato la costruzione, e dopo aver assemblato scafo inferiore con treno di rotolamento completo di cingoli, sono passato allo scafo superiore completo.
A questo punto ho messo mano al modello dell'M32 Italeri sostituendo la torretta Tamiya con quest'ultima aggiungendo vari accessori del kit nostrano allo scafo Tamiya e completando la torretta con varie parti dell'M32 Italeri.








Naturalmente come nel mezzo reale ho omesso tutti gli atrezzi, gli accessori e la gru completa di supporto posteriore, rendendolo alla fine un carro spoglio ma molto accattivante.






Posteriormente ho agganciato un carrrello al traino usato su questi mezzi e, supportato da varie foto d'epoca, l'ho riempito con materiale vario di supporto, ricoperto con un telone.




Il colore consiste in due leggere spruzzate di Olive Drab Humbrol schiarito con Khaki Drill e una leggera passata con Dark earth per simulare la polvere delle strade Normanne durante l'operazione Cobra nell'estate del 1944.




Ecco infine aggiunto un altro particolarissimo corazzato alla mia raccolta.




Riconosco di essermi divertito molto a costruire questo strano soggetto, e spero che interessi e desti la vostra curiosità, Carissimi Amici Miei.


Lauro Bonfà

[Gallery]

Gruppo Herring Mantova

12.07.2017




Commento di Luca Navoni [15/07/2017]:
Ciao Lauro......!!!!! ;-)

....vai grande Giove....!! ...bello mi piace questo tuo "rimescolamento" di carri, bravo davvero complimenti....!!

...un saluto e un abbraccio, Luca

Commento di giampaolo bianchi [15/07/2017]:
CARO LAURO GRAZIE PER AVERMI FATTO CONOSCERE UN CINGOLATO A ME SCONOSCIUTO E COMPLIMENTI PER LA REALIZZAZIONE..UNA DOMANDA PENSI DI INSERIRLO NEL CONTESTO DI UN DIORAMA?
UN CARO ABBRACCIO
GIAMPAOLO

Commento di giovenco giuseppe [17/07/2017]:
se questo ragazzo, promotore del gruppo Herrimg, non inizia a creare dei diorami, giuro dinanzi a questa pubblica corte che sarò implacabile sui suoi attributi più cari, posti a circa 80 - 90 cm. da terra!!!!!!!!! il ragazzo ha buona volontà, ma non si applica - gli manca l'ispirazione per fare il salto di qualità!!! vero, Lauro!! ... di materiale ne ha da comporre una mostra personale, proprio con tutti i mezzi particolari di cui ci sta mettendo a conoscenza - mi fa piacere che non la pensi così solo io - forza Lauro, che sei in discesa con il tuo bagaglio storico e con la tua esperienza pluridecennale - grazie per la condivisione - Giuseppe

Commento di Lauro Bonfà [18/07/2017]:
Un grazie di Cuore Carissimi, è sempre un piacere condividere con tutti voi i miei lavori. Buone vacanze.

Commento di ezio bottasini [18/07/2017]:
Ciao Lauro, bello, interessante, unico, ma come hanno detto giustamente chi mi ha preceduto, manca un po' di terra sotto i piedi......
sperando di vederci presto, magari a Varedo come l'anno scorso, un caro saluto Ezio

Commento di Alberto Gollini [20/07/2017]:
Caro Lauro, ancora una volta vuoi stupirci (e ci riesci) presentando un particolarissimo, strano, curioso, mezzo corazzato americano risultato di una intelligente fusione di vari mezzi. Meritevole di plauso dunque la tua ricerca di un cingolato unico, praticamente sconosciuto, realizzato con la solita perizia. Pregevoli le note che illustrano le fasi costruttive del mezzo e quelle storiche, precise come sempre. Avanti così "vecchio lupo", continua a divertirti!!!. Grazie per questa tua ultima "creatura". Ad Maiora Semper.
Un caro saluto
Alberto

Commento di Enrico Calanchini [21/07/2017]:
Arrivo ultimo, e non essendo un esperto di carri ho voluto capire attraverso i commenti vari se il mio fosse adeguato in quanto, al di là della particolarità del mezzo, l'occhio da modellista mi dice che è un lavoro molto ben realizzato e trovo la verniciatura molto realistica, pensando anch'io che se ambientato sembrerebbe più vero.
Molto bravo

Ciao Enrico



Puoi inserire un commento su questo articolo

    Nome

    E-mail

Visualizza la mia e-mail nel commento Si No


Avvertimi su eventuali aggiornamentiSi No