Galleries

Alby Starkiller
Alessandro Gennari
Alessandro Tulli
Alvise Scatto
Angelo Battistelli
Antonio Caramia
Antonino Mazzù
Bruno Lucchini
Cristiano Montagnani
Dino Dall'Asta
Enrico Bianchi New
Enrico Calanchini
Enrico Macchi
Ezio Bottasini
Fabio Bonatti
Federico Toselli
Francesco Sasso
Francesco Sbarile
Franco Corti
Gerardo Quarello
Giampaolo Bianchi
Giorgio Brigà
Giorgio Sassi
Giovanni Olivero
Gianluca Giora
Giuseppe Giovenco
Giuseppe Mazza
Giuseppe Pino Penna
Junio de Angelis
Lauro Bonfà
Lorenzo Evangelista
Luca Navoni
Luigi Cuccaro
Luigi Gandini
Marco Bracchitta
Marco Giuli
Marco Manzo
Marco Vergani
Marco Rondinelli
Mario Bentivoglio
Mario Galimberti
Mario Capuano
Massimo Cerrato
Massimo M. De Luca
Matteo Nespoli
Mauritius Pictor
Mauro Zanchi
Maurizio Ugo
Mauro Rota
Michelangelo Galli
Michele Morelli
Michele Pelizzola
Natale Lapedota
Paolo Solvi
Pier Giuseppe Sopegno
Riccardo Casati
Robeto Colaianni
Roberto Gallo
Pietro Ballarini
Sierra Charlie
Stefano Deliperi
Stefano Lana
Valter Vaudagna
Vito De Palo

Adriano Costa
Alessandro Carlino
Andrea Negri
Andrea Muzzu
Andrea Tallillo
Antonio De Carlo
Bruno Carruolo
Carlo Canducci
Cakic Dragan
Claudio Bocchini
Cristian Sartori
Daniele Pace
Davide DI Benedetto
Enrico Chiavacci
Fabio Lega
Fabrizio Cheli
Franco Fransesini
Federico Zanetti
Fernando Volpe
German Elizalde
Giampiero Scartezzini
Gianni Negri
Ginetto Savi
Giorgio Casale
Giovanni Bernardini
Giuseppe Brocchini
Giuseppe Di Marco
Giuseppe Virgitto
Italo Feregotto
Ivano Franco
Lino Filippini
Luca Piccini
Luigi Sani
Marco Berettoni
Mario Galimberti
Massimo Icardi
Massimo Marchi
Massimo Montini
Massimo Stinco
Marco Smeriglio
Mauro Bellato
Mauro Panin
Mauro Toresi
Orazio Pappalardo
Pier Paolo Marcis
Renzo Cabras
Riccardo Barillari
Ugo Giberti

  Distrazioni Modellistiche

Unimog U 1300
Mercedes Unimog U 1300
Luca Navoni


I precedenti...

24 Hours Race Car
Ecto 1 - Ghostbusters

  Un figurino passo passo ...

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

  Newsletter

Inserisci la tua e-mail, sarai aggiornato sulle novità del sito!





Informativa sulla Privacy
  Editoriale

Perche' KitShow?

  I prossimi eventi

Mostra didattica di Modellismo Storico Militare


Mostra didattica di Modellismo Storico Militare
Bancole di Porto Mantovano
21 - 22 settembre 2019

  Quick Articles...

Compagnia Franca di Marina 1750
Compagnia Franca di Marina 1750

Lockheed F 104 G "Starfighter" - Ezio Bottasini

Kit Hasegawa scala 1/48




Cari amici, come anticipato tempo fa eccomi anch’io ad illustrare questo meraviglioso kit dello Starfighter che, come già detto da Massimo De Luca nell’ormai lontano maggio 2011, è il miglior kit dello Spillone in 48 che ci sia in circolazione.
Nel tentativo di emulare Massimo, a cui vanno i miei più sentiti e sinceri ringraziamenti, in quanto il suo articolo del 2011, è stato per me fonte di ispirazione, nonché di esempio per la realizzazione di questo 104 italiano "versione" 1963, con la mitica livrea antiflash integrale, usata per breve tempo in quegli anni, recante i colori della 4º Aero Brigata con il Cavallino sulla deriva verticale e con l’identificativo ottico 4-5, citato dallo stesso Massimo nel suo articolo.
Per me è il 52º Spillone della mia collezione (vedi articoli "Il Cacciatore di Stelle " del 2010 e "Lockheed F-104 Starfighter" del 2013) e, giusto per annoiarvi ho ancora un TF-104 G che aspetta di essere montato (e non è detto che il futuro non riservi l’acquisto di un altro Spillo, magari da fare, una volta tanto, non italiano).
Non sto a rinarrare la storia del 104, già ampiamente narrata in altri articoli da più di uno di noi, né a raccontare la storia degli Starfighter italiani bianchi e argento (leggetevi l’articolo di Massimo dove spiega benissimo quanto sopra).




