Gli assi dell'aviazione

Giulio Reiner
Giulio Reiner New
Pietro Ballarini


I precedenti...

Mario Visintini
Lydia Litvyak
Richard Bong
Marcel Albert

  Editoriale

Perche' KitShow?

  Quick Articles...

T34 76 Versione ChTZ
T34/76 Versione ChTZ
Paolo Tarantino

  Amarcord...

Cavaliere Templare XIII Sec.
Cavaliere Templare XIII Sec.
Andrea Negri

  Walkaround

FIAT "Mefistofele"
FIAT "Mefistofele"
Valter Vaudagna

  Un figurino passo passo

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

Ansaldo Sopwith Baby - Enrico Calanchini

Un idro angloitaliano




Ogni tanto faccio una incursione nel tema della Grande Guerra e la scelta è caduta su questo piccolo idrovolante inglese, semisconosciuto nella versione licenziataria italiana.




Il kit ormai fuori catalogo è della Eduard in 1:72 e rappresenta il Sopwith Baby un biplano idro inglese da caccia che mi ero ripromesso di realizzare nella versione italica costruita su licenza dalla Ansaldo in 100 esemplari per la Regia Marina nella prima guerra mondiale 1915-18, così non ci ho pensato due volte ad autoinfliggermi il castigo e mi sono messo alla ricerca di materiale utile per aiutarmi nel realizzarlo.
Dapprima ho visionato sulla rete numerose foto e articoli modellistici, poi un pò di storiografia e non da ultimo ho consultato il fascicolo Windsock Mini Datafile 15 dedicato proprio alla versione italica del piccolo idro, tale versione a quanto pare differiva principalmente per la diversa cappottatura anteriore che ricopriva il motore rotante, e la dotazione di una sola mitragliatrice Lewis.




Le stampate del kit sono molto basiche per non dire orribili e piene di bave, la confezione comprende tre lastrine fotoincise con diversi elementi utili e altri inservibili, ho usato inoltre il motore in resina della Small Stuff, bella e microscopica riproduzione in resina del Le Rhone J 9.




Le insegne italiane è stato facile procurarle altrove, mentre la cappottatura anteriore è stata sostituita termoformando quella del Nieuport Ni 17 praticandovi i fori di areazione, quasi tutti i montanti li ho realizzati con tubetti di rame dotati di perni metallici, le tiranterie sono fatte ricorrendo allo sprue filato.



Incisioni e parti da eliminare



Sostituzione ex novo dei piani di coda














La colorazione è eseguita a pennello con acrilici e le rifiniture con olii.


















Diversi altri interventi di modifica atti a migliorare e modificare lo stampo sono stati fatti avendo come riferimento i disegni quotati contenuti nel datafile citato, che evito di descrivere per non dilungarmi.
Terminato il velivolo l'ho collocato sul carrello d'alaggio e posto su basetta entrambi hand made.




Enrico Calanchini

[Gallery]

25.01.2021



Commento di Johnny [26/01/2021]:

Complimenti Enrico. Un lavoro davvero ben fatto e curatissimo nei particolari.


Commento di Angelo Battistelli [26/01/2021]:

Ciao Enrico, come al solito ci stupisci con i tuoi capolavori. Non vedo l'ora di cimentarmi nella costruzione dei miei due Hanriot HD 1 italiani della Eduard. Pur essendo riprodotto in piccole dimensioni non hai tralasciato nessun particolare.
Saluti Angelo


Commento di Michelangelo [26/01/2021]:

Ammiro notevolmente quei modellisti come te che riescono a gestire i tiranti degli aerei della 1 G.M. che sono difficilissimi da stendere e fissare. complimenti per il lavoro sublime del modello!


Commento di giampaolo bianchi [26/01/2021]:

Caro Enrico, grande capolavoro in piccola scala... autoscostruzioni e correzioni strabilianti
Giampaolo


Commento di Valter [26/01/2021]:

Perbacco!!!!


Commento di ezio bottasini [27/01/2021]:

Ciao Enrico, bellissimo, spettacolare, peccato non ambientarlo un po', vero che si sarebbero persi alcuni dettagli.
Complimenti, al prossimo.

Ezio


Commento di giovenco giuseppe [27/01/2021]:

Onore alle tue manine da miniaturista - l'elelica sembra veramente di legno!!! - Giuseppe


Commento di ezio bottasini [28/01/2021]:

Scusa Enrico, mi era sfuggita l'ultima foto.......


Commento di Gianni [28/01/2021]:

grande piccola opera d'arte, complimenti per la ricerca storica sempre alla base dei lavori migliori.
Bravissimo
Gianni


Commento di Massimo M De Luca [29/01/2021]:

Ciao,
Che bello! La finitura della tela superficiale č davvero impressionante come realismo! Un piccolo grande capolavoro.
Massimo "Pitchup"


Commento di Enrico Calanchini [30/01/2021]:

Grazie a tutti per i graditi apprezzamenti.
Ho in serbo altra realizzazione WW1 che terminata vi sottoporrņ con piacere nel prossimo futuro.

Con deferenza Enrico



Puoi inserire un commento su questo articolo

      Nome

      E-mail

Visualizza la mia e-mail nel commento Si No


Avvertimi su eventuali aggiornamentiSi No