Galleries

Alby Starkiller
Alessandro Gennari
Alessandro Tulli
Alvise Scatto
Angelo Battistelli
Antonio Caramia
Antonino Mazzù
Bruno Lucchini
Cristiano Montagnani
Dino Dall'Asta
Enrico Bianchi New
Enrico Calanchini
Enrico Macchi
Ezio Bottasini
Fabio Bonatti
Federico Toselli
Francesco Sasso
Francesco Sbarile
Franco Corti
Gerardo Quarello
Giampaolo Bianchi
Giorgio Brigà
Giorgio Sassi
Giovanni Olivero
Gianluca Giora
Giuseppe Giovenco
Giuseppe Mazza
Giuseppe Pino Penna
Junio de Angelis
Lauro Bonfà
Lorenzo Evangelista
Luca Navoni
Luigi Cuccaro
Luigi Gandini
Marco Bracchitta
Marco Giuli
Marco Manzo
Marco Vergani
Marco Rondinelli
Mario Bentivoglio
Mario Galimberti
Mario Capuano
Massimo Cerrato
Massimo M. De Luca
Matteo Nespoli
Mauritius Pictor
Mauro Zanchi
Maurizio Ugo
Mauro Rota
Michelangelo Galli
Michele Morelli
Michele Pelizzola
Natale Lapedota
Paolo Solvi
Pier Giuseppe Sopegno
Riccardo Casati
Robeto Colaianni
Roberto Gallo
Pietro Ballarini
Sierra Charlie
Stefano Deliperi
Stefano Lana
Valter Vaudagna
Vito De Palo

Adriano Costa
Alessandro Carlino
Andrea Negri
Andrea Muzzu
Andrea Tallillo
Antonio De Carlo
Bruno Carruolo
Carlo Canducci
Cakic Dragan
Claudio Bocchini
Cristian Sartori
Daniele Pace
Davide DI Benedetto
Enrico Chiavacci
Fabio Lega
Fabrizio Cheli
Franco Fransesini
Federico Zanetti
Fernando Volpe
German Elizalde
Giampiero Scartezzini
Gianni Negri
Ginetto Savi
Giorgio Casale
Giovanni Bernardini
Giuseppe Brocchini
Giuseppe Di Marco
Giuseppe Virgitto
Italo Feregotto
Ivano Franco
Lino Filippini
Luca Piccini
Luigi Sani
Marco Berettoni
Mario Galimberti
Massimo Icardi
Massimo Marchi
Massimo Montini
Massimo Stinco
Marco Smeriglio
Mauro Bellato
Mauro Panin
Mauro Toresi
Orazio Pappalardo
Pier Paolo Marcis
Renzo Cabras
Riccardo Barillari
Ugo Giberti

  Distrazioni Modellistiche

Unimog U 1300
Mercedes Unimog U 1300
Luca Navoni


I precedenti...

24 Hours Race Car
Ecto 1 - Ghostbusters

  Un figurino passo passo ...

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

  Newsletter

Inserisci la tua e-mail, sarai aggiornato sulle novità del sito!





Informativa sulla Privacy
  Editoriale

Perche' KitShow?

  Quick Articles...

Fort Arcot 1751
Fort Arcot 1751

"Sentieri di guerra..." - Luca Navoni

Lo scenario delle Ardenne, nel dicembre 1944, è l'ideale per ritrarre un Panzer IV nella classica livrea grigia con qualche "spennellata" di bianco.
Questa operazione era tipica delle truppe per mimetizzare i mezzi operanti nelle battaglie che si sono tenute durante il periodo invernale nella Seconda Guerra Mondiale in modo da ottenere una livrea più conforme all’ambiente circostante.




Il Panzer IV abbreviazione di Panzerkampfwagen IV, era un carro armato medio usato su tutti i teatri operativi dove combatté l'esercito tedesco durante la guerra; prodotto per tutto il corso del conflitto in molte varianti, rappresentò la spina dorsale delle forze corazzate della Wehrmacht.
Inizialmente era stato pensato come carro di appoggio alla fanteria da affiancare al Panzer III successivamente, durante il corso della guerra, venne aggiornato nell'armamento e nella protezione passiva (aumento degli spessori della corazzatura) ed assunse il ruolo di carro armato standard dell'esercito.
Il Panzer IV divenne il carro armato tedesco utilizzato nel maggior numero di esemplari e il suo scafo fu usato come base per molti altri veicoli di combattimento, come il cacciacarri Nashorn, ma anche per carri di recupero e semoventi antiaerei.


