Gli assi dell'aviazione

Giulio Reiner
Giulio Reiner New
Pietro Ballarini


I precedenti...

Mario Visintini
Lydia Litvyak
Richard Bong
Marcel Albert

  Editoriale

Perche' KitShow?

  Quick Articles...

T34 76 Versione ChTZ
T34/76 Versione ChTZ
Paolo Tarantino

  Amarcord...

Cavaliere Templare XIII Sec.
Cavaliere Templare XIII Sec.
Andrea Negri

  Walkaround

FIAT "Mefistofele"
FIAT "Mefistofele"
Valter Vaudagna

  Un figurino passo passo

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

Ezellino III da Romano - Francesco Sbarile


Ezellino III © Francesco Sbarile

Ezellino da Romano (1194-1259) fu politico e condottiero ghibellino, alleato di Federico II di Svevia.
Audace, astuto e valoroso, la sua decisione e volontà di dominio sfociarono in atti di spietatezza e crudeltà, in massima parte nella parabola discendente successiva alla morte del suo alleato nel 1250.
Nelle cronache posteriori gli vennero dati appellativi come "feroce" e "terribile", anche se molte delle nefandezze attribuitegli sono frutto di leggende.


Ezellino III © Francesco Sbarile

Signore della "Marca Trevigiana" ovvero di un non ben precisato territorio nel nordest dell'Italia che arrivò a comprendere sotto il suo dominio larga parte del Veneto e del Trentino, fu il campione dei ghibellini italiani anche dopo la morte (1250) del suo alleato e protettore Federico II.
Nel 1254 fu scomunicato da papa Alessandro IV, al secolo Rinaldo Segni, grande avversario della fazione ghibellina, che sperava di sbarazzarsi in tal modo di un formidabile ostacolo alla sua politica anti-imperiale.


Ezellino III © Francesco Sbarile

Nel 1256 Azzo VII d'Este ebbe l'incarico di condurre una "crociata" contro Ezzelino, che si concluse con la cattura e quindi la morte in prigionia dello stesso.
Anche Dante lo ricorda nella Divina Commedia fra sommerso in un fiume di sangue, nel girone riservato a coloro che furono violenti contro il prossimo.

"... e quella fronte ch'a il pel così nero, / è Azzolino..."
(Dante, Divina Commedia, Inferno, Canto XII)


Ezellino III © Francesco Sbarile

Il figurino utilizzato è un Pegaso in 54mm, la pittura totalmente ad acrilico Andrea.
Una nota particolare sui cuoi, presenti in diverse parti dell'armatura per i quali ho usato una base "Dark brown leather" scurita con del nero molto diluito e lumeggiata con "brown leather" e quindi con "carne media" della Lifecolor.


Ezellino III © Francesco Sbarile

L'araldica di Ezellino è dubbia in quanto dopo la morte dello stesso e del fratello Alberico tutto ciò che riguardava i "Da Romano" fu condannato alla "damnatio memoriae" e quindi effigi e riferimenti furono cancellati da palazzi e fortificazioni.
Esistono almeno due ipotesi relative allo stemma di Ezellino: una è quella rappresentata, l'altra contempla solo le strisce orizzontali verde e oro.


Ezellino III © Francesco Sbarile

L'aquila dipinta sul coppo dell'elmo è quella imperiale in quanto Ezellino è vicario imperiale ed era prassi introdurre l'aquila nelle proprie insegne o comunque rendere manifesto il ruolo di vicario.


Ezellino III © Francesco Sbarile


Francesco Sbarile

[Gallery]

13.06.2016

Nota: le informazioni storiche sono tratte dal sito Wikipedia.




Commento di ezio bottasini [15/06/2016]:

Ciao Francesco, ci stai abituando ormai a delle chicche, qusto tuo secondo lavoro di cui ci omaggi, denota una ricerca storica accurata e appassionata, nonchè una indubbia capacità da figurinista.


Commento di Lauro Bonfà [16/06/2016]:

Trovo molto interessante questo tuo ennesimo lavoro caro Francesco. Mi piace molto sia la colorazione che l'ambientazione di questo condottiero, molto accattivante anche il report che accompagna l'insieme.
Complimenti, Lauro.


Commento di Cristiano Montagnani [16/06/2016]:
Ciao Francesco

complimenti per il bel figurino e per l'accurato lavoro storico, trovo molto ben fatte le araldiche sia dello scudo che dell'uniforme.
Ti lascio la mia mail così se ci vogliamo confrontare con le tecniche acrilico e olio mi puoi scrivere in privato.
montagnani.c@gmail.com
Saluti
Cristiano


Commento di Vito [17/06/2016]:

Ciao Francesco
Davvero complimenti per questa piccola grande realizzazione Vito


Commento di Stefano Deliperi [18/06/2016]:

bravissimo Francesco! Sembra di "entrare" nel Medioevo più cupo e sanguinario con il tuo Ezzelino.
L'hai raffigurato in una delle sue attività più frequenti, con la spada in mano, pronto a calare un fendente. Complimenti ancora.


Commento di maurizio ugo [19/06/2016]:

....ciao Francesco, mi state contagiando.... come all'amico Stefano scritto nel suo articolo, questo periodo mi piace molto, molto meglio che i figurini recenti, dove però ho più esperienza indiretta, altro periodo che mi piace molto il periodo napoleonico, ma restando sul tuo pezzo.... bravo.... un salutone e un abbraccio maurizio


Commento di Francesco Sbarile [20/06/2016]:

Grazie a tutti per i commenti. Cristiano, hai una mail.


Commento di Andrea [14/01/2020]:

C'è un errore, se volevi rappresentare Ezzelino III i gigli sono fuori luogo, in quanto simbolo guelfo, mentre Ezzelino fù il primo tra i ghibellini



Puoi inserire un commento su questo articolo
    Nome
    E-mail
Visualizza la mia e-mail nel commento Si No
Avvertimi su eventuali aggiornamentiSi No