Galleries

Alby Starkiller
Alessandro Gennari
Alessandro Tulli
Alvise Scatto
Angelo Battistelli
Antonio Caramia
Antonino Mazzù
Bruno Lucchini
Cristiano Montagnani
Dino Dall'Asta
Enrico Bianchi
Enrico Calanchini
Enrico Macchi
Ezio Bottasini
Fabio Bonatti
Federico Toselli
Francesco Sasso
Francesco Sbarile
Franco Corti
Gerardo Quarello
Giampaolo Bianchi
Giorgio Brigà
Giorgio Sassi
Giovanni Olivero
Gianluca Giora
Giorgio Perrone
Giuseppe Giovenco
Giuseppe Mazza
Giuseppe Pino Penna
Johnny Gravina
Junio de Angelis
Lauro Bonfà
Lorenzo Evangelista
Luca Navoni
Luigi Cuccaro
Luigi Gandini
Marco Bracchitta
Marco Fin
Marco Giuli
Marco Manzo
Marco Vergani
Marco Rondinelli
Mario Bentivoglio
Mario Galimberti
Mario Capuano
Massimo Cerrato
Massimo M. De Luca
Matteo Nespoli
Mauritius Pictor
Mauro Zanchi
Maurizio Ugo
Mauro Rota
Michelangelo Galli
Michele Angonese
Michele Morelli
Michele Pelizzola
Natale Lapedota
Paolo Solvi
Pier Giuseppe Sopegno
Riccardo Casati
Rino Rufolo
Roberto Colaianni
Roberto Falciola New
Roberto Gallo
Pietro Ballarini
Sierra Charlie
Stefano Deliperi
Stefano Lana
Valter Vaudagna
Vito De Palo

Adriano Costa
Alessandro Carlino
Andrea Negri
Andrea Muzzu
Andrea Tallillo
Antonio De Carlo
Bruno Carruolo
Carlo Canducci
Cakic Dragan
Claudio Bocchini
Cristian Sartori
Daniele Pace
Davide DI Benedetto
Enrico Chiavacci
Fabio Lega
Fabrizio Cheli
Franco Fransesini
Federico Zanetti
Fernando Volpe
German Elizalde
Giampiero Scartezzini
Gianni Negri
Ginetto Savi
Giorgio Casale
Giovanni Bernardini
Giuseppe Brocchini
Giuseppe Di Marco
Giuseppe Virgitto
Italo Feregotto
Ivano Franco
Lino Filippini
Luca Piccini
Luigi Sani
Marco Berettoni
Mario Galimberti
Massimo Icardi
Massimo Marchi
Massimo Montini
Massimo Stinco
Marco Smeriglio
Mauro Bellato
Mauro Panin
Mauro Toresi
Orazio Pappalardo
Pier Paolo Marcis
Renzo Cabras
Riccardo Barillari
Ugo Giberti

  Un figurino passo passo ...

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

  Editoriale

Perche' KitShow?

  Quick Articles...

Come Back
I’ll Come Back
Pietro Ballarini

  New entry...

Rino Rufolo Gallery
Rino Rufolo Gallery

F-4 C/D Phantom II - Alby Starkiller




Grazie all’eccellente qualità/prezzo di questo kit della Revell in scala 1:48, ho potuto finalmente realizzare l’aereo che esteticamente piace più di tutti a mia mamma.
Questo ormai storico cacciabombardiere supersonico, entrato in servizio nei primi anni ’60, ha solcato i cieli durante la Guerra del Vietnam, per poi continuare la sua operatività durante la Guerra fredda e per concludere con la Guerra del Golfo.
L’USAF (United States Air Force) ne dichiarò il ritiro dal servizio nel 1996.




Senza addentrarmi nelle specifiche tecniche del velivolo in questione e di tutta la sua immensa storia operativa, preferisco lasciare parola agli esperti di aviazione militare e raccontarvi invece le emozioni che ho provato nel realizzare questo modellino.








Come prima cosa vorrei descrivervi il montaggio, che non è stato così semplice come speravo, in quanto alcune imperfezioni di stampaggio della plastica, mi hanno reso difficile l’assemblaggio di alcune parti, come ad esempio la fusoliera e le ali.
Qui lo "stendi panni" mi è venuto in aiuto con le sue colorate mollette, che ho dovuto applicare sul modellino in fase di incollaggio, bloccando ed accoppiando in posizione corretta i vari pezzi.




Nonostante il difficoltoso assemblaggio, che ha contribuito a creare nella mia mente più e più volte il pensiero di poter vedere se questo modellino fosse riuscito realmente a volare dal secondo piano giù in giardino senza farsi un graffio, dopo alcuni giorni con il "freno a mano tirato" su tale curiosità, il Phantom approda finalmente in fase: acquisizione colore.










