Galleries

Alby Starkiller
Alessandro Gennari
Alessandro Tulli
Alvise Scatto
Angelo Battistelli
Antonio Caramia
Antonino Mazzù
Bruno Lucchini
Cristiano Montagnani
Dino Dall'Asta
Enrico Bianchi New
Enrico Calanchini
Enrico Macchi
Ezio Bottasini
Fabio Bonatti
Federico Toselli
Francesco Sasso
Francesco Sbarile
Franco Corti
Gerardo Quarello
Giampaolo Bianchi
Giorgio Brigà
Giorgio Sassi
Giovanni Olivero
Gianluca Giora
Giuseppe Giovenco
Giuseppe Mazza
Giuseppe Pino Penna
Junio de Angelis
Lauro Bonfà
Lorenzo Evangelista
Luca Navoni
Luigi Cuccaro
Luigi Gandini
Marco Bracchitta
Marco Giuli
Marco Manzo
Marco Vergani
Marco Rondinelli
Mario Bentivoglio
Mario Galimberti
Mario Capuano
Massimo Cerrato
Massimo M. De Luca
Matteo Nespoli
Mauritius Pictor
Mauro Zanchi
Maurizio Ugo
Mauro Rota
Michelangelo Galli
Michele Morelli
Michele Pelizzola
Natale Lapedota
Paolo Solvi
Pier Giuseppe Sopegno
Riccardo Casati
Robeto Colaianni
Roberto Gallo
Pietro Ballarini
Sierra Charlie
Stefano Deliperi
Stefano Lana
Valter Vaudagna
Vito De Palo

Adriano Costa
Alessandro Carlino
Andrea Negri
Andrea Muzzu
Andrea Tallillo
Antonio De Carlo
Bruno Carruolo
Carlo Canducci
Cakic Dragan
Claudio Bocchini
Cristian Sartori
Daniele Pace
Davide DI Benedetto
Enrico Chiavacci
Fabio Lega
Fabrizio Cheli
Franco Fransesini
Federico Zanetti
Fernando Volpe
German Elizalde
Giampiero Scartezzini
Gianni Negri
Ginetto Savi
Giorgio Casale
Giovanni Bernardini
Giuseppe Brocchini
Giuseppe Di Marco
Giuseppe Virgitto
Italo Feregotto
Ivano Franco
Lino Filippini
Luca Piccini
Luigi Sani
Marco Berettoni
Mario Galimberti
Massimo Icardi
Massimo Marchi
Massimo Montini
Massimo Stinco
Marco Smeriglio
Mauro Bellato
Mauro Panin
Mauro Toresi
Orazio Pappalardo
Pier Paolo Marcis
Renzo Cabras
Riccardo Barillari
Ugo Giberti

  Distrazioni Modellistiche

Unimog U 1300
Mercedes Unimog U 1300
Luca Navoni


I precedenti...

24 Hours Race Car
Ecto 1 - Ghostbusters

  Un figurino passo passo ...

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

  Newsletter

Inserisci la tua e-mail, sarai aggiornato sulle novità del sito!





Informativa sulla Privacy
  Editoriale

Perche' KitShow?

  Quick Articles...

Fort Arcot 1751
Fort Arcot 1751

Escavatore New Holland E215c - Luca Navoni




I mezzi movimento terra mi sono sempre piaciuti fin da bambino; quando in televisione ho visto pubblicizzata questa opera a fascicoli della Hachette, non ho resistito e così, quasi tre anni fa, ho incominciato con la prima uscita in edicola; poi mi sono abbonato con arrivi mensili di tre fascicoli alla volta per un numero complessivo di 100 uscite.
Questo svago modellistico vede, come soggetto, l'escavatore cingolato New Holland E215c che è un mezzo modernissimo, punto di riferimento per tecnologia e qualità. La grande potenza, distribuita in oltre 23 tonnellate di acciaio, la flessibilità in ogni condizione operativa, la sorprendente facilità di pilotaggio grazie a futuristici joystick e il triplo braccio, ne fanno una delle macchine movimento terra più tecnologiche di sempre.

