Galleries

Alby Starkiller
Alessandro Gennari
Alessandro Tulli
Alvise Scatto
Angelo Battistelli
Antonio Caramia
Antonino Mazzù
Bruno Lucchini
Cristiano Montagnani
Dino Dall'Asta
Enrico Bianchi
Enrico Calanchini
Enrico Macchi
Ezio Bottasini
Fabio Bonatti
Federico Toselli
Francesco Sasso
Francesco Sbarile
Franco Corti
Gerardo Quarello
Giampaolo Bianchi
Giorgio Brigà
Giorgio Sassi
Giovanni Olivero
Gianluca Giora
Giorgio Perrone
Giuseppe Giovenco
Giuseppe Mazza
Giuseppe Pino Penna
Johnny Gravina
Junio de Angelis
Lauro Bonfà
Lorenzo Evangelista
Luca Navoni
Luigi Cuccaro
Luigi Gandini
Marco Bracchitta
Marco Fin
Marco Giuli
Marco Manzo
Marco Vergani
Marco Rondinelli
Mario Bentivoglio
Mario Galimberti
Mario Capuano
Massimo Cerrato
Massimo M. De Luca
Matteo Nespoli
Mauritius Pictor
Mauro Zanchi
Maurizio Ugo
Mauro Rota
Michelangelo Galli
Michele Angonese
Michele Morelli
Michele Pelizzola
Natale Lapedota
Paolo Solvi
Pier Giuseppe Sopegno
Riccardo Casati
Rino Rufolo
Roberto Colaianni
Roberto Falciola
Roberto Gallo
Pietro Ballarini
Sergio Colombo New
Sierra Charlie
Stefano Deliperi
Stefano Lana
Valter Vaudagna
Vito De Palo

Adriano Costa
Alessandro Carlino
Andrea Negri
Andrea Muzzu
Andrea Tallillo
Antonio De Carlo
Bruno Carruolo
Carlo Canducci
Cakic Dragan
Claudio Bocchini
Cristian Sartori
Daniele Pace
Davide DI Benedetto
Enrico Chiavacci
Fabio Lega
Fabrizio Cheli
Franco Fransesini
Federico Zanetti
Fernando Volpe
German Elizalde
Giampiero Scartezzini
Gianni Negri
Ginetto Savi
Giorgio Casale
Giovanni Bernardini
Giuseppe Brocchini
Giuseppe Di Marco
Giuseppe Virgitto
Italo Feregotto
Ivano Franco
Lino Filippini
Luca Piccini
Luigi Sani
Marco Berettoni
Mario Galimberti
Massimo Icardi
Massimo Marchi
Massimo Montini
Massimo Stinco
Marco Smeriglio
Mauro Bellato
Mauro Panin
Mauro Toresi
Orazio Pappalardo
Pier Paolo Marcis
Renzo Cabras
Riccardo Barillari
Ugo Giberti

  Un figurino passo passo ...

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

  Editoriale

Perche' KitShow?

  Quick Articles...

Austin Armoured Car
Austin Armoured Car
Michelangelo Galli

  New entry...

Rino Rufolo Gallery
Rino Rufolo Gallery

Lockheed-Martin F-35 "Lightning II"

Ezio Bottasini

Modello Kitty Hawk, scala 1/48




Cari amici, questo modello acquistato tre giorni prima dell’amico Marco, è stato assemblato come di consueto ormai 18 mesi dopo, causa la presenza cronica di scatole che attendono pazientemente il loro turno sullo scaffale, comunque anche lui ha visto finalmente la luce del giorno.
Vista la scala e prendendo spunto dall’articolo apparso su Sky Model n°78, che avevo già consultato per il precedente in 72, ho voluto aggiungere qualche cosa in più rispetto alla scatola.
Per prima cosa ho voluto aprire un paio di sportellini, primo quello della scaletta e, secondo, avendo acquistato nel frattempo il set X48-4 "U.S. ground crew set:A" dell’Hasegawa, contenente oltre che diversi figurini in diverse posture, anche un generatore M-32-A e un anche un banco di prova idraulico, anche il portello di attacco del generatore stesso, sperando di averlo azzeccato...
Sono perfettamente consapevole che questo generatore sia fondamentalmente USA ma ho pensato che in futuro con i 35, forse anche i generatori avrebbero potuto essere più moderni e "americani".




Aperti i portelli e ricostruito le pareti interne con il plasticard, mi sono dedicato all’abitacolo, usando le fotoincisioni di scatola e aggiungendo qualche cablaggio e tubo dell’Ossigeno attaccato alla bombola; ho inoltre aggiunto cablaggi e tubetti nelle baie delle armi, nei pozzetti dei carrelli e nell’alloggiamento dell’EOTS, nonché i triplici tubetti dell’impianto idraulico alle gambe dei carrelli principali e tubetti e collegamenti elettrici a quello anteriore.










