Galleries

Alby Starkiller
Alessandro Gennari
Alessandro Tulli
Alvise Scatto
Angelo Battistelli
Antonio Caramia
Antonino Mazzù
Bruno Lucchini
Cristiano Montagnani
Dino Dall'Asta
Enrico Bianchi
Enrico Calanchini
Enrico Macchi
Ezio Bottasini
Fabio Bonatti
Federico Toselli
Francesco Sasso
Francesco Sbarile
Franco Corti
Gerardo Quarello
Giampaolo Bianchi
Giorgio Brigà
Giorgio Sassi
Giovanni Olivero
Gianluca Giora
Giuseppe Giovenco
Giuseppe Mazza
Giuseppe Pino Penna
Junio de Angelis
Lauro Bonfà
Lorenzo Evangelista
Luca Navoni
Luigi Cuccaro
Luigi Gandini
Marco Bracchitta
Marco Fin
Marco Giuli
Marco Manzo
Marco Vergani
Marco Rondinelli
Mario Bentivoglio
Mario Galimberti
Mario Capuano
Massimo Cerrato
Massimo M. De Luca
Matteo Nespoli
Mauritius Pictor
Mauro Zanchi
Maurizio Ugo
Mauro Rota
Michelangelo Galli
Michele Morelli
Michele Pelizzola
Natale Lapedota
Paolo Solvi
Pier Giuseppe Sopegno
Riccardo Casati
Robeto Colaianni
Roberto Gallo
Pietro Ballarini
Sierra Charlie
Stefano Deliperi
Stefano Lana
Valter Vaudagna
Vito De Palo

Adriano Costa
Alessandro Carlino
Andrea Negri
Andrea Muzzu
Andrea Tallillo
Antonio De Carlo
Bruno Carruolo
Carlo Canducci
Cakic Dragan
Claudio Bocchini
Cristian Sartori
Daniele Pace
Davide DI Benedetto
Enrico Chiavacci
Fabio Lega
Fabrizio Cheli
Franco Fransesini
Federico Zanetti
Fernando Volpe
German Elizalde
Giampiero Scartezzini
Gianni Negri
Ginetto Savi
Giorgio Casale
Giovanni Bernardini
Giuseppe Brocchini
Giuseppe Di Marco
Giuseppe Virgitto
Italo Feregotto
Ivano Franco
Lino Filippini
Luca Piccini
Luigi Sani
Marco Berettoni
Mario Galimberti
Massimo Icardi
Massimo Marchi
Massimo Montini
Massimo Stinco
Marco Smeriglio
Mauro Bellato
Mauro Panin
Mauro Toresi
Orazio Pappalardo
Pier Paolo Marcis
Renzo Cabras
Riccardo Barillari
Ugo Giberti

  Distrazioni Modellistiche

Unimog U 1300
Mercedes Unimog U 1300
Luca Navoni


I precedenti...

24 Hours Race Car
Ecto 1 - Ghostbusters

  Un figurino passo passo ...

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

  Editoriale

Perche' KitShow?

  Quick Articles...

"Mein Gott!"
"Mein Gott!"

  New entry...

Marco Fin Gallery
Marco Fin Gallery

"In perlustrazione.." Normandia, 1944

Francesco Sasso




In seguito allo sbarco in Normandia nel Giugno del 1944, gli Alleati, dopo aver consolidato le teste di ponte sulle spiagge, dovettero proseguire per una rapida avanzata nell'entroterra circostante.
La scenetta ritrae un veicolo cingolato utilizzato per la maggior parte dall'esercito Britannico, la Universal Carrier, noto anche come Bren Gun Carrier, durante una missione di perlustrazione alla ricerca di eventuali unità nemiche nascoste e di postazioni di artiglieria mimetizzate per comunicarlo subito ai comandi superiori.

