Editoriale

Perche' KitShow?

  Gli assi dell'aviazione

Aldo Buvoli
Aldo Buvoli New
Pietro Ballarini


I precedenti...

Vittorio Minguzzi
Giulio Reiner
Mario Visintini
Lydia Litvyak

  Quick Articles...

Il bivio (Sd.Kfz. 222)
"Il bivio" (Sd.Kfz. 222)
Paolo Tarantino

  Amarcord...

Cameron Highlanders 79th Rgt
Cameron Highlanders 79th Rgt
Andrea Negri

  Walkaround

FIAT "Mefistofele"
FIAT "Mefistofele"
Valter Vaudagna

  Un figurino passo passo

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

"Tex" - Pietro Ballarini





Non c’è bisogno di introduzione per il personaggio più popolare del fumetto italiano; dal dopoguerra incarna lo spirito del selvaggio west per milioni di ragazzini, e non solo, che giocavano ai cow-boy prima dell’era dei giochi elettronici.

‘HO SISTEMATO TEX WILLER’

È questa la frase che avrebbero voluto pronunciare gli innumerevoli cattivi delle sue storie.
E invece posso dirla io dopo aver acquistato il ‘soldatino’ commercializzato dalla Bonelli da poco in edicola in occasione dei 70 anni della prima pubblicazione.




Ad una prima occhiata ho visto tanti difetti ma poi ne ho intuito le possibilità modellistiche perché mi sembrava una scala familiare (è un 120mm), ha una posa abbastanza corretta, un bel viso (se non si guarda la pittura) ed i volumi giusti.
Per i 5 euro del costo ho deciso che avrei fatto un tentativo di ‘aggiustamento’ visto anche che era da anni un mio progetto nel cassetto.
La prima cosa è stata la verifica del materiale che mi ha subito deluso in quanto plastica morbida.
Per fortuna poi si è rivelata lavorabile, ben carteggiabile, e compatibile col Milliput.
Ho tagliato con un bisturi e rifinito con una fresa tutte le linee di fusione e quelle pieghe dei vestiti in più che lo rendevano ‘giocattoloso’.
Ho asportato anche i due taschini pettorali troppo ravvicinati.








Un altro intervento importante è stata l’asportazione della parte superiore della coscia sinistra e della scapola destra entrambe troppo sporgenti.




Col Milliput White ho appuntito le ginocchia (troppo curve nell’originale), rifatto le tasche pettorali, aumentato il volume del petto a destra, rifinito il bordo del colletto, rifatto un capo del cravattino per staccarlo dal corpo.




Ho rifatto parte del cinturone con alluminio adesivo.




Con rod di plasticard ho rifatto la canna della pistola e le cartucciere/proiettili del cinturone.








La pittura l’ho eseguita con gli acrilici Vallejo con colori desaturati (almeno rispetto a quelli abbaglianti originali).








La scenetta vede TEX che fredda un bandito su un banco roccioso del sud ovest.
Quest’ultimo l’ho riprodotto con il Das lavorato con una vecchia lama a simulare i vari strati dell’arenaria rossa tipica. Un pezzo di tronco secco completa la scenografia.




Nel fronte della basetta ho inserito le frasi tipiche presenti nei suoi fumetti, il tutto sormontato dalla scritta TEX sfumata ricavata col plotter taglierino.




Il bandito è un vecchio soggetto Verlinden a cui avevo ‘pesantemente’ modificato la posa.




In pratica l’avevo ‘colpito’ con una freccia nella schiena e titolato il soggetto ‘Freccia Mortale’.
Il rod delle pallottole l’ho recuperato da detta freccia, quindi il cow-boy muore dello stesso Male (rod) in forma diversa.
Morale: ‘nulla si distrugge e tutto si trasforma’.












Considerazione finale.
Con poca spesa e un pò di pratica possiamo fare un bel soggetto western.
Mi spiace solo che tutti gli appassionati di TEX avrebbero potuto avere un soggetto molto più realistico se si fosse prestata un minimo di attenzione in più nella scultura prima della commercializzazione.




Pietro Ballarini
09.07.2018

[Gallery]






Commento di ezio bottasini [07/07/2018]:
Mitico Pietro, sei riuscito a trasformare un oggetto in un soggetto a tutti noi piuttosto caro.
Enormi complimenti

Commento di Enrico Calanchini [08/07/2018]:
Fantastica opera di restyling, ne ho letti centinaia degli Albi di Bonelli da ragazzo, dinamismo della scena reso molto bene, il malvivente sembra davvero essere colpito dalla 45 di Willer estratta in anticipo con la proverbiale velocità.
Mi piace moltissimo, bravo.
Ciao Enrico

Commento di marco vergani [09/07/2018]:
Bellissima scenetta, però ho una confessione da fare e, a molti, non piacerà .... non mi sono mai piaciuti i fumetti di Tex, ma da ragazzino preferivo Zagor, il Comandante Mark, Blek Macigno, e i mitici Diabolik e il Gruppo TNT ..... ah, poter tornare indietro!!
Buone vacanze a tutti!!
Marco

Commento di Gianluca Giora [22/07/2018]:
Gran putifarre, Pietro mi hai "rubato" l'idea! Ho sempre voluto fare un Tex Willer ma non ho mai avuto il coraggio di affrontarlo... vederlo fatto da te è una gioia immensa. Splendida idea e magnifica realizzazione, mi inchino di fronte al maestro!
Ti prego fai anche quel vecchio cammello di Kit Carson!

Commento di bruno [11/09/2018]:
Bravo! Hai nobilitato una bruttura...
Tex si meritava più rispetto dal suo editore...



Puoi inserire un commento su questo articolo

    Nome

    E-mail

Visualizza la mia e-mail nel commento Si No


Avvertimi su eventuali aggiornamentiSi No