Il montaggio non è proprio filato tutto liscio, un po’ per errori di traduzione non sempre il n° del pezzo riportato sullo schema di montaggio corrispondeva al numero della e sulla stampata, alcuni pezzi non c’erano, uno ho dovuto ricostruirlo (attuatore del portello carrelli anteriore), i due piccoli pitot li ho recuperati dal magazzino pezzi, infatti sono un po’ più piccoli di quello che avrebbero dovuto essere.
I punti di giunzione soprattutto quello delle ali hanno richiesto il posizionamento di uno spessore da ½ mm di plasticard e una buona dose di stucco, anche altre giunzioni hanno richiesto un paziente lavoro di adattamento (Tamiya è unica).
Al cupolino e, in genere a tutti i trasparenti (EOTS e luci tip alari), è stato dato un effetto affumicato usando l’X-19 Smoke Tamiya, inoltre al cupolino, dopo aver aver aggiunto le varie fotoincisioni che fungono da blocchi ho aggiunto tramite sprue stirato il sistema di sbrinamenti simulando le connessioni con dei piccoli pezzi di nastro Tamiya bianco da 2mm di spessore.
Altro piccolo particolare che ho aggiunto all’interno dell’abitacolo è il casco, che era contenuto nella scatola, quale testa del pilota, a cui ho rifatto il tubo dell’O2 aggiungendo anche il cavo radio.




La costruzione della scaletta ha richiesto un po’ di tempo e fatica, dopo discreta ricerca sull’WEB, ho trovato un’immagine chiara della scaletta periscopica formata da quattro tubi quadrati.
Facendo le debite proporzioni, le misure di cui avevo bisogno partendo dalla sezione in alto che è la maggiore, erano: 3,2mm; 2,5mm; 2,00mm e 1,5mm; di queste solo quella più piccola era in mio possesso.
Ho acquistato quindi le altre (quella da 2 l’ho ricavata da quella da 2,5 in quanto il negoziante da cui vado normalmente ne era sprovvisto).
Dopo aver creato i quattro pezzi periscopici per una lunghezza totale di 44mm, si è venuti alla costruzione dei gradini.
Questi sono stati ricavati dal pieno i due in basso lavorando su un pezzo di evergreen da 2,5mm quelli in alto su un pezzo da 3,2.
Il foro centrale per infilarli sulla sezione quadrata dei montanti della scaletta è stato realizzato praticando prima un foro con una punta da 1,5 mm allargato poi in forma quadrata con una limetta a sezione triangolare fino alla misura desiderata all’applicazione.
Vi assicuro è più difficile tentare di spiegare tutta l’operazione che realizzare i pezzi.
L’ultimo gradino a piattaforma in alto è stato ricavato da in pezzetto di plasticard da 1mm di spessore.
Infine la scaletta è stata posizionata nel suo vano, previo posizionamento di due "martinetti" che ne favoriscono l’uscita e l’angolazione necessaria.
La forma di questa scaletta ha richiesto un doppio intervento di microchirurgia della mano, in quanto il pilotino aveva le mani atte ad afferrare i montati di una normale scaletta a pioli, ho quindi dovuto girarle in moda da poter afferrare i pioli orizzontali di questa scaletta.




La ricostruzione del vano attacco generatore è stato molto più semplice dopo aver ricostruito il vano con un setto centrale con plasticard, ho "affettato" dei pessi di Evergreen tubolari di adeguata misura e li ho posizionati all’interno dei vani precedentemente ricavati.
La verniciatura dell’aereo previa applicazione di primer Tamiya fine bianco, è stata fatta, dopo preshading nero, con H127, mentre il radome con H147, gli interni baie e vani carrello con bianco H34; l’interno abitacolo con nera H33 "drybruschato" con H32.




Dal summenzionato set X48-4 ho utilizzato: il pilota che si arrampica modificato come descritto; il generatore M-32-A e l’aviere addetto al suo funzionamento, un altro paio di avieri che ho dedicato uno alla rimozione delle bandierine "Remove bifore flight" e uno alla rimozione dei "tacchi" del carrello principale; l’estintore.
La colorazione dei figurini, è stata ottenuta dando un fondi di H91 e progressivamente schiarendo i rilievi con H31 e H31 schiarito; al pilota la tuta anti-G è stata schiarita con H155 e H155 schiarito con il giallo.