Per arricchire questo già notevole kit mi sono avvalso delle fotoincisioni Eduard FE222, contenenti:

  1. le cinture di sicurezza ed altri accessori per il seggiolino Lockheed C-2, scelta obbligata visto il periodo scelto,
  2. i pannelli degli strumenti per il cruscotto.
Mentre per facilitarmi le operazioni di verniciatura mi sono avvalso di:
  • Mask Eduard EX031 per i trasparenti,
  • Mask Eduard EX501 per la delimitazione dei pannelli di fusoliera.

L’utilizzo delle fotoincisioni ha dato un tocco di realismo agli interni non indifferente, i colori usati per l’abitacolo sono stati:

  • H140 per pannelli laterali e struttura metallica del seggiolino,
  • H155 per palpebra cruscotto e imbottitura seggiolino, a cui sono state date delle pennellate a dry brush con 155 schiarito per simulare l’usura
  • H33 per impugnatura barra di comando e pannelli sulle consolle laterali, su cui è stato dato prima del grigio chiaro e poi del bianco a dry brush.



Gli interni si completano con l’auto-costruzione della struttura interna del tettuccio principale realizzata con rod evrgreen 220 con diametro di 0,88mm, con l’aggiunta di due specchietti retrovisori modellati a mano e un maniglione di recupero.
Visto che il montaggio è filato liscio con un utilizzo minimo di stucco, la verniciatura, pur essendo bianco-argento, ha richiesto numerosi passaggi:

  1. ho lasciato il modello "smontato" come suggerito da Massimo (vedi articolo)
  2. dopo aver dato il primer bianco Tamiya, ho eseguio un preschading con nero H33 molto diluito solo nelle zone dove sarebbe stato dato il bianco
  3. con bianco H34 molto diluito ho dato ripetute passate ad aerografo sulle zone che sarebbero rimaste bianche fino ad ottenere dei chiaroscuri ad personam.
  4. Una volta che il bianco si è ben asciugato (il giorno dopo), ho steso una mano di cera Livax 20 carati (la Future non sono mai riuscito a trovarla)
  5. Ho definito i pannelli sul timone verticale che sarebbero rimasti grigio chiaro usando l’H127, pannello ventrale con H74, nonché le luci di posizione laterali con H2 e H19 ed utilizzando le mask il giorno dopo li ho coperti e protetti.
  6. Ho mascherato le zone bianche come descritte da Massimo e ho steso ad aerografo del nero lucido H21 in preparazione all’utilizzo dei metallizzati Alclad, formando anche il pannello antiriflesso.
  7. Per primo ho dato l’ALC 112 steel sul timone verticale e in fusoliera, aree che ho poi mascherato, successivamente ho steso l’ALC 101 alluminium su tutte le aree che dovevano restare metalliche, dopo mascherature ho dato l’ALC 115 stainless steel sulla parte centrale del tronco di coda sul quale ho poi steso delle velature sottili con l’ALC 104 pale burnt metal e l’ALC 403 transparent blue.
  8. Per proteggere il tutto una seconda passata di cera anche in preparazione alla posa delle decal.



Le decal derivano dai seguenti fogli Tauro:

  • 48-570 coccarde, insegna di reparto, stencil in inglese e matricola
  • 48-511 numeri individuali
  • 48-534 per i rimanenti stencils.
Terminata la posa delle decal, ultima passata di cera e definizione delle pannellature con:
  • Panel line accent color grigio Tamiya per le parti bianche
  • Panel line accent color nero Tamiya per le parti metallizzate

Per finire e sigillare il tutto ho steso ad aerografo una passata di satinato trasparente, lasciando la parte dielettrica del cono anteriore lucida.
Lo scarico dello J79 dopo averlo verniciato di nero opaco, l’ho drybrushato prima con l’H53, poi con passate leggere sempre a dry brush con l’H52 ed infine con l’H55.




Ho volutamente lasciato anch’io lo Spillone in configurazione assolutamente pulita, per esaltarne le bellissime linee.




Arrivederci al prossimo "Spillone".

Ezio Bottasini

[Gallery]

03.06.2014

Nota: Un sentito grazie oltre al già nominato Massimo De Luca, anche a Sara, mia figlia, per le foto che accompagnano queste poche righe.








