Galleries

Alby Starkiller
Alessandro Gennari
Alessandro Tulli
Alvise Scatto
Angelo Battistelli
Antonio Caramia
Antonino Mazzù
Bruno Lucchini
Cristiano Montagnani
Dino Dall'Asta
Emanuele Iemma
Enrico Bianchi
Enrico Calanchini
Enrico Macchi
Ezio Bottasini
Fabio Bonatti
Federico Toselli
Francesco Sasso
Francesco Sbarile
Franco Corti
Gerardo Quarello
Giampaolo Bianchi
Giorgio Brigà
Giorgio Sassi
Giovanni Olivero
Gianluca Giora
Giorgio Perrone
Giuseppe Giovenco
Giuseppe Mazza
Giuseppe Pino Penna
Johnny Gravina
Junio de Angelis
Lauro Bonfà
Lorenzo Evangelista
Luca Navoni
Luigi Cuccaro
Luigi Gandini
Marco Bracchitta
Marco Fin
Marco Giuli
Marco Manzo
Marco Vergani
Marco Rondinelli
Mario Bentivoglio
Mario Galimberti
Mario Capuano
Massimo Cerrato
Massimo M. De Luca
Matteo Nespoli
Mauritius Pictor
Mauro Zanchi
Maurizio Ugo
Mauro Rota
Michelangelo Galli
Michele Angonese
Michele Morelli
Michele Pelizzola
Natale Lapedota
Paolo Solvi
Pier Giuseppe Sopegno
Riccardo Casati
Rino Rufolo
Roberto Colaianni
Roberto Falciola
Roberto Gallo
Pietro Ballarini
Sergio Colombo
Sierra Charlie
Stefano Deliperi
Stefano Lana
Valter Vaudagna
Vito De Palo

Adriano Costa
Alessandro Carlino
Andrea Negri
Andrea Muzzu
Andrea Tallillo
Antonio De Carlo
Bruno Carruolo
Carlo Canducci
Cakic Dragan
Claudio Bocchini
Cristian Sartori
Daniele Pace
Davide DI Benedetto
Enrico Chiavacci
Fabio Lega
Fabrizio Cheli
Franco Fransesini
Federico Zanetti
Fernando Volpe
German Elizalde
Giampiero Scartezzini
Gianni Negri
Ginetto Savi
Giorgio Casale
Giovanni Bernardini
Giuseppe Brocchini
Giuseppe Di Marco
Giuseppe Virgitto
Italo Feregotto
Ivano Franco
Lino Filippini
Luca Piccini
Luigi Sani
Marco Berettoni
Mario Galimberti
Massimo Icardi
Massimo Marchi
Massimo Montini
Massimo Stinco
Marco Smeriglio
Mauro Bellato
Mauro Panin
Mauro Toresi
Orazio Pappalardo
Pier Paolo Marcis
Renzo Cabras
Riccardo Barillari
Ugo Giberti

  Un figurino passo passo ...

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

  Editoriale

Perche' KitShow?

  Quick Articles...

Freedom
Freedom
Johnny Gravina

  New entry...

Rino Rufolo Gallery
Rino Rufolo Gallery

Gotenstellung - Lauro Bonfà

(Linea Gotica o Grune Linie Linea Verde)




Questa linea fortificata e difensiva venne costruita dai tedeschi sul fronte Italiano centro settentrionale dall'Adriatico al Tirreno tra il 1944/45.
Essa divideva l'Italia in due e si estendeva dalla provincia di Apuania (attuale Massa Carrara) fino alla costa adriatica di Pesaro, per un fronte di oltre 300 chilometri.




Lungo questo fronte l'organizzazione Todt aveva costruito e disseminato centinaia di bunker con torrette di carri armati danneggiati, obsoleti o costruite ad hoc.
Questi centri di fuoco magistralmente predisposti grazie anche al terreno collinare e montagnoso che ben si prestava ad una azione difensiva permisero di bloccare per molti mesi le truppe alleate avanzanti dal Sud, infliggendo loro terribili perdite in vite umane e materiali.
Fu in pratica l'ultima linea di difesa sul territorio italiano veramente organizzata. Infatti superata tale linea nella primavera del 1945 gli Alleati dilagarono nella Pianura Padana e varcato il fiume Po in Aprile raggiunsero poi in breve tempo il Brennero ponendo fine alla Guerra in Italia.
Ho cercato di ricostruire, basandomi su fotografie d'epoca, due piccoli diorami di queste postazioni, che tanto fascino mi hanno ispirato.










Sono partito con il diorama in cui si vede la postazione della torretta di un Panther ausf A con cannone da 75mm.




Costruita la base e il terreno con un tagilere di legno su cui ho posizionato uno spessore di DAS lavorato e sagomato con un piccolo quadrato di plasticard rivestito anch'esso in Das fornendomi la base del Bunker su cui poggiava la torretta.
Ho poi ricoperto il terreno con erba della Faller.
La torretta del Panther è della Tamiya e ricoperta con una retina di... limoni.
Il figurino ripreso in un momento di relax è della Tamiya costruito e dipinto dall'amico Marco Fin.
Infine, il cartello è autocostruito.


Il secondo diorama rappresenta una postazione con una torretta di un panzer II Ausf F sempre Tamiya usata in appoggio e difesa ravvicinata alle postazioni armate con cannoni più potenti.




Il procedimento di costruzione è simile al precedente diorama, con l'aggiunta di una piccola tenda e una bicicletta entrambi dell'Italeri più vari accessori rimasti da altri kit.






