Galleries

Alby Starkiller
Alessandro Gennari
Alessandro Tulli
Alvise Scatto
Angelo Battistelli
Antonio Caramia
Antonino Mazzù
Bruno Lucchini
Cristiano Montagnani
Dino Dall'Asta
Enrico Bianchi
Enrico Calanchini
Enrico Macchi
Ezio Bottasini
Fabio Bonatti
Federico Toselli
Francesco Sasso
Francesco Sbarile
Franco Corti
Gerardo Quarello
Giampaolo Bianchi
Giorgio Brigà
Giorgio Sassi
Giovanni Olivero
Gianluca Giora
Giuseppe Giovenco
Giuseppe Mazza
Giuseppe Pino Penna
Junio de Angelis
Lauro Bonfà
Lorenzo Evangelista
Luca Navoni
Luigi Cuccaro
Luigi Gandini
Marco Bracchitta
Marco Giuli
Marco Manzo
Marco Vergani
Marco Rondinelli
Mario Bentivoglio
Mario Galimberti
Mario Capuano
Massimo Cerrato
Massimo M. De Luca
Matteo Nespoli
Mauritius Pictor
Mauro Zanchi
Maurizio Ugo
Mauro Rota
Michelangelo Galli
Michele Morelli
Michele Pelizzola
Natale Lapedota
Paolo Solvi
Pier Giuseppe Sopegno
Riccardo Casati
Robeto Colaianni
Roberto Gallo
Pietro Ballarini
Sierra Charlie
Stefano Deliperi
Stefano Lana
Valter Vaudagna
Vito De Palo

Adriano Costa
Alessandro Carlino
Andrea Negri
Andrea Muzzu
Andrea Tallillo
Antonio De Carlo
Bruno Carruolo
Carlo Canducci
Cakic Dragan
Claudio Bocchini
Cristian Sartori
Daniele Pace
Davide DI Benedetto
Enrico Chiavacci
Fabio Lega
Fabrizio Cheli
Franco Fransesini
Federico Zanetti
Fernando Volpe
German Elizalde
Giampiero Scartezzini
Gianni Negri
Ginetto Savi
Giorgio Casale
Giovanni Bernardini
Giuseppe Brocchini
Giuseppe Di Marco
Giuseppe Virgitto
Italo Feregotto
Ivano Franco
Lino Filippini
Luca Piccini
Luigi Sani
Marco Berettoni
Mario Galimberti
Massimo Icardi
Massimo Marchi
Massimo Montini
Massimo Stinco
Marco Smeriglio
Mauro Bellato
Mauro Panin
Mauro Toresi
Orazio Pappalardo
Pier Paolo Marcis
Renzo Cabras
Riccardo Barillari
Ugo Giberti

  Distrazioni Modellistiche

Unimog U 1300
Mercedes Unimog U 1300
Luca Navoni


I precedenti...

24 Hours Race Car
Ecto 1 - Ghostbusters

  Un figurino passo passo ...

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

  Newsletter

Inserisci la tua e-mail, sarai aggiornato sulle novità del sito!





Informativa sulla Privacy
  Editoriale

Perche' KitShow?

  Quick Articles...

Fort Arcot 1751
Fort Arcot 1751

Canadair CL 13 Sabre - Angelo Battistelli

Serial 19404 8' Gruppo Caccia 2^ Aerobrigata (Cameri 1959)




La Sciabola Alata della Aeronautica Militare Italiana
Il North American F-86 Sabre era un caccia monomotore a getto con ala a freccia costruito dalla ditta statunitense N.A.Aviation. La prima forza aerea ad impiegarlo fu l' U.S.A.F. nella Guerra di Corea dove fronteggio' efficacemente i caccia Mikoyan-Gurevic Mig-15 della Aviazione Nord Coreana operanti da basi in Manciuria con a bordo piloti sovietici. La carriera operativa si svolse in un periodo di tempo particolarmente lungo e presso un folto numero di forze aeree di nazioni disseminate nei cinque continenti con 8795 prodotti esemplari tra i quali l'Italia.
Oltre 1.800 di questi esemplari furono prodotti su licenza in Canada come Canadair CL 13 Sabre (sciabola) Mark.2/4; 179 di questi esemplari equipaggiarono anche l'Aeronautica Militare Italiana provenienti dalla Royal Canadian Air Force. Prima aerobase di schieramento fu Pratica Di Mare (Roma) con la 4^ Aerobrigata e poi la 2^ Aerobrigata di Cameri (Novara) che li impiego' come velivoli intercettori.




Per le sue caratteristiche di maneggevolezza e velocità furono costituite anche due pattuglie acrobatiche: il "Cavallino Rampante" della 4^ Aerobrigata e i "Lanceri Neri" della 2^.
Nel 1961 con il Sabre si costitui' il nucleo di quella che di lì a poco sarebbe diventata la Pattuglia Acrobatica Nazionale che lo impiegò fino al 1964 quando venne immesso in linea di volo il Fiat G.91 P.A.N. nel 313 mo Gruppo Frecce Tricolori basato all'aeroporto di Rivolto (Udine).




