Galleries

Alby Starkiller
Alessandro Gennari
Alessandro Tulli
Alvise Scatto
Angelo Battistelli
Antonio Caramia
Antonino Mazzù
Bruno Lucchini
Cristiano Montagnani
Dino Dall'Asta
Enrico Bianchi New
Enrico Calanchini
Enrico Macchi
Ezio Bottasini
Fabio Bonatti
Federico Toselli
Francesco Sasso
Francesco Sbarile
Franco Corti
Gerardo Quarello
Giampaolo Bianchi
Giorgio Brigà
Giorgio Sassi
Giovanni Olivero
Gianluca Giora
Giuseppe Giovenco
Giuseppe Mazza
Giuseppe Pino Penna
Junio de Angelis
Lauro Bonfà
Lorenzo Evangelista
Luca Navoni
Luigi Cuccaro
Luigi Gandini
Marco Bracchitta
Marco Giuli
Marco Manzo
Marco Vergani
Marco Rondinelli
Mario Bentivoglio
Mario Galimberti
Mario Capuano
Massimo Cerrato
Massimo M. De Luca
Matteo Nespoli
Mauritius Pictor
Mauro Zanchi
Maurizio Ugo
Mauro Rota
Michelangelo Galli
Michele Morelli
Michele Pelizzola
Natale Lapedota
Paolo Solvi
Pier Giuseppe Sopegno
Riccardo Casati
Robeto Colaianni
Roberto Gallo
Pietro Ballarini
Sierra Charlie
Stefano Deliperi
Stefano Lana
Valter Vaudagna
Vito De Palo

Adriano Costa
Alessandro Carlino
Andrea Negri
Andrea Muzzu
Andrea Tallillo
Antonio De Carlo
Bruno Carruolo
Carlo Canducci
Cakic Dragan
Claudio Bocchini
Cristian Sartori
Daniele Pace
Davide DI Benedetto
Enrico Chiavacci
Fabio Lega
Fabrizio Cheli
Franco Fransesini
Federico Zanetti
Fernando Volpe
German Elizalde
Giampiero Scartezzini
Gianni Negri
Ginetto Savi
Giorgio Casale
Giovanni Bernardini
Giuseppe Brocchini
Giuseppe Di Marco
Giuseppe Virgitto
Italo Feregotto
Ivano Franco
Lino Filippini
Luca Piccini
Luigi Sani
Marco Berettoni
Mario Galimberti
Massimo Icardi
Massimo Marchi
Massimo Montini
Massimo Stinco
Marco Smeriglio
Mauro Bellato
Mauro Panin
Mauro Toresi
Orazio Pappalardo
Pier Paolo Marcis
Renzo Cabras
Riccardo Barillari
Ugo Giberti

  Distrazioni Modellistiche

Unimog U 1300
Mercedes Unimog U 1300
Luca Navoni


I precedenti...

24 Hours Race Car
Ecto 1 - Ghostbusters

  Un figurino passo passo ...

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

  Newsletter

Inserisci la tua e-mail, sarai aggiornato sulle novità del sito!





Informativa sulla Privacy
  Editoriale

Perche' KitShow?

  Quick Articles...

