Galleries

Alby Starkiller
Alessandro Gennari
Alessandro Tulli
Alvise Scatto
Angelo Battistelli
Antonio Caramia
Antonino Mazzù
Bruno Lucchini
Cristiano Montagnani
Dino Dall'Asta
Emanuele Iemma
Enrico Bianchi
Enrico Calanchini
Enrico Macchi
Ezio Bottasini
Fabio Bonatti
Federico Toselli
Francesco Sasso
Francesco Sbarile
Franco Corti
Gerardo Quarello
Giampaolo Bianchi
Giorgio Brigà
Giorgio Sassi
Giovanni Olivero
Gianluca Giora
Giorgio Perrone
Giuseppe Giovenco
Giuseppe Mazza
Giuseppe Pino Penna
Johnny Gravina
Junio de Angelis
Lauro Bonfà
Lorenzo Evangelista
Luca Navoni
Luigi Cuccaro
Luigi Gandini
Marcello d'Andrea
Marco Bracchitta
Marco Fin
Marco Giuli
Marco Manzo
Marco Vergani
Marco Rondinelli
Mario Bentivoglio
Mario Galimberti
Mario Capuano
Massimo Cerrato
Massimo M. De Luca
Matteo Nespoli
Mauritius Pictor
Mauro Zanchi
Maurizio Ugo
Mauro Rota
Michelangelo Galli
Michele Angonese
Michele Morelli
Michele Pelizzola
Natale Lapedota
Paolo Solvi
Pier Giuseppe Sopegno
Riccardo Casati
Rino Rufolo
Roberto Colaianni
Roberto Falciola
Roberto Gallo
Pietro Ballarini
Sergio Colombo
Sierra Charlie
Stefano Deliperi
Stefano Lana
Valter Vaudagna
Vito De Palo

Adriano Costa
Alessandro Carlino
Andrea Negri
Andrea Muzzu
Andrea Tallillo
Antonio De Carlo
Bruno Carruolo
Carlo Canducci
Cakic Dragan
Claudio Bocchini
Cristian Sartori
Daniele Pace
Davide DI Benedetto
Enrico Chiavacci
Fabio Lega
Fabrizio Cheli
Franco Fransesini
Federico Zanetti
Fernando Volpe
German Elizalde
Giampiero Scartezzini
Gianni Negri
Ginetto Savi
Giorgio Casale
Giovanni Bernardini
Giuseppe Brocchini
Giuseppe Di Marco
Giuseppe Virgitto
Italo Feregotto
Ivano Franco
Lino Filippini
Luca Piccini
Luigi Sani
Marco Berettoni
Mario Galimberti
Massimo Icardi
Massimo Marchi
Massimo Montini
Massimo Stinco
Marco Smeriglio
Mauro Bellato
Mauro Panin
Mauro Toresi
Orazio Pappalardo
Pier Paolo Marcis
Renzo Cabras
Riccardo Barillari
Ugo Giberti

  Un figurino passo passo ...

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

  Editoriale

Perche' KitShow?

  Quick Articles...

Taxi de la Marne
Taxi de la Marne
Sergio Colombo

  Latest arrival...

Marcello d'Andrea Gallery
Marcello d'Andrea Gallery

  Latest arrival in the gallery

Marcello d'Andrea Gallery
Marcello d'Andrea Gallery

Honda RC 211V (2003) - Mario Galimberti




Nel 2002 vi fu una svolta molto importante per quanto riguarda il regolamento delle gare motociclistiche.
Venne introdotta una nuova categoria, la GP1, che prevedeva dei propulsori a quattro tempi per una cilindrata non superiore ai 1000cc.
Ovviamente per non sfavorire quei team privati già in possesso delle vecchie 500 a due tempi venne concesso ad ogni team di scegliere con quale moto poter disputare il mondiale.
Le prestazioni su pista risultarono poi nettamente in favore delle nuove GP1, così dall’anno seguente tutti i teams schierarono le GP1.




La moto più competitiva per quanto riguarda le prime stagioni della GP1 fu la Honda RC 211V (2003).
Tamiya ha dedicato a questa GP1 diversi kit in scala 1/12, e la mia scelta si è orientata sulla moto schierata nel 2003 dal Team Pons.
La base di partenza è stato il kit Tamiya 14095, che riproduce il modello in questione con l’aggiunta del foglio decal Studio 27 DC653C che permette di riprodurre le versioni schierate nel 2003 ad Assen e Brno dal suddetto team, e la scelta finale è caduta sulla versione utilizzata da Max Biaggi nel GP d’Olanda dove il pilota italiano ha ottenuto un ottimo secondo posto.




L’assemblaggio è stato rigorosamente da scatola, molto bella e dettagliata è la riproduzione del motore a cinque cilindri nipponico purtroppo destinato a scomparire una volta chiusa la carenatura.
La colorazione è stata effettuata ad aerografo con Giallo Lucido Testor 1514 e successivamente con una mano di trasparente lucido per aumentarne la lucentezza.
Personalmente preferisco dare il trasparente prima della posa delle decals.
Il foglio in questione, prodotto dalla Cartograf, è veramente notevole, le decals sono molto morbide ed aderiscono molto bene.




L’unico accorgimento è stato quello di verniciare la decal gialla da posizionare alla base del parabrezza in modo da avere la stessa tonalità di colore del cupolino.
L’unico neo del kit è dato dal fatto che una volta posizionata la carenatura del serbatoio, questa non combacia perfettamente con le due carenature laterali.




Per il resto il modello è decisamente bello, poi il fatto di avere la carenatura scomposta in cinque parti farà felici quei modellisti che vorranno riprodurre il modello con le parti meccaniche a vista.



Mario Galimberti

16.01.2007

Mediolanum Modelling Club

[Gallery]


Nota: questo articolo è stato originariamente pubblicato nel sito superEva.




Puoi inserire un commento su questo articolo

    Nome

    E-mail

Visualizza la mia e-mail nel commento Si No


Avvertimi su eventuali aggiornamentiSi No