Il Kit Hasegawa in scala 1/48
Dal 1996 al 2019 la ditta Giapponese ha prodotto ben 23 scatole di montaggio dedicate al caccia Statunitense con diverse colorazioni e decals appartenute alle aviazioni dei vari paesi del mondo che lo hanno utilizzato.
Essendo venuto in possesso della scatola di montaggio no. 09349 "Thunder Tigers" ho utilizzato il Kit di partenza e con l'aggiunta delle insostituibili decals Tauro Models ho ottenuto il Sabre della 2^ Aerobrigata Intercettori ed esattamente l'esemplare 2-19 matricola (19404) uno dei pochi velivoli ad essere dotato delle alette ritardatrici di stallo (slats automatici) sul bordo di attacco alare.
Una volta parcheggiato a terra gli slats andrebbero riprodotti in posizione abbassata ma non ho voluto intraprendere questa modifica per non rovinare le linee generali modello.
Dalle analisi delle foto si evince che molti esemplari dotati dell'ala di questo tipo le raffigurano in posizione retratta, altri in posizione estesa lasciando il modellista libero di fare come meglio crede con le opportune modifiche. Stessa osservazione va fatta per gli aerofreni sulla fusoliera e per i flaps.
Per rendere più interessante il modello all'interno dell'abitacolo sono stati aggiunti piccoli particolari visibili attraverso il tettuccio trasparente a bolla.


















A parte l'unica pecca, ovvero la mancanza di flaps e slats separati dalle ali altro non vi è da aggiungere perché come ben sappiamo il livello di perfezione della ditta Giapponese rende questo modello un piccolo gioiellino.




Colorazione
Verniciatura effettuata ad aerografo con Model Master Metalizer con con diverse tonalità cromatche dei pannelli.
Antiriflesso Nero Opaco, (altri presentavano la colorazione in verde oliva) presa d'aria in Rosso n.6.




Saluti a tutti i lettori e modellisti di Kitshow.





Commento di Massimo M. De luca [05/12/2019]:

Ciao Angelo
In effetti, quando ho visto i codici individuali "2-19" dell'aereo la prima cosa che ho notato è stata la mancanza degli slats estesi ma non sapevo se segnalartelo nel commento. Poi ho letto della tua scelta consapevole e allora posso aggiungere qualcosa. In effetti il 2-19 è l'unico (in realtà se ne conosce un altro, "4-50", ma gli slats furono bloccati con una "fence") f86 slattato con ala a corda stretta ben documentato dell'AMI
Il modello è davvero bellissimo e la colorazione metallica è ottima. Davvero di ispirazione per me!
Massimo "pitchup"


Commento di Michelangelo [05/12/2019]:

bel soggetto e ben realizzato, mi fa ricordare il Mig 15...Bravo!


Commento di ezio bottasini [06/12/2019]:

Bravissimo, stavo per farti la stessa osservazione di Massimo, in quanto gli aerei di quel periodo perdevano pressione del sistema idraulico a motore spento, poi dopo aver riletto l'articolo e l'intervento di un attento conoscitore come Massimo, mi sono fermato: Modello bellissimo, anche se personalmente preferisco quelli della 4° Aerobrigata mimetici (forse anche perché i metallizzati sono più difficili da realizzare), dove puoi desaturare ed invecchiare in modo più estremo, il grigio in fusoliera a livello del reattore quasi diventava bianco....comunque questo mia preferenza assolutamente non toglie nulla alla tua ottima realizzazione.
Complimentoni, al prossimo Ezio


Commento di Angelo Battistelli [06/12/2019]:

Eh! mannaggia a me! Mi sono fidato dell'esemplare esposto a Vigna Di Valle (13-1). Pazienza nel prossimo modello che realizzero' gli aerofreni in fusoliera saranno realizzati in posizione estesa.
Grazie per i vostri consigli.
Saluti
Angelo


Commento di massimo de luca [06/12/2019]:

Ciao Angelo
Tranquillo, alla fine non è un problema la tua rappresentazione, tanto tieni conto che gli slats dell'f86 funzionavano a molla (non erano idraulici) e a volte il personale (piloti/specialisti) li richiudeva "a mano" semplicemente spingendoli in sede.
Massimo "Pitchup"


Commento di LAURO BONFA' [06/12/2019]:

Macino poco di aeromobili, ma questo è un Capolavoro, con un lavoro pulito e molto realistico. Chapeau Angelo e Complimenti.


Commento di maurizio Ugo [06/12/2019]:

Ciao Angelo, ricordavo anche io qualche peculiarità riguardante l'esemplare da te magnificamente realizzato, e leggendo il commento di Massimo ho ricordato, che dirti, bello bello bello e per finire bello, la pulizia delle superfici, evidenzia il lavoro di precisione delle decals, e fa apprezzare le filanti e belle linee di un velivolo a mio parere stupendo per il periodo in questione, ancora pilotato dal pilota senza troppa elettronica come da li in avanti vedremo..
un salutone maurizio


Commento di giovenco giuseppe [09/12/2019]:

ma che bello, che bello, che bello!!!!!!!!!


Commento di Enrico Bianchi [10/12/2019]:

Non conosco ahimè la storia della nostra aviazione così bene da poter apprezzare fino in fondo il lavoro fatto sul modello ma il risultato finale è eccellente.
Saluti cari

enrico


Commento di Angelo Battistelli [10/12/2019]:

Siete veramente troppo buoni, ancora una volta grazie di cuore e visto che il Natale e' vicino buone feste a tutti voi.
Saluti Angelo




Puoi inserire un commento su questo articolo

    Nome

    E-mail

Visualizza la mia e-mail nel commento Si No


Avvertimi su eventuali aggiornamentiSi No