Galleries

Alby Starkiller
Alessandro Gennari
Alessandro Tulli
Angelo Battistelli
Antonio Caramia
Antonino Mazzù
Bruno Lucchini
Cristiano Montagnani
Dino Dall'Asta
Enrico Calanchini
Enrico Macchi
Ezio Bottasini
Fabio Bonatti
Federico Toselli
Francesco Sasso
Francesco Sbarile
Franco Corti
Gerardo Quarello
Giampaolo Bianchi
Giorgio Brigà
Giorgio Sassi
Giovanni Olivero
Gianluca Giora
Giuseppe Giovenco
Giuseppe Mazza
Giuseppe Pino Penna
Junio de Angelis
Lauro Bonfà
Lorenzo Evangelista
Luca Navoni
Luigi Cuccaro
Luigi Gandini
Marco Bracchitta
Marco Manzo
Marco Vergani
Marco Rondinelli
Mario Bentivoglio
Mario Galimberti
Mario Capuano
Massimo Cerrato
Massimo M. De Luca
Matteo Nespoli
Mauritius Pictor
Mauro Zanchi
Maurizio Ugo
Mauro Rota
Michelangelo Galli
Michele Morelli
Michele Pelizzola
Natale Lapedota
Paolo Solvi
Pier Giuseppe Sopegno
Riccardo Casati
Robeto Colaianni
Roberto Gallo
Pietro Ballarini
Sierra Charlie
Stefano Deliperi
Stefano Lana
Valter Vaudagna
Vito De Palo

Adriano Costa
Alessandro Carlino
Andrea Negri
Andrea Muzzu
Andrea Tallillo
Antonio De Carlo
Bruno Carruolo
Carlo Canducci
Cakic Dragan
Claudio Bocchini
Cristian Sartori
Daniele Pace
Davide DI Benedetto
Enrico Chiavacci
Fabio Lega
Fabrizio Cheli
Franco Fransesini
Federico Zanetti
Fernando Volpe
German Elizalde
Giampiero Scartezzini
Gianni Negri
Ginetto Savi
Giorgio Casale
Giovanni Bernardini
Giuseppe Brocchini
Giuseppe Di Marco
Giuseppe Virgitto
Italo Feregotto
Ivano Franco
Lino Filippini
Luca Piccini
Luigi Sani
Marco Berettoni
Mario Galimberti
Massimo Icardi
Massimo Marchi
Massimo Montini
Massimo Stinco
Marco Smeriglio
Mauro Bellato
Mauro Panin
Mauro Toresi
Orazio Pappalardo
Pier Paolo Marcis
Renzo Cabras
Riccardo Barillari
Ugo Giberti

  Distrazioni Modellistiche

Unimog U 1300
Mercedes Unimog U 1300
Luca Navoni


I precedenti...

24 Hours Race Car
Ecto 1 - Ghostbusters

  Un figurino passo passo ...

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

  Newsletter

Inserisci la tua e-mail, sarai aggiornato sulle novità del sito!





Informativa sulla Privacy
  Editoriale

Perche' KitShow?

"Bohìo" - Bruno Lucchini




Il mini diorama in scala HO, rappresenta un "bohìo", cioè la tipica abitazione dei contadini di Cuba, almeno quelli meno abbienti; è in legno di palma con tetto in foglie della palma stessa.

La riproduzione
Per le assi ho usato dei listelli per navimodellismo sbiancati con candeggina e stondati per richiamare le assi ottenute dalla parte esterna del tronco di palma ed incollati con vinavil a dei "paletti" in legno.
Ovviamente ho preparato prima una dima per ottenere la posizione delle finestre, delle porte ed avere una guida per l’incollaggio.














Il tetto è stato fatto seguendo il metodo vero, incollando listelli che potessero supportare la copertura.




La stessa simula l’effetto delle foglie di palma e per avere qualcosa di verosimile in una scala tanto piccola ho usato canapa da idraulico bagnata in acqua e vinavil.
Il colore è stato ottenuto con mescole molto liquide di colori Humbrol dopo aver dato una base chiara.
Il colmo del tetto, nella realtà corteccia di palma, è ottenuto con lamierino di rame e dipinto "a caso" con smalti per renderlo simile alla realtà.
La tettoia in lamiera è fatta con lamierino di piombo premuto su una dima fatta con fili ricavati da un cavo telefonico incolati ad un assicella ed affiancati, ma incollandone uno si ed uno no per poter poi premere un altro cavo negli spazi ed ottenere l’ondulazione.
Purtroppo il piombo sottile è infinitamente delicato e regge male il colore.












L’erba è quella in commercio ed è applicata elettrostaticamente con un aggeggio ricavato da un "ammazzazanzare" da 3 euro, si ottiene l’effetto "erba in piedi".
La base è ricoperta da una pasticcio di sabbia e polvere colorante, inspessito nella zona orto con Das.
Nell’orto ci sono alcuni ortaggi fatti con stucco bicomponente ed altri "rifiuti" di lavorazione; le piante di "pomodoro" sono ricavate da una spugnetta per lavare i piatti ed i pomodori sono semi di Portulaca" dipinti; semi diversi e palline di stucco sono anche nel cassone del pick up per riprodurre le angurie ed i mango.
Quelli che dovrebbero essere verze nelle foto sono ricavate da grani di pepe opportunamente dipinti.
La cassetta è in legno ed il bidone è ricavato da un diodo per elettronica.




















Il secchio è in lamierino ottenuto distruggendo un altro componente di elettronica.








Il pick up è un Busch in 1/87 opportunamente riverniciato opaco per rendere l’idea di un mezzo di oltre 60 anni e sporcato con polveri MIG.
Alcuni particolari sono stati ridipinti con l'aggiunta di una targa cubana.








Purtroppo mi mancano figuri in scala, ma alla prima occasione me li procuro.




Ovviamente, se interessa, posso dare maggiori spiegazioni ed anche rispondere a curiosità su Cuba.




Bruno Lucchini

[Gallery]

16.04.2018





Commento di Lauro Bonfà [18/04/2018]:
Complimenti Caro Bruno e benvenuto, bello il tuo piccolo Capolavoro, ha un fascino direi esotico. Interessante e istruttivo anche il tuo report. Da carrarmataro cigolante spero di vedere anche i tuoi mezzi in 35.

Commento di bruno [19/04/2018]:
Grazie!
Spero di accontentarti, perchè ne avrei due in corso d'opera (infinita): una jeep ed un Opel Blitz in versione custom "rat style"...



Puoi inserire un commento su questo articolo

    Nome

    E-mail

Visualizza la mia e-mail nel commento Si No


Avvertimi su eventuali aggiornamentiSi No