Galleries

Alby Starkiller
Alessandro Gennari
Alessandro Tulli
Angelo Battistelli
Antonio Caramia
Antonino Mazzù
Bruno Lucchini
Cristiano Montagnani
Dino Dall'Asta
Enrico Calanchini
Enrico Macchi
Ezio Bottasini
Fabio Bonatti
Federico Toselli
Francesco Sasso
Francesco Sbarile
Franco Corti
Gerardo Quarello
Giampaolo Bianchi
Giorgio Brigà
Giorgio Sassi
Giovanni Olivero
Gianluca Giora
Giuseppe Giovenco
Giuseppe Mazza
Giuseppe Pino Penna
Junio de Angelis
Lauro Bonfà
Lorenzo Evangelista
Luca Navoni
Luigi Cuccaro
Luigi Gandini
Marco Bracchitta
Marco Manzo
Marco Vergani
Marco Rondinelli
Mario Bentivoglio
Mario Galimberti
Mario Capuano
Massimo Cerrato
Massimo M. De Luca
Matteo Nespoli
Mauritius Pictor
Mauro Zanchi
Maurizio Ugo
Mauro Rota
Michelangelo Galli
Michele Morelli
Michele Pelizzola
Natale Lapedota
Paolo Solvi
Pier Giuseppe Sopegno
Riccardo Casati
Robeto Colaianni
Roberto Gallo
Pietro Ballarini
Sierra Charlie
Stefano Deliperi
Stefano Lana
Valter Vaudagna
Vito De Palo

Adriano Costa
Alessandro Carlino
Andrea Negri
Andrea Muzzu
Andrea Tallillo
Antonio De Carlo
Bruno Carruolo
Carlo Canducci
Cakic Dragan
Claudio Bocchini
Cristian Sartori
Daniele Pace
Davide DI Benedetto
Enrico Chiavacci
Fabio Lega
Fabrizio Cheli
Franco Fransesini
Federico Zanetti
Fernando Volpe
German Elizalde
Giampiero Scartezzini
Gianni Negri
Ginetto Savi
Giorgio Casale
Giovanni Bernardini
Giuseppe Brocchini
Giuseppe Di Marco
Giuseppe Virgitto
Italo Feregotto
Ivano Franco
Lino Filippini
Luca Piccini
Luigi Sani
Marco Berettoni
Mario Galimberti
Massimo Icardi
Massimo Marchi
Massimo Montini
Massimo Stinco
Marco Smeriglio
Mauro Bellato
Mauro Panin
Mauro Toresi
Orazio Pappalardo
Pier Paolo Marcis
Renzo Cabras
Riccardo Barillari
Ugo Giberti

  Distrazioni Modellistiche

Unimog U 1300
Mercedes Unimog U 1300
Luca Navoni


I precedenti...

24 Hours Race Car
Ecto 1 - Ghostbusters

  Un figurino passo passo ...

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

  Newsletter

Inserisci la tua e-mail, sarai aggiornato sulle novità del sito!





Informativa sulla Privacy
  Editoriale

Perche' KitShow?

USS Missouri e Gato class submarine 1941

Riccardo Casati




Quando ho pensato di realizzare la corazzata, non mi andava l’idea di metterla su di un piedistallo ma la volevo vedere nel mare come è giusto che fosse... però allo stesso tempo volevo che si vedesse anche la sua parte immersa.
Decisi quindi di realizzare un apposito supporto in plexyglass dove avrei appoggiato la nave e sotto, il fondale marino; mi venne anche l’idea di mettere sotto di essa un sommergibile che la scortava anche se non so se nella realtà possa essere accaduto.
Ho utilizzato del plexy, spessore 4 millimetri da 900x220 millimetri dove avrei posizionato la nave e tutt'intorno dei pezzi alti 85 millimetri incollati sotto per sostenerla: in pratica un parallelepipedo di plexyglass trasparente senza il fondo.
Il fondale marino invece l'ho fatto con un pezzo di masonite (quella che si usa per fare il dietro dei mobili) tagliato in modo che si andasse a posizionare esattamente nel mio supporto e fissato sul basamento in legno del diorama.
Sulla masonite ho messo della sabbia incollata con vinavil, dei sassi e della spugna per fare il corallo, poi con l'aerografo ho dipinto il tutto: i coralli arancio, le alghe verdi e sulla sabbia ho creato delle onde che simulassero la luce del sole che arriva sul fondo, anche se credo che sia piuttosto improbabile che dove navigasse la Missouri, data la profondità del fondale, si potesse vedere questo effetto, però mi piaceva!!! Ho successivamente posizionato il mio sottomarino.




Per quanto riguarda il Gato, il kit della AFV, in scala 1/350 così come la Missouri, a mio parere è ben fatto.
La colorazione che ho riprodotto è quella classica che veniva adottata dai sommergibili US NAVY fino al 1941, dall’anno successivo invece non avevano più il fondo rosso.
Il sommergibile mi ha fatto tribolare non poco per il posizionamento delle fotoincisioni che non volevano attaccarsi.
Di solito uso il Super Attak Power Flex Gel; con questa colla mi trovo abbastanza bene, ma siccome la cianoacrilica subisce molto l'umidità atmosferica capitano dei giorni in cui non c’è nulla da fare, la colla non si attacca!!!
I tiranti superiori compresi nei componenti foto incisi, dopo averli attaccati sui due pali (anch'essi foto incisi) e sulla torretta del sommergibile mi sono reso conto che il tutto cedeva; ho dovuto mettere tutto in tensione aggiungendo due ulteriori tiri obliqui fatti con del filo da pesca da 0,18.






Per la verniciatura ho steso prima il primer e poi del nero sulle giunzioni e dove volevo creare un effetto più scuro.
Mascherando alternativamente la parte superiore ed inferiore ho utilizzato l’aerografo per dare il grigio e il rosso cercando di ottenere le ombreggiature scure che si vedono in prossimità delle giunzioni che compongono lo scafo.
Sul ponte ho praticato delle lavature nere per mettere in risalto i portelli e le rigature dello stesso , ne ho fatte altre con del colore rust ruggine sui fianchi per dare un aspetto più vissuto al tutto.
Dopo aver posizionato le decal, l’ho inserito nel diorama mettendo due pezzetti di plastica cilindrica trasparente per sorreggerlo; ho utilizzato il corallo per mascherare un po’ i due supporti.






Nella parte superiore doveva andare la mia nave, ho disegnato la sagoma sul plexy e con un seghetto alternativo ho ritagliato per bene dove volevo posizionarla facendo ben attenzione che la linea di galleggiamento della nave stesse circa 5 millimetri sopra il filo del plexy se no sarebbe risultata troppo bassa durante la realizzazione del mare.
Qui viene il bello; per fare il mare ho utilizzato del normalissimo silicone trasparente, colori acrilici (io uso Italeri) spatole, uno o due pennellini vecchi e alcool rosa.
Una volta deciso il colore del mare, ho mischiato con una spatola e a piccole dosi, per evitare che seccasse, silicone e poche gocce di colore; ho dato sfogo alla mia fantasia e ho creato le onde del mare.
Quando le onde mi sono sembrate ok, ho lasciato asciugare per qualche ora ed ho ripetuto l'operazione; stavolta con l’utilizzo del bianco per realizzare la schiuma delle onde; un suggerimento: utilizzando dei guanti in lattice e bagnandosi le dita con l'alcool si può modellare il silicone perché così facendo non si attacca.






A questo punto non restava che montare e verniciare la Nave; ho deciso di fare il camouflage Measure 32, Pattern 22D che era la colorazione utilizzata nel 44 che io adoro, ed è anche la più difficile da fare; c’era però un problemino non da poco: Tamiya ha ritirato dal mercato il kit Missouri raffigurante il modello dell'ultimo conflitto mondiale per mettere in commercio quello del 1992, scelta che non condivido affatto essendo io appassionato di tutt'altro periodo.






Trovando solo il kit "moderno", mi si poneva il dubbio se realizzarlo come da scatola Tamiya o se modificarla totalmente.
Alla fine non ho resistito e l'ho modificata, volevo la mia Missouri come era nel 44.
Ho ordinato il kit di fotoincisioni Eduard, molti particolari li ho autocostruiti, e pian piano, l'ho riportata nella sua versione originale secondo il mio parere; ci sono alcuni particolari che non sono riuscito a ricreare fedelmente ma tutto sommato sono soddisfatto, mi piace.






Tutti i gommoni di salvataggio sono autocostruiti non essendo presenti nel kit Tamiya.
Per realizzarli ho fatto una piccola dima della giusta dimensione e delle bacchette per saldatura a tig da 1,5; con le pinze ho attorcigliato attorno dei pezzetti di bacchetta ricreando degli anellini rettangolari, poi ho preso un foglio di grosso spessore per stampanti opaco, è un po’ più grosso di quello normale ma meno di un cartoncino e con l'attak ho incollato sopra gli anellini, ritagliato intorno con un cutter e rifinito bene con una lima.
Sono poi stati verniciati come si vedono nelle foto, ne ho fatti almeno una cinquantina, un bel lavoro!










Una volta ultimata la nave l'ho posizionata nel suo mare ed ho sistemato le onde e la schiuma tutt'intorno; ho realizzato una cupola di protezione, anch'essa in plexy, ed ora è nel mio soggiorno e adoro fermarmi a guardarla!!


Riccardo Casati

[Gallery]

19.04.2014




Commento di Dino Dall'Asta [20/04/2014]:
Vedo con piacere che abbiamo una affinità progettuale nelle ns. realizzazioni...
Ambientazione notevole:dal mio punto di vista avrei dato maggior respiro, aumentando l'altezza plexy/fondo. Certamente altre considerazioni e valutazioni ti hanno portato a questa esecuzione.
Ottimo anche l'inserimento dell'aereo idro.
Complimenti sinceri.

Commento di Navoni Luca [20/04/2014]:
Ciao Richy, bella l'idea di associare il sottomarino e la nave; che dire dal mio punto di vista davvero complimenti.... l'effetto del mare increspato rende tantissimo.... tanti particolari sul quale fermarsi ad osservare l'intera scena, bello anche il particolare dell'aereo che atterra in acqua.... sono curioso di vedere altre tue opere pubblicate sul sito, continua così...
Luca

Commento di Gianni [20/04/2014]:
Che lavorone ...molto bello , anche l'idea su come realizzare il mare ...dipingere e posizionare i figurini è stato difficile ? anche i piccoli aerei sono ben dettagliati bravissimo....l'unico appunto e che anche a me sembrano poco distanti i sue soggetti neve sommergibile.
Ciao
Gianni

Commento di Riccardo Casati [20/04/2014]:
Grazie dei commenti. In effetti il fondale è un po' bassino ma siccome la nave è posta sulla mensola in soggiorno, se l'avessi fatto troppo alto non si sarebbe vista poi la nave in tutta la sua completezza. Non ho avuto molti problemi nel dipingere i marinai perchè essendo piccoli (5 mm) non è stato necessario fare tutti i particolari.

A presto, Riccardo

Commento di annamaria [24/04/2014]:
E' mio figlio e sono veramente orgogliosa del suo impegno nel modellismo aspettatevi di verdere altre 2 pubblicazioni da lui fatte e ultimate che veramente sono maestose e stupende poi leggerò i vostri commenti è la sua passione e ci mette tutto il cuore nel realizzarle vi ringrazio dei vostri apprezzamenti molte molte grazieeee un abbraccio a tutti

Commento di Alby Starkiller [26/04/2014]:
ciao Riccardo!
magnifica realizzazione! da togliere il fiato!
COMPLIMENTISSIMI!!! ;)
a presto.
Un saluto.
Alby.

Commento di Riccardo Casati [06/05/2014]:
Grazie a tutti per i commenti ai miei lavori ne sono felicissimo .... ho ancora qualcosa da postare fra un po ...intanto vi ringrazio ancora ...Riccardo

Commento di francesco pozzessere [06/03/2015]:
Un capolavoro! Complimenti

Commento di Francesco [09/10/2015]:
gran bel modellino ma purtroppo non è fedele alla realtà..mancano tutta una serie di mitragliatrici minori e te lo posso assicurare perchè io ho il modello vecchio della tamiya..grosso errore averlo tolto dal commercio



Puoi inserire un commento su questo articolo

    Nome

    E-mail

Visualizza la mia e-mail nel commento Si No


Avvertimi su eventuali aggiornamentiSi No