Galleries

Alby Starkiller
Alessandro Gennari
Alessandro Tulli
Alvise Scatto
Angelo Battistelli
Antonio Caramia
Antonino Mazzù
Bruno Lucchini
Cristiano Montagnani
Dino Dall'Asta
Enrico Bianchi
Enrico Calanchini
Enrico Macchi
Ezio Bottasini
Fabio Bonatti
Federico Toselli
Francesco Sasso
Francesco Sbarile
Franco Corti
Gerardo Quarello
Giampaolo Bianchi
Giorgio Brigà
Giorgio Sassi
Giovanni Olivero
Gianluca Giora
Giorgio Perrone
Giuseppe Giovenco
Giuseppe Mazza
Giuseppe Pino Penna
Johnny Gravina
Junio de Angelis
Lauro Bonfà
Lorenzo Evangelista
Luca Navoni
Luigi Cuccaro
Luigi Gandini
Marco Bracchitta
Marco Fin
Marco Giuli
Marco Manzo
Marco Vergani
Marco Rondinelli
Mario Bentivoglio
Mario Galimberti
Mario Capuano
Massimo Cerrato
Massimo M. De Luca
Matteo Nespoli
Mauritius Pictor
Mauro Zanchi
Maurizio Ugo
Mauro Rota
Michelangelo Galli
Michele Angonese
Michele Morelli
Michele Pelizzola
Natale Lapedota
Paolo Solvi
Pier Giuseppe Sopegno
Riccardo Casati
Rino Rufolo
Roberto Colaianni
Roberto Falciola
Roberto Gallo
Pietro Ballarini
Sergio Colombo New
Sierra Charlie
Stefano Deliperi
Stefano Lana
Valter Vaudagna
Vito De Palo

Adriano Costa
Alessandro Carlino
Andrea Negri
Andrea Muzzu
Andrea Tallillo
Antonio De Carlo
Bruno Carruolo
Carlo Canducci
Cakic Dragan
Claudio Bocchini
Cristian Sartori
Daniele Pace
Davide DI Benedetto
Enrico Chiavacci
Fabio Lega
Fabrizio Cheli
Franco Fransesini
Federico Zanetti
Fernando Volpe
German Elizalde
Giampiero Scartezzini
Gianni Negri
Ginetto Savi
Giorgio Casale
Giovanni Bernardini
Giuseppe Brocchini
Giuseppe Di Marco
Giuseppe Virgitto
Italo Feregotto
Ivano Franco
Lino Filippini
Luca Piccini
Luigi Sani
Marco Berettoni
Mario Galimberti
Massimo Icardi
Massimo Marchi
Massimo Montini
Massimo Stinco
Marco Smeriglio
Mauro Bellato
Mauro Panin
Mauro Toresi
Orazio Pappalardo
Pier Paolo Marcis
Renzo Cabras
Riccardo Barillari
Ugo Giberti

  Un figurino passo passo ...

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

  Editoriale

Perche' KitShow?

  Quick Articles...

Bell UH-1 Iroquois
Bell UH-1 Iroquois
Sergio Colombo

  New entry...

Rino Rufolo Gallery
Rino Rufolo Gallery

Rafale B - Roberto Colaianni

Modello Hobby Boss 1/72




Altro lavoretto per un collezionista. Interessante caccia polivalente, che sul mercato internazionale se la contendeva, almeno per quanto riguarda i prodotti occidentali, con l’EFA. Versione biposto, con un bell’armamento di caduta, e missili MICA a raggi infrarossi per autodifesa.
Materiali usati:

  • Seggiolini in resina PJ Production.

  • Bombe GBU-12 Eduard Brassin.

  • Terzo serbatoio ausiliario, non compreso nel kit ma ottenuto a mezzo baratto.

  • Pod illuminatore Damocles Arsenal.

  • Foglio decal Syhart.

Modifiche e autocostruzioni:

  • Autocostruzione piloni tripli per GBU-12.

