Editoriale

Perche' KitShow?

  Quick Articles...

Il bivio (Sd.Kfz. 222)
"Il bivio" (Sd.Kfz. 222)
Paolo Tarantino

  Gli assi dell'aviazione

Vittorio Minguzzi
Vittorio Minguzzi
Pietro Ballarini


I precedenti...

Giulio Reiner
Mario Visintini
Lydia Litvyak
Richard Bong

  Amarcord...

Cameron Highlanders 79th Rgt
Cameron Highlanders 79th Rgt
Andrea Negri

  Walkaround

FIAT "Mefistofele"
FIAT "Mefistofele"
Valter Vaudagna

  Un figurino passo passo

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

Sabotage - France 1944 – Giuseppe Giovenco




Questo diorama dal sapore decisamente ferroviario, è iniziato casualmente con delle assicelle di multistrato da 3 mm. ricavate dallo smantellamento, a scopo di riuso, di una confezione di cioccolatini belgi al liquore.




Dette assicelle, da 22 cm. di lunghezza, larghe 2,8 cm., mi hanno dato lo spunto per costruire la rotaia che vedete nelle immagini; due di queste assicelle sono servite per il piede e l’anima della rotaia, mentre la testa più rotondetta e schiacciata in coincidenza del passaggio delle ruote, l’ho ricavata lavorando e limando un profilo da modellismo navale di sezione rotonda da 1 cm..
Stuccato il nuovo profilo e carteggiato q.b., per sagomare le parti concave e convesse, il profilo è stato poi dipinto con il solito argento lucido mescolato a nero opaco, ed infine arrugginito con il solito colore marrone opaco diluito e passato continuamente sulle superfici a vista.








I pacchetti di plastico per far saltare la rotaia, sono in DAS, mentre la legatura è un comune nastro per pacchi regalo, bianco, dipinto, ovviamente di nero opaco, sigillato con l’attak; i fili di collegamento con il detonatore sono realmente dei fili elettrici di minimo spessore con l’anima in tondino di rame opportunamente sfilata e dipinta per l’occasione, mentre le teste applicate sulla rotaia con un sistema di molle, le ho ricavate da graffette (i cavalletti) e da balsa da 3 mm. cerchiata con lamierino di bibita gassata.




L’idea è maturata guardando anche questa foto del museo danese sulle loro ferrovie durante il 2° conflitto mondiale, reperibile sul web nel sito European Tourist Guide.




Non chiedetemi perché ho preferito tagliare la rotaia a 45°, perché vi risponderei con vostra delusione, che io stesso non amo seguire la norma (dicesi norma, non una persona di sesso femminile che frequenta volentieri l’opera, ma norma nel senso di viaggiare con la corrente).






I figurini sono ormai patrimonio della comunità, per cui non mi dilungo sulla descrizione, ad eccezione del fatto che questo diorama ha meritato la medaglia di bronzo all’esposizione di Varedo il 22 c. m..






Giuseppe Giovenco

[Gallery]

30.11.2015




Commento di Dino Dall'Asta [02/12/2015]:
Visto dal vivo è ancora più intrigante.
Complimenti, anche per la scelta dei cioccolatini belgi...
Dino

Commento di Vito [02/12/2015]:
Ciao Giuseppe
Splendida realizzazione davvero!
Realistica da morire io ho avuto il piacere di vederlo a varedo e posso dire che le ottime foto non rendono giustizia.
Bravo !!!è stato un vero piacere conoscerti e stringerti la mano .
A presto Vito

Commento di maurizio ugo [02/12/2015]:
...ciao Giuseppe, bello il dioramino, piccolo ma altamente rappresentativo, mi piace, molto reali le fisionomie dei "pupi".... danno l'impressione di doversi muovere improvvisamente.
Ottimo lavoro !!!!
Un salutone maurizio

Commento di giuseppe giovenco [02/12/2015]:
beh, sto parlando con dei pluridecorati. grazie per i commenti e rinnovo il piacere personale di avervi conosciuto - finalmente!!!!
Varedo è stata un'ottima vetrina e la manifestazione ben organizzata - non pensavo un'affluenza di pubblico così nutrita - questo fa piacere e ci sprona a continuare, ognuno nella sua specialità - vostro umil servitor, giuseppe

