Galleries

Alby Starkiller
Alessandro Gennari
Alessandro Tulli
Angelo Battistelli
Antonio Caramia
Antonino Mazzù
Bruno Lucchini
Cristiano Montagnani
Dino Dall'Asta
Enrico Calanchini
Enrico Macchi
Ezio Bottasini
Fabio Bonatti
Federico Toselli
Francesco Sasso
Francesco Sbarile
Franco Corti
Gerardo Quarello
Giampaolo Bianchi
Giorgio Brigà
Giorgio Sassi
Giovanni Olivero
Gianluca Giora
Giuseppe Giovenco
Giuseppe Mazza
Giuseppe Pino Penna
Junio de Angelis
Lauro Bonfà
Lorenzo Evangelista
Luca Navoni
Luigi Cuccaro
Luigi Gandini
Marco Bracchitta
Marco Manzo
Marco Vergani
Marco Rondinelli
Mario Bentivoglio
Mario Galimberti
Mario Capuano
Massimo Cerrato
Massimo M. De Luca
Matteo Nespoli
Mauritius Pictor
Mauro Zanchi
Maurizio Ugo
Mauro Rota
Michelangelo Galli
Michele Morelli
Michele Pelizzola
Natale Lapedota
Paolo Solvi
Pier Giuseppe Sopegno
Riccardo Casati
Robeto Colaianni
Roberto Gallo
Pietro Ballarini
Sierra Charlie
Stefano Deliperi
Stefano Lana
Valter Vaudagna
Vito De Palo

Adriano Costa
Alessandro Carlino
Andrea Negri
Andrea Muzzu
Andrea Tallillo
Antonio De Carlo
Bruno Carruolo
Carlo Canducci
Cakic Dragan
Claudio Bocchini
Cristian Sartori
Daniele Pace
Davide DI Benedetto
Enrico Chiavacci
Fabio Lega
Fabrizio Cheli
Franco Fransesini
Federico Zanetti
Fernando Volpe
German Elizalde
Giampiero Scartezzini
Gianni Negri
Ginetto Savi
Giorgio Casale
Giovanni Bernardini
Giuseppe Brocchini
Giuseppe Di Marco
Giuseppe Virgitto
Italo Feregotto
Ivano Franco
Lino Filippini
Luca Piccini
Luigi Sani
Marco Berettoni
Mario Galimberti
Massimo Icardi
Massimo Marchi
Massimo Montini
Massimo Stinco
Marco Smeriglio
Mauro Bellato
Mauro Panin
Mauro Toresi
Orazio Pappalardo
Pier Paolo Marcis
Renzo Cabras
Riccardo Barillari
Ugo Giberti

  Distrazioni Modellistiche

Unimog U 1300
Mercedes Unimog U 1300
Luca Navoni


I precedenti...

24 Hours Race Car
Ecto 1 - Ghostbusters

  Un figurino passo passo ...

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

  Newsletter

Inserisci la tua e-mail, sarai aggiornato sulle novità del sito!





Informativa sulla Privacy
  Editoriale

Perche' KitShow?

Republic F 84 "Thunderstreak" - Angelo Battistelli

36mo Stormo Cacciabombardieri (Gioia Del Colle) 1968




Il Kit Italeri
Cari amici di Kitshow questa volta ho deciso di abbandonare un attimo gli schemi mimetici della Regia Aeronautica per cimentarmi in quelli più moderni dei Jet della serie F utilizzati dall'A.M.I. negli anni 50 e per questo sono partito proprio dal Republic F-84 F.
Una volta aperta la scatola Italeri la buona fattura del modello risalta subito all'occhio con le sue stampate in stirene di colore grigio con pannellature e rivettature in negativo un po' marcate ma con degli incastri abbastanza precisi.
Dopo essere stato immesso sul mercato dalla cinese Kinetic è stato reinscatolato dalla ditta Bolognese e proposto sul mercato modellistico con due kits, uno il N.2682 e l'altro dedicato alla Pattuglia Acrobatica dei "Diavoli Rossi".
Sebbene abbastanza dettagliato, presenta un difetto di forma della presa d'aria frontale che va sostituita con un kit in resina della Quickboost con altro esborso di danaro e ricerche estenuanti sui negozi on-line.
Devo aggiungere inoltre che ne' la Kinetic ne' la Italeri hanno provveduto a dotare questo Kit della scaletta d'accesso all'abitacolo del pilota, qualora si decidesse di ambientarlo con una basetta.



La fusoliera
Per prima cosa, sono partito dalla autocostruzione dei piccoli quadranti del cruscotto e pulsanti vari presenti nelle consolles laterali dell'abitacolo per proseguire con l'aggiunta cavi e piccoli particolari del seggiolino eiettabile; indispensabli le fotoincisioni Eduard riproducenti le cinture di sicurezza come si evince dalle foto.



Numerose sono state le foto visionate su Internet, per quello che riguarda riproduzione del vano armi permettendo così l'autocostruzione con fili di rame poi colorati dei vari tubi presenti nel vano stesso e della cofanatura sovrastante.
Per aumentare il realismo di quest'ultimo in posizione aperta ho aggiunto anche due piccole cerniere laterali attorno ai due lati dello stesso.
Durante il completamento del modello ho preferito dettagliare anche le paratie interne del tettuccio con l'aggiunta di piccoli particolari le guarnizioni di colore giallo presenti sui "Frames" dello stesso.
Ad una attenta analisi delle foto ho notato che sotto la cappottina erano presenti quattro ganci che si inserivano nella parte bassa dell'abitacolo in corrispondenza dei fori di forma rettangolare autocostruiti con il lamierino in quanto mancanti nel Kit.
I due aerofreni in fusoliera non presentano i piccoli fori sui portellini ma piccole incisioni circolari che una volta verniciate in Polished Alluminium saranno riempite con del nero acrilico o con una penna a punta fine di un Rapidograph.
Anche i piccoli razzi Jato posizionati sotto la fusoliera sono stati arricchiti con particolari in plasticard e metallo.









Le Ali
Non vi è da aggiungere altro se non due piccole "pecche" ovvero l'assenza dei flaps separati dalle ali da posizionare abbassati e le pannellature un pò troppo incise per un Jet.
Anche il tubo Pitot troppo tozzo è stato aggiunto in metallo con l'insostituibile ago epidermico opportunamente tagliato con l'aggiunta di un piccolo filo d'acciaio.
Al gruppo carrelli principali sono stati inseriti i cavetti dei freni mentre al carrello anteriore è stato inserito il cavetto del faro d'atterraggio.



La Colorazione
Tutti gli F 84 Thunderstreak utilizzati dall'A.M.I. conservavano la finitura in metallo naturale con la sola eccezione dei pannelli sui lati della fusioliera in Steel e la zona dello scarico motore.
Colori utilizzati: Model Master Metalizer, Steel Metalizer e Alclad Polished Alluminium.
Per gli interni cabina ho utilizzato il grigio Gunze H 317 mentre per il poggiatesta e le estremità alari e altri particolari in Rosso H 327, punte dei serbatoi e fiamme sulla coda (che indentificavano il Reparto dell'A.M.I. che lo utilizzava) in Giallo H 4.



































Decals TauroModels del 36° Stormo 10° Gruppo basato a Gioia del Colle (Bari) nel 1968.













Post Scriptum
Questo modello ha partecipato al Secondo Campionato Italiano di Modellismo Statico Model Touring 2018 svoltosi a Chieti (Abruzzo) il 13-14 Ottobre ricevendo un Argento come si vede dalla foto.



Un saluto e un sentito ringraziamento ai lettori di Kitshow.





Commento di ezio bottasini [19/11/2018]:
Ciao Angelo, veramente notevole, premio meritatissimo.
Al prossimo, un caro saluto Ezio

Commento di giampaolo bianchi [22/11/2018]:
CARO ANGEKO VERAMENTE UN CAPOLAVORO PER I DETTAGLI.. UN LAVORO ECCEZIONALE DA PRENDERE COME RIFERIMENTO, COMPLIMENTI GIAMPAOLO

Commento di Enrico Calanchini [23/11/2018]:
Corpo: L’ho visto a Chieti, era ancora più bello che in foto e giustissimamente premiato. Lavoro eccellente, complimenti.

Ciao. Enrico

Commento di Alby Starkiller [23/11/2018]:
Ciao Angelo,
...Direi un argento più che meritato! ;-)
Complimentissimi!
Un salutone.
Alby.

Commento di Roberto [04/12/2018]:
Complimenti, lavoro pregevole e pulito. Belli i dettagli autocostruiti.

Roberto.

Commento di Massimo [05/12/2018]:
Ciao Angelo
Un lavoro davvero magistrale dal punto di vista tecnico! Finitura alluminata ed insegne dipinte splendidamente realizzati.
Massimo "Pitchup"



Puoi inserire un commento su questo articolo

    Nome

    E-mail

Visualizza la mia e-mail nel commento Si No


Avvertimi su eventuali aggiornamentiSi No