Galleries

Alby Starkiller
Alessandro Gennari
Alessandro Tulli
Angelo Battistelli
Antonio Caramia
Antonino Mazzù
Bruno Lucchini
Cristiano Montagnani
Dino Dall'Asta
Enrico Calanchini
Enrico Macchi
Ezio Bottasini
Fabio Bonatti
Federico Toselli
Francesco Sasso
Francesco Sbarile
Franco Corti
Gerardo Quarello
Giampaolo Bianchi
Giorgio Brigà
Giorgio Sassi
Giovanni Olivero
Gianluca Giora
Giuseppe Giovenco
Giuseppe Mazza
Giuseppe Pino Penna
Junio de Angelis
Lauro Bonfà
Lorenzo Evangelista
Luca Navoni
Luigi Cuccaro
Luigi Gandini
Marco Bracchitta
Marco Manzo
Marco Vergani
Marco Rondinelli
Mario Bentivoglio
Mario Galimberti
Mario Capuano
Massimo Cerrato
Massimo M. De Luca
Matteo Nespoli
Mauritius Pictor
Mauro Zanchi
Maurizio Ugo
Mauro Rota
Michelangelo Galli
Michele Morelli
Michele Pelizzola
Natale Lapedota
Paolo Solvi
Pier Giuseppe Sopegno
Riccardo Casati
Robeto Colaianni
Roberto Gallo
Pietro Ballarini
Sierra Charlie
Stefano Deliperi
Stefano Lana
Valter Vaudagna
Vito De Palo

Adriano Costa
Alessandro Carlino
Andrea Negri
Andrea Muzzu
Andrea Tallillo
Antonio De Carlo
Bruno Carruolo
Carlo Canducci
Cakic Dragan
Claudio Bocchini
Cristian Sartori
Daniele Pace
Davide DI Benedetto
Enrico Chiavacci
Fabio Lega
Fabrizio Cheli
Franco Fransesini
Federico Zanetti
Fernando Volpe
German Elizalde
Giampiero Scartezzini
Gianni Negri
Ginetto Savi
Giorgio Casale
Giovanni Bernardini
Giuseppe Brocchini
Giuseppe Di Marco
Giuseppe Virgitto
Italo Feregotto
Ivano Franco
Lino Filippini
Luca Piccini
Luigi Sani
Marco Berettoni
Mario Galimberti
Massimo Icardi
Massimo Marchi
Massimo Montini
Massimo Stinco
Marco Smeriglio
Mauro Bellato
Mauro Panin
Mauro Toresi
Orazio Pappalardo
Pier Paolo Marcis
Renzo Cabras
Riccardo Barillari
Ugo Giberti

  Distrazioni Modellistiche

Unimog U 1300
Mercedes Unimog U 1300
Luca Navoni


I precedenti...

24 Hours Race Car
Ecto 1 - Ghostbusters

  Un figurino passo passo ...

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

  Newsletter

Inserisci la tua e-mail, sarai aggiornato sulle novità del sito!





Informativa sulla Privacy
  Editoriale

Perche' KitShow?

Carro Fiat 3000

Sviluppo, tecnica, impiego

A. & A. Tallillo e D. Guglielmi - GMT Gruppo Modellistico Trentino – 2018


Nell’ambito della documentazione relativa ai corazzati italiani, questo volume, finalmente, copre una "lacuna" che gli appassionati aspettavano da tempo.
Nel ripercorrere gli aspetti storici e tecnici che portarono alla produzione in serie del FIAT 3000 viene raccontata, in pratica, la nascita del carrismo italiano e gli autori, i fratelli Tallillo e Daniele Guglielmi, eseguono questa operazione in modo competente e dettagliato.


Carro Fiat 3000

Nella prima parte del volume, dopo il dovuto riconoscimento carro francese FT che, di fatto, fu la base di partenza per il successivo sviluppo del FIAT 3000, viene preso in esame il modello 21 in tutte le sue varianti per poi analizzare la successiva versione migliorata: il modello 30.
Dopo le valutazioni dei modelli, viene descritto il loro utilizzo nei reparti operativi nel periodo 1922-1935 e 1936-1943 ripercorrendo le fasi della meccanizzazione del Regio Esercito.
Questa prima parte del volume contiene la maggior parte delle immagini storiche, degne testimonianze a supporto di una narrazione che fa uso anche di tabelle riassuntive e disegni in bianco e nero dei modelli.
La seconda sezione del volume riporta una dettagliata descrizione del le colorazioni, contrassegni e distintivi per concludersi con una analisi degli elementi delle uniformi dei carristi negli anni ‘30 e ’40; anche in questo caso, immagini storiche e disegni sono a corredo.
L’ultima parte, dedicata ai profili e ai dettagli di colorazione è quella decisamente più importante dal punto di vista modellistico.
Le tavole a colori stupiranno il lettore fornendo una fonte di ispirazione sorprendente, non limitata nella visione dei camuflage italiani ma estesa ad alcuni modelli forniti a eserciti stranieri, in particolare Cina, Ungheria e Lettonia.


Carro Fiat 3000

Il consiglio che mi sento di dare è quello di non soffermarsi su di una copertina non proprio accattivante ma approfittare del grande lavoro fatto dagli autori per fruire di un opera completa ed esaustiva che non deluderà le aspettative.

Giaba

14.11.2018





Puoi inserire un commento su questo articolo

    Nome

    E-mail

Visualizza la mia e-mail nel commento Si No


Avvertimi su eventuali aggiornamentiSi No