Galleries

Alby Starkiller
Alessandro Gennari
Alessandro Tulli
Alvise Scatto
Angelo Battistelli
Antonio Caramia
Antonino Mazzù
Bruno Lucchini
Cristiano Montagnani
Dino Dall'Asta
Enrico Bianchi
Enrico Calanchini
Enrico Macchi
Ezio Bottasini
Fabio Bonatti
Federico Toselli
Francesco Sasso
Francesco Sbarile
Franco Corti
Gerardo Quarello
Giampaolo Bianchi
Giorgio Brigà
Giorgio Sassi
Giovanni Olivero
Gianluca Giora
Giuseppe Giovenco
Giuseppe Mazza
Giuseppe Pino Penna
Junio de Angelis
Lauro Bonfà
Lorenzo Evangelista
Luca Navoni
Luigi Cuccaro
Luigi Gandini
Marco Bracchitta
Marco Fin
Marco Giuli
Marco Manzo
Marco Vergani
Marco Rondinelli
Mario Bentivoglio
Mario Galimberti
Mario Capuano
Massimo Cerrato
Massimo M. De Luca
Matteo Nespoli
Mauritius Pictor
Mauro Zanchi
Maurizio Ugo
Mauro Rota
Michelangelo Galli
Michele Morelli
Michele Pelizzola
Natale Lapedota
Paolo Solvi
Pier Giuseppe Sopegno
Riccardo Casati
Robeto Colaianni
Roberto Gallo
Pietro Ballarini
Sierra Charlie
Stefano Deliperi
Stefano Lana
Valter Vaudagna
Vito De Palo

Adriano Costa
Alessandro Carlino
Andrea Negri
Andrea Muzzu
Andrea Tallillo
Antonio De Carlo
Bruno Carruolo
Carlo Canducci
Cakic Dragan
Claudio Bocchini
Cristian Sartori
Daniele Pace
Davide DI Benedetto
Enrico Chiavacci
Fabio Lega
Fabrizio Cheli
Franco Fransesini
Federico Zanetti
Fernando Volpe
German Elizalde
Giampiero Scartezzini
Gianni Negri
Ginetto Savi
Giorgio Casale
Giovanni Bernardini
Giuseppe Brocchini
Giuseppe Di Marco
Giuseppe Virgitto
Italo Feregotto
Ivano Franco
Lino Filippini
Luca Piccini
Luigi Sani
Marco Berettoni
Mario Galimberti
Massimo Icardi
Massimo Marchi
Massimo Montini
Massimo Stinco
Marco Smeriglio
Mauro Bellato
Mauro Panin
Mauro Toresi
Orazio Pappalardo
Pier Paolo Marcis
Renzo Cabras
Riccardo Barillari
Ugo Giberti

  Distrazioni Modellistiche

Unimog U 1300
Mercedes Unimog U 1300
Luca Navoni


I precedenti...

24 Hours Race Car
Ecto 1 - Ghostbusters

  Un figurino passo passo ...

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

  Editoriale

Perche' KitShow?

  Quick Articles...

"Mein Gott!"
"Mein Gott!"

  New entry...

Marco Fin Gallery
Marco Fin Gallery

Felix the... TOMCAT! - Alessandro Gennari




Nel 1997 (anno più, anno meno), sulla compianta Aerei Modellismo comparve un articolo in cui veniva illustrato il montaggio del leggendario kit Hasegawa del Tomcat in 48 con i colori del VF-31 "Tomcatters".
All'epoca ero poco più di un bambino che pasticciava con colla e colori, ma quell'aereo con le code rosse e l'iconico "Gatto Felix" divenne in breve tempo una sorta di mia personale "ossessione", al punto che decisi che prima o poi sarebbe dovuto essere nella vetrina.
In più di un'occasione mi scontrai con il kit Hasegawa, uscendone sempre perdente; ci sono voluti più di vent'anni e l'uscita del kit Tamiya perché la storia avesse finalmente un lieto fine...


Felix the... TOMCAT! © Alessandro Gennari

Il kit Tamiya
Nel 2016, a sorpresa, la Tamiya immise sul mercato un nuovo stampo di F-14. Fin da subito l'entusiasmo dei tantissimi fan dell'iconico caccia Grumman salì alle stelle: il kit è bellissimo, pressoché perfetto già da scatola – ma con ampio margine di intervento per gli amanti del super dettaglio - e con dentro una dotazione completa di armi. La classica scatola che fa prudere le mani al solo esaminare le stampate. Al punto che non appena mi è arrivato tutto l'occorrente, è finita immediatamente sul "tavolo operatorio" con buona pace degli altri progetti allora in corso.




Montaggio
Vista la bontà del prodotto giapponese, mi sono limitato a un montaggio da scatola con poche concessioni all'aftermarket, in realtà necessarie per correttezza "filologica": sto parlando della "beaver tail", del pod sotto il nasone e delle piastre di rinforzo sulle derive necessarie per i "block" medi del Tomcat. Tutti questi accessori sono di marca Quickboost e si innestano sulle parti in plastica del kit con minimi se non inesistenti interventi di adattamento.
A complemento anche le splendide ruote DEF Model, necessarie perché il mio Tomcat montava i cerchi intermedi. Senza contare l'enorme impatto scenico.