  • Autocostruzione pilone per Pod Damocles.

  • Autocostruzione sensore IR Missili Mica.

  • Autocostruzione cavetteria e tubi carrello anteriore.

  • Reincisione pannellature.

  • Abbassamento Flap.

Il kit non è affatto male, semplicissimo da costruire, ma con un buon dettaglio dove serve, principalmente sui carrelli, visto che i vani sono chiusi, quando l’aereo è a terra. Niente di speciale l’abitacolo, ma d’altronde i jet moderni con i glass cockpit non lasciano grande margine al dettaglio. Buona la dotazione di armi con 4 missili Mica con testate intercambiabili IR/radar, due Magic, a dire il vero poco usati sul velivolo, due bei missili Apache, quattro serbatoi, due supersonici e due subsonici. Non sono presenti i condotti delle prese d’aria, avrei definito la mancanza grave, per un kit moderno, e avevo già cominciato a pensare come autocostruirle, ma viste le dimensioni e la collocazione, mi sono ricreduto durante la costruzione, non si vede assolutamente nulla, e non se ne sente la mancanza. Bruttine le decals, che permettono di riprodurre due vistosi esemplari tigrati, con il rosso delle coccarde brutalmente fuori centro. Cestinate direttamente. Detto ciò nulla toglie che, in 1/72 sia il migliore sul mercato.




La costruzione è filata via liscia e veloce, tranne per la solita tediosa reincisione dei pannelli, effettuata con l’ottimo scriber della MRP. Da notare che, come al solito, faccio n lavaggio selettivo sulla plastica, al fine di evidenziare eventuali imprecisioni ed eventuali graffi residui da stuccare. Vista la semplice conformazione, anche abbassare i flap è stato rapido e indolore, è bastato passare l’incisore e piegarli senza neanche la necessità di staccarli dall’ala.




Fortunatamente nel caveau segreto ho un Rafale Revell in 1/48, dotato dei piloni tripli per le GBU, che mi sono serviti per prendere le dimensioni e scalarli. Ovviamente qualche foto è servita. Come al solito, visto che il kit andava spedito via corriere, ho irrobustito gli interni dove possibile con rinforzi in plasticard. I piloni sono stati incollati all'aereo con abbondante colla tappo giallo posata su ambedue le superfici.










I carichi, tutti spinati con fil in ottone da 04 mm. Compresi i sottili missili MICA, sulle rotaie all’estremità alare.




Il Pod Damocles dell’Arsenal, viene fornito cn il pilone del Super Etendard, per cui se ne è resa necessaria l’autocostruzione, partendo da una lastra di plasticard.




Che dire sulla colorazione... niente, se non che si tratta dell’ennesimo grigione, tra l’altro i B che si vedono in giro sono pulitissimi e non lasciano spazio a invecchiamenti spinti, per cui andatevi a vedere il Tornado o l’EFA in 72 precedentemente pubblicati, che son la stessa cosa, dal punto di vista delle tecniche pittoriche, tese a evidenziare i pannelli in maniera impercettibile. A prima vista sembra un grigio uniforme, ma solo paragonando la prima mano di grigio, con il lavoro finito, ci si rende conto che non è cosi:








Sottili e accurate le decals Syhart. Foglio impressionante per la quantità degli esemplari riproducibili, l’abbondanza di stencil, compresi quelli per tutte le armi imbarcabili. Forse appena appena rigide, tant’è che le fasce gialle sulle GBU mi hanno creato qualche difficoltà, e alla fine le ho dipinte. Per quanto riguarda l’invecchiamento, mi sono limitato a qualche colatura sulla parte inferiore, effettuato con matite acquarellabili. La reincisione dei pannelli, stretta e profonda, ha fatto si che il lavaggio fatto prima della verniciatura, fosse perfettamente visibile, non rendendo necessari altri interventi con olii o panel liner.




