Galleries

Alby Starkiller
Alessandro Gennari
Alessandro Tulli
Angelo Battistelli
Antonio Caramia
Antonino Mazzù
Cristiano Montagnani
Dino Dall'Asta
Enrico Calanchini
Enrico Macchi
Ezio Bottasini
Fabio Bonatti
Federico Toselli
Francesco Sasso
Francesco Sbarile
Franco Corti
Gerardo Quarello New
Giampaolo Bianchi
Giorgio Brigà
Giorgio Sassi
Giovanni Olivero
Gianluca Giora
Giuseppe Giovenco
Giuseppe Pino Penna
Junio de Angelis
Lauro Bonfà
Lorenzo Evangelista
Luca Navoni
Luigi Cuccaro
Luigi Gandini
Marco Bracchitta
Marco Manzo
Marco Vergani
Marco Rondinelli
Mario Bentivoglio
Mario Galimberti
Mario Capuano
Massimo Cerrato
Massimo M. De Luca
Matteo Nespoli
Mauritius Pictor
Mauro Zanchi
Maurizio Ugo
Mauro Rota
Michelangelo Galli
Michele Morelli
Michele Pelizzola
Natale Lapedota
Paolo Solvi
Pier Giuseppe Sopegno
Riccardo Casati
Robeto Colaianni
Roberto Gallo
Pietro Ballarini
Sierra Charlie
Stefano Deliperi
Stefano Lana
Valter Vaudagna
Vito De Palo

Adriano Costa
Alessandro Carlino
Andrea Negri
Andrea Muzzu
Andrea Tallillo
Antonio De Carlo
Bruno Carruolo
Carlo Canducci
Cakic Dragan
Claudio Bocchini
Cristian Sartori
Daniele Pace
Davide DI Benedetto
Enrico Chiavacci
Fabio Lega
Fabrizio Cheli
Franco Fransesini
Federico Zanetti
Fernando Volpe
German Elizalde
Giampiero Scartezzini
Gianni Negri
Ginetto Savi
Giorgio Casale
Giovanni Bernardini
Giuseppe Brocchini
Giuseppe Di Marco
Giuseppe Virgitto
Italo Feregotto
Ivano Franco
Lino Filippini
Luca Piccini
Luigi Sani
Marco Berettoni
Mario Galimberti
Massimo Icardi
Massimo Marchi
Massimo Montini
Massimo Stinco
Marco Smeriglio
Mauro Bellato
Mauro Panin
Mauro Toresi
Orazio Pappalardo
Pier Paolo Marcis
Renzo Cabras
Riccardo Barillari
Ugo Giberti

  Distrazioni Modellistiche

Unimog U 1300
Mercedes Unimog U 1300
Luca Navoni


I precedenti...

24 Hours Race Car
Ecto 1 - Ghostbusters

  Un figurino passo passo ...

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

  Newsletter

Inserisci la tua e-mail, sarai aggiornato sulle novità del sito!





Informativa sulla Privacy
  Quick Articles...

Mohawk Warrior 1700
Mohawk Warrior 1700

  Editoriale

Perche' KitShow?

Federico Toselli (Veltro74) - Gallery

AerMacchi MB.326 K

Il kit in questione e l'Italeri in scala 72 della versione K da attacco al suolo e ruolo CAS che è pressochè immutato dalla versione biposto se non per l'aggiunta della copertura per il secondo abitacolo.
Ho iniziato procurandomi la solita utilissima documentazione, in questo caso cercando immagini sul web e l'ottima monografia N.13 di Ali D'Italia, indispensabile per i trittici in scala contenuti all'interno.