Panther IV

Modello
Il modello è della Tamiya mentre i figurini appartengono ad un kit Dragon.
il mezzo l’ho montato da scatola limitandomi a riprodurre i due pannelli di protezione laterali con del lamierino; in seguito ho aggiunto particolari come la rete mimetica, utilizzando della garza per bendaggi e altri accessori come la mitragliatrice appoggiata sulla torretta, le bisacce, le cuffie del capo carrista, ecc.
L’effetto fango l’ho ottenuto stendendo della colla vinilica sul mezzo poi cospargendovi sopra del terriccio; poiché il terriccio una volta asciutto diventa opaco, sono intervenuto successivamente con colori acrilici e vernice lucida per dare l’effetto bagnato e fangoso.




Figurini
I figurini sono stati montati da scatola modificando la postura per inserirli al meglio nel contesto della scena.
Per la colorazione delle uniformi ho deciso per quella invernale di colore bianco con mimetica a "foglia di quercia" per i due soldati a piedi e quella classica da carrista per il figurino del carro.






Ambientazione
La basetta è stata ottenuta partendo da un unico pezzo di polistirolo, fissato sulla base di legno, da dove ho ricavato tre livelli...
- il primo, dove ho posizionato i due figurini;
- il secondo, dove ho posizionato il mezzo;
- il terzo, dove ho posizionato l’albero,
...in modo da impostare la scenetta in uno sviluppo a "piramide".
Il terreno l’ho ottenuto con il metodo che di solito uso per i miei diorami: miscelando fra loro colla vinilica, colori acrilici, sabbia per canarini e frammenti vegetali, a seconda della necessità del terreno che ho intenzione di riprodurre, fino ad ottenere una miscela simile ad uno yogurt.
Mentre la composizione era ancora fresca, ho steso il tutto sulla base e ho riprodotto i solchi lasciati dai cingoli e quelli lasciati da altri mezzi passati precedentemente.
Ho anche ricavato dei piccoli avvallamenti che ad asciugatura avvenuta ho riempito con un prodotto che si utilizza per riprodurre l’effetto acqua per ottenere così delle pozzanghere fangose.

Le foglie che si notano sul terreno e le poche appese ai rami dell’albero, sono in rame e fanno parte di un kit della Model Scene, mentre il tronco dell’albero l’ho ottenuto da un pezzo di radice vera sulla quale ho praticato qualche piccolo foro e con della ciano-acrilica ho fissato altre radici di dimensioni più piccole che formeranno i rami.




Con queste foto ho cercato di mostrarvi e descrivere le tecniche che ho utilizzato per realizzare questa scenetta, spero di avervi dato qualche piccolo spunto e nello stesso tempo spero di ricevere consigli da tutti voi, perché c’è sempre da imparare, anche dagli errori.
Grazie e buon modellismo a tutti.


Luca Navoni

[Gallery]

Gruppo Modellisti Ravenna

20.12.2015




Commento di Vito [27/12/2015]:
Ciao Luca
Meraviglia !!!!
Il carro sembra vero!
L'ambientazione e i figurini completano una scenetta
Davvero accattivante
Complimenti come sempre un livello da master
A presto Vito

Commento di riccardo casati [27/12/2015]:
Ciao Luca bel lavoro ...fatto bene ..ben prnsato e realizzato con molti particolari come la rete mimetica ...anche i figurini sono molto belli ..ho visto che gli hai fatto anche gli occhi, bravo ..molto bella anche la basetta con fango e pozzanghere .... gran lavoro ...

Continua sempre Riccardo

Commento di Giampaolo Bianchi [27/12/2015]:
Complimenti Luca ottima realizzazione. Mi piace molto lo sviluppo verticale del diorama utile specialmente per chi ha poco spazio. Se posso permettermi un unico appunto sul diametro dei rami.ancora complimenti e tanti auguri di buon anno e buon modellismo.
Giampaolo.