Il figurino che assorto nei propri pensieri fuma tranquillamente la sua pipa è opera pure questo dell'insostituibile amico Marco Fin anche lui membro del Gruppo Herring di Mantova.






Ricostruire questi piccoli tasselli di Storia è per me (e spero anche per chi li osserva) un modo per non dimenticare mai ciò che è successo allora, ma soprattutto perché ciò non ritorni mai a ripetersi.

Lauro Bonfà

[Gallery]

Gruppo Herring Mantova

18.03.2016




Commento di Mario Bentivoglio [20/03/2016]:
Bravissimo Lauro!!!!!!!!!!!!
complimenti!
un salutone
ciaoo
mario

Commento di Antonio Tallillo [21/03/2016]:
Bravo Lauro, specie per aver pensato come sempre a qualcosa di fuori dai soliti soggetti. Per chi volesse, l'argomento è ben documentato da almeno tre libri 'importanti'....non sarebbe male anche il kit polacco della torretta biposto armata di mitragliatrice, quella con tanto di 'camino' per l'aerazione e ventola azionata da pedali...non male, vero ?
Ciao
Antonio

Commento di Giampaolo Bianchi [21/03/2016]:
Complimenti Lauro lavori ineccepibili. Porgiamo i complimenti anche al tuo amico "figurinista"..veramente bravo.
Un caro saluto.
Giampaolo.

Commento di ezio bottasini [21/03/2016]:
Ciao Lauro, questi momenti di pausa tra i combattimenti, fanno sembrare quei momenti bui ancora più lontani e speriamo irripetibili.
Bellissimi, complimentoni Ezio

Commento di Luca Navoni [21/03/2016]:
Bello bello bello......!!!! ....interessante la documentazione storica e davvero coinvolgente le due scenette rappresentate, ti "catapultano" all'interno di quel momento.... ....in bianco e nero scommetto che a fatica si distinguerebbero dalle foto originali.....

un saluto, Luca

Commento di giovenco giuseppe [21/03/2016]:
certo che tra te e Marco sta sorgendo una specie di sodalizio di stampo mafioso!!!!
l'insolito è quello che eleva la classe del modellista, soprattutto se supportata da una ricerca storica approfondita - è il tuo caso, dal momento che hai una nutrita biblioteca e nulla è dovuto all'improvvisazione o alla fantasia - mi tocca anche di dovermi complimentare per la naturalezza delle scenette e la loro lontananza dalla prima linea - giuseppe

Commento di Vito [21/03/2016]:
Ciao Lauro
Complimenti per questo tuo ennesimo tributo a un triste passato.
Davvero un bel lavoro
Vito

Commento di Francesco Sasso [21/03/2016]:
Un altro pezzo di storia, bravo Lauro.
Un caro saluto.
Francesco

Commento di Lauro Bonfa' [21/03/2016]:
Vi ringrazio ancora una volta per i vostri pareri positivi,che indubbiamente fanno piacere. Capisco però che spesso trattando temi inusuali e poco commerciali qualcuno potrà storcere il naso (mi è già successo in un paio di mostre) ma se questi miei piccoli e modesti lavori possono anche solo incentivare un solo modellista a svolgere un accurata ricerca storica e documentaristica sul modello che si accinge a costruire, bè penso che questo sarebbe per me una gratificante soddisfazione Lauro

Commento di ALBERTO [22/03/2016]:
Complimenti Lauro
ancora un bel lavoro, questo al di fuori degli usuali schemi dei modellini di mezzi militari.
Oggi proponi una ricerca storica documentata da diorami belli e originali.
Un vero tassello di storia.
Ancora complimenti Lauro !!!
Un caro saluto
Alberto

Commento di Gianni [23/03/2016]:
E' sempre emozionante vedere come un semplice racconto in un libro può prendere forma in 3D ...ci hai regalato un momento di storia.
al di la delle emozioni il lavoro e ben fatto, mi piace molto.
Gianni

Commento di maurizio ugo [28/03/2016]:
....ciao Lauro, interessante la storia delle forticazioni ottenute da mezzi, che hai reso visibile con i tuoi diorami molto chiaramente, che dire, bravo, continua a stupirci con chicche come queste...
un salutone maurizio

Commento di cristiano Montagnani [01/04/2016]:
Ciao Lauro
grandi diorami e complimenti per la ricerca storica, sono tempi bui ma che non vanno dimenticati.
Bravo
Cristiano

Commento di Stefano Deliperi [09/05/2016]:
bravo Lauro! Mi sono piaciuti parecchio i due diorami. In particolare mi é piaciuta la sensazione di quotidianità che danno i soldati nei momenti di pausa della guerra, un pizzico di umanità rimasta pur nella devastazione della guerra. Bravo!

Commento di Lauro Bonfà [09/05/2016]:
Ciao Caro Stefano mi fa molto piacere riuscire nel mio piccolo a trasmettere una sensazione di calma e di riflessione seppur nel contesto di tragici momenti di guerra. Penso sinceramente che l'uomo in fondo non sia cosi disumano come spesso viene dipinto. Amo profondamente la Storia e il Modellismo che ci permette di trasmettere anche questo. Grazie e buona serata. Lauro



Puoi inserire un commento su questo articolo

    Nome

    E-mail

Visualizza la mia e-mail nel commento Si No


Avvertimi su eventuali aggiornamentiSi No