Galleries

Alby Starkiller
Alessandro Gennari
Alessandro Tulli
Alvise Scatto
Angelo Battistelli
Antonio Caramia
Antonino Mazzù
Bruno Lucchini
Cristiano Montagnani
Dino Dall'Asta
Enrico Bianchi
Enrico Calanchini
Enrico Macchi
Ezio Bottasini
Fabio Bonatti
Federico Toselli
Francesco Sasso
Francesco Sbarile
Franco Corti
Gerardo Quarello
Giampaolo Bianchi
Giorgio Brigà
Giorgio Sassi
Giovanni Olivero
Gianluca Giora
Giuseppe Giovenco
Giuseppe Mazza
Giuseppe Pino Penna
Junio de Angelis
Lauro Bonfà
Lorenzo Evangelista
Luca Navoni
Luigi Cuccaro
Luigi Gandini
Marco Bracchitta
Marco Fin
Marco Giuli
Marco Manzo
Marco Vergani
Marco Rondinelli
Mario Bentivoglio
Mario Galimberti
Mario Capuano
Massimo Cerrato
Massimo M. De Luca
Matteo Nespoli
Mauritius Pictor
Mauro Zanchi
Maurizio Ugo
Mauro Rota
Michelangelo Galli
Michele Morelli
Michele Pelizzola
Natale Lapedota
Paolo Solvi
Pier Giuseppe Sopegno
Riccardo Casati
Robeto Colaianni
Roberto Gallo
Pietro Ballarini
Sierra Charlie
Stefano Deliperi
Stefano Lana
Valter Vaudagna
Vito De Palo

Adriano Costa
Alessandro Carlino
Andrea Negri
Andrea Muzzu
Andrea Tallillo
Antonio De Carlo
Bruno Carruolo
Carlo Canducci
Cakic Dragan
Claudio Bocchini
Cristian Sartori
Daniele Pace
Davide DI Benedetto
Enrico Chiavacci
Fabio Lega
Fabrizio Cheli
Franco Fransesini
Federico Zanetti
Fernando Volpe
German Elizalde
Giampiero Scartezzini
Gianni Negri
Ginetto Savi
Giorgio Casale
Giovanni Bernardini
Giuseppe Brocchini
Giuseppe Di Marco
Giuseppe Virgitto
Italo Feregotto
Ivano Franco
Lino Filippini
Luca Piccini
Luigi Sani
Marco Berettoni
Mario Galimberti
Massimo Icardi
Massimo Marchi
Massimo Montini
Massimo Stinco
Marco Smeriglio
Mauro Bellato
Mauro Panin
Mauro Toresi
Orazio Pappalardo
Pier Paolo Marcis
Renzo Cabras
Riccardo Barillari
Ugo Giberti

  Distrazioni Modellistiche

Unimog U 1300
Mercedes Unimog U 1300
Luca Navoni


I precedenti...

24 Hours Race Car
Ecto 1 - Ghostbusters

  Un figurino passo passo ...

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

  Editoriale

Perche' KitShow?

  Quick Articles...

I Pirati Barbareschi
I Pirati Barbareschi

  New entry...

Marco Fin Gallery
Marco Fin Gallery

"L'italiano", Bardia 1941 - Mario Bentivoglio

Nei pressi di Bardia, le truppe italiane appostate su posizioni difensive nel gennaio 1941 opposero una strenua resistenza alla controffensiva britannica sferrata dalla 6ª divisione australiana e dal 13° corpo d’armata britannico.


"L'italiano", Bardia 1941 © Mario Bentivoglio

M1340
Si tratta del kit Zvezda/Italeri.
Il kit in commercio è sicuramente uno dei migliori per quanto riguarda le dimensioni e le forme del carro medio italiano.


"L'italiano", Bardia 1941 © Mario Bentivoglio

Ho usato la splendida conversione della ditta italiana Model Victoria per correggere o sostituire le parti che necessitano di miglioria.
La piastra posteriore e anteriore dello scafo sono state sostituite con l’equivalente in resina della MV, stessa sorte per la parte alta della casamatta e del complesso cannonemitragliatrice coassiale.
Una piccola lastra di fotoincisioni inclusa nella scatola di conversione è servita per sostituire tutti quei piccoli particolari sovradimensionati presenti nel kit della Zvezda.
I cingoli del kit originario sono stati sostituiti con quelli più verosimili e dettagliati della Model Victoria in resina ad incastro, facilissimi da montare e molto pratici.


"L'italiano", Bardia 1941 © Mario Bentivoglio
Figurini
Per la scena ho usato figurini sempre della Model Victoria, raffiguranti carristi italiani a riposo.
Ottime le pose rilassate e la riproduzione delle divise, splendidamente scolpite dal titolare della ditta Paolo Marcuzzi.
Sono stati dipinti con acrilici Lifecolor e rifiniti con colori ad olio.


"L'italiano", Bardia 1941 © Mario Bentivoglio

Ambientazione
Su una piccola basetta ho ricostruito un costone roccioso usando del polistirolo, ricoperto da uno strato di colla vinilica mista a pasta di legno e acqua, cosparsa poi da un leggerissimo strato di sabbia e sassolini (prelevati dalla lettiera per gatti... non ho gatti ma ho la lettiera...).
Il fondo stradale in terra battuta ha subito lo stesso trattamento sopra esposto.
Con dei filamenti di canapa ho ricreato la rada vegetazione desertica tipica del luogo.
Ho ricostruito con del filo di rame il filo spinato e con dei pezzetti di balsa il cartello che avverte la presenza di mine.


"L'italiano", Bardia 1941 © Mario Bentivoglio

Il tutto è stato poi aerografato con toni di sabbia più o meno scuri, seguiti successivamente da dei lavaggi ad olio per dare la giusta profondità.
Un leggero drybrush finale (pennello a secco) è servito a dare rilievo ai particolari.

Colorazione
Per il carro ho usato il giallo apposito della Lifecolor usato per i carri medi M1340.
Successivi passaggi di colore mischiato al bianco e al sabbia più scuro hanno dato la profondità al mezzo, seguiti da lavaggi selettivi ad olio (colore diluito in acquaragia) per dare rilievo a tutti i rivetti presenti sullo scafo.
Delle leggere velature e un drybrush finale hanno completato la colorazione.
Le decal usate sono sempre della Model Victoria, molto belle come finitura e con un film adesivo quasi invisibile.


"L'italiano", Bardia 1941 © Mario Bentivoglio
Le foto sono state scattate da Mauro Carnevali, socio dello stesso club al quale appartengo nonché mio amico.


Mario Bentivoglio
[Gallery]
A. M. B. Brescia
06.12.2004

Nota: questo articolo è stato originariamente pubblicato nel sito superEva


Puoi inserire un commento su questo articolo
    Nome
    E-mail
Visualizza la mia e-mail nel commento Si No
Avvertimi su eventuali aggiornamentiSi No