Caratteristiche del mezzo:
Questo piccolo veicolo corazzato fu uno dei mezzi militari più prodotti durante tutto il conflitto, ed ebbe molteplici ruoli all'interno dei vari reparti: infatti venne utilizzato per ricognizioni, come trattore per il traino di pezzi d'artiglieria, come piattaforma per mortai e cannoni di piccolo calibro e infine per il trasporto di rifornimenti ed equipaggiamenti vari.
Aveva una corazzatura di 10 mm (nelle parti di maggior spessore) perciò resisteva solamente al fuoco delle armi leggere, con una velocità di 48 Km/h e un'autonomia di più di 200 Km lo rendeva particolarmente utile a compiere ricognizioni veloci ed essere di supporto all'avanzata della fanteria.
La corazzatura posta di fronte al comandante si allargava permettendo così il montaggio di una mitragliatrice Bren da 7,7 mm che sparava attraverso una feritoia; ai lati del propulsore erano state realizzate due aree nelle quali potevano essere trasportati personale o materiali.
Nonostante fosse conosciuta anche come Bren Gun Carrier, non sempre il veicolo era armato.




Ecco una foto che ritrae una pattuglia di Bren Gun Carrier con unità di fanteria sotto il fuoco nemico.

Il kit:




Pezzo della Tamiya in scala 1/35, di buona qualità, è stato montato da scatola; mi sono limitato ad aggiungere dei rifornimenti di vario genere con con elementi presi dalla mia banca pezzi.




Il kit contiene, oltre ai 3 figurini che ho inserito nel mezzo, altri due figurini in tenuta desertica.




Come si nota dalle foto, i parafanghi anteriori e posteriori li ho realizzati ammaccati e parecchio usurati, per ottenere questo effetto ho semplicemente scaldato la plastica con un accendino e poi piegati e rimodellati sulle estremità mediante una pinzetta.






Ecco la parte posteriore..






Colorazione:
Dopo la consueta mano di primer, ho colorato tutto lo scafo utilizzando il NATO GREEN Tamiya ad areografo.
Una volta asciutto, ho applicato le decals fornite nel kit per poi passare all'invecchiamento del mezzo.
Dapprima ho usato il colore ad olio “Terra d'ombra naturale”, poi ho utilizzato vari pigmenti della AK Interacrive.
La parte che mi ha impegnato di più è stata l'invecchiamento della parte inferiore dello scafo, con accumuli di fango ciuffi d'erba.
Mi sono basato su questa foto trovata in rete.








L'effetto del fango l'ho ottenuto miscelando il pigmento in polvere della AK Interactive con l'apposito fissativo per ottenere un impasto semi liquido, a cui ho aggiunto dell'erbetta sintetica della Citadel.
Una volta fatto ciò ho applicato l'impasto sulla parte inferiore dello scafo poi, con i residui dell'impasto, ho applicato numerosi schizzi per simulare il fango sulla parte superiore del mezzo con l'ausilio di un pennello a setole rigide, mantenendolo comunque a debita distanza per non rischiare di ottenere un effetto troppo “aggressivo”.
I figurini e gli equipaggiamenti sono stati dipinti mediante l'uso di acrilici Tamiya e Valejo.

La basetta:
Su una basetta in legno ho steso uno strato di Das e in seguito ho aggiunto pietruzze di varie dimensioni, ciuffi d'erba e cespugli.




Come di mio consueto, una ambientazione molto semplice, giusto per dare un senso di operatività al mezzo e completare l'insieme.




Nonostante le piccole dimensioni del kit, il realizzarlo mi ha impegnato molto, soprattutto per quanto riguarda l'invecchiamento, che però mi è servito a sperimentare nuove tecniche!
Mi posso ritenere abbastanza soddisfatto del risultato ottenuto, a voi il giudizio comunque!

Ecco altre foto:












Al prossimo episodio... buon modellismo!!