Salve ragazzi;
mi chiamo Federico Toselli classe ‘74 e sono di Bologna.
Amante di ogni cosa che puo’ volare e della storia fin dall’infanzia, incoraggiato inoltre da mio padre, anche lui fervente appassionato di velivoli e giornalista free lance dedicato a riviste del settore.
Ho iniziato a "modellare" fin da bambino e ricordo con gioia i mitici kit in busta Airfix i Matcbox, Frog, ed altre marche che si montavano in un pomeriggio domenicale pastrocchiando con smalti e ogni sorta di materiale che mi faceva divertire ed ampliare la mente.
Alternavo il modellismo con lo studio e man mano che crescevo ho dovuto per qualche tempo abbandonare l’attività modellistica;tra la scuola, le prime "filarine", gli amici e lo sport fra cui l’equitazione praticata in modo agonistico occupavano tutto il mio tempo.
Ho frequentato a Bologna il liceo scientifico E. Fermi dove mi sono diplomato, e continuando l’attività agonistica di equitazione ho purtroppo abbandonato il modellismo per molto tempo.
Poi, per il mio 28 esimo compleanno, la fidanzata di allora, ignara del mio trascorso modellistico, mi regalo’ un F-14 Tomcat in 48 della Hasegawa con qualche colore ed alcuni utensili per costruirlo, un aerografo di quelli diciamo "usa e getta" della Humbrol con annessa bomboletta di aria compressa.
Mi viene da sorridere se ci penso ora guardando i miei 3 IWATA nel cassetto in laboratorio.
Ma come scriveva uno dei miei autori preferiti, Richard Bach, pilota da caccia USA, quello del gabbiano Jonathan Livingston per intenderci...niente è per caso!!!!!
Da quel bellissimo compleanno che ricordo con gioia è iniziata la vera attività modellistica che dal lontano 2002 è cresciuta in maniera esponenziale impegnandomi in ricerche sempre maggiori per portare a compimento non più delle croste senza un perché, ma delle riproduzioni in scala del soggetto reale scelto con cognizione di causa sempre maggiore.
Un testo che mi ha aiutato davvero tanto per acquisire manualità mi è stato donato dal mitico nonchè amico di famiglia, Angelo Falconi, poi ricordo le riviste del settore quali Aerei Modellismo della Delta, Ali in Miniatura.
La scoperta di Sky Model e Model Time è stata una rivelazione, ho davvero aperto gli occhi e cambiato il modo di intendere e comprendere il modellismo che ho cercato di perfezionare sempre maggiormente, unendo oltre al montaggio e colorazione, anche il contesto storico del soggetto accrescendo la mia sete di storia e conoscenza.
Passati 14 anni, oggi, nel 2016, le cose sono cambiate un bel po’; l’avvento dei forum sui siti modellistici, dei social network mi hanno aiutato moltissimo.
Per dire la verità ad aiutarmi sono stati gli altri utenti, oggi grandi amici che ringrazio profondamente con i quali mi vedo durante manifestazioni, fiere e concorsi del settore, parlo e discuto quotidianamente scambiando pareri, esperienza e nozioni su questo hobby meraviglioso che se fatto nelle dovute maniere puo’ darti delle grandissime soddisfazioni.
Credo che nella vita, per ogni cosa che si si presenta, non si ha mai finito di imparare e migliora solo chi non si sente arrivato a mio modesto avviso, perché in ogni modello, in ogni esperienza ci si rimette sempre in gioco e grazie a queste emozioni stimolanti si aggiunge consapevolezza verso se stessi e pregio a cio’ che si sta creando.
Dal canto mio, ho ancora tantissimo da imparare e ne devo mangiare di "pastasciutta", ma ogni lavoro che porto a termine accresce la motivazione a spingermi sempre oltre per imparare sempre di più.
Essendo Italiano amo moltissimo i velivoli che fanno parte dell’Aeronautica Militare, Regia Aeronautica e Aviazione Nazionale Repubblicana, ma monto di tutto indistintamente dal tipo di propulsione e periodo storico, basta che mi conquisti.
Le scale che maggiormente amo vanno dalla 1/144 fino alla 1/32 per certi soggetti, senno’ mi fermo volentieri anche per ragioni di spazio alla 1/48.
Durante questi anni ho cercato di imparare tecniche di autocostruzione e prototipazione dei pezzi e altri elementi di dettaglio e miglioria con qualsiasi materiale.
Per concludere la breve storia di me ed il modellismo, la cosa più importante da tenere sempre a mente è divertirsi e non scoraggiarsi mai, quindi non mi rimane altro che ringraziare per il tempo che mi avete concesso ed augurare a tutti BUON MODELLISMO!