Galleries

Alby Starkiller
Alessandro Gennari
Alessandro Tulli
Alvise Scatto
Angelo Battistelli
Antonio Caramia
Antonino Mazzù
Bruno Lucchini
Cristiano Montagnani
Dino Dall'Asta
Enrico Bianchi
Enrico Calanchini
Enrico Macchi
Ezio Bottasini
Fabio Bonatti
Federico Toselli
Francesco Sasso
Francesco Sbarile
Franco Corti
Gerardo Quarello
Giampaolo Bianchi
Giorgio Brigà
Giorgio Sassi
Giovanni Olivero
Gianluca Giora
Giuseppe Giovenco
Giuseppe Mazza
Giuseppe Pino Penna
Junio de Angelis
Lauro Bonfà
Lorenzo Evangelista
Luca Navoni
Luigi Cuccaro
Luigi Gandini
Marco Bracchitta
Marco Fin
Marco Giuli
Marco Manzo
Marco Vergani
Marco Rondinelli
Mario Bentivoglio
Mario Galimberti
Mario Capuano
Massimo Cerrato
Massimo M. De Luca
Matteo Nespoli
Mauritius Pictor
Mauro Zanchi
Maurizio Ugo
Mauro Rota
Michelangelo Galli
Michele Morelli
Michele Pelizzola
Natale Lapedota
Paolo Solvi
Pier Giuseppe Sopegno
Riccardo Casati
Robeto Colaianni
Roberto Gallo
Pietro Ballarini
Sierra Charlie
Stefano Deliperi
Stefano Lana
Valter Vaudagna
Vito De Palo

Adriano Costa
Alessandro Carlino
Andrea Negri
Andrea Muzzu
Andrea Tallillo
Antonio De Carlo
Bruno Carruolo
Carlo Canducci
Cakic Dragan
Claudio Bocchini
Cristian Sartori
Daniele Pace
Davide DI Benedetto
Enrico Chiavacci
Fabio Lega
Fabrizio Cheli
Franco Fransesini
Federico Zanetti
Fernando Volpe
German Elizalde
Giampiero Scartezzini
Gianni Negri
Ginetto Savi
Giorgio Casale
Giovanni Bernardini
Giuseppe Brocchini
Giuseppe Di Marco
Giuseppe Virgitto
Italo Feregotto
Ivano Franco
Lino Filippini
Luca Piccini
Luigi Sani
Marco Berettoni
Mario Galimberti
Massimo Icardi
Massimo Marchi
Massimo Montini
Massimo Stinco
Marco Smeriglio
Mauro Bellato
Mauro Panin
Mauro Toresi
Orazio Pappalardo
Pier Paolo Marcis
Renzo Cabras
Riccardo Barillari
Ugo Giberti

  Distrazioni Modellistiche

Unimog U 1300
Mercedes Unimog U 1300
Luca Navoni


I precedenti...

24 Hours Race Car
Ecto 1 - Ghostbusters

  Un figurino passo passo ...

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

  Editoriale

Perche' KitShow?

  Quick Articles...

I Pirati Barbareschi
I Pirati Barbareschi

  New entry...

Marco Fin Gallery
Marco Fin Gallery

Uomini Rana e Palombaro USA - Paolo Solvi


In questo articolo affronterò due soggetti della Seconda Guerra Mondiale simili per tipologia ma diversi per collocazione geografica ed esercito di appartenenza.




Il primo soggetto, prodotto dalla Model Victoria, raffigura gli Uomini Rana divenuti famosi sia per le loro incursioni come sabotatori che e per la loro cavalcatura ossia il siluro a lenta corsa chiamato più comunemente Maiale.




La scena è composta da due kit ben distinti: una scenetta completa dove possiamo assistere alla vestizione del sub aiutato da un marinaio e parte di una seconda scenetta che comprende l’uomo vestito; essa è completata dal siluro che non è stato inserito.
Ho pensato di unire i due kit per mostrare l’attrezzatura indossata e il momento della vestizione.






I kit Model Victoria sono veramente ben definiti con moltissimi particolari, talmente precisi che ho dovuto scaricare delle foto da internet del respiratore per capire dove andassero esattamente tutti i pezzi.

Respiratore




La resina con cui sono prodotti i due kit è molto buona e priva di difetti; gli incastri sono ottimi.
Dopo il montaggio e la preparazione della basetta sono passato alla pittura che in questo caso è stata eseguita con olii.

La seconda scenetta è prodotta dalla Verlinden e raffigura la vestizione di un palombaro americano durante la Seconda Guerra Mondiale aiutato anch’esso da un’assistente.






Qui la qualità è di gran lunga inferiore rispetto alla precedente sia per quanto riguarda la resina che per il dettaglio, visto che a stento si distinguono gli occhi e gli incastri sono molto vaghi, per lo più coperti dalle colate della resina stessa.




In questo caso ho preferito costruire una porzione di molo dato che nel kit è fornito un blocco in cemento che messo su una basetta di legno come d’uso per noi modellisti non avrebbe avuto un buon effetto: i due marinai sembravano gallegiassero nel legno.




Il molo è stato creato con legno e das, testurizzato con un punteruolo, trincetto e cosi’ via poi verniciato con acrilici e lavature ad olio.
I due marinai sono stati pitturati con acrilici.




Lascio alle foto il giudizio finale tralasciando la descrizione della pittura già affrontata in altri interventi.


Paolo Solvi
[Gallery]
[Non solo figurini militari]
Gruppo Modellistico GPF Firenze
05.05.2007

Nota: questo articolo è stato originariamente pubblicato nel sito superEva



Puoi inserire un commento su questo articolo
    Nome
    E-mail
Visualizza la mia e-mail nel commento Si No
Avvertimi su eventuali aggiornamentiSi No