Felix the... TOMCAT! © Alessandro Gennari

Di seguito l'elenco completo di quanto usato per questo modello:

* Fightertown decals art. 48087 F-14A/B/D data e weapons sheet: tutto ciò che potete immaginare fatto sotto forma di decals, qui lo trovate. Non solo gli utilissimi stencils per le armi ma anche strumentazioni, targhette e chi più ne ha più ne metta.
* Quickboost art. QB Tail renforcement plates: piastre di rinforzo in resina per le derive, installate al vero sui Tomcat a partire dal 1978.
* Quickboost art. QB 48797 Tomcat chin pod
* Eduard art. 648293 GRU-7 ejection seat: coppia di seggiolini eiettabili in resina con dettagli in fotoincisione
* Quickboost art. QB 48815 F-14 Tomcat beaver tail: la scatola Tamiya fornisce i pezzi per le versioni iniziali, il pezzo in resina Quickboost va bene per le versioni intermedie.
* Def. Model art. DS48010: spettacolari ruote in resina; il kit fornisce quelle per le prime serie, per realizzare il nostro esemplare servono quelle delle versioni intermedie. Inoltre, ne guadagna anche il dettaglio.

Come da mia abitudine da qualche modello a questa parte, ho iniziato il montaggio dagli armamenti: ho voluto mostrare il mio "Gattaccio" con tutti i suoi artigli e quindi ho scelto due AIM-9M, due AIM-7F da mettere ai piloni alari, mentre sotto la pancia i quattro Phoenix.




I missili sono quelli della scatola, completati con le decals del foglio Fightertown: naturalmente la posa degli innumerevoli stencils è la fase più tediosa, ma il gioco vale ampiamente la candela.




Archiviato questo passaggio, ci si può tuffare nel montaggio vero e proprio. Un autentico spasso: il Tomcat è un aereo tutt'altro che facile da mettere assieme, ma Tamiya ha studiato tutto alla perfezione per facilitare al massimo il compito del modellista.
L'utilizzo dello stucco è al minimo sindacale, gli incastri sono perfetti e l'intelligente scomposizione permette di affrontare la verniciatura nel migliore dei modi.
L'abitacolo è ben dettagliato da sé, e le decals del foglio Fightertown per i pannelli strumenti danno il tocco finale, mentre i seggiolini sono quelli in resina della Eduard.
Sulla costruzione c'è davvero poco da dire: anche i punti delicati, come l'unione fra i due tronconi della fusoliera oppure le prese d'aria (che ha fatto dannare generazioni di modellisti che si sono schiantati sull'ostico kit Hasegawa) vanno su senza alcun problema.
Ottima anche la soluzione per poter inserire le ali a verniciatura completata. A proposito delle ali: in molti hanno storto il naso di fronte alla mancata possibilità di estendere la biancheria. Ma a parte che i Tomcat parcheggiati sulle portaerei avevano la configurazione a freccia massima, chi ha poco spazio per "stivare" l'aero in casa ringrazia senza troppo dover litigare.




Verniciatura e decals
La livrea è interamente in FS16440 (io ho preferito l'H325 Gunze all'H315) con pannello antiriflesso in nero opaco (XF-69 Nato Black Tamiya), mentre il radome è in nero lucido.
Per la particolare forma del pannello antiriflesso, di grande utilità è stata la mascherina pretagliata della NWM.
Non pochi problemi mi hanno dato le derive, soprattutto per le zone da dipingere in rosso (X-7 Tamiya).
Alla fine non è proprio precisissima, ma questo è il risultato migliore che sono riuscito a ottenere dopo diversi tentativi infruttuosi e altrettante sverniciature e riverniciature.
Per le decals ho usato un mix fra quelle di un vecchio Hasegawa (per i vari "Felix the cat" e i numeri di servizio) e quelle della scatola Tamiya. Non sono un fan degli aerei troppo invecchiati, e quindi dopo aver dato mani leggere di trasparente lucido Tamiya allungato con Leveling Thinner Gunze ho passato i pannelli con il panel liner della Tamiya di color grigio scuro, più delicato e meno "invasivo" del nero.




Conclusioni
Per completare il modello ci ho messo sei mesi, fra pause e periodi in cui avevo meno tempo da dedicare a esso. Ma la costruzione è stata davvero divertente, al punto che mi sono preso altre scatole e fogli decals per togliermi un po' di "sfizi gatteschi".
Intanto mi godo nella vetrina questo "Felix": ci è voluto tanto tempo, ma alla fine il mio sogno di bambino si è realizzato!








Commento di ezio bottasini [02/10/2020]:

Ciao Alessandro, molto bello, quest'anno ne ho fatto uno anch'io Tamiya ma del VF 84 "Jolly Roger".
Il tuo mi piace molto, complimenti
Ezio


Commento di Alby Starkiller [03/10/2020]:

Ciao Alessandro.
Complimenti. Davvero un modellino realizzato con molta cura.
Il risultato è più che ottimo!

Un salutone da Alby.


Commento di Angelo Battistelli [06/10/2020]:

Ciao Alessandro gran bel modello Il tuo Tomcat, se posso darti un suggerimento prova ad affiancarlo ad un F-4 Phantom U.S.Navy.
Al prossimo capolavoro.
Saluti Angelo


Commento di Alessandro Gennari [07/10/2020]:

Grazie a tutti per i commenti!
Per Angelo: un phantom US Navy c'è già al suo fianco, presto lo presenterò su queste pagine. E poi ho le decals sempre per un Phantom ma dello stesso squadron del Tomcat per l'accoppiata.




Puoi inserire un commento su questo articolo

    Nome

    E-mail

Visualizza la mia e-mail nel commento Si No


Avvertimi su eventuali aggiornamentiSi No