Il generatore dopo l’applicazione di primer fine grigio è stato verniciato ad aerografo con H155 e H155 desaturato con il giallo; la molla del tubo dell’aria compressa è stato fatto con del filo di ferro sottile in quanto la molla data in dotazione con il kit era inutilizzabile.




Un grazie va a mia figlia per le foto e a voi che siete riusciti ad arrivare in fondo a questa lettura.


Ezio Bottasini

[Gallery]

06.05.2016



Commento di Riccardo Casati [09/05/2016]:
Grande Ezio come già detto di aerei capisco poco ma i lavori ben fatti e curati li so riconoscere ..e i tuoi lo sono ..compreso questo ..gran bel lavoro ..complimenti Riccardo

Commento di giovenco giuseppe [09/05/2016]:
beh!!!!! tutto qui?
speravo in qualcosa di più originale; solo perché hai apportato delle modifiche ad un modello inscatolato che da lustri avevi acquistato, pensi di essere stato bravo?
te lo dico io : non sei stato bravo, ma semplicemente straordinario - bello, bello, ed ancora bello - vedo che il gusto del particolare non ti manca - grazie, Ezio, per la condivisione con noi comuni mortali!!! sempre fedele all'1/6, ma con una punta di invidia per Voi miniaturisti, Giuseppe

Commento di giampaolo bianchi [09/05/2016]:
Grande Ezio.. che lavorone!!! La ricostruzione della scaletta e' magistrale. Mi ha colpito molto anche il tubo del generatore, e tutto il dinamismo della scena.
Peccato solo che non ci hai mostrato le foto della colorazione del velivolo..per me sono come libri di testo.
grazie
Giampaolo

Commento di Marco Vergani [09/05/2016]:
BELLO !!! ma d'altronde lo avevo già visto.
ciao, Marco

Commento di Dino Dall'Asta [09/05/2016]:
Gran bel lavoro...soprattutto nei precisissimi particolari.
Complimenti!
Dino

Commento di Lauro Bonfà [09/05/2016]:
Eccolo qua , il tanto discusso e controverso F35. Quello vero non so quali pregi o difetti abbia realmente, ma questo è sicuramente un capolavoro di ricerca. di manualità e di esecuzione eccellente. Complimenti caro Ezio. Lauro.

Commento di Vito [09/05/2016]:
Ezio Caro amico
Davvero un bel pezzo !
I vani aperti sono molto realistici e gli spessori dei portelli aperti per assottigliati in scala.
Nel complesso un ottimo lavoro.
A presto Vito

Commento di Francesco Sasso [09/05/2016]:
Ciao Ezio.. mi associo ai complimenti degli altri amici, un lavoro di pregevole fattura.. bravo!
Francesco

Commento di Massimo "Pitchup" [10/05/2016]:
Ciao Ezio, un altro bel modello da incastonare in vetrina! Ammetto di essere tra coloro che ancora non hanno digerito le linee di quest'aereo, però il tuo modello e senz'altro un capolavoro, davvero stupendo!
Massimo "Pitchup"

Commento di ezio bottasini [11/05/2016]:
Carissimi amici, grazie degli apprezzamenti, devo comunque dire sinceramente che, personalmemte come aereo non di esalta, guardandolo bene è "bozzo" non ha certo linee aggraziate di tanti aerei dei tempi passati, oppure trasudare potenza come un Phantom o un F-105; è non so anonimo, sciatto, una brutta copia dell'F-22 che, forse ha un po' più di armonia di forme... comunque grazie del fatto che come lavoro vi piaccia.
Al prossimo Ezio (giusto per la cronaca al momento sto lavorando su due 104, la seconda-terza parte dei "Deutsche Starfighter")

Commento di Luca Navoni [11/05/2016]:
Ciao Ezio,

di aerei ci capisco ben poco, ma devo farti i complimenti per le varie modifiche e autocostruzioni e per la pazienza e precisione che metti sempre in ogni tuo modello.....

un saluto, Luca

Commento di maurizio ugo [14/05/2016]:
...ciao Ezio, eccomi a contemplare un bel modello e una buona rappresentazione globale, avrei preferito un bel Spillone, ma che ci possiamo fare, un brutto aereo, che modellisticamente hai realizzato alla grande, e se devo dire la verità me lo hai fatto piacere un po di più, aspetto un altro Spillone, anche turco, o filippino... un abbraccio
maurizio

Commento di Valter vaudagna [13/11/2016]:
Oggi questo essere volante è passato sopra casa mia direzione caselle, orripilante aeroplano.



Puoi inserire un commento su questo articolo

    Nome

    E-mail

Visualizza la mia e-mail nel commento Si No


Avvertimi su eventuali aggiornamentiSi No