Galleries

Alby Starkiller
Alessandro Gennari
Alessandro Tulli
Angelo Battistelli
Antonio Caramia
Antonino Mazzù
Bruno Lucchini
Cristiano Montagnani
Dino Dall'Asta
Enrico Calanchini
Enrico Macchi
Ezio Bottasini
Fabio Bonatti
Federico Toselli
Francesco Sasso
Francesco Sbarile
Franco Corti
Gerardo Quarello
Giampaolo Bianchi
Giorgio Brigà
Giorgio Sassi
Giovanni Olivero
Gianluca Giora
Giuseppe Giovenco
Giuseppe Mazza
Giuseppe Pino Penna
Junio de Angelis
Lauro Bonfà
Lorenzo Evangelista
Luca Navoni
Luigi Cuccaro
Luigi Gandini
Marco Bracchitta
Marco Manzo
Marco Vergani
Marco Rondinelli
Mario Bentivoglio
Mario Galimberti
Mario Capuano
Massimo Cerrato
Massimo M. De Luca
Matteo Nespoli
Mauritius Pictor
Mauro Zanchi
Maurizio Ugo
Mauro Rota
Michelangelo Galli
Michele Morelli
Michele Pelizzola
Natale Lapedota
Paolo Solvi
Pier Giuseppe Sopegno
Riccardo Casati
Robeto Colaianni
Roberto Gallo
Pietro Ballarini
Sierra Charlie
Stefano Deliperi
Stefano Lana
Valter Vaudagna
Vito De Palo

Adriano Costa
Alessandro Carlino
Andrea Negri
Andrea Muzzu
Andrea Tallillo
Antonio De Carlo
Bruno Carruolo
Carlo Canducci
Cakic Dragan
Claudio Bocchini
Cristian Sartori
Daniele Pace
Davide DI Benedetto
Enrico Chiavacci
Fabio Lega
Fabrizio Cheli
Franco Fransesini
Federico Zanetti
Fernando Volpe
German Elizalde
Giampiero Scartezzini
Gianni Negri
Ginetto Savi
Giorgio Casale
Giovanni Bernardini
Giuseppe Brocchini
Giuseppe Di Marco
Giuseppe Virgitto
Italo Feregotto
Ivano Franco
Lino Filippini
Luca Piccini
Luigi Sani
Marco Berettoni
Mario Galimberti
Massimo Icardi
Massimo Marchi
Massimo Montini
Massimo Stinco
Marco Smeriglio
Mauro Bellato
Mauro Panin
Mauro Toresi
Orazio Pappalardo
Pier Paolo Marcis
Renzo Cabras
Riccardo Barillari
Ugo Giberti

  Distrazioni Modellistiche

Unimog U 1300
Mercedes Unimog U 1300
Luca Navoni


I precedenti...

24 Hours Race Car
Ecto 1 - Ghostbusters

  Un figurino passo passo ...

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

  Newsletter

Inserisci la tua e-mail, sarai aggiornato sulle novità del sito!





Informativa sulla Privacy
  Editoriale

Perche' KitShow?

Cavaliere di Malta XVII secolo - Francesco Sbarile

Kit Bestsoldier, scala 1/24




La galea è stata l'indiscussa dominatrice del Mar Mediterraneo per quasi 400 anni. Discendente diretta delle navi greche e romane ha combattuto un numero infinito di battaglie navali soprattutto durante il periodo di espansione dell'impero ottomano.
L'apice di questi le battaglie furono certamente Lepanto (1571) dove le galee dei cavalieri di Malta contribuirono significativamente alla sconfitta della flotta del sultano.
Nel secolo successivo, specialmente Venezia e Malta continuarono a usare le galee per opporsi ai corsari della flotta ottomana.


Lepanto (1571)

Per ambientare il mio portastendardo dei cavalieri di Malta ho iniziato a lavorare sull'ambientazione e per caratterizzare il periodo cosa c'è di meglio di una colubrina da murata? Ma... non ci sono colubrine navali in scala 1/24, così ho iniziato a cercare documentazione sull'artiglieria navale del periodo.






Sono passato poi a realizzare la canna tagliando un lampione di dimensioni appropriate recuperato dai pezzi di ricambio, completarlo con una bocchetta di cannone anch'essa di recupero un cilindro di plastica per chiudere il retro della colubrina.








Filo di ottone, una lastra di rame, ninnoli e una piccola lastra di ottone con foglie incise completano il pezzo.




Fatto questo ho preparato un parapetto ed il ceppo su cui innestare la colubrina, cercando di ricostruire l'aspetto che poteva avere una galea nel XVII secolo, si temibile arma da guerra ma anche ben rifinita ed ornata.
Il ponte è fatto di listelli navali colorati con impregnante al mogano e vari passaggi di nero molto diluito, un piccolo parapetto in compensato trattato come il ponte, a cui ho aggiunto una lanterna da modellismo navale, che suggerisce la posizione poppiera della sezione, ed infine un pezzo di legno sagomato per fare l'appoggio per la colubrina.






Infine sono passato a dipingere il figurino (Bestsoldier 1/24 - The Captain) su una base di nero sia per il vestiario che per la corazza.
Questa scelta è suffragata da numerosi dipinti dell'epoca in cui ufficiali dei cavalieri sono ritratti con la corazza nera e la fascia rossa.




Per tutto il pezzo i colori scelti sono per l'appunto il nero, il rosso ed il bianco tipici dell'ordine dei giovanniti.
Infine lo stendardo dell'ordine realizzato con lamierino di rame.
Il tutto realizzato con acrilici (Base) ed olio (sfumature e finiture).
Stivali e guanti in cuoio piuttosto usurato, in fondo i periodi di imbarco non erano brevi ne tranquilli.








In fondo alla documentazione fotografica due chicche in cui mi sono imbattuto nelle ricerche per il pezzo.
Due emissioni filateliche di Malta con i segnali che le squadre delle galee usavano per impartire ordini o richiedere informazioni.






Ciao a tutti ed alla prossima.

Francesco Sbarile

[Gallery]

31.08.2018




Commento di LAURO BONFA' [03/09/2018]:
Interessante report storico e molto accattivante anche l'ambientazione e... naturalmente bellissimo il figurino Complimenti Francesco.

Commento di ezio bottasini [05/09/2018]:
Ciao Francesco, mi associo a chi mi ha preceduto, ottimo, molto realistico.
Complimenti, al prossimo Ezio

Commento di Enrico Calanchini [06/09/2018]:
Molto bello Francesco, figurino ben dipinto e con base appropriata frutto di notevole ed efficace inventiva, direi quasi un particolare della tela di pittore seicentesco. Complimenti
Ciao Enrico



Puoi inserire un commento su questo articolo

    Nome

    E-mail

Visualizza la mia e-mail nel commento Si No


Avvertimi su eventuali aggiornamentiSi No