Editoriale

Perche' KitShow?

  Quick Articles...

Il bivio (Sd.Kfz. 222)
"Il bivio" (Sd.Kfz. 222)
Paolo Tarantino

  Gli assi dell'aviazione

Vittorio Minguzzi
Vittorio Minguzzi
Pietro Ballarini


I precedenti...

Giulio Reiner
Mario Visintini
Lydia Litvyak
Richard Bong

  Amarcord...

Cameron Highlanders 79th Rgt
Cameron Highlanders 79th Rgt
Andrea Negri

  Walkaround

FIAT "Mefistofele"
FIAT "Mefistofele"
Valter Vaudagna

  Un figurino passo passo

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

F-16 Cockpit - Giampaolo Bianchi




Girovagando su internet alla ricerca di qualcosa di particolare mi sono imbattuto in questa rarità "archeologica"; si tratta del cockpit dell’F-16 della Esci in scala 1/12 del 1983!




Aperta la confezione sono presenti tre stampate in plastica grigia più la stampata per i trasparenti, una stampata di adesivi in tessuto per le cinte di sicurezza e le decals con l’aggiunta di una basetta nera in plastica.




Il foglio per le istruzioni è estremamente dettagliato per l’epoca.
Ho iniziato dal seggiolino; i problemi si sono subito presentati con il supporto per lo schienale e per la seduta in quanto le parti non combaciavano. Stesso discorso per il paracadute del seggiolino eiettabile per cui ho dovuto ricorrere a stucco.
Ho aggiunto i vari elementi attaccati alle facce laterali che fortunatamente si sono integrati benissimo.




L’alloggiamento inferiore è una vasca con due plance laterali in cui bisogna inserire almeno una quarantina di pulsanti e manopole microscopiche, mentre nel pannello degli strumenti anteriore si riducono ad una decina.




Molto difficile è stato il posizionamento delle guide per il seggiolino eiettabile in quanto non volevano saperne di stare nella posizione corretta, per cui ho montato prima le barre laterali e poi quelle orizzontali che hanno dato un po’ di stabilità.




Cinture di sicurezza: sul foglio delle istruzioni era riportata la misura reale delle cinte, ma una volta tagliate a misura mi sono accorto che non entravano nelle fibbie, per tale motivo ho dovuto effettuare una rifinitura a forbice perché con il bisturi era rischioso per la linearità.




Ho fatto delle prove a secco per assemblare il modello








La pittura è iniziata usando il light grey air ad aerografo per il colore di fondo, per i pannelli laterali ed il pannello degli strumenti sempre ad aerografo ho utilizzato i Vallejo air black previa mascheratura delle parti in grigio








Per la seduta e lo schienale posteriore ho utilizzato il Vallejo kaki a pennello che ho rifinito con marrone ad olio diluito.




Posteriormente al seggiolino ho fatto dei lavaggi in nero ad olio cercando di evidenziare bullonature e pannellature.




Per la pittura del casco (che peraltro è l’unico pezzo si assembla molto facilmente) ho utilizzato ad aerografo il bianco air e il french blu Air Vallejo per la visiera, poi ho applicato le decal che nonostante i 35 anni si sono frammentate il minimo sindacale.




A questo punto è iniziata la fase più delicata, cioè il posizionamento di tutte le decals della strumentazione: molte si sono rotte e ho dovuto fare un lavoro pazzesco di restauro.




Seguono alcune foto del modello ultimato.
















Devo dire al termine del lavoro che mi sono divertito molto ed anche messo alla prova.
Grazie per i vs eventuali commenti e consigli e buon modellismo a tutti.


Giampaolo Bianchi

[Gallery]

28.06.2018



Commento di Valter vaudagna [29/06/2018]:
Ebbravo Giampaolo... adesso non ti resta che costruirci l'F 16 tutto intorno...

Commento di giampaolo bianchi [29/06/2018]:
grazie Valter.. prevedi il futuro.. e' in attesa.. 1/48 Revell, preso in stock su un'asta ebay con altri modelli.
un abbraccio.
giampaolo

Commento di ezio bottasini [29/06/2018]:
Ciao Gianpaolo, bellissimo, sta facendo passi dea gigante, io ho il cockpit, guardacaso del 104 della stessa seria che mi ha regalato l'amico Vito, prima o poi lo farò, spero di non avere lo stesso inconveniente tuo per le decal, mi converrà restaurarle prima dell'utilizzo; comunque a prescindere da questo il tuo è veramente un ottimo lavoro, preciso, pulito, realistico.
Complimenti al prossimo Ezio

Commento di giampaolo bianchi [29/06/2018]:
Caro Ezio grazie..detto da te e' un onore.. una domanda.. come fai a restaurare le decals? chiedo venia per "ignoranza"
un abbraccio.
giampaolo

Commento di Lauro Bonfà [29/06/2018]:
Bello, curioso e interessante questo tuo ultimo lavoro Carissimo oltre che realizzato molto bene. Complimenti, ora attendiamo il Cappotto............

Commento di Alby Starkiller [29/06/2018]:
...WOW! WOW! WOW!
BELLISSIMO! ....questa tua realizzazione mi piace troppo!!! ...bravissimo Giampaolo!!!
Ti mando i miei migliori complimenti ed un abbraccione! E non vedo l'ora di vedere le tue prossime opere!
A presto.
Alby.

Commento di giampaolo bianchi [30/06/2018]:
grazie Lauro e Alby.... anch'io attendo altri vs lavori da cui imparare.
un abbraccio,
Giampaolo

Commento di Massimo M De Luca [02/07/2018]:
Ciao Giampaolo
Quello che aveva la ESCI in catalogo nel secolo scorso è tutt'ora ineguagliato secondo me e questo kit è uno degli esempi più visionari della sua produzione. Il tutto è già di per se spettacolare e poco visto poi la tua "modellazione" è a dir poco stupenda. Bravo!
Massimo "Pitchup"

Commento di giampaolo bianchi [02/07/2018]:
Grazie Max..detto da te è un complimento doppio.
Un abbraccio.
Giampaolo.

Commento di Enrico Calanchini [02/07/2018]:
Lavoro molto ben eseguito, che ci ricorda e fa comprendere a chi lo osserva quanto sia ancor più difficile in una scala minore di questa, rappresentare si tanti dettagl. Bravo Giampaolo.

Ciao Enrico

Commento di giampaolo bianchi [03/07/2018]:
Grazie Enrico ..giusta osservazione..
un caro abbraccio.
Giampaolo

Commento di ezio bottasini [03/07/2018]:
Caro Giampaolo, nella linea Microscale, c'è il "Liquid decal film", che usato nei debiti modo, dovrebbe creare un film protettivo che impedisce alle decal vecchie di distruggersi.... sarebbe meglio spruzzarlo ad aerografo, anche se si può dare a pennello, usandone poco per volta senza diluirlo, visto che crea una seconda pellicola sarebbe meglio stenderlo sulle decal dopo averle separate dal foglio.
Spero di esserti stato utile.
A prestp Ezio

Commento di giampaolo bianchi [03/07/2018]:
Grazie Ezio consiglio utilissimo.
Un grande abbraccio.
Giampaolo.



Puoi inserire un commento su questo articolo

    Nome

    E-mail

Visualizza la mia e-mail nel commento Si No


Avvertimi su eventuali aggiornamentiSi No