Gli assi dell'aviazione

Giulio Reiner
Giulio Reiner New
Pietro Ballarini


I precedenti...

Mario Visintini
Lydia Litvyak
Richard Bong
Marcel Albert

  Editoriale

Perche' KitShow?

  Quick Articles...

T34 76 Versione ChTZ
T34/76 Versione ChTZ
Paolo Tarantino

  Amarcord...

Cavaliere Templare XIII Sec.
Cavaliere Templare XIII Sec.
Andrea Negri

  Walkaround

FIAT "Mefistofele"
FIAT "Mefistofele"
Valter Vaudagna

  Un figurino passo passo

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

Affari a quattro ruote (Wheeler Dealers)

Pietro Ballarini




Per chi di voi non la conoscesse, è il titolo di una serie televisiva trasmessa dalla rete televisiva Discovery Channel che illustra come restaurare auto classiche.

Il titolo originale inglese è Wheeler Dealers ed è stata condotta per tredici stagioni dalla coppia Mike Brewer e Edd China.

Il primo è un simpatico e dinamico venditore che procura, prova e rivende le vetture da restaurare.

Il secondo è un tranquillo meccanico che illustra nel dettaglio i lavori a basso costo per migliorare le auto.




Siccome mi hanno fatto tanta compagnia in tv ho pensato di dedicare loro una scenetta che li ritrae in una puntata divertente (stagione 9 ep. 8 anno 2012) dove compare una cabriolet sportiva.




L‘auto in questione è la replica moderna di una COBRA ed è prodotta dall’inglese Gardner Douglas con diverse differenze rispetto all’originale.




Ad un prezzo contenuto si possono provare le stesse emozioni di guida di queste potenti e leggere sportive.

Il modello

Avevo in magazzino l’ottimo kit Revell di una Shelby Cobra 427 S/C nella versione da gara. Per fortuna c’era anche il parabrezza stradale.

Ho dovuto comunque lavorare per riprodurre l’estetica della replica, mentre per il motore ho lasciato quello del kit.

Questi gli interventi effettuati:

- Sagomatura con Milliput dei passaruota posteriori




- Rifacimento del rivestimento delle portiere con cartoncino verniciato.




- Rifacimento del cruscotto con plasticard, plotter taglierino per i fori, decal per strumentazione rivestite con pellicola plastificata lucida e cornici con filo di stagno da 0.2mm, oltre a levette e pulsanti vari.












- Rifacimento dei roll bar dietro ai sedili con filo di stagno da 2mm lucidato.






- Ho riprodotto le guarnizioni a contatto con la carrozzeria con anellini di plasticard da 2/3mm ricavati col plotter, alcuni li ho rifatti ovali per la barra di rinforzo inclinata.

- Con fogli di stagnola e ritagli di plasticard ho fatto le cinture di sicurezza.

- Con filo di stagno da 1mm ho fatto i paraurti stradali mancanti nel kit, i rostri li riproduco con plasticard sagomato e rivestito con alluminio adesivo.










- Ho altresì rifatto luci di posizione e frecce laterali con faretti trasparenti verniciati con i traslucidi Tamiya e contornati da stagno appiattito e lucidato.

- Plasticard sagomato e alluminio adesivo sono alla base degli specchietti laterali.




- Con spezzoni di antennina cava cromata ho fatto gli scarichi centrali posteriori chiusi da un anello di stagno.

- La cuffia del cambio è in APOXIE e le targhe sono disegnate al PC e stampate su carta fotografica lucida.

La pittura l’ho effettuata direttamente sulla plastica dopo che l’ho levigata dappertutto con spugnetta abrasiva 1000 per un miglior aggrappaggio della vernice.

Ho usato il blu lucido Tamiya X4 e poi l’ho rifinito con Polis delicato da carrozziere.

Ho dato del trasparente satinato Vallejo sui cerchioni per attenuarne l’eccessiva brillantezza.

Le prese d’aria sulle fiancate sono dipinte a pennello con argento HUMBROL N.11.


















Non è venuta proprio lucidissima ma va bene così perché nella scenetta l’auto è reduce da un fantastico giro di prova fatto da Mike (c’è il video su youtube).




