Gli assi dell'aviazione

Giulio Reiner
Giulio Reiner New
Pietro Ballarini


I precedenti...

Mario Visintini
Lydia Litvyak
Richard Bong
Marcel Albert

  Editoriale

Perche' KitShow?

  Quick Articles...

T34 76 Versione ChTZ
T34/76 Versione ChTZ
Paolo Tarantino

  Amarcord...

Cavaliere Templare XIII Sec.
Cavaliere Templare XIII Sec.
Andrea Negri

  Walkaround

FIAT "Mefistofele"
FIAT "Mefistofele"
Valter Vaudagna

  Un figurino passo passo

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

MiG-29 Fulcrum C - Matteo Zarantonello

Kit GWH, scala 1/48




Ciao a tutti, mi presento a voi con questo modello finito un po’ di anni fa. Nell’era dei Jet con toni a bassa visibilità, ho voluto rappresentare questo Mig del 115° Reggimento aereo da caccia tattico della Guardia con un’insolita mimetica. In Russia infatti il 115° Reggimento era l’unico (insieme al 642° Reggimento caccia-bombardieri della Guardia dislocato ad Odessa) ad avere una mimetica a 4 toni.
Era di base sull’aeroporto della città di Termez in Uzbekistan durante il conflitto Russo-Afgano nel 1989.

Il kit è il GWH in 1/48.






After utilizzati:

  • Seggiolino Quickboost 48237
  • Pitot Master 48060
  • Decal Linden Hill

Colori:

  • Cockpit: Grigio AK RC249
  • Mimetica Superiore:
    • Sabbia Gunze H313
    • Marrone Scuro AK RC224
    • Verde Chiaro Gunze H312
    • Verde Scuro Gunze H309
    • Grigio Scuro Tamiya XF-53 (Radome + Dielettrici)
  • Mimetica Inferiore:
    • Grigio AK RC252
    • Grigio Gunze H307 (Vani Carrello)

Come per la maggior parte dei modelli, ho iniziato dal cockpit. Una cosa davvero lodevole del kit sono gli strumenti del cruscotto in decal stampati singolarmente uno ad uno, e soprattutto le istruzioni su dove posizionare ogni singola decal sono precisissime. Infatti comparando le istruzioni con le foto in mio possesso, i cruscotti combaciano quasi alla perfezione. Ovviamente il lavoro di posa risulterà più lungo e laborioso ma il risultaso è molto più soddisfacente.




Dopo un lavaggio, una passata di opaco e un leggerissimo drybrush ho assemblato la vasca alla fusoliera.
Un accoppiamento perfetto mi ha permesso di evitare l’utilizzo di stucco.






L’unione delle due valve del muso lascia qualche scalino ma con poche passate di carta vetrata si porta il tutto a pari senza problemi.




I problemi (e molto grossi) invece si hanno quando si arriva alla giunzione delle gondole motori.
Per quante prove a secco uno possa fare, si dovrà per forza di cose intervenire con lo stucco, carta vetrata e tanta, tanta pazienza.
Nulla di irrisolvibile ma cosa molto noiosa.




Infatti, per spezzettare questa fase (io odio carteggiare!) mi sono divertito a colorare gli scarichi.
Alcad sull’aerografo e seguendo un paio di foto, sono arrivato a questo risultato:




Colori utilizzati: Dark Alluminium (come fondo base) e poi velature di: Pale Burn Metal, Jet Exaust, Stanless Steel, Hot Metal Blue
Passata generale sul modello di Mr Surface 1500 per controllare se tutto è apposto e poi finalmente sono arrivato alla fase che più mi piace… La verniciatura!




Sono partito dalla mimetica inferiore usando il grigio AK RC252.




Dopo aver mascherato per bene, ho iniziato a stendere il colore più chiaro della mimetica.




Mascherato con patafix e nastro carta, ho dato il verde chiaro.




Altro giro di patafix e nastro carta, e ho dato il marrone




E finalmente, sono arrivato anche al quarto colore, il Verde scuro.
Per tutti i colori, oltre al colore base, prima di mascherarli ho dato anche una leggera passata con il colore schiarito come post.




Una volta spacchettato tutto, oltre a ritoccare alcuni punti che non mi erano venuti bene, ho dato un’ulteriore passata di postshading su tutta la mimetica.




Mano di lucido Tamiya




E via di decal. Qui bisogna fare un doveroso appunto.
Le Decal Linden Hill sono buone e offrono un’ampia quantità di soggetti… peccato che si limitano solo alle coccarde, numeri identificativi e qualche insegna di reparto o stemma…
Per tutti gli altri stencil, ho dovuto usare quelle offerte dal kit. Decal che risultano essere dure come il cartone. Le ho rifilate il più possibile ma è stata veramente una gran lotta contro il silvering.






Finita la posa delle decal, ho fatto i lavaggi e sporcature varie.
Ho usato i colori ad olio Abteilung502, sulla mimetica superiore ho usato un marrone per il sabbia+marrone e un verde medio per i due toni di verde mentre per la mimetica inferiore ho usato un grigio scuro.








Visto che in alcuni punti le pannellature non si vedevano bene, su consiglio di amici, le ho ripassate con la punta tagliata finissima di una matita colorata




Un paio di passate finali di opaco e finalmente posso dire concluso questo modello.
Un modello che tutto sommato non mi soddisfa a pieno. In alcuni punti potevo fare molto meglio, in altri dovevo osare di più ma come in tutte le cose, quando hai un modello sul banco da troppo tempo, alla fine la voglia di vederlo finito prevale sull’attenzione finale per gli ultimi dettagli.


















Commento di DINO DALL'ASTA [03/02/2024]:

Bravo Matteo, ben arrivato tra noi.
Ottimo lavoro, complimenti!!
Dino


Commento di Giampaolo [03/02/2024]:

Benvenuto Matteo.
Lavoro spettacolare, bravissimo.
Un saluto.
Giampaolo


Commento di Enrico [04/02/2024]:

Ciao Matteo
Bellissimo Fulcrum, ottima colorazione e spettacolare la scelta della livrea. Anch'io ho da poco terminato un mig 29 Academy e spero di vederlo pubblicato su KS.
Ancora complimenti e saluti cari.
Enrico


Commento di EMANUELE IEMMA [04/02/2024]:

Complimentissimi... ottima realizzazione


Commento di Matteo [05/02/2024]:

Grazie mille a tutti.


Commento di PIETRO [05/02/2024]:

Ciao Matteo.
per me hai fatto un buonissimo lavoro.
Bravo.
la basetta è un pò piccolina.
Pietro


Commento di Matteo [06/02/2024]:

Grazie mille Pietro, per la basetta... hai ragione. La basette purtropo sono il mio tallone d'Achille. In questo caso, ho preso una cornice e fatto una stampa solo per non posizionare il modello "nel vuoto".
Devo provare a farle.
Ciao


Commento di Ezio Bottasini [08/02/2024]:

Ciao Matteo, ben atterrato tra noi, che dire, come modello di presentazione mi sembra un'ottima presentazione di un modellista che conosce il "lavoro".
Mi piace molto.
Al prossimo.
Ezio


Commento di Marco Giuli [13/02/2024]:

Sei bravo, complimenti.



Puoi inserire un commento su questo articolo

      Nome

      E-mail

Visualizza la mia e-mail nel commento Si No


Avvertimi su eventuali aggiornamentiSi No