Francesco Sasso

[Gallery]

02.09.2015





Commento di Mario Bentivoglio [06/09/2015]:
Gran bel lavoro Francesco!!!!!!! :-) Ottimo...continua così ! scenetta molto bilanciata... l'attenzione è tutta posta sull'Universal Carrier!!!
Al prossimo tuo lavoro !!!
Complimenti ancora.
un salutone
ciaoo
mario
:-)

Commento di maurizio ugo [06/09/2015]:
.....ciao Francesco, ottima realizzazione.....piccolo ma tosto, sia nella realtà che nella tua bellissima rappresentazione... un salutone maurizio

Commento di ezio bottasini [07/09/2015]:
Ciao Francesco, mi sembra praticamente perfetto, se avesse avuto uno sfondo e le foto fatte in biance e nero,si sarebbe potuto pensare ad una foto d'epoca.
Complimenti vivissimi, al prossimo, ciao Ezio.

Commento di vito [07/09/2015]:
Ciao Francesco
Un lavoro davvero interessante invecchiato in maniera egregia Figurini molto realistici posizionati e dipinti ottomane. Complimenti.
A presto Vito

Commento di Giampaolo Bianchi [07/09/2015]:
Bravo Francesco.ottima rappresentazione e veramente tanti complimenti per l'invecchiamento e le ammaccature..il tutto risulta veramente in equilibrio.
Un caro saluto.
Giampaolo.

Commento di Francesco Sasso [07/09/2015]:
Ciao ragazzi, vi ringrazio davvero di cuore per i vostri complimenti..mi trasmettono grandi motivazioni!
Alla prossima..grazie ancora!!
Francesco

Commento di Mario Bentivoglio [07/09/2015]:
Avanti con il prossimo Francesco!!! Buon lavoro
:-)

Commento di Luca Navoni [08/09/2015]:
Ciao Francesco,

direi che sei tornato in campo con un ottimo esemplare...... la scenetta non distoglie lo sguardo dal mezzo che hai realizzato con cura e con buone capacità di usura e invecchiamento......

Al tuo prossimo lavoro, un saluto, Luca

Commento di Stefano Deliperi [08/09/2015]:
bello, realistico e molto accurato, Francesco. Sembra quasi di poter "entrare" nella fotografia con il tuo Bren Gun Carrier.
I miei complimenti!

Commento di Francesco Sasso [10/09/2015]:
Luca, Stefano.. Vi ringrazio molto..i vostri complimenti fanno un gran piacere!
Per Mario..avevo una mezza idea di realizzare un diorama con un semovente da 75/18.. Penso che qualche spunto dal tuo bellissimo mezzo che hai realizzato lo prenderò ;-) Attendo le vostre prossime opere..!
Un salutone
Francesco

Commento di Riccardo casati [10/09/2015]:
Grande lavoro Francesco ... E bella anche la spiegazione dettagliata del mezzo .. Mi piace come l'hai realizzato , in particolare l'infangatura dei cingoli ...io prediligono i mezzi sporchi e vissuti piuttosto che quelli troppo puliti ..
Ciao Riccardo

Commento di giuseppe giovenco [10/09/2015]:
lo considero un omaggio personale che mi fai, dal momento che la Normandia è il mio settore, e, per di più, dalla parte delle truppe di Sua Maestà!!!!
bravo Francesco, questo carrier è sporcato nel modo giusto e con dovizia di particolari - hai trovato una porta aperta!!! almeno ho un altro con cui condividere i British - alla prossima!! giuseppe

Commento di Enrico Calanchini [10/09/2015]:
Ciao Francesco, davvero un ottima realizzazione, molto realistica e artistica.
In ritardo perché in vacanza,ti faccio i miei complimenti, bravo!

Enrico

Commento di Francesco Sasso [12/09/2015]:
Davvero graditi i vostri complimenti, posso solo ringraziarvi!
Riccardo siamo in due a prediligere i mezzi vissuti e debitamente "sporcati"..
Giuseppe, dai modelli pubblicati penso si noti il mio interesse verso l'esercito di Sua Maestà..condividerlo con un modellista come te fa un gran piacere!
Enrico, attendo altri tuoi velivoli ma intanto..goditi le vacanze!!
A presto!! Un salutone
Francesco



Puoi inserire un commento su questo articolo

    Nome

    E-mail

Visualizza la mia e-mail nel commento Si No


Avvertimi su eventuali aggiornamentiSi No