Commento di Francesco Sasso [02/12/2015]:
Ciao Giuseppe, che spettacolo.. una scenetta davvero interessante e originale, i tuoi soggetti sono sempre dettagliatissimi.. sei in gamba!
Un salutone.
Francesco

Commento di Lauro Bonfa' [02/12/2015]:
E Bravo il mio amico Giuseppe che anche oggi ci delizia le pupille con i suoi splendidi lavori.
Hanno ragione gli amici del forum,visto dal vivo e' un capolavoro. Mi raccomando,continua a deliziarci con i tuoi piccoli Grandi diorami.
Lauro

Commento di Navoni Luca [03/12/2015]:
Hei ragazzaccio,

bella la ricostruzione della basetta con la sezione del binario ferroviario.... ....sempre curato ogni dettaglio....

Un saluto, Luca

Commento di giuseppe giovenco [03/12/2015]:
e così, cari " ragazzi " o, come dice Luca, " ragazzacci ", avete deciso di farmi arrossire per i commenti che mi inviate - questo è bello perché si capisce che il modellismo, in Italia è vivo, anche se la mia scala è agli albori, ma l'importante è scambiarsi le esperienze - grazie ancora a tutti, compresi quelli che visitano semplicemente la mia galleria - l'importante è continuare - buon modellismo a tutti voi - giuseppe

Commento di Enrico Calanchini [03/12/2015]:
Sempre molto ben realizzati questi "gentlemen" al servizio di Sua Maestà, le espressioni dei volti sono molto convincenti, così come equipaggiamenti, armi e uniformi, tutto a regola d'Arte, vien da pensare che le cariche al plastico piazzate contengano vero esplosivo da far brillare appena ci si azzardi a toccare il tuo splendido lavoro.
Bravo, assolutamente bello!! Ciao Enrico

Commento di ezio bottasini [04/12/2015]:
Ciao Giuseppe, sempre bellissimi i tuoi lavor che grazie alla scala permettono di realizzare particolari precisi e realistici, manca solo di vedere i tuoi "omini" prendere vita ed iniziare a combattere.....complimentoni. Mi nassocio a chi a detto che è stato un vero piacere avere avuto l'occasione di conoscerti di persona a Varedo. mi inchino ancora alla maestria delle tue realizzazioni. A presto Ezio

Commento di riccardo casati [04/12/2015]:
Ciao Giuseppe bel lavoro ...ho potuto ammirarlo a Varedo ...grande ...nei tuoi lavori sei la parte inglese della Normandia ...io la parte Americana ....

Un saluto alla prossima

Riccardo

Commento di giuseppe giovenco [04/12/2015]:
caro Riccardo, anche se le nostre scale sono diverse, sono io che devo farti i complimenti, per quello che hai realizzato e portato a Varedo - non per nulla ti hanno attribuito un premio speciale per il tuo diorama che usciva letteralmente dallo spazio a disposizione - sei stato grandemente certosino ed altamente didattico - mi sta bene la parte inglese, e per te quella americana, almeno abbiamo chiuso il versante alleato - ancora piacere per averti incrociato!
Ezio, non inchinati troppo che dopo ti lamenti del male alle ginocchia - lo sai che cominci ad avere una certa età!
Enrico!!! non esagerare - la notte voglio dormire, senza pensare che questi figurini possano muoversi - cerco di invecchiare serenamente senza particolari stress
carissimi ......... il vs. giuseppe

Commento di Enrico Macchi [07/12/2015]:
Caro Giuseppe,
e' stato veramente un piacere ospitare te ed altri bravissimi esponenti della nostra scala 1/6. In Varedo in Action finalmente questi bellissimi lavori sono stati ammirati Ed apprezzati sia da un grande pubblico, che dai modellisti "classici". Sono certo che il futuro ci riservera' grandi soddisfazioni. A presto.



Puoi inserire un commento su questo articolo

    Nome

    E-mail

Visualizza la mia e-mail nel commento Si No


Avvertimi su eventuali aggiornamentiSi No