Galleries

Alby Starkiller
Alessandro Gennari
Alessandro Tulli
Alvise Scatto
Angelo Battistelli
Antonio Caramia
Antonino Mazzù
Bruno Lucchini
Cristiano Montagnani
Dino Dall'Asta
Enrico Bianchi
Enrico Calanchini
Enrico Macchi
Ezio Bottasini
Fabio Bonatti
Federico Toselli
Francesco Sasso
Francesco Sbarile
Franco Corti
Gerardo Quarello
Giampaolo Bianchi
Giorgio Brigà
Giorgio Sassi
Giovanni Olivero
Gianluca Giora
Giuseppe Giovenco
Giuseppe Mazza
Giuseppe Pino Penna
Junio de Angelis
Lauro Bonfà
Lorenzo Evangelista
Luca Navoni
Luigi Cuccaro
Luigi Gandini
Marco Bracchitta
Marco Fin
Marco Giuli
Marco Manzo
Marco Vergani
Marco Rondinelli
Mario Bentivoglio
Mario Galimberti
Mario Capuano
Massimo Cerrato
Massimo M. De Luca
Matteo Nespoli
Mauritius Pictor
Mauro Zanchi
Maurizio Ugo
Mauro Rota
Michelangelo Galli
Michele Morelli
Michele Pelizzola
Natale Lapedota
Paolo Solvi
Pier Giuseppe Sopegno
Riccardo Casati
Robeto Colaianni
Roberto Gallo
Pietro Ballarini
Sierra Charlie
Stefano Deliperi
Stefano Lana
Valter Vaudagna
Vito De Palo

Adriano Costa
Alessandro Carlino
Andrea Negri
Andrea Muzzu
Andrea Tallillo
Antonio De Carlo
Bruno Carruolo
Carlo Canducci
Cakic Dragan
Claudio Bocchini
Cristian Sartori
Daniele Pace
Davide DI Benedetto
Enrico Chiavacci
Fabio Lega
Fabrizio Cheli
Franco Fransesini
Federico Zanetti
Fernando Volpe
German Elizalde
Giampiero Scartezzini
Gianni Negri
Ginetto Savi
Giorgio Casale
Giovanni Bernardini
Giuseppe Brocchini
Giuseppe Di Marco
Giuseppe Virgitto
Italo Feregotto
Ivano Franco
Lino Filippini
Luca Piccini
Luigi Sani
Marco Berettoni
Mario Galimberti
Massimo Icardi
Massimo Marchi
Massimo Montini
Massimo Stinco
Marco Smeriglio
Mauro Bellato
Mauro Panin
Mauro Toresi
Orazio Pappalardo
Pier Paolo Marcis
Renzo Cabras
Riccardo Barillari
Ugo Giberti

  Distrazioni Modellistiche

Unimog U 1300
Mercedes Unimog U 1300
Luca Navoni


I precedenti...

24 Hours Race Car
Ecto 1 - Ghostbusters

  Un figurino passo passo ...

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

  Editoriale

Perche' KitShow?

  Quick Articles...

I Pirati Barbareschi
I Pirati Barbareschi

  New entry...

Marco Fin Gallery
Marco Fin Gallery

Messerschmitt Bf109 E47 tropical

Mario Bentivoglio




Ho usato l’ottimo kit della Tamyia che riproduce in maniera corretta le forme e le dimensioni del famoso caccia tedesco della 2ª guerra mondiale.
Le uniche modifiche che ho apportato riguardano l’aggiunta del filo dell’antenna che si raccorda con i timone e due tubicini che simulano i condotti del liquido dei freni.
Ho forato la canna delle mitragliatrici alari e ho inserito le cinghie del seggiolino del pilota con del lamierino di rame.
Gli incastri sono perfetti e non necessita alcuna stuccatura; le pannellature incise in fine negativo sono molto realistiche.
Le decal permettono la possibilità di costruire 4 differenti versioni.
Per la predilezione che ho per i soggetti ambientati nel deserto, ho scelto la versione tropicale del celebre caccia tedesco ambientato in Tunisia.








Ambientazione
Ho inserito l’aereo su una piccola base in cartone rigido sulla quale ho steso della colla vinilica mischiata a della pasta per simulare il terreno, della sabbia e i consueti sassolini molto piccoli prelevati dalla mia scorta di lettiera per gatti.
Ho aerografato il tutto con colori sabbiosi e invecchiato con lavaggi ad olio e polveri di gessetti.
Per riempire la scenetta ho anche inserito una piccola Kublewagen della Academy.
La jeep tedesca è riprodotta molto bene in relazione alla piccola scala; i dettagli sono abbastanza particolareggiati e le forme nel complesso azzeccate.
Degni di nota i dettagli interni che riguardano anche le fiancate riprodotte con le esatte nervature.
Unica modifica: ho rifatto interamente il telo della ´capote´ semplicente imbevendo in acqua e colla vinilica un pezzetto di carta di fazzoletto opportunamente sagomato usando come dima la capottina rigida originale adattandolo e sistemandolo arrotolato sulla parte posteriore del bagagliaio.




Colorazione
Per dipingere l’aereo ho usato sempre la stessa procedura già illustrata nei precedenti articoli presenti su questo sito (per chi volesse leggere qualcosa in merito può dare un’occhiata alla mia gallery).
I colori usati sono della Tamiya, seguiti da lavaggi ad olio nelle pannellature per dare maggior risalto e un leggerissimo drybrush con tonalità più chiare delle tinte delle mimetiche usate per dare un senso di operatività all’aereo.




Un kit molto bello e semplice da realizzare, alla portata di tutti e che da soddisfazione a lavoro ultimato.


Mario Bentivoglio
[Gallery]
A. M. B. Brescia
28.10.2008

Nota: questo articolo è stato originariamente pubblicato nel sito superEva


Puoi inserire un commento su questo articolo
    Nome
    E-mail
Visualizza la mia e-mail nel commento Si No
Avvertimi su eventuali aggiornamentiSi No