Compagnia Franca di Marina 1750
Compagnia Franca di Marina 1750

Aermacchi MB 326K (Makkino) - Ezio Bottasini

Kit Italeri scala 1/72




Non mi soffermo a raccontare la storia di questo velivolo che non ha servito nella nostra Aeronautica Militare se non con due esemplari del RSV, ma vorrei ricordare il compianto amico Federico Toselli che, con i suo fantastico lavoro comparso su queste pagine ormai tre anni fa, mi ha fatto da sprone per rifare questo ésimpaticoé aeroplano che già feci in maniera poco ortodossa (forma gentile per dire da schifo), svariati anni or sono e che comunque resta in vetrina a étappareé un buco come fosse un Gronchi Rosa falso
La voglia di rifare il Makkino, oltre per il già citato Federico, anche perché passando dal mio abituale negozio di modellismo, lo vidi e, memore dell’esperienza maturata in questi anni nelle varie tecniche acquisite (più o meno bene), decisi di provare l’avventura di questa piccola scatola di montaggio
Premetto che cosciente del fatto di dover reincidere le pannellature, di ricostruire gli interni ed altre cose che l’articolo/manuale di Federico mi mostrava, decisi di essere meno virtuoso, nel senso che per le pannellature ho seguito quelle esistenti in positivo, per l’abitacolo, rendendomi conto che considerando le mie capacità e la mia vista non mi permettevano di fare tale ricostruzione, ho preferito, investendo € 14,25 (l’esatto costo della scatola di montaggio), comprare gli interni in resina éMade in Pavlaé codice C72117 a cui ho fatto comunque qualche piccola aggiunta tipo:
 - cinture di sicurezza e cordone rosso RBF al seggiolino
 - applicazione degli strumenti sul pannello principale derivati dalla decal di scatola,
 - qualche cablaggio
 - tubo dell’ossigeno
 - sistema illuminazione abitacolo
 - particolari cupolino.
Unico altro aftermarket usato sono stati i piloti della PJ products cod. PJ-721119 e le bandierine RBF fotoincise in 72 della Eduard
è un modello che si monta in modo molto tranquillo e semplice, dopo aver preparato l’abitacolo, l’ho inserito in fusoliera stando attento ai riferimenti di montaggio non prima di aver praticato un forellino per applicare lo scarico rapido del carburante sul lato destro della fusoliera poco prima dello scarico del motore e un certo contrappeso in piombo nel radome










Ai carrelli principali sono stati applicati i étubettié dell’impianto idraulico, mentre su quello anteriore è stato applicato il faretto di atterraggio
Le coperte FOD delle prese d’aria e dello scarico del motore sono state ottenute in modo molto semplice con nastro per mascheratura Tamiya, debitamente applicati, su cui è stata data una passata di colla cianoacrilica e successivamente verniciato
Le luci dei tip alari sono state ricavate da due luci di posizione di scala maggiore ridotte di dimensione a cui è stato applicato una punta di rosso H19 e di verde H2
Ho sostituito le canne dei cannoni con dei tubetti di ottone, gli spegnifiamma, non avendo trovato le boccole descritte nel già citato articolo, le ho ottenute con un giro di nastro da 2mm, purtroppo in questo modo risultano un po’ grosse; ho aggiunto anche piccoli dettagli alle carenature dei cannoni rilevate da immagini trovate in rete








Per la mimetizzazione ho étradottoé i colori usati da Federico in lingua Humbrol, ottenendo le stesse mescole con le medesime proporzioni: superfici superiori:
 - Tan H118+H28 in proporzione 8:2
 - Medium Green H117+H28 in proporzione 8:2
 - Dark Green H116+H21 in proporzione 9:1
 - Grey (sup. inf.) H147+H28 in proporzione 1:1
Avendo voluto rappresentare un velivolo non più nuovo, ma già in linea con il RSV da un po’ di anni, siamo nel 1990, ho voluto dare un maggior senso di invecchiamento desaturando i colori con ulteriori gocce di H28 dopo la stesura iniziale




Gli stacchi tra un tono e l’altro sono stati effettuati con rotolini di patafix
La parte terminale dello scarico del reattore è stato ottenuto con l’Alclad II 115 stainless steel, mentre i profili di ali, piani di coda, musetto e punte dei serbatoi alari con grigio H127
La scaletta è stata autocostruita, con dei tondini di ottone da 0,5mm incollati con la ciano e dopo il primer verniciata con giallo H24






Termino con un pensiero a Federico, amico e grande modellista: i suoi illuminanti articoli continueranno ad essere un grande fonte di ispirazione.
I soliti ringraziamenti a mia figlia Sara per l’esecuzione delle foto.





Ezio Bottasini

[Gallery]

19.01.2019




Commento di marco vergani [24/01/2019]:
Bello questo "makkino" .... dipinto veramente bene!!
Bravo.
Un pensiero e una preghiera a Federico che ci ha prematuramente lasciato.
Marco V.

Commento di giampaolo bianchi [24/01/2019]:
CARO EZIO CHE CAPOLAVORO IN SCALA MIGNON..COMPLIMENTI ..STUPENDA LA COLORAZIONE E L'USURA.
UN CARO ABBRACCIO
GIAMPAOLO

Commento di Valter vaudagna [24/01/2019]:
Bravo Ezio ..sopratutto per l'iniziativa di ricordare un bravo modellista e una brava persona... non ti faccio complimenti, sono superflui... il modello parla

Commento di LAURO BONFA' [24/01/2019]:
Caro Ezio quanti ricordi suscita il rivedere il caro vecchio Macchino. Lo ricordo a Galatina (Lecce) nel lontano 77. Complimenti Bellissimo Lavoro Splendido in ogni suo particolare. Mi piace molto la mimetica e l'ambientazione. Bravo.

Commento di michelangelo galli [25/01/2019]:
per quanto io ogni tanto cerco di costruire qualche aeromodello non riesco ad arrivare alla tua maestria.... modello pregievole nei dettagli e nelle rifinitiure! molto bravo... mi piacerebbe essere ai tuoi livelli!

Commento di Dino Dall'Asta [25/01/2019]:
Come sempre un'ottima realizzazione.
Bravo!
Dino

Commento di Alby Starkiller [27/01/2019]:
Carissimo Ezio,
É davvero impressionante la moltitudine di particolari ottimamente realizzati che sei riuscito ad inserire in un modellino di Scala così piccola! Davvero tanti complimenti.

Un salutone da
Alby.

Commento di Francesco Sbarile [28/01/2019]:
Gran bel lavoro, bella cura dei dettagli e ottimo risultato complessivo considerata la scala, per me ormai proibitiva.
Francesco

Commento di Massimo M. De Luca [28/01/2019]:
Ciao Enzo
che bello. Una mimetica davvero sinuosa e perfetta. La scaletta è da mastro orafo direi.
Sei un mago"
Massimo "Pitchup"

Commento di giovenco giuseppe [28/01/2019]:
Bene!! Nonostante la mia vena terrestre, il Makkino me lo ricordo discretamente e devo dire che la tua miniatura è riuscita alla perfezione.
Poi, il cent è fuori corso, dovevi mettere un'altra moneta di valuta corrente, così siamo quasi sull'obsoleto - nell'ultima immagine si apprezza moltissimo il lavoro eseguito - direi che hai riscattato alla grande la tua prima esperienza - Giuseppe

Commento di ezio bottasini [29/01/2019]:
Carissimi Amici, grazie di quanto finora scritto, devo dire che ho avuto e ho tutt'ora dei grandi Maestri, tra Voi che leggete, che mi hanno insegnato, aiutato e da cui ho preso spunto. Senza di Loro sarei ancora a modellare in sordina...grazie.
Ezio

Commento di Gianni [29/01/2019]:
Bellissimo lavoro Ezio, molto accurato , mi è piaciuta l'autocostruzione della scaletta; Ho appreso della notizia della scomparsa di Federico su Facebook e mi aveva colpito l'affetto e la stima di moltissimi modellisti....una persona speciale.
Complimenti ancora per questo splendido lavoro in 1/72
Gianni

Commento di Marco Giuli [30/01/2019]:
Splendido velivolo l'MB-326, in tutte le sue versioni (così come il più evoluto MB-339), è uno dei miei preferiti. Anch'io ho acquistato questo kit, ma al momento lo tengo da parte. Quando verrà il momento di affrontare la colorazione della mimetica terrò certamente presente la tua ricetta colori, così come quella di Federico Toselli.
Sono proprio le colorazioni che apprezzo di più nei tuoi modelli.
Interessante il metodo di mascheratura con i tondini adesivi in Patafix, lo trovo molto adatto ad un modellino in questa scala, specialmente in certe zone curve particolarmente difficili da mascherare.
Gli altri dettagli che mi colpiscono sono le coperture anti FOD, veramente realistiche e le fibbie delle cinture del seggiolino.
Belle le fotografie, con una buona illuminazione naturale.
Saluti da Marco Giuli

Commento di Roberto [02/02/2019]:
Complimenti Ezio,

ottimo lavoro per essere un 1/72, bella la mimetica, notevole le scaletta. Peccato per qualche imperfezione di colorazione sul tettuccio e i segni di incisore attorno al pannello appena dietro l'abitacolo lato sinistro. Ma credo che gli ingrandimenti che hai sparato amplifichino difettucci neanche visibili in 1/72.

Roberto.


Puoi inserire un commento su questo articolo

    Nome

    E-mail

Visualizza la mia e-mail nel commento Si No


Avvertimi su eventuali aggiornamentiSi No