Modello decisamente semplice e divertente, adatto ai principianti, ma che con un po’ di lavoro extra, permette un’ ottima rappresentazione dell’erede dei mitici Mirage. Esteticamente parlando, lo preferisco al nostro EFA, trovo che abbia delli linee decisamente più armoniche. Lascio ora parlare le foto, che si spiegano da sole.

















Roberto "Target" Colaianni
e-mail roberto.colaianni@alice.it
GAMS Udine

03.04.2021
[-> Gallery <-]


Commento di Michelangelo [03/04/2021]:

Bello il Rafale, non lo avevo visto fare da nessuno fin'ora. Bravo, modello ben fatto... comlimenti


Commento di giampaolo bianchi [04/04/2021]:

bellissimo lavoro... impressionante il dettaglio per una scala cosi piccola.
auguri di buona Pasqua a tutti


Commento di massimo M De luca [05/04/2021]:

Ciao Roberto
Probabilmente tra tutti i caccia di nuova generazione il Rafale è il più sottovalutato dal punto di vista mediatico/modellistico. Io preferisco le versioni terrestri ma solo perchè quelle imbarcate "M" hanno davanti quei ruotoni tipo giocattolone! Hai apportato davvero grandissimi miglioramenti a questo kit HB. Interessante la resa della colorazione: con il monogrigio ci vuole davvero tutta l'abilità pittorica possibile. ottimo lavoro!!
Massimo "Pitchup" De Luca


Commento di ezio bottasini [06/04/2021]:

Ciao Roberto, come sempre un lavoro di altissimo livello; l'aereo in se non mi "intrippa" molto, ma l'esecuzione è come al solito ineccepibile.
Ottimo
Al prossimo Ezio


Commento di Valter [06/04/2021]:

Solita ottima realizzazione, curata.
Ma certo che gli aerei di adesso tra il grigiume delle loro colorazioni e le insegne a bassa visibilità ,lasciano il tempo che trovano almeno nei miei gusti.
La mia era moderna si ferma al tornado rigorosamente non grigio
Saluti cari


Commento di PIETRO [06/04/2021]:

Ciao Roberto
tutto molto bello !
anche l'ambientazione fotografica.
forse nelle fessure il nero è troppo intenso. mah..
Pietro


Commento di Alby Starkiller [06/04/2021]:

Ciao Roberto,
Anche questa volta hai realizzato un piccolo/grande capolavoro. Bellissimo.
Complimenti! 🤟🤓✌️
Un salutone da Alby.


Commento di Enrico Bianchi [07/04/2021]:

Ammiro da sempre tutti gli aerei del signor Dassault ed il Rafale non fa eccezione. Trovo che hai fatto un ottimo lavoro valorizzandone le forme con la colorazione ed arricchendolo con i lavori in scratch. Complimenti!
Saluti cari

Enrico


Commento di Roberto Colaianni [08/04/2021]:

Grazie a tutti per gli apprezzamenti. Ultimamente costruisco quasi solo su commissione, e pare che la moda sia il monogrigio che ci volete fare. Le pannellature sembrano un po' pesanti, ma tenete conto che fotografo da vicino, sotto luci molto forti, dal vivo risaltano.molto meno. Comunque su certimodelli vanno e vengono, per cui reincidere e' una necessita', almeno per me, e sicuramente a mano, si calca sempre un pochetto di piu' di quello che servirebbe. Saluti a tutti.


Commento di Giorgio [10/04/2021]:

Che dire... Sembra che possa decollare da un momento all'altro!


Commento di Gianni [12/04/2021]:

Bellissimo lavoro, complimenti il soggetto non mi fa impazzire ma vedendo questo lavoro rivaluto persino l'aereo... tra l'altro mi è venuto subito in mente un video che avevo visto tempo fa.
Lascio il link
https://www.youtube.com/watch?v=NEp-ejKyXVw&t=148s
Complimneti
Gianni




Puoi inserire un commento su questo articolo

    Nome

    E-mail

Visualizza la mia e-mail nel commento Si No


Avvertimi su eventuali aggiornamentiSi No