Galleries

Alby Starkiller
Alessandro Gennari
Alessandro Tulli
Alvise Scatto
Angelo Battistelli
Antonio Caramia
Antonino Mazzù
Bruno Lucchini
Cristiano Montagnani
Dino Dall'Asta
Enrico Bianchi
Enrico Calanchini
Enrico Macchi
Ezio Bottasini
Fabio Bonatti
Federico Toselli
Francesco Sasso
Francesco Sbarile
Franco Corti
Gerardo Quarello
Giampaolo Bianchi
Giorgio Brigà
Giorgio Sassi
Giovanni Olivero
Gianluca Giora
Giorgio Perrone
Giuseppe Giovenco
Giuseppe Mazza
Giuseppe Pino Penna
Johnny Gravina
Junio de Angelis
Lauro Bonfà
Lorenzo Evangelista
Luca Navoni
Luigi Cuccaro
Luigi Gandini
Marco Bracchitta
Marco Fin
Marco Giuli
Marco Manzo
Marco Vergani
Marco Rondinelli
Mario Bentivoglio
Mario Galimberti
Mario Capuano
Massimo Cerrato
Massimo M. De Luca
Matteo Nespoli
Mauritius Pictor
Mauro Zanchi
Maurizio Ugo
Mauro Rota
Michelangelo Galli
Michele Angonese
Michele Morelli
Michele Pelizzola
Natale Lapedota
Paolo Solvi
Pier Giuseppe Sopegno
Riccardo Casati
Rino Rufolo
Roberto Colaianni
Roberto Falciola New
Roberto Gallo
Pietro Ballarini
Sierra Charlie
Stefano Deliperi
Stefano Lana
Valter Vaudagna
Vito De Palo

Adriano Costa
Alessandro Carlino
Andrea Negri
Andrea Muzzu
Andrea Tallillo
Antonio De Carlo
Bruno Carruolo
Carlo Canducci
Cakic Dragan
Claudio Bocchini
Cristian Sartori
Daniele Pace
Davide DI Benedetto
Enrico Chiavacci
Fabio Lega
Fabrizio Cheli
Franco Fransesini
Federico Zanetti
Fernando Volpe
German Elizalde
Giampiero Scartezzini
Gianni Negri
Ginetto Savi
Giorgio Casale
Giovanni Bernardini
Giuseppe Brocchini
Giuseppe Di Marco
Giuseppe Virgitto
Italo Feregotto
Ivano Franco
Lino Filippini
Luca Piccini
Luigi Sani
Marco Berettoni
Mario Galimberti
Massimo Icardi
Massimo Marchi
Massimo Montini
Massimo Stinco
Marco Smeriglio
Mauro Bellato
Mauro Panin
Mauro Toresi
Orazio Pappalardo
Pier Paolo Marcis
Renzo Cabras
Riccardo Barillari
Ugo Giberti

  Un figurino passo passo ...

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

  Editoriale

Perche' KitShow?

  Quick Articles...

Come Back
I’ll Come Back
Pietro Ballarini

  New entry...

Rino Rufolo Gallery
Rino Rufolo Gallery

Grumman F7F-3N Tigercat - Maurizio Ugo

Kit Octopus (Pavla) - scala 1/72




Ciao a tutti, eccomi qui con un nuovo modello che ha rischiato più volte di andare a finire nella differenziata; il kit, un short run, nel vero senso della parola, mi ha fatto dannare in ogni sua parte; in ogni fase c’era una serie di problemi che dovevo affrontare e risolvere, anche in previsione alle fasi successive.




Il foglio delle istruzioni è molto ben disegnato, peccato che la precisione riscontrata nel disegno non è riportata nei pezzi; il vano del carrello principale e il gruppo motore l’ho dovuto modificare e montare senza riferimenti; non ci stavano dentro la sede assegnata dalle istruzioni. Anche il carrello anteriore e relativo vano, è stato adattato alla meno peggio, anch'esso era "abbondante" e son riuscito ad ottenere un passabile risultato solo grazie alla mia esperienza, intuito e fortuna.
Ho avuto parecchi problemi anche con la zavorra, ne occorre parecchia e c’è poco posto; le semiali, montate senza riferimenti o incastri, avevano un diedro positivo esagerato, che ho dovuto correggere scollando le ali dalla fusoliera e rincollarle dopo averle modificate anche loro.