Modello
Il kit è in scala 1:18 e una volta finito, raggiunge il peso di 3,8 chili circa; in metallo con parti mobili, abitacolo ispezionabile completo di luci e cingoli in metallo.
Le dimensioni del modello sono più di 53 cm di lunghezza a braccio steso con un'altezza sopra alla cabina di 17 cm e una larghezza di 14 cm.
Devo precisare che nel complesso questo modello si presenta bene già così da solo senza modifiche perché molto dettagliato, ma però durante il corso dell'opera, ho deciso di apportare piccole modifiche e di realizzarlo in "opera" creando un "piccolo" diorama, si fa per dire, le misure della base di legno sono di 85x35 cm.




Le modifiche riguardano la ricolorazione della cabina e di tutto il blocco dei cingoli perché quest'ultimo era composto da due parti, una centrale di metallo e le due "facce" esterne in plastica e insieme avevano due tonalità pessime, così ho carteggiato la parte in metallo riportandola allo stato grezzo poi ho dato una mano di fondo grigio su entrambe le componenti e ho steso una mano di vernice spray Tamyia grigio scuro, precisamente Rubber Black TS-82.




Per essere rappresentato in opera sono intervenuto anche sulla carrozzeria, non potevo lasciarlo lindo e pulito come appena uscito da fabbrica; quindi mi sono osservato un po' intorno e più precisamente ho osservato i mezzi in opera in alcuni cantieri nelle mie vicinanze; le parti più danneggiate e usurate di questi mezzi sono la parte inferiore dove ci sono i cingoli e quindo sempre a contatto col terreno, sportelli di ispezione del vano motore e inevitabile qualche colatura di olio idraulico dai pistoni e raccordi vari...
Osservato questo, mi sono messo all'opera e con l'utilizzo di carta abrasiva ho "rovinato" la benna e con un pennello, colla vinilica e sabbia ho creato dei piccoli residui di terra; poi ho aggiunto un piccolo pezzo di catena visto che il braccio viene spesso impiegato anche per sollevare carichi e spostare materiali.
Sono poi passato all'intero mezzo, dove, con l'aiuto di lima da ferro e carta abrasiva, ho creato scrostature e ammaccature.
Come passaggio finale, ho dato prima una mano di semi-lucido in modo da togliergli quel luccichio poco realistico, poi sono intervenuto con qualche lavaggio con prodotti Mig (Streaking Rust Effects n°1204) sull'intero mezzo, infine, con toni terrosi per dare un senso di polvere e fango sul mezzo e nella parte dei cingoli; anche qui mi sono "appoggiato" a colori e pigmenti Mig.














Piccole modifiche al motore con l'aggiunta di qualche tubicino in gomma per simulare i vari raccordi e con della carta stagnola ho riprodotto la copertura termica delle tubature.








Ultima modifica apportata al mezzo è stato il prolungamento dei cavi del vano per le pile, che serve per gli effetti sonori e i led; essendo situato nella parte posteriore del mezzo e quindi ogni qual volta si vogliano inserire le pile bisogna smontarlo, ho tagliato e giuntato i fili fatti passare all'interno del mezzo creando un paio di fori, fatti scendere all'interno dei cingoli poi ho creato un piccolo foro nel terreno e successivamente ho creato un piccolo alloggiamento nella base del diorama.

Diorama
Il diorama è realizzato su un'asse di compensato di 2cm di spessore visto che dovrà sostenere un po' di peso, poi ho utilizzato della balsa per realizzare il basamento e ho riempito con polistirolo.
La scena "ritrae" l'escavatore in un cantiere alle prese con uno scavo e messa a dimora di condotte, scenario tipico di opera di questi mezzi.
Con l'aiuto di un cutter ho ricavato i solchi lasciati dai cingoli; mentre il blocco di cemento l'ho ricavato da un piccolo vasetto quadrato di coccio per piante finte al quale ho ricavato i fori per il passaggio delle tubature le quali ricavate da pezzi di tubo in pvc.