Gli altri articoli dedicati agli "Starfighter":
Il “Cacciatore di stelle
F-104 Starfighter (Scala 1/32)
Lockheed TF-104 G
Lockheed F-104 G Strafighter - VI Aerobrigata, Ghedi 1964
F-104DJ "Eiko"
Deutsche "Starfighter" (Parte I)
Deutsche "Starfighter" (Parte II)

Commento di Riccardo Casati [06/07/2014]:
Ciao Ezio davvero complimenti io nn sono un esperto di aerei dopo la seconda guerra mondiale ... ma il tuo lavoro lo trovo molto accurato e ben particolareggiato complimenti veramente bello ...

Riccardo

Commento di marco vergani [07/07/2014]:
caro Ezio, ha me risulta che hai più di un kit dell'F-104 da costruire .. eh .. eh ..eh ..
Complimenti, veramente ben fatto !!
ciao, Marco

Commento di Massimo [07/07/2014]:
Bravo Ezio, è una colorazione per niente facile malgrado le apparenze. Un ottimo lavoro davvero.
Massimo "Pitchup"

Commento di maurizio ugo [07/07/2014]:
....ciao Ezio complimenti per la realizzazione dello Spillone, sia nel montaggio, che nella più bella e complessa, modellisticamente, mimetica, il bianco e l'alluminio, colori più difficili da gestire rispetto agli altri, BRAVO......ma non mi pronuncio sull'omino....azz... mi limito a dire... un salutone
maurizio

Commento di Roberto [07/07/2014]:
Ezio,

ottimo lavoro, ben rese le parti metalliche, oltretutto un sogeto insolito e interessante.

Ciao
Roberto

Commento di ezio bottasini [08/07/2014]:
Cari Amici GRAZIE.
Giusto per rispondere a due di voi, per Marcop devo dire che quando avevo scritto l'articolo non mi ero riammalato ancora di 104ite acuta...ora ne ho altri 5 (cinque) da fare 4 mono e un biposto (sono malato lo ammentto) tutti Hasegawa in 48; dove li metterò boh non so proprio, quando sarà ci penserò.
A Maurizio devo dire che nelle dimensioni normali (non ingrandite dalla foto) le pecche "dell'omino" si nascondono un po', sembra più "umano"...
Cominque grazie ancora a tutti per i Vostri positivi commenti.

Alla prossima Ezio

Commento di giuseppe giovenco [08/07/2014]:
splendido questo F-104!!!
le foto ravvicinate dei particolari, quasi rasentano la realtà - ammiro la tua costanza - giuseppe

Commento di Gianni [08/07/2014]:
Bellismmo lavoro anche se personalmente non mi piace il F104 , so che questo veicolo invece trova molti estimatori.
Un lavoro veramente pulito e molto ben fatto anche il figurino.
Gianni

Commento di Alby Starkiller [09/07/2014]:
caro Ezio,
per questa tua realizzazione dello "Spillone", hai davvero scelto una delle livree + difficili da eseguire. Davvero tantissimi complimenti per la maestria con cui hai eseguito questo F-104!
Un salutone.
Alby.

Commento di Luca Navoni [11/07/2014]:
Ciao Ezio,
il campo degli aerei non è il mio campo ma veramente complimenti per questa tua realizzazione: ben curato nei dettagli e realistico in tutte le sue parti.....
Luca

Commento di William di Filippo [04/08/2014]:
Veramente un lavoro molto inspirarante,ottimamente realizzato!Complimenti vivissimi!Un saluto!

Commento di Valter vaudagna [13/11/2016]:
Volevo solo dirti che la mimetica bianca dalla parte destra si spinge fino al vano carrello, ci sono due foto esplicative su F 104 G speciale scoccare tricolori anche in rete qualcosa si trova e dalla parte sinistra fa un piccolo scalino a 45 gradi più o meno all'altezza dell'abitacolo, non è una critica, è solo che cosi lo puoi ancora ritoccare e farlo veramente fedele, ciao

Commento di Valter vaudagna [13/11/2016]:
Ho trovato il sito. www.916-starfighter.de

Commento di Marco Giuli [26/12/2018]:
Ciao Ezio,
ti faccio i complimenti, è un'ottima realizzazionele! Le zone in metallo naturale, poi, sono perfettamente verosimili: queste lacche ALCLAD sono senz'altro i migliori colori metallici in commercio; gli uso anch'io, con grandi soddisfazioni. Tempo fa ho provato alcuni smalti metallici HUMBROL, anche quelli della gamma Metal cote: non c'è confronto!



Puoi inserire un commento su questo articolo

    Nome

    E-mail

Visualizza la mia e-mail nel commento Si No


Avvertimi su eventuali aggiornamentiSi No