Gli assi dell'aviazione

Giulio Reiner
Giulio Reiner New
Pietro Ballarini


I precedenti...

Mario Visintini
Lydia Litvyak
Richard Bong
Marcel Albert

  Editoriale

Perche' KitShow?

  Quick Articles...

T34 76 Versione ChTZ
T34/76 Versione ChTZ
Paolo Tarantino

  Amarcord...

Cavaliere Templare XIII Sec.
Cavaliere Templare XIII Sec.
Andrea Negri

  Walkaround

FIAT "Mefistofele"
FIAT "Mefistofele"
Valter Vaudagna

  Un figurino passo passo

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

BLACK LIVES MATTER - Pietro Ballarini




Le vite dei neri contano.

Questo è un movimento attivista internazionale, originato all'interno della comunità afroamericana, impegnato nella lotta contro il razzismo, per protestare apertamente contro gli omicidi delle persone nere da parte della polizia e disuguaglianza razziale nel sistema giuridico degli Stati Uniti.
Con la morte di George Floyd si sono scatenate nuovamente le proteste negli Usa divenendo nel 2020 la notizia principale insieme alla Pandemia.
Nella mia composizione ho rappresentato lo schiavo africano in catene completamente nudo per enfatizzare Il concetto di uomo/schiavo, forza lavoro: senza diritti.
La guerra di secessione e la seconda guerra mondiale sono stati degli step verso il riscatto sociale ma negli anni 60 la situazione era ancora molto tesa.

Nacquero le Pantere Nere la cui peculiarità fu quella di rifiutare le istanze nonviolente e integrazioniste di King, a loro avviso inefficaci.

Tommie Smith Nel 1968 vinse la medaglia d'oro sui 200 m nella finale olimpica di Città del Messico con il tempo di 19" 83, primo uomo al mondo a scendere sotto il limite dei 20 secondi,
Durante la cerimonia di premiazione, Smith e Carlos diedero vita a quella che probabilmente è ricordata come la più famosa protesta della storia dei Giochi olimpici: salirono sul podio senza scarpe e ascoltarono il loro inno nazionale chinando il capo e sollevando un pugno con un guanto nero, a sostegno del movimento denominato Olympic Project for Human Rights (Progetto olimpico per i diritti umani) e col gesto tipico delle pantere nere che ora è anche quello del BLM: il pugno alzato.




Smith fu incentivato dall’assassinio di King e salì sul podio temendo di essere a sua volta ucciso.




Tutti e tre gli atleti che indossarono la medaglia per i diritti umani poi furono squalificati e discriminati.
Col tempo le persone di colore si impongono nello sport e nella musica ma il risultato più eclatante è l’elezione di Barack Obama a Presidente USA per due mandati.
Non veniva certo dal ghetto ma sicuramente ha incanalato la rivincita morale degli afroamericani (e non solo).


I FIGURINI

Lo schiavo è una copia in resina dell’atleta greco SOLDIERS in 54mm scolpito da Laruccia a cui ho aggiunto una testa della Mussini.




Il collare e i ferri sono di lamina metallica a cui ho attaccato catene della TRUMPETER dipinte (erano dorate).




Per fare Tommie Smith ho usato sempre lo stesso soggetto ma con la muscolatura, viso e abiti rielaborati con fresature e Milliput Superfine White.










Barack Obama è invece una stampa in resina 3d di un soggetto trovato sul web a cui ho sostituito la testa di un busto del presidente sempre preso dalla rete e portato in scala.

Siccome le stampe in resina me le fa un amico con un apparecchio non professionale (Chitubox) queste hanno dei microscalini che vanno levigati dopo aver dato una mano di stucco bianco Tamiya diluito con acetone.






I figurini hanno una base di smalto Humbrol e la pittura finale con acrilici Vallejo.


La basetta è di legno e rappresenta la bandiera americana con colori grigi che però, verso Obama, si comincia a colorare… si spera verso un miglioramento.



Plotter taglierino ed aerografo sono due validi strumenti per fare un buon lavoro.






Conclusioni

Il Modellismo è una rappresentazione di oggetti in scala, ciò non toglie che anche realtà sociali, storie, eventi possano far parte del nostro HOBBY.









Più che una scena reale questa che ho realizzato è una composizione artistica che spero vi piaccia e faccia riflettere.

Pietro Ballarini
25.10.2023

[Gallery]


Commento di EMANUELE IEMMA [22/10/2023]:

Ottimo lavoro... bravissimo


Commento di PIETRO [25/10/2023]:

Grazie Emanuele.
Ciao


Commento di Enrico [26/10/2023]:

Idee e tecnica sempre al top!
Complimenti.
Saluti cari
enrico


Commento di PIETRO [30/10/2023]:

Ciao Enrico.
Grazie per l'apprezzamento, spero di vedere presto altri tuoi lavori.
Pietro


Commento di Sergio [17/12/2023]:

Ciao Pietro come sempre i tuoi lavori eccellono sia per la tecnica che per le bellissime idee, davvero bravissimo.

Sergio



Puoi inserire un commento su questo articolo

    Nome

    E-mail

Visualizza la mia e-mail nel commento Si No


Avvertimi su eventuali aggiornamentiSi No