Commento di Dino Dall'Asta [27/12/2015]:
Complimenti per l'ottima scenetta, molto realistica.
E' ancora 1:72 o sei tornato alla tua solita scala?
Dino

Commento di Francesco Sasso [27/12/2015]:
Ciao Luca, ottimo lavoro come al solito, mi piace molto la livrea invernale del carro, ambientazione molto realistica!
Un salutone e tanti auguri di buon anno!
Francesco

Commento di Luca Navoni [28/12/2015]:
Ciao ragazzi e grazie a tutti voi per i vostri complimenti... :)

.....caro Dino sono tornato nella 35.... ....ma qualcosa in 72 è in lavorazione..... ;)

Grazie ancora.... un salutone e un abbraccio e tanti auguri di buone feste anche a tutti voi.....

Luca

Commento di Lauro Bonfa' [28/12/2015]:
Ottimo lavoro caro Luca,molto realistico l'insieme del diorama. Mi piace molto il Pz. IV con i vari particolari che hai aggiunto. Ricordati pero' che nel tardo 44 la maggior parte dei mezzi tedeschi era in giallo sabbia europeo pochi i mezzi in grigio panzer se non quelli piu'vecchi. Hai azzeccato in modo perfetto il terreno con fango e neve molto realistici. Belli anche i figurini. Complimenti,
Lauro.

Commento di giuseppe giovenco [28/12/2015]:
beh!! cosa vuoi che ti dica, dopo lo yogurt biologico che ci hai propinato, non c'è molto da osservare - la scenetta va gustata particolare per particolare e, considerando che hai sovvertito l'ordine naturale delle piante con le radici fuori terra e la chioma sottoterra, devo solo farti i complimenti per le foglie che pazientemente hai riattaccato ai rami : un po' come un albero di natale, visto il periodo - AUGURI, LUCA!!!! giuseppe

Commento di maurizio ugo [28/12/2015]:
...ciao Luca, eccomi qui a vedere un altro ottimo lavoro, piccolo come ingombro ma grande come realizzazione, come sempre d'altronde sono i tuoi lavori, ottima spiegazione sulle tecniche usate per riprodurre il diorama... insomma un altra gemma!!!!! complimenti!!!
un salutone e auguri maurizio

Commento di Enrico Calanchini [28/12/2015]:
E si, tutto molto convincente, il Panzer è ben fatto e da l'idea dell'operatività e delle sue tonnellate di peso, confermate dalla mole di fango molto realistico, accumulato dal treno di rotolamento, anche i figurini sono ben realizzati, anche se i loro sguardi non sono molto teutonici, anzi li trovo caricaturali, ma sdrammatizzano la scena. Complimenti anche per la soluzione dell'albero.
Ciao e Buon Anno Enrico

Commento di Luca Navoni [28/12/2015]:
Ragazzi come sempre grazie per le vostre osservazioni e consigli che vado ad aggiungere al mio bagaglio del modellista...... ;)

un saluto e un abbraccio a tutti voi e ricambio i vostri auguri.....!!!!

Luca

Commento di fabio [29/12/2015]:
Ottimo lavoro, il carro si fonde benissimo con l'ambiente circostante. Mi piace molto come l'hai sporcato col fango. Un piacere guardarlo. Saluti e auguri di cuore.

Commento di ezio bottasini [07/01/2016]:
Ciao Luca impeccabile realizzazione, molto realistico; l'invecchiamento del carro rende appieno il teatro operativo ed il momento storico, belli anche i figurini, forse un po' lucide alcune parti delle mimetiche o forse è la luce artificiale...personalmente prediligo la luce naturale anche se non c'è il sole...ottimo lavoro al prossimo Ezio

Commento di Stefano Deliperi [10/01/2016]:
Bello davvero, Luca! Il carro armato e i soldati sembrano veri e sono sicuramente "vivi". Mi piace parecchio l'ambientazione, pare d'esser calati nelle linee tedesche sulle Ardenne.

Commento di Luca Navoni [24/01/2016]:
Fabio, Ezio, Stefano, scusate per il ritardo nella mia risposta, non posso fare altro che ringraziarvi per i vostri complimenti e osservazioni che mi lasciate sempre..... ....grazie davvero.... ;-)

un saluto, Luca



Puoi inserire un commento su questo articolo

    Nome

    E-mail

Visualizza la mia e-mail nel commento Si No


Avvertimi su eventuali aggiornamentiSi No