Consapevole del fatto che l’F-4 tra i modellisti è considerato un "evergreen" degli aerei moderni, come lo è ad es. l’intramontabile F-14 Tomcat, decido ugualmente di lasciare su di esso la mia firma sulla livrea, creando una colorazione ed una sagomatura della mimetica il più possibile derivata dalla mia fantasia.
Dopo un’accurata ricerca sul web di paesaggi caratteristici che il ns. pianeta terra ci regala, ispirato dalla foto del paesaggio sotto riportato ho finalmente trovato l’idea per la colorazione.

Paesaggio

Ora, immaginatevi di poterlo vedere uscire da un hangar segreto e decollare in tale ambientazione, e poi guardate la colorazione che ho deciso di attuare su questo mio F-4, e ditemi se è azzeccata, oppure no.
(Saranno graditi i commenti in merito a fondo pag.) :-)






Appena terminato il modellino, nello stupore di mia mamma nel vedere come nelle ore notturne galoppa la mia fantasia/creatività, mi sono ritrovato ancora una volta gratificato e soddisfatto del risultato ottenuto.








In conclusione, mi rendo conto perfettamente che questo kit così come l’ho realizzato, non è affatto attinente alla realtà, ma diventa gradevole pensare che questo F-4 sarebbe potuto esistere fatto così come piace a me ed in particolare alla mia mamma a cui dedico l’intera opera.







Spero possa piacere comunque tanto anche a voi.
Buon proseguimento e buon modellismo a tutti.


Alby Starkiller
[Gallery]
26.05.2013



Commento di ezio bottasini [30/07/2013]:
Ciao Alby, tanto di cappello alla ricerca e alla fantasia, tanto più che un Phantom con quella livrea sarebbe anche potuto esistere; però tu hai realizzato un MiG killer, lo dimostrano le stelle rosse sul pannello anti strato limite che sta prima della presa d'aria, quindi secondo me avresti dovuto stare più attinente alla realtà. Ciò non toglie nulla al modello che è comunque un bel modello e per quel che si vede in foto anche ben riuscito.
Se mi permetti un consiglio, le pannellature evidenziale, dopo un paio di mani di cera per pavimenti (Livax 20 carati o Emulsio facile), con un lavaggio con colori ad olio (es marrone ombra), il risultato sarà sicuramente migliore (te lo dico perchè anch'io facevo come te prima di incominciare ad usare i colori ad olio).

Comunque anche se un po' fuori dagli schemi canonici dell'F-4, un bel modellone. Al prossimo ciao Ezio

Commento di Dino Dall'Asta [30/07/2013]:
Ciao Alby
non posso non farti i complimenti per questa tua realizzazione, anche se non sono del tutto un aeroplanaro...ma per la ricerca, la fantasia e soprattutto per la livrea ben riuscita e accattivante li meriti tutti, unitamente alla mamma!!
Dino

Commento di Alby Starkiller [31/07/2013]:
per Ezio:
ti ringrazio come sempre per il gradito commento e l'ottimo consiglio.
Ci tengo però a dirti che il modellino è stato eseguito come da kit tranne soltanto per la colorazione che è di mia pura fantasia. In quanto alle "stelle rosse" vorrei precisarti che NON stanno a significare le origini sovietiche del velivolo (Es.:Mig & Co.), ma tutt'altro, le stelle rosse indicano il numero degli aerei nord-vietnamiti abbattuti.
Per Dino:
UN Grazie di cuore per le parole che mi hai scritto! :)
Un caro saluto ad entrambi.
a presto! :)

Commento di ezio bottasini [01/08/2013]:
carissimo Alby, scusami ma quando ho scritto MiG killer, mi riferivo ai piloti USA che erano riusciti ad abbattere dei MiG 21 in Vietnam, conosco perfettamente che il McDonnell-Douglas F-4 Phantom II è di costruzione puramente USA.
Comunque colgo l'occasione per rifarti i complimenti.

Alla prossima, ciao
Ezio

Commento di giosas [04/08/2013]:
Bello e cattivo come solo un Phantom può essere.Qui la tua fantasia si è scontrata con la realtà.Bastava un marrone più chiaro e tutto l'aereo avrebbe avuto una realistica livrea del periodo vietnamita!!

Commento di DAMIANO [06/10/2013]:
C'è poco da commentare, una grande scelta della colorazione e gusto del dettaglio; con un giusto spazio riservato alla propria fantasia... c'è davvero tutto.
Complimentoni!!

Commento di Alby Starkiller [06/10/2013]:
..Grazie 1000 Damiano!!! ;) Un salutone! Alby.



Puoi inserire un commento su questo articolo
    Nome
    E-mail
Visualizza la mia e-mail nel commento Si No
Avvertimi su eventuali aggiornamentiSi No