Galleries

Alby Starkiller
Alessandro Gennari
Alessandro Tulli
Angelo Battistelli
Antonio Caramia
Antonino Mazzù
Cristiano Montagnani
Dino Dall'Asta
Enrico Calanchini
Enrico Macchi
Ezio Bottasini
Fabio Bonatti
Federico Toselli
Francesco Sasso
Francesco Sbarile
Franco Corti
Gerardo Quarello New
Giampaolo Bianchi
Giorgio Brigà
Giorgio Sassi
Giovanni Olivero
Gianluca Giora
Giuseppe Giovenco
Giuseppe Pino Penna
Junio de Angelis
Lauro Bonfà
Lorenzo Evangelista
Luca Navoni
Luigi Cuccaro
Luigi Gandini
Marco Bracchitta
Marco Manzo
Marco Vergani
Marco Rondinelli
Mario Bentivoglio
Mario Galimberti
Mario Capuano
Massimo Cerrato
Massimo M. De Luca
Matteo Nespoli
Mauritius Pictor
Mauro Zanchi
Maurizio Ugo
Mauro Rota
Michelangelo Galli
Michele Morelli
Michele Pelizzola
Natale Lapedota
Paolo Solvi
Pier Giuseppe Sopegno
Riccardo Casati
Robeto Colaianni
Roberto Gallo
Pietro Ballarini
Sierra Charlie
Stefano Deliperi
Stefano Lana
Valter Vaudagna
Vito De Palo

Adriano Costa
Alessandro Carlino
Andrea Negri
Andrea Muzzu
Andrea Tallillo
Antonio De Carlo
Bruno Carruolo
Carlo Canducci
Cakic Dragan
Claudio Bocchini
Cristian Sartori
Daniele Pace
Davide DI Benedetto
Enrico Chiavacci
Fabio Lega
Fabrizio Cheli
Franco Fransesini
Federico Zanetti
Fernando Volpe
German Elizalde
Giampiero Scartezzini
Gianni Negri
Ginetto Savi
Giorgio Casale
Giovanni Bernardini
Giuseppe Brocchini
Giuseppe Di Marco
Giuseppe Virgitto
Italo Feregotto
Ivano Franco
Lino Filippini
Luca Piccini
Luigi Sani
Marco Berettoni
Mario Galimberti
Massimo Icardi
Massimo Marchi
Massimo Montini
Massimo Stinco
Marco Smeriglio
Mauro Bellato
Mauro Panin
Mauro Toresi
Orazio Pappalardo
Pier Paolo Marcis
Renzo Cabras
Riccardo Barillari
Ugo Giberti

  Distrazioni Modellistiche

Unimog U 1300
Mercedes Unimog U 1300
Luca Navoni


I precedenti...

24 Hours Race Car
Ecto 1 - Ghostbusters

  Un figurino passo passo ...

Enrico V


Enrico V

  Primi Passi ...

Sherman


Realizzare uno Sherman

  Newsletter

Inserisci la tua e-mail, sarai aggiornato sulle novità del sito!





Informativa sulla Privacy
  Quick Articles...

Mohawk Warrior 1700
Mohawk Warrior 1700

  Editoriale

Perche' KitShow?

Caproni CA 314 - Enrico Calanchini

Un ricognitore per tutte le stagioni




Il Caproni Ca 314 era un bimotore da ricognizione multiruolo ad ala bassa prodotto dall'azienda italiana Cantieri Aeronautici Bergamaschi (CAB) gruppo Caproni di Ponte San Pietro (Bergamo) negli anni trenta.
Evoluzione dell'originario Ca 310 libeccio, (poi 311-312-313) venne utilizzato dalla Regia Aeronautica, anche nel ruolo di bombardiere leggero, dalla seconda metà degli anni trenta fino alla fine della seconda guerra mondiale.
Fu presente in più versioni su tutti i fronti, dall'Africa alla Russia e nei Balcani, complesso da pilotare e vulnerabile anche se discretamente armato, non era molto amato dagli equipaggi che lo portarono in combattimento.