Edd & Mike

Questo progetto è dovuto al Covid che mi ha lasciato il tempo di imbarcarmi nella modellazione in 3d dei due protagonisti.

È un lavoro impegnativo che comincia con la ricerca delle immagini dei volti del periodo (2012).

Poi si cerca sul web una scansione di persone reali che abbiano fattezze simili.

Si trovano in rete i modelli gratuiti a disposizione.








Infine si comincia a modellare con gli strumenti di SCULPTRIS (nel mio caso) avendo come riferimento costante le foto, meglio se con una  “finestra” aperta su una porzione dello schermo.

Bisogna infine ‘cambiare gli abiti’ ai personaggi per come erano nella puntata in esame.

Un amico mi ha fatto le stampe che poi vanno rifinite bene con frese e carta abrasiva.

Il bello è che posso fare altre scale e altri episodi della trasmissione.




Non sono Michelangelo e non lo faccio spesso ma penso di aver estrapolato qualcosa di somigliante.

Probabilmente un bravo pittore saprebbe valorizzarli meglio.










Ambientazione

Col plotter taglierino ho ‘segnato’ il muro di mattoni dell’officina sul cartoncino delle merendine. Con una leggera passata di carta vetrata viene via l’interstizio tra i mattoni che restano così in rilievo.






Dopo aver incollato i ‘muri’ su sagome di FOREX con 2/3 mani di smalto HUMBROL bianco ho sigillato il tutto, l’effetto risulta molto realistico.




La porta di servizio è incisa con punteruolo direttamente sul forex, mentre per il portone a fisarmonica ho creato dei supporti sagomati per incollarci le varie doghe in plasticard.

Il massimo spessore di plasticard che si taglia è 0.25mm.

Il marciapiede è in cartoncino spesso e il piazzale è composto da ritagli di carta vetrata a grana grossa, il pilastrino è una sezione di pennarello chiuso in testa con APOXIE.








Il nome della trasmissione sopra al portone l’ho ritagliato col plotter ed incollato a due guide in plastica per irrobustire il tutto.




Conclusione

Sono molto contento di come è venuta questa mia creazione che strappa fin da subito un sorriso a chi conosce Edd e Mike.

Se si apprezza un kit autocostruito “che non è in commercio” si può pensare lo stesso per i personaggi, nonostante qualche imprecisione spero abbiate apprezzato lo sforzo.














Pietro Ballarini
23.02.2024

[Gallery]

Condividi questo articolo su WhatsApp





Commento di Enrico [24/02/2024]:

Conosco anch'io la serie che ti ha ispirato e mi piaceva un botto. Hai una fantasia ed una tecnica davvero sorprendente che ha reso in pieno lo spirito del tema... aspetto con ansia la prossima puntata. :-)
Saluti cari
Enrico


Commento di EMANUELE IEMMA [24/02/2024]:

Questa serie la seguivo anch'io per cui riconosco i personaggi... rappresentazione davvero unica e originale... complimentissimi.


Commento di DINO DALL'ASTA [25/02/2024]:

Riesci sempre a proporre realizzazioni uniche e, come al solito, eseguite magistralmente.
Bravissimo!
Dino


Commento di PIETRO [26/02/2024]:

Grazie mille per gli apprezzamenti!
Pietro


Commento di Ezio Bottasini [26/02/2024]:

Ciao Pietro, bellissimo, sono uguali ai personaggi del reality... fantastico
Al Prossimo
Ezio


Commento di PIETRO [26/02/2024]:

Grazie Ezio,
il prossimo l'ho già completato (è di L.A.)
Pietro


Commento di Massimo M. De Luca "Pitchup" [26/02/2024]:

Ciao
Come non conoscere Edd e Mike ed i loro "affari a 4 ruote"? Uguali nelle sculture 3D.
Idea geniale per un diorama davvero diverso dal solito!


Commento di PIETRO [27/02/2024]:

Grazie Massimo,
come sapete, per me le auto rappresentano il maggior spunto per le scene più varie.
Quindi quale miglior occasione per rappresentare i re del restauro ? (televisivo)
Pietro



Puoi inserire un commento su questo articolo

    Nome

    E-mail

Visualizza la mia e-mail nel commento Si No


Avvertimi su eventuali aggiornamentiSi No