Non sono stato in grado di gestire i sottilissimi canopy in vacuform; non riuscendo ad incollarli, li ho ricoperti con un bel telo che mi sembra forse riuscito meglio del modello!!!!








La colorazione, anzi la decolarazione, in quanto molto scrostato all’origine, mi ha fatto soffrire: il colore originale blu scuro, doveva vedersi attraverso la verniciatura di nero subita durante il conflitto in Corea, ma sia il blu che il nero, entrambi, molto scuri, pur trattandoli a dovere, con i vari lavaggi, tendono a non vedersi, specialmente nelle foto (dal vivo si nota un po di più...).
Alla fine qualcosa è uscito; a furia di tenerlo tra le mani per il montaggio, ho imparato ad apprezzare questo velivolo e, vista la mia prelidizione a fare modelli velocemente, non consiglio il kit a principianti.
Altro passo per completare questo modello, sarà la sua rappresentazione sopra un campo coreano in terra battuta e su di un tappeto di grelle metalliche, foto incise, che devo procurarmi, per poter alla fine giustificare quei teloni sui canopy.
Le foto in questione, sono state fatte nella nuova postazione fotografica, dove con vari accorgimenti, sono riuscito senza ritoccare le immagini, ad annullare le ombre, anche se devo ancora fare molto sulla qualità finale cromatica della foto.






Buon modellismo a tutti.

Maurizio Ugo

[Gallery]

10.01.2016




Commento di Luca Navoni [13/01/2016]:
Ciao Mauri.....!!!!

vai alla grande, come sempre un bell'esemplare da aggiungere alla grande famiglia, se poi si pensa che lavori nella 72.... ....buona anche l'idea del telo per ricoprire il tettuccio e di collocare il velivolo in un campo coreano in terra battuta, su di un tappeto di griglie metalliche....

un saluto e un abbraccio, Luca

Commento di Lauro Bonfa' [13/01/2016]:
Dopo la bella faticaccia che hai fatto immagino pero' la tua soddisfazione nel vedere un eccellente risultato come questo.Interessante l'invecchiamento e l' usura che hai ottenuto sul modello. Ottima l'idea di mascherare i canopy con il telo. Come diceva Sun Tzu dove non arrivi a coprire con la pelle del leone aggiungi quella della volpe. Complimenti
Lauro

Commento di riccardo casati [13/01/2016]:
Grande Maurizio sempre al lavoro con ottimi modelli ...sei inesauribile e instancabile e molto bravo ...io nn riuscirò mai ad avere i tuoi ritmi ...ciao sei un grande

Un abbraccio Riccardo

Commento di Marco Vergani [13/01/2016]:
Bello il telo ...... a mali estremi, estremi rimedi!!
scherzi a parte mi sembra riuscito bene .... a presto.
Ciao, Marco

Commento di Vito [13/01/2016]:
Ciao Maurizio
Mi sento di introdurre il mio commento con una considerazione
... Mi consola non essere l'unico sadomodellista aeronautico del gruppo, oltre noi due ce ne sono altri come Ezio col suo fantastico amx ed Enrico col suo superbo caproni campini ...
Detto questo
L'invecchiamento lo trovo convincente in relazione alle condizioni del velivolo reale nello scenario bellico in questione
Non conosco il kit ma posso immaginare la fatica fatta e il risultato dal punto di vista del montaggio direi che è ottimo se consideriamo il punto di partenza.
A un certo punto bisogna arrendersi per non impazzire e quindi condivido a pieno la scelta del telo sul canopy
Mi piacerebbe vederlo ambientato come da progetto descritto e sono sicuro che nel suo insieme sarà un ottimo lavoro !
A presto Vito

Commento di Francesco Sasso [13/01/2016]:
Ciao Maurizio! Mi associo ai complimenti degli altri amici.. mi piace ogni singolo particolare del velivolo !! Gran bel lavoro, complimenti!!
Alla prossima!
Francesco

Commento di ezio bottasini [14/01/2016]:
Ciao Maurizio, gli short run la sappiamo tutti sono delle brutte bestie già di base, alcuni poi sono anche peggio, però come hai detto giustamente tu l'esperienza aiuta e in questo caso devo dire che ha permesso di realizzare un modello di tutto rispetto e di buon impatto visivo. Bellissima la soluzione dei teli sui trasparenti acc....ti ci avessi pensato io in alcuni casi avrei evitato qualche improperio di troppo....lo terrò presente quando mi deciderò a prendere in mano il Ba 65 in 72 che mi hanno dato come premio speciale (insieme ad un argento), per il Corsair di Boington a Giussano nel 2014 e che giace ancora in paziente attesa, più che altro perchè non ho il coraggio di prenderlo in mano.....
Concludendo il tema, che ormai ho scritto, complimenti e alla prossima. Ezio

Commento di Giampaolo Bianchi [14/01/2016]:
Ciao Maurizio bravissimo. solo un grande modellista come te poteva tirare fuori un piccolo capolavoro come questo viste le difficoltà iniziali. splendida idea quella del telone peraltro riprodotto perfettamente. inoltre prendi in considerazione il conflitto coreano quasi sempre dimenticato ma che potrebbe offrire molti spunti di lavoro. ancora complimenti.
Giampaolo

Commento di Enrico Calanchini [14/01/2016]:
Ciao Maurizio, come di consueto hai ottenuto una replica di questo semisconosciuto velivolo, davvero ragguardevole nonostante le caratteristiche non confortanti di questa tipologia di kit, mi limito con i commenti che sarebbero una copia di quanto già espresso di sopra, aggiungo solo i miei complimenti che per un lavoro così eseguito sono il minimo sindacale. Un cordiale saluto Enrico

Commento di giuseppe giovenco [14/01/2016]:
non capisco se hai coperto il lunotto della carlinga perché dal momento che occhio non vede e cuore non duole, in base alle peripezie che ci hai descritto, hai voluto sottolineare la brigosità del kit di montaggio, ovvero : " ne ho passate tante che il mio occhio ha bisogno del buio assoluto, dopo quello che ho visto ", oppure hai preferito stendere un velo pietoso sulla tua opera per le sofferenze che ti ha procurato - detto questo, lo trovo insolito e intrigante per la rarità del pezzo che hai eseguito - diciamo che la differenziata può attendere. grazie, Maurizio per la tua condivisione e per non averlo soppresso nei rifiuti!! sarebbe stato un vero e serio peccato - giuseppe

Commento di maurizio ugo [14/01/2016]:
...RAGAZZI.... GRAZIE!!!!..... fa veramente piacere che riuscite ad apprezzare il lavoro svolto!
Noto comunque con stupore che ha colpito molto la copertura dei canopy...piccolo espediente per coprire grande casino...ma che non si sappia in giro...mi raccomando!!!!
un abbraccio a tutti voi maurizio

Commento di Roberto [20/01/2016]:
Anche nascondere bene qualche guaio è arte! Ben fatto Maurizio, sei riuscito a rendere vivo un soggeto dalla colorazione non facile.

Ciao Roberto.

Commento di Mario Bentivoglio [21/01/2016]:
Maurizio...letto l'articolo...e appreso delle tue difficoltà...una sola parola :

BRAVISSIMO !!!!!!!

Ne hai ricavato un lavoro splendido !!!
Complimenti ancora
un salutone
ciaooo
mario
:-)

Commento di Dino Dall'Asta [21/01/2016]:
Nonostante tutte le difficoltà sei riuscito a realizzare un ottimo lavoro, complimenti!
Dino

Commento di Dino maurizio ugo [24/01/2016]:
Ciao Roby, Mario e Dino, anche a voi un grazie dei commenti, e in attesa di vostri capolavori da deliziarmi nella visione, vi saluto calorosamente...
maurizio



Puoi inserire un commento su questo articolo

    Nome

    E-mail

Visualizza la mia e-mail nel commento Si No


Avvertimi su eventuali aggiornamentiSi No