La tipica rete da cantiere arancio è stata ricavata utilizzando due tipi di rete, una in metallo con fori da 10mm con una bella mano di fondo e invecchiata con colori acrilici e una più piccola per rappresentare la tipica rete da cantiere di colore arancio; i pali di sostegno sono tondini di metallo e filo di ferro sottile per fissare la rete ai pali.






Il terreno l'ho realizzato mescolando fra loro in quantità "QB" (Quanto Basta) acqua, colla vinilica, sabbia, ghiaia di diverso spessore e gesso; poi una volta steso sulla base e aspettato che il tutto asciugasse, sono intervenuto con colori acrilici e ad olio per dare tridimensionalità.




















Conclusioni
Devo dire che dopo tre anni, sono soddisfatto di ciò che sono riuscito ad ottenere da questo modello che esce un po' dai canoni del modellismo ma che associa comunque le mie passioni: i mezzi movimento terra e il modellismo.




Come al solito lascio a voi i commenti, un saluto, Luca.


Luca Navoni

[Gallery]

Gruppo Modellisti Ravenna

30.06.2016




Commento di ezio bottasini [01/07/2016]:
Ciao Luca, sinceramente tranne in alcune immagini delle fasi di montaggio, alla fine non riesco a distinguere il modello dall'originale, forse è quello con lo sfondo di carta senza la sagoma dell'operatore???
Mi hai fatto tornare indietro nel tempo quando mio figlio maggiore amava le "ruspe" in genere di qualsiasi misura fossero....
Complimentoni Ezio

Commento di Dino Dall'Asta [01/07/2016]:
Bravo Luca, una rappresentazione molto realistica ed eseguita con la solita maestria. I particolari poi del pozzetto, delle paline e della recinzione mi fanno ricordare i miei trascorsi in innumerevoli cantieri edili...
Dino

Commento di giovenco giuseppe [01/07/2016]:
dalle tue parti di sicuro girano degli sciamani amazzonici, ovvero quelli che rimpiccioliscono le teste dei propri nemici - quanto hai pagato per farti ridurre l'escavatore? non hai la coscienza che ti rimorde per averci preso in giro tutti? ... anziché fare del sano modellismo ti sei dato a pratiche spiritiche .... bella forza!!!! ....... a proposito, l'operatore è sano e salvo o hai fatto rimpicciolire anche lui?
se invece sei stato tu, mi tocca farti anche i complimenti perché davvero l'ultima foto sembra regolaremente girata in un cantiere ..... poi mi dai l'indirizzo dello sciamano!!
Giuseppe

Commento di giampaolo bianchi [01/07/2016]:
CARO LUCA..OSEREI DIRE IMPRESSIONANTE!!! SENZA PAROLE..VIENE VOGLIA DI RIDURSI DI DIMENSIONI ED ENTRARCI DENTRO E GUIDARLO--MA L'EFFETTO CHE PIU' MI HA IMPRESSIONATO E' LA TERRA DI SCARTO NEI CINGOLI.
COMPLIMENTONI.. E GRAZIE.
GIAMPAOLO

Commento di Francesco Sasso [01/07/2016]:
Ciao Luca,
sono rimasto davvero impressionato da questo ultimo tuo lavorone, uno spettacolo! i dettagli sono impressionanti soprattutto per quanto riguarda i vari cablaggi! L'ambientazione non è da meno.. l'ultima foto poi.. sembra davvero vera!
Davvero bravissimo... tanti complimenti.
Un abbraccio
Francesco

Commento di Luca Navoni [02/07/2016]:
...Dino, Giampaolo, Francesco.....grazie per i vostri apprezzamenti e mi fa davvero piacere che vi sia piaciuta questa mia ultima impresa....

...Ezio le foto sono tutte del modello...anche la prima e l'ultima, ho portato il modello in trasferta e ho scattato alcune foto in prospettiva vicino ad un cantiere....

...Giuseppe tranquillo l'operatore è ancora tutto intero....!!!! ;-)

...ora sto concludendo un truck americano precisamente un Westernstar in 1/24 con diorama annesso; poi mi rimpicciolisco e vi presenterò una piccola chicca in HO trovata al modelexpo a Verona.....

un saluto e un abbraccio, Luca

Commento di Lauro Bonfà [02/07/2016]:
Complimenti Caro Luca, hai costruito e ambientato un modello di impressionante veridicità, ogni particolare è evidenziato e perfetto.Guardandolo sembra di percepire il rumore e di vedere l' attività di un cantiere in piena giornata lavorativa, con muratori ,carpentieri manutentori e falegnami che lavorano in piena sintonia con l'ambiente circostante.
Lauro

Commento di Riccardo casati [02/07/2016]:
Bellissimo lavoro Luca ..sembra vera ...secondo me hai fatto tutto benissimo ..bellissima la ruspa in tutti i suoi particolari e spettacolare la sabbia sembra vera ...grande luca ...vieni a ottobre a varedo ...

Un abbraccio Riccardo

Commento di maurizio ugo [02/07/2016]:
.....ciao Luca, non potevo che aspettarmi questo capolavoro da te, aspettavo con ansia questo articolo, e adesso posso pure darmi all'orto, a proposito.... potesti imprestarmelo per dissodare la terra del mio prossimo orto....
un abbraccio maurizio

Commento di Vito [02/07/2016]:
Ciao Luca
Semplice meraviglioso!
Di un realismo impressionante
Complimenti Vito

Commento di Luca Navoni [04/07/2016]:
Ciao ragazziii....!!!!

......grazie per i vostri commenti e apprezzamenti...!!!! ...sono davvero contento che vi sia piaciuto anche questo modello.....

un saluto e un abbraccio a tutti, Luca

Commento di ezio bottasini [04/07/2016]:
Caspita Luca, sinceramente almeno la prima foto mi aveva veramente tratto in inganno....assoluti complimenti, mi associo a Riccardo vieni a Varedo ad ottobre così ci possiamo conoscere di persona e vedere questa meraviglia o altre dal vero. Un caro saluto Ezio

Commento di massimo m. de luca [06/07/2016]:
Ciao
STRAORDINARIO!!!!
Max "Pitchup"

Commento di Roberto [07/07/2016]:
Devo dire che anche a me ha tratto in inganno, non avevo capito si trattasse di un modello.

Roberto.

Commento di Luca Navoni [11/07/2016]:
Massimo e Roberto grazie per il vostro apprezzamento, mi fa davvero piacere....
....un saluto, Luca

Commento di Angelo [18/12/2016]:
caspita davvero complimenti, l'ultima foto ero convinto al 100% fosse di un escavatore vero.
ma vorrei chiederti una piccola cosa, siccome sono un appassionato di mmt ancher io vorrei costruire questo modello anche io, ma su altri forum ho letto di alcuni che si lamentavano del colore giallo differente tra braccio e torretta, questo almeno nella prima edizione del kit, pwer caso hai notato anche tu questo piccolo difetto nel modello di parternza?
complimeti ancora e un saluto
Angelo

Commento di Luca Navoni [22/12/2016]:
Ciao Angelo, intanto ti ringrazio per i tuoi complimenti e apprezzamenti....

.....nel modello che ho costruito, questa differenza di colore giallo tra braccio e torretta non era presente, ma era presente invece una differenza di colore grigio tra cabina e le due componenti che formano il treno di rotolamento dei cingoli, come ho anche descritto all'inizio dell'articolo, però appoggiandomi ai colori Tamiya sono riuscito a trovare il suo colore originale....

...tieni presente però che io questo modello, l'ho seguito in servizio abbonamento a casa e non in edicola, quindi i pezzi ti vengono spediti in maniera diversa e più uniformemente in 3/4 uscite alla spedizione.....

se hai bisogno di altre info mi trovi qui...

un saluto, Luca

Commento di tabaccheriachiburdel [02/12/2017]:
ciao luca non ho fatto altro che notare la piana che hai creato tu e veramente stupenda ho proprio lasciato gli occhi su di essa..... io ho ordinato tutte le uscite dell'escavatore vorrei poterti conttattare per chiederti un paio di informazioni....sulla piana espositiva



Puoi inserire un commento su questo articolo

    Nome

    E-mail

Visualizza la mia e-mail nel commento Si No


Avvertimi su eventuali aggiornamentiSi No