Galleries

Alby Starkiller
Alessandro Gennari
Alessandro Tulli
Angelo Battistelli
Antonio Caramia
Antonino Mazzù
Bruno Lucchini
Cristiano Montagnani
Dino Dall'Asta
Enrico Calanchini
Enrico Macchi
Ezio Bottasini
Fabio Bonatti
Federico Toselli
Francesco Sasso
Francesco Sbarile
Franco Corti
Gerardo Quarello
Giampaolo Bianchi
Giorgio Brigà
Giorgio Sassi
Giovanni Olivero
Gianluca Giora
Giuseppe Giovenco
Giuseppe Mazza
Giuseppe Pino Penna
Junio de Angelis
Lauro Bonfà
Lorenzo Evangelista
Luca Navoni
Luigi Cuccaro
Luigi Gandini
Marco Bracchitta
Marco Manzo
Marco Vergani
Marco Rondinelli
Mario Bentivoglio
Mario Galimberti
Mario Capuano
Massimo Cerrato
Massimo M. De Luca
Matteo Nespoli
Mauritius Pictor
Mauro Zanchi
Maurizio Ugo
Mauro Rota
Michelangelo Galli
Michele Morelli
Michele Pelizzola
Natale Lapedota
Paolo Solvi
Pier Giuseppe Sopegno
Riccardo Casati
Robeto Colaianni
Roberto Gallo
Pietro Ballarini
Sierra Charlie
Stefano Deliperi
Stefano Lana
Valter Vaudagna
Vito De Palo

Adriano Costa
Alessandro Carlino
Andrea Negri
Andrea Muzzu
Andrea Tallillo
Antonio De Carlo
Bruno Carruolo
Carlo Canducci
Cakic Dragan
Claudio Bocchini
Cristian Sartori
Daniele Pace
Davide DI Benedetto
Enrico Chiavacci
Fabio Lega
Fabrizio Cheli
Franco Fransesini
Federico Zanetti
Fernando Volpe
German Elizalde
Giampiero Scartezzini
Gianni Negri
Ginetto Savi
Giorgio Casale
Giovanni Bernardini
Giuseppe Brocchini
Giuseppe Di Marco
Giuseppe Virgitto
Italo Feregotto
Ivano Franco
Lino Filippini
Luca Piccini
Luigi Sani
Marco Berettoni
Mario Galimberti
Massimo Icardi
Massimo Marchi
Massimo Montini
Massimo Stinco
Marco Smeriglio
Mauro Bellato
Mauro Panin
Mauro Toresi
Orazio Pappalardo
Pier Paolo Marcis
Renzo Cabras
Riccardo Barillari
Ugo Giberti

  Distrazioni Modellistiche

Unimog U 1300
Mercedes Unimog U 1300
Luca Navoni


I precedenti...

24 Hours Race Car
Ecto 1 - Ghostbusters

  Un figurino passo passo ...

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

  Newsletter

Inserisci la tua e-mail, sarai aggiornato sulle novità del sito!





Informativa sulla Privacy
  Editoriale

Perche' KitShow?

HEMTT M1120 LHS "THOR" - Luca Navoni




L'HEMTT (Heavy Expanded Mobility Tactical Truck) è un autocarro tattico a 8 ruote motrici dell'Esercito degli Stati Uniti entrato in servizio dalla metà degli anni '80, in particolare questa variante l'M1120 LHS (Load Handling System) è dotato di un sistema di carico, azionabile dalla cabina, in grado di caricare velocemente diversi tipi di pianale direttamente da terra o da altri mezzi di trasporto; può portare anche un container da 20 piedi e ha una portata di oltre 11 tonnellate.
Durante la guerra in Iraq e Afghanistan, a molti mezzi veniva aggiunta una cabina corazzata e sul tetto può ospitare anche una postazione per mitragliatrice o lanciagranate.

Costruzione
Il mezzo è un kit Italeri in scala 1/35, è stato realizzato da scatola con alcune migliorie e alcune parti autocostruite, come la piccola pedana per l'accesso e ispezione al motore e ai vari apparati idraulici che ho intagliato con il drimmer e sostituita con del lamierino traforato, ho apportato poi un paio di aggiustamenti anche all'apparato da carico del cassone perché siccome è formato da due semigusci, che una volta assemblati assieme lasciano una vistosa fessura nel punto d'unione, con un sottile foglio di rame da rifilare ho ricostruito la parte desiderata e alla fine ho aggiunto i cablaggi che dal motore si diramano per tutto il mezzo fino alla parte posteriore utilizzando del cavo elettrico da 1 e 2 mm.










Per quanto riguarda la cabina corazzata è un set di fotoincisioni della Real Model che prima di assemblare ho pulito con alcool per eliminare ogni traccia di olio dalle stampate per facilitare la fase del montaggio con cianoacrilica.
Prima mi sono dedicato agli interni, costruzione e colorazione con l'aggiunta di qualche piccolo accessorio, poi ho mascherato e coperto tutto per poi dedicarmi all'assemblaggio e colorazione della corazzatura esterna.
Le cabine corazzate hanno tutte il sistema di aria condizionata che ho riprodotto con un blocchetto di resina avanzato, inserendo una retina in fotoincisione.




HEMTT M1120 LHS


Mi piaceva l'idea di un carico inusuale, quindi dopo una ricerca su internet ho trovato foto che ritraggono questi mezzi che sui pianali non trasportano solo container ma vengono caricate merci e materiale di ogni tipo.




HEMTT M1120 LHS


In questo caso ho riprodotto le casse di legno con del compensato di betulla da 0,8 mm e listelli di legno per modellismo navale, il traliccio è un pezzo avanzato da un vecchio kit mentre la cisterna di plastica con la gabbia di metallo è un kit in resina della Plus Model, alle tavole di legno ho provveduto a pitturare le estremità, cosa che avviene realmente come protezione dagli agenti atmosferici o insetti.
Il carico è stato poi incollato al pianale e "legato" con delle cinghie simulate con nastro Tamiya e chiuse con cricchetti.












Colorazione
Per quanto riguarda la colorazione ho verniciato i vari elementi in maniera separata ad aerografo con colori Tamiya e ho effettuato poi i vari passaggi per evidenziare pannelli e rivetti, per fare questo ho utilizzato i pigmenti liquidi dell' AK e MIG.
Molte foto ritraggono veicoli con parti di diverso colore di verniciatura perché sul campo venivano spesso aggiunte migliorie proprio come le corazzature aggiuntive.
La cabina corazzata arriva ai reparti color sabbia e spesso veniva montata così senza adattare il colore al resto del mezzo e questa peculiarità non mi è dispiaciuta per dare più cromia a tutto l'insieme, quindi ho deciso per quanto riguarda il corpo del mezzo per una colorazione a tre toni NATO (green XF-67; black XF-69; brown XF-68) mentre colore sabbia per la cabina corazzata (wooden deck tan XF-78 mescolato in percentuale con buff XF-57 e desert yellow XF-59).
















Per quel che riguarda il cassone, dopo la colorazione, siccome presenta un buon rilievo dei vari montanti ho utilizzato i pigmenti in polvere diluiti in white spirit proprio per evidenziare meglio le costolature del telaio del cassone stesso; per riprodurre l'effetto usura a cui sono soggetti questi pianali ho usato vari toni mescolati fra loro, il colore si amalgama e si attenua nelle insenature delle nervature dei montanti con una mina da disegno e un pastello da disegno color argento ho evidenziato i margini e le varie costolature per rendere al meglio l'effetto metallo e ho rinforzato poi il tutto alla fine con passate di pigmenti color sabbia.








Diorama
Per quanto riguarda la basetta ho voluto riprodurre un piccolo posto di blocco/controllo passaggio mezzi.
Il tutto appoggia su un pezzo di materiale isolante per tetti sul quale ho applicato una "lastra" di sughero per la sede stradale.
Con l'aiuto di un taglierino ho inciso nel sughero qualche buca per rendere l'asfalto un po' irregolare poi ho ricoperto tutto con un prodotto speciale dell' AK per riprodurre l'effetto asfalto.
Una volta asciutto il prodotto ho mascherato con nastro Tamiya e ho riprodotto la segnaletica orizzontale, poi mi sono dedicato ai vari blocchi di cemento che riproducono il posto di blocco; anche qui per non dare un senso di "monotonia" ho voluto utilizzare blocchi di diverse forme e materiale (resina e gesso) hanno ricevuto per prima tutti una mano di fondo grigio poi ho testurizzato con vari passaggi a pennello con colori ad olio e pigmenti sia liquidi che in polvere, quelli con le linee trasversali mi sono aiutato sempre con nastro Tamiya.
Una volta tutto asciutto ho iniziato a posizionare i vari blocchi poi con pigmenti diluiti in white spirit ho riprodotto l'effetto sabbia sull'asfalto portata dal vento e ho rimarcato con un pennello asciutto e nero opaco Tamiya i segni dei pneumatici dovuto al passaggio continuo dei mezzi.






Per riprodurre la sabbia ho utilizzato una mescola di acqua, colla vinilica e sabbietta mescolata a vari tipi di sassolini di diversa dimensione per un effetto più tridimensionale, una volta steso il prodotto e lasciato ad asciugare, sono intervenuto ad aerografo poi a pennello asciutto per qualche aggiustamento di colore.






La sbarra è autocostruita con plasticard e alcuni pezzi di recupero, i cartelli li ho riprodotti a computer poi stampati su carta e incollati su una lastra sottile di plasticard e successivamente anche loro hanno ricevuto un piccolo lavaggio con pigmenti liquidi; mentre il palo con la telecamera e il faro sono in resina della ditta HD Models.














Vicino alla sbarra ho voluto aggiungere un figurino della Black Dog, è stato colorato con acrilici e unica modifica è stata l'aggiunta della cinghia al fucile.






Per finire aggiungo qualche foto dell'intero complesso terminato che iniziato come un lavoro facile ma in realtà un po' più complesso del previsto più che altro nell'assemblaggio delle fotoincisioni della cabina e i dettagli che ho voluto aggiungere, ma alla fine ricca di soddisfazioni, spero di essere riuscito nell'intero di ricreare un soggetto conosciuto ma intrigante.












Luca Navoni

[Gallery]

Gruppo Modellisti Ravenna

16.09.2018




Commento di Dino Dall'Asta [20/09/2018]:
Moooolto bello !!
Ricco di particolari e come sempre ottimamente realizzato.
Complimenti:
Dino

Commento di giampaolo bianchi [20/09/2018]:
COME AL SOLITO REALIZZAZIONE DA MEDAGLIA D\'ORO!! UN PLAUSO PARTICOLARE ALLE AUTOCOSTRUZIONI GIAMPAOLO

Commento di Alby Starkiller [20/09/2018]:
...basta soltanto una parola...
SPETTACOLARE!!!

Commento di ezio bottasini [21/09/2018]:
Ciao Luca, mamma mia, che realismo che particolari, spettacolare, sembra vero, facci qualche foto in esterno...
Bravissimo, magari lo vediamo dal vero a Varedo???
Sinceri complimenti, se ci dovessimo vedere mi spiegherai con calma come hai realizzato i blocchi stradali...
Ciao al prossimo Ezio

Commento di Luca Navoni [21/09/2018]:
Ciao ragazzaccciiiiii......!!!!!

grazie davvero per i complimenti....!!!!

....diciamo che mi troverete in giro per l'Italia: da Verona a Scanzorosciate, da Ferrara a Chieti, poi Roma e penso proprio di arrivare anche a Varedo, mi devo solo organizzare con il lavoro, ma so che ci riuscirò......!!! ;-)

Un saluto e un abbraccio a tutti....

......belli e brutti....!!!!! ;-)

Commento di giovenco giuseppe [21/09/2018]:
ormai i trasporti eccezionali sono il tuo pane, ma che dico pane, antipasto, primo, secondo, contorno, dolce, frutta e caffè con correzione a parte!!!! cuntent, Luca - un salutone carissimo da me!!!! Giuseppe

Commento di LAURO BONFA' [21/09/2018]:
Spettacolare Caro Luca, il mulo dell'Esercito U.S.A. operativo in un contesto talmente realistico che pare vero. Complimenti.

Commento di Enrico Calanchini [21/09/2018]:
Realizzazione da Oscar, è realistico al massimo, solo la basetta lo identifica come modello, sinceri complimenti. Aspetto di vederlo qui a Roma.
Ciao Enrico

Commento di michelangelo galli [22/09/2018]:
Ellapeppa...Ragazzaccio!
Non ti posso lasciare un attimo che mi sforni ste meraviglie!
Non mi stancherò mai di elogiare la tua immane bravura! spero di reincontrarti a Ferrara il prossimo Marzo e vedere dal vivo i tuoi capolavori!

Commento di Riccardo casati [22/09/2018]:
Ciao Luca che dire veramente un lavoro spettacolare.... Sei migliorato tantissimo.... anche nel figurino Il camion è meraviglioso particolari e invecchiamento molto curati... devo dire un vero capolavoro....
Ciao Riccardo

Commento di Luca Navoni [24/09/2018]:
Grazie ragazzi....grazie a tutti per i vostri complimenti, cecherò di incastrare più eventi possibili per vederci....insieme tutti sarà fatica ma vedremo di beccarci in giro......!!!! fate i bravi e continuate a modellare......!!!!

un grazie ancora,

Luca

Commento di Francesco Sasso [26/09/2017]:
Ciao Luca, un autentico capolavoro, niente da aggiungere!!
Sinceri complimenti!
Francesco

Commento di Gerry [06/10/2018]:
Non sono un modernofilo, ma quando una cosa è fatta bene piace sempre. Bravo, hai fatto veramente un bel lavoro. :-)



Puoi inserire un commento su questo articolo

    Nome

    E-mail

Visualizza la mia e-mail nel commento Si No


Avvertimi su eventuali aggiornamentiSi No