Caratteristiche:
    Equipaggio: 3 uomini
    Esemplari: 425
    Lunghezza: 11,80 mt
    Apertura alare: 16,65 mt
    Altezza: 3,70 mt
    Sup. alare: 39,20 mq
    Peso a vuoto: 4560 Kg
    peso max al decollo: 6.620 Kg
    Capacità: 2.500 Kg
    Motori: 2 Isotta Fraschini Delta Rc 35
    Potenza: 730 CV ciascuno
    Veocità max: 395 Kmh
    Autonomia: 1.690 Km
    Mitragliatrici: 1 Breda Safat da 7,7 mm / 3 o 4 Breda Safat da 12,7 mm
    Bombe: 385 Kg.
(Dati tratti da Wikypedia)


Caproni CA 314

Il modello, ormai da tempo esposto nella mia vetrina è l'arcinoto e datato kit Italeri da tempo sul mercato, un kit onesto nel complesso, afflitto da alcune inesattezze peraltro corregibili senza incorrere in modifiche impegnative, che risiedono in prima analisi nella reincisione delle pannellature in positivo peculiari al tempo in cui fu messo in commercio, alla maggior parte dei kit nel panorama modellistico, altre modifiche da effettuare necessariamente, sono la stuccatura del portello d'accesso destro sulla fusoliera perché al vero inesistente, lasciando le sole vetrature, l'applicazione dei tubi di scarico ignorati dagli stampisti, e altri dettagli che non stò ad elencare; per quanto riguarda gli interni mi sono servito del set fotoinciso della RCR, purtroppo non ho potuto fotografarli dato che in quel periodo non possedevo ne fotocamera adatta ne PC, me ne rimane perciò solo il ricordo.




Altre correzioni che avrei dovuto fare, ma che non feci per non rischiare di compromettere il risultato, riguardano il dorso della fusoliera da arrotondare un poco essendo piatto e una leggera rotazione all'indietro del piano verticale di coda, errori che ad occhio nudo non si notano.
I colori verde oliva scuro e grigio azzurro chiaro sono smalti Humbrol, le decals provengono da foglio Sky identificandolo come appartenente alla 57^ Sq. 32º Gr. 10º St. M.M. sconosciuta, in Sicilia nel 1943.


Caproni CA 314

La Special Hobby ha recentemente commecializzato i kit del 311 e 313 di ottima fattura che sembra non abbisognino di provvedimenti correttivi simili, esaminandoli mi sono reso conto dei progressi fatti da allora in fatto di tecniche di stampa, tuttavia a tutt'oggi dai kit nostrani si può ancora ottenere con un pò d'impegno un risultato rispettabile a costi contenuti.




Enrico Calanchini

[Gallery]

20.05.2017



Commento di Valter vaudagna [22/05/2017]:
Bravo Enrico, un altro bel modello Regia, li ho entrambi Italeri e Special Hobby, Italeri antico, bisognoso di cure... Special più moderno ma anche lui non senza pecche... vita difficile per chi fa aeroplani Regia Aeronautica

Commento di giampaolo bianchi [22/05/2017]:
CARO ENRICO UN ALTRO SPLENDIDO MODELLO..INVIDIO GLI " ARTISTI" COME TE CHE IN UNA SCALA COSI' PICCOLA..RENDONO COME IN 1; 24|!!!
INOLTRE COMPLIMENTI PER L'ESTREMA PULIZIA DELLE SUPERFICI VETRATE..MIO GRANDE INCUBO!!
COMPLIMENTONI E UN GRANDE ABBRACCIO.
GIAMPAOLO

Commento di Lauro Bonfà [22/05/2017]:
Ciao Enrico e complimenti per questo bellissimo modello di Italica memoria. Ammiro i tuoi modelli e leggo i tuoi Report sempre con vivo interesse e quanta nostalgia nel rivedere la vecchia scatola ancora firmata Italaerei. Al prossimo. Lauro.

Commento di Dino Dall'Asta [22/05/2017]:
Bel lavoro...sinceri complimenti!
Dino

Commento di ezio bottasini [23/05/2017]:
Ciao Enrico, caro vecchio Ca 314 Italaeri, mi associo alla nostalgia di Lauro, la memoria va alla mia gioventù.....Bello visto la base di partenza.
Tantissimi complimenti Ezio

Commento di Enrico Calanchini [23/05/2017]:
Grazie di cuore amici per gli apprezzamenti sempre graditi che esprimete ad ogni mio esordio.
Un saluto e un abbraccio Enrico

Commento di Vito [23/05/2017]:
Ciao Enrico
Davvero un bel modello!
Complimenti
Grazie per la condivisione e grazie per avermi riportato indietro con la memoria di uno dei miei primi kit al quale ho messo mano da ragazzino A presto Vito



Puoi inserire un commento su questo articolo

      Nome

      E-mail

Visualizza la mia e-mail nel commento Si No


Avvertimi su eventuali aggiornamentiSi No