Galleries

Alby Starkiller
Alessandro Gennari
Alessandro Tulli
Alvise Scatto
Angelo Battistelli
Antonio Caramia
Antonino Mazzù
Bruno Lucchini
Cristiano Montagnani
Dino Dall'Asta
Emanuele Iemma
Enrico Bianchi
Enrico Calanchini
Enrico Macchi
Ezio Bottasini
Fabio Bonatti
Federico Toselli
Francesco Sasso
Francesco Sbarile
Franco Corti
Gerardo Quarello
Giampaolo Bianchi
Giorgio Brigà
Giorgio Sassi
Giovanni Olivero
Gianluca Giora
Giorgio Perrone
Giuseppe Giovenco
Giuseppe Mazza
Giuseppe Pino Penna
Johnny Gravina
Junio de Angelis
Lauro Bonfà
Lorenzo Evangelista
Luca Navoni
Luigi Cuccaro
Luigi Gandini
Marcello d'Andrea
Marco Bracchitta
Marco Fin
Marco Giuli
Marco Manzo
Marco Vergani
Marco Rondinelli
Mario Bentivoglio
Mario Galimberti
Mario Capuano
Massimo Cerrato
Massimo M. De Luca
Matteo Nespoli
Mauritius Pictor
Mauro Zanchi
Maurizio Ugo
Mauro Rota
Michelangelo Galli
Michele Angonese
Michele Morelli
Michele Pelizzola
Natale Lapedota
Paolo Solvi
Pier Giuseppe Sopegno
Riccardo Casati
Rino Rufolo
Roberto Colaianni
Roberto Falciola
Roberto Gallo
Pietro Ballarini
Sergio Colombo
Sierra Charlie
Stefano Deliperi
Stefano Lana
Valter Vaudagna
Vito De Palo

Adriano Costa
Alessandro Carlino
Andrea Negri
Andrea Muzzu
Andrea Tallillo
Antonio De Carlo
Bruno Carruolo
Carlo Canducci
Cakic Dragan
Claudio Bocchini
Cristian Sartori
Daniele Pace
Davide DI Benedetto
Enrico Chiavacci
Fabio Lega
Fabrizio Cheli
Franco Fransesini
Federico Zanetti
Fernando Volpe
German Elizalde
Giampiero Scartezzini
Gianni Negri
Ginetto Savi
Giorgio Casale
Giovanni Bernardini
Giuseppe Brocchini
Giuseppe Di Marco
Giuseppe Virgitto
Italo Feregotto
Ivano Franco
Lino Filippini
Luca Piccini
Luigi Sani
Marco Berettoni
Mario Galimberti
Massimo Icardi
Massimo Marchi
Massimo Montini
Massimo Stinco
Marco Smeriglio
Mauro Bellato
Mauro Panin
Mauro Toresi
Orazio Pappalardo
Pier Paolo Marcis
Renzo Cabras
Riccardo Barillari
Ugo Giberti

  Un figurino passo passo ...

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

  Editoriale

Perche' KitShow?

  Quick Articles...

Taxi de la Marne
Taxi de la Marne
Sergio Colombo

  Latest arrival...

Marcello d'Andrea Gallery
Marcello d'Andrea Gallery

  Latest arrival in the gallery

Marcello d'Andrea Gallery
Marcello d'Andrea Gallery

German Tank Destroyer Hetzer - Luigi Cuccaro




Quando, all'età di 11 anni, felicemente acquistai il kit dell'Hetzer, lo ribattezzai come il "carro cozza" della Esci.
E si, quella forma "aerodinamica" applicata ai mezzi militari mi ha fatto sempre impazzire, ecco perché sono amante dei mezzi militari moderni nei quali sono molto frequenti tali stili (lo svedese STRV103 per me è il top) ed inoltre, essendo il mio "format modellistico" di origine "aeroplanara" diventa palese la mia attrazione per i "design" aerodinamici.




Dunque, dicevo, ero talmente entusiasta di averlo acquistato che puntualmente (e nel classico delle leggi di Murphy) lo rovinai dopo il montaggio e la verniciatura: vagamente mi ricordo che la rigidità dei cingoli e la scarsa tenacia della colla mi dettero forti problemi.
Purtroppo allora non conoscevo le tecniche di sverniciatura e così, dopo vari sacrifici (e, si, a quei tempi la maggioranza delle nostre mamme non erano di manica tanto larga e soprattutto disposte a finanziare le nostre manie modellistiche) riuscii a comprare l’analogo della Fujimi con la speranza che il suo montaggio fosse più semplice... e davvero lo fu, peccato che il risultato non fu altrettanto soddisfacente.




Deluso, mi ripromisi che li avrei rivisti non appena avessi avuto maggior esperienza; nel frattempo, spostando la mia attenzione alla scala maggiore, finirono nel dimenticatoio.
Ma, come l’araba fenice, sono ritornati alla mia attenzione l’anno scorso, quando mi son preso una lunga pausa dagli 1/35 per godermi l’amarcord dei tempi passati.




Lavorazione
Quando i due kit sono stati ripresi, ho dovuto prima sverniciarli, poi ho ricostruito alcuni pezzi i cui originali sono andati persi ed infine li ho rimontati in maniera corretta.
Particolari caratterizzazioni non ne ho eseguite tranne che per gli sportelli carristi aperti ove spuntano i periscopi (tipici di questo carro) e, ad uno, non ho montato i parafanghi laterali tanto per diversificarli un po’.




Colorazione
Dato che non avevo nessuna voglia di perder tempo ad indagare quali fossero le colorazioni originali, ho preferito adottare quelle di mio gradimento ergo, per il modello "leopardato", ho spudoratamente ricopiato le livree di alcune immagini presenti sull’enciclopedia di Modellismo Pratico (volume dedicato ai diorami della edizioni Del Prado), mentre per l’altro, mi sono ispirato alla box-art dell’omonimo carro prodotto da una ditta dell’est di cui non ricordo il nome (forse la KORA?).
Per terminare, ho applicato su entrambi, i soliti trattamenti di invecchiamento.

Ambientazione
Nulla di particolare, tipico terreno di metà primavera ove spiccano vistose aree pratose tanto per rendere variegata la basetta.




Conclusioni
Sono contentissimo per aver "resuscitato" due cari modellini che hanno caratterizzato, seppur per una modesta rilevanza, alcuni attimi della mia adolescenza.

Auguro a tutti voi di ritrovare il piacere di riscoprire qualche vecchio modellino finito in cantina...

Buon Modellismo a tutti

Luigi Cuccaro
[Gallery]
24.02.2012




Puoi inserire un commento su questo articolo
    Nome
    E-mail
Visualizza la mia e-mail nel commento Si No
Avvertimi su